Geometria del Male, di Sigismondo Panvini

347
311

Geometria del male. Di Sigismondo Panvini. Ed. Punto di Incontro.

Consigliamo la lettura di un libro interessantissimo. Un romanzo che, però, non è un romanzo. Geometria del male, di Sigismondo Panvini.

Alcuni dei pezzi più significativi per invogliarvi alla lettura.

Weishaupt (il fondatore degli illuminati) elaborò nel 1770 “Il nuovo testamento di Satana” e nel 1773 insieme a Mayer Amschel Rotschild mise a punto il piano per instaurare il Novus ordo Seculorum, una nuova era luciferina.

L’organizzazione aveva una struttura piramidale e diversi gradi di iniziazione. Uno degli aspetti più innovativi era l’aggiunta di tre gradi inferiori a cui potevano accedere un gran numero di adepti che in realtà non venivano iniziati ai veri misteri della setta. L’apertura della società alla gente comune permise di influenzare la società in tutte le sue componenti.
Weishaupt reclutò anche le donne.

Pag. 48: Il rito egiziano, di cui Cagliostro era divenuto Gran Cofto, doveva la sua ispirazione ai testi dell’egiziano Ermete Trismegisto, che recuperati, tradotti in arabo e commentati avevano aperto le porte allo straordinario pensiero sufi, le cui correnti germinarono nell’Asia centrale e vennero da lì diffuse in tutto il mondo. Il Gran Cofto aveva come sigillo un serpente con una mela in bocca, ritto sulla coda a formare una S, trafitto da parte a parte da una freccia che formava una I. Il monogramma SI significa Superieur Inconnu (superiore sconosciuto) (da notare che il simbolo è identico a quello del dollaro: NDR).
Cagliostro negherà la “Scienza della storia” di GB Vico, opponendo una teoria che interpretava, invece, la storia come una sorta di eventi intellegibili solo a chi fosse capace di compiere un percorso spirituale per penetrare con gli occhi della mente spazi infiniti.
In breve gli illuminati assunsero il controllo di tutti gli ordini più importanti sino a creare una rete di società segrete. Il loro progetto era di creare la divisione delle masse attraverso la politica, l’economia, la religione, l’etnia; corrompere i politici, scegliere i governanti tra i più servili e sottomessi; avere il controllo dell’istruzione per indirizzare i giovani; controllare la stampa; abituare le masse a vivere delle apparenze per soddisfare solo il loro piacere (pag. 50).

Pag. 54: Secondo Von Hund, prima di salire sulla pira De Molay (l’ultimo maestro templare) aveva nominato il suo successore. Ciò testimonia che l’organizzazione templare era sopravvissuta per sette secoli dal rogo di Jacques de Molay, diventando da Ordine dell’Antica Confraternita dei Rosacroce, fondato in Scozia da Roberto Bruce, a ordine della Stretta osservanza Templare, diffusosi in Francia, Germania e Italia, fino alla Massoneria, all’ordine dei cavalieri eletti Cohen, al Martinismo dove, nella più assoluta segretezza, avevano continuato a essere consacrati Milites Christi, per l’espletamento della difficile missione tradere lucem.

55: Clinton era stato preparato dall’elitario Rhodes Group a diventare presidente fin dalla giovinezza.

66: La democrazia, rispecchiando i modelli geometrici diagrammatici tanto cari al collegio invisibile e alla Royal Society, è una vera e propria geometria del male. Ecco spiegato perché, nei ritratti delle alte gerarchie massoniche, la Bibbia, insieme al compasso e alla squadra, è sempre bene in evidenza. La Bibbia è il codice della massoneria, che deve essere interpretato come un percorso a ritroso dell’intera storia umana, che comincia da Mosè e si conclude con la creazione, preceduta da un tragico diluvio.

72: Il processo ai Templari ha assodato che in seno all’ordine vi era un disegno di unificazione del mondo con un nuovo ordinamento sociale.

86: A Guglielmo III si deve la nascita della Banca d’Inghilterra, seconda tappa dello sviluppo del sistema bancario globale, condizione necessaria per portare pochissimi uomini al controllo totale dell’umanità.

Fu proprio il carattere internazionale delle banche dei Rothschild, che conferì loro dei vantaggi unici sulle banche nazionali e sui governi. I legislatori e i parlamenti nazionali avrebbero potuto, e dovuto, limitare questi vantaggi, ma non lo fecero.
Questa situazione è rimasta inalterata per quanto riguarda le banche internazionali dei nostri tempi, e costituisce la spinta verso un governo mondiale.

101: Pochissimi uomini sono riusciti a dominare per intero il mondo attraverso il controllo delle banche e delle attività produttive. Si tratta di una semplice causalità o di una lunga strategia pazientemente perseguita attraverso secoli e millenni?

I superiori Incogniti ,seguendo un protocollo segreto stavano semplicemente trasformando (negli USA) un controllo palese in uno occulto, molto più penetrante ed efficace. Mentre l’impero di sua maestà veniva smantellato, essi istituirono nelle ex colonie una rete di società segrete, attraverso cui potevano manovrare l’economia e la politica avviando un controllo sempre più invasivo e capillare del genere umano.
Il consolidamento del loro potere è stato reso possibile grazie alla mafia e alle organizzazioni criminali, da loro direttamente o indirettamente controllate, le quali hanno esteso la loro rete ponendo sotto tutela settori obliqui della società, le cosiddette zone grigie dell’economia (prostituzione, traffici illeciti, gioco d’azzardo). Con la complice indifferenza dei poteri legali e istituzionali le banche sono diventate essenziali per la loro strategia di potere, in quanto la gestione delle grandi masse finanziarie che provenivano da quegli ambiti veniva affidata al sistema bancario.
Ciò ha messo i superiori Incogniti nella condizione di manipolare le istituzioni democratiche, che avevano provveduto a sostituire le antiche monarchie. La produzione legislativa veniva facilmente orientata inserendo ai vertici politici e di governo uomini asserviti ai loro biechi disegni.

121: Il fatturato globale delle organizzazioni malavitose oggi supera di gran lunga il PIL di tutte le nazioni dell’Africa e dell’America latina messe insieme.

Gli illuminati, i Superiori Incogniti, chiamateli come volete, sono coloro che hanno rivestito da sempre posizioni di vertice assoluto nel mondo. Costoro sono pochissimi e appartengono ad alcune delle più antiche e ricche famiglie del mondo, la cui caratteristica è quella di rimanere nascosti agli occhi del grande pubblico.
Il loro albero genealogico va indietro di migliaia di anni; sono molto attenti a mantenere il loro legame di sangue, di generazione in generazione senza interromperlo mai, per nessuna ragione, arrivando persino a uccidere chi della loro stirpe dovesse mai trasgredire un simile imperativo.
Il loro potere risiede nell’economia. Controllano tutte le banche Internazionali, il settore petrolifero e tutti i più potenti settori industriali e commerciali ma, soprattutto, comandano direttamente e indirettamente, attraverso uomini da loro indicati, la maggior parte dei governi occidentali e degli organismi internazionali (primo tra tutti l’ONU, la Banca mondiale e il Fondo Monetario Internazionale, l’Unione Europea). In realtà il loro vero obiettivo è quello di formare un’organizzazione che possa attivamente contribuire ai disegni per la costituzione di un nuovo ordine mondiale, e di un governo mondiale entro la fatidica data del 2012.
…..
William Cooper, un anziano sottufficiale dei Servizi Segreti della marina statunitense, nel suo libro “Behold a pale horse” parla del pensiero e della strategia adottati dal comitato politico del gruppo Bilderberg, basandosi su un documento programmatico del maggio 1979 in possesso dei Servizi di informazione della Marina Statunitense e da lui ritrovato nel 1986, dal titolo quanto mai significativo: “Armi silenziose per delle guerre tranquille”, un vero manuale per soggiogare il mondo intero attraverso il controllo dell’economia. Il documento richiama i documenti scritti da Weishaupt e Rotschild.
Le banche, da sempre strettamente legate a spregiudicati affaristi, hanno da sempre finanziato traffici illeciti, contrabbando, speculazioni essendo unicamente interessate agli immensi profitti che gli investimenti possono fruttare.
La speculazione finanziaria, il traffico di armi, di organi umani, di materiale tossico e radioattivo, la prostituzione, il commercio di droga perciò sono divenute il principale canale di impiego finanziario di grandi banche mondiali e persino di governi: essi avrebbero addirittura il compito di riciclare e ripulire gli immensi profitti che da tali attività derivano,

125: La Trilaterale ha collocato i suoi uomini nei settori al vertice dei governi occidentali per realizzare i suoi programmi. Tra di essi in Italia figurano Romano Prodi, Carlo Azeglio Ciampi, Mario Monti, Renato Ruggiero ex direttore generale del WTO ed ex ministro degli esteri del governo Berlusconi e lo stesso Silvio Berlusconi, ex Presidente del Consiglio, Ottaviano del Turco, ex segretario nazionale CGIL, ex Presidente della commissione nazionale antimafia ed ex Ministro delle finanze; Giuseppe Gazzoni Frascara, ex presidente Industrie Alimentari, Arrigo levi, giornalista del Corriere della Sera e politico, Sergio Romano, ex ambasciatore ed editorialista, Margherita Boniver, Carlo De Benedetti, Giorgio la Malfa, Giorgio De Michelis, Giorgio Benvenuto. E altri….

Nei tempi antichi gli uomini del denaro vivevano ai bordi della società, mal sopportati per le loro ruberie e per le loro usure. A partire dalle grandi rivoluzioni Americana e Francese essi hanno rialzato la testa, acquisito potere, condizionato progressivamente tutto e tutti, rimanendo sempre dietro le quinte a manovrare fili.
E’ emblematico, in tal senso, il favore che la Trilaterale ha sempre accordato alla sinistra italiana dalla metà degli anni 70 fino all’appoggio fornito dal governo Prodi.

Si tratta di una grande congiura ordita contro il mondo, l’antica cospirazione sinarchica, riciclata in versione moderna che ha come fine quello di impadronirsi del governo del mondo.

Quello che dobbiamo fare è capire il perché…

Qui finisce la prima parte del libro. La seconda è più difficile e richiede un minimo di conoscenze di esoterismo, altrimenti risulta incomprensibile.
Buona lettura.

******

PS. Splendido, nel libro, è la descrizione di come il successo delle imprese di Garibaldi dipese dalla massoneria, altrimenti 1000 uomini non avrebbero mai potuto raggiungere il risultato che fu effettivamente conseguito.

Della stessa casa editrice consigliamo anche: La congiura degli illuminati, di Renè Chandelle.

347 Commenti

  1. Ciao Paolo e Buone feste sia a te che a Solange.
    E’ un libro che conosco da quasi un’annetto, ma che ancora non ho acquistato.
    Se non sbaglio è stato recensito in un numero dell’anno in corso sulla rivista NEXUS.
    Già il titolo è interessante e senz’altro lo sarà anche nei contenuti.
    Da acquistare.
    Ancora Buone Feste.

    Luca

  2. Dichiarazione di Alexander Marius Jacob davanti ai giudici – 8 marzo 1905

    Signori, adesso sapete chi sono: un ribelle che vive del ricavato dei suoi furti. Di più. Ho incendiato diversi alberghi e difeso la mia libertà contro la’aggrasione degli agenti del potere. Ho messo a nudo tutta la mia esistenza di lotta e la sottometto come un problema alle vostre intelligenze. Non riconoscendo a nessuno il diritto di giudicarmi, non imploro né perdono né indulgenza. Non sollecito ciò che odio e che disprezzo. Siete i più forti, disponete di me come meglio credete. Ma prima di separarci, lasciatemi dire l’ultima parola…

    Avete chiamato un uomo: ladro e bandito, applicate contro di lui i rigori della legge e vi domandate se poteva essere differentemente. Avete mai visto un ricco farsi rapinatore? Non ne ho mai conosciuti. Io, che non sono né ricco né proprietario, non avevo che queste braccia e un cervello per assicurare la mia conservazione, per cui ho dovuto comportarmi diversamente. La società non mi accordava che tre mezzi di esistenza: il lavoro, mendicità e il furto. Il lavoro, al contrario di ripugnarmi, mi piace. L’uomo non può fare a meno di lavorare: i suoi muscoli, il suo cervello, possiede un insieme di energie che deve smaltire. Ciò che mi ripugnava era di sudare sangue e acqua per un salario, cioè di creare ricchezze dalle quali sarei stato sfruttato. In una parola mi ripugnava di consegnarmi alla prostituzione del lavoro. La mendicità è l’avvilimento, la negazione di ogni dignità. Ogni uomo ha il diritto di godere della vita. “Il diritto a vivere non si mendica, si prende”.

    Il furto è la restituzione, la ripresa di possesso. Piuttosto di essere chiuso in un’officina come in una prigione, piuttosto di mendicare ciò a cui avevo diritto, ho preferito insorgere e combattere faccia a faccia i miei nemici, facendo la guerra ai ricchi e attaccando i loro beni. Comprendo che avreste preferito che fossi sottomesso alle vostre leggi, che operaio docile avessi creato ricchezze in cambio di un salario miserabile. e che, il corpo sfruttato e il cervello abbrutito, mi fossi lasciato crepare all’angolo di una strada. In quel caso non mi avreste chiamato “bandito cinico” ma “onesto operaio”. Adulandomi mi avreste dato la medaglia al lavoro. I preti promettono un paradiso ai loro fedeli, voi siete meno astratti, promettete loro un pezzo di carta.

    Vi ringrazio molto di tanta bontà, di tanta gratitudine. Signori! Preferisco essere un cinico cosciente dei suoi diritti che un automa, una cariatide.

    Dal momento in cui ebbi possesso della mia coscienza mi sono dato al furto senza alcuno scrupolo. Non accetto la vostra pretesa morale che impone il rispetto della proprietà come una virtù, quando i peggiori ladri sono i proprietari stessi.

    Ritenetevi fortunati che questo pregiudizio ha preso forza nel popolo, in quanto è proprio esso il vostro miglior gendarme. Conoscendo l’impotenza della legge, o per meglio dire, della forza, ne avete fatto il più solido dei vostri protettori. Ma state accorti, ogni cosa finisce. Tutto ciò che è costruito dalla forza e dall’astuzia, l’astuzia e la forza possono demolirlo.

    Il popolo si evolve continuamente. Istruiti in queste verità, coscienti dei loro diritti, tutti i morti di fame, in una parola tutte le vostre vittime, si armeranno di un “piede di porco” assalendo le vostre case per riprendere le ricchezze che hanno creato e che voi avete rubato. Riflettendo bene, preferiranno correre ogni rischio invece di ingrassarvi gemendo nella miseria. La prigione…i lavori fozati, la prigione…non sono prospettive troppo paurose di fronte ad un’intera vita di abbruttimento, piena di ogni tipo di sofferenze. Il ragazzo che lotta per un pezzo di pane nelle viscere della terra senza mai vedere brillare il sole, può morire da un momento all’altro vittima di un’esplosione di grisou. Il lavoratore che lavora sui tetti, può cadere e ridursi in briciole. Il marinaio conosce il giorno della sua partenza, ignora quando farà ritorno. Numerosi altri operai contraggono malattie fatali nell’esercizio del loro mestiere, si sfibrano, s’avvelenano, s’uccidono nel creare tutto per voi. Fino ai gendarmi, ai poliziotti, alle guardie del corpo, trovano spesso la morte nella lotta ai vostri nemici.

    Chiusi nel vostro egoismo, restate scettici davanti a questa visione, non è vero? Il popolo ha paura, voi dite. Noi lo governiamo con il terrore della repressione; se grida, lo gettiamo in prigione; se brontola, lo deportiamo, se si agita lo ghigliottiniamo. Cattivo calcolo, Signori credetemi. Le pene che infliggete non sono un rimedio contro gli atti della rivolta. La repressione invece di essere un rimedio, un palliativo, non fa altro che aggravare il male.

    Le misure coercitive non possono che seminare l’odio e la vendetta. È un ciclo fatale. Del resto, fin da quando avete cominciato a tagliare teste, a popolare le prigioni e i penitenziari, avete forse impedito all’odio di manifestarsi? Rispondete! I fatti dimostrano la vostra impotenza. Per quanto mi riguarda sapevo esattamente che la mia condotta non poteva avere altra conclusione che il penitenziario o la ghigliottina, eppure, come vedete, non è questo che mi ha impedito di agire. Se mi sono dato al furto non è per guadagno o per amore del denaro, ma per una questione di principio, di diritto. Preferisco conservare la mia libertà, la mia indipendenza, la mia dignità di uomo, invece di farmi l’artefice della fortuna del mio padrone. In termini più crudi, senza eufemismi, preferisco essere ladro che essere derubato.

    Certo anch’io condanno il fatto che un uomo s’impadronisca violentemente e con l’astuzia del frutto dell’altrui lavoro. Ma è proprio per questo che ho fatto la guerra ai ricchi, ladri dei beni dei poveri. Anch’io sarei felice di vivere in una società dove ogni furto sarebbe impossibile. Non approvo il furto, e l’ho impiegato soltanto come mezzo di rivolta per combattere il più iniquo di tutti i furti: la proprietà individuale.

    Per eliminare un effetto, bisogna, preventivamente, distruggere la causa. Se esiste il furto è perché “tutto” appartiene

    solamente a “qualcuno”. La lotta scomparirà solo quando gli uomini metteranno in comune gioie e pene, lavori e ricchezze, quando tutto apparterrà a tutti.

    Anarchico rivoluzionario, ho fatto la mia rivoluzione, L’anarchia verrà!

    Alexandre Marius Jacob

  3. In merito al testo citato “Armi silenziose per delle guerre tranquille” ovvero “Quite weapons for quite wars” di cui potere trovare copia in questo sito:

    http://www.scribd.com/doc/6474491/Quite-Weapons-for-Quite-Wars

    Il testo cita come i Rothshild abbiano trovato un modello matematico per prevedere il mercato e determinare le guerre o le depressioni.

    Il trucco è basato sul considerare la moneta come energia, ovvero 1$ come un elettrone. Dopo di che si utilizzano i componenti dell’elettrotecnica nel seguente modo:
    1) le capacità rappresentano le materie prime e le banche
    2) le induttanze rappresentano l’industria del terziario, ovvero i servizi
    3) le resistenze rappresentano i prodotti finiti

    Utilizzando le stesse equazioni complesse dell’elettrotecnica si possono prevedere i flussi di energia da un componente ad un altro nel tempo.

    Il modello rispecchierà i flussi monetari che fluiscono dal settore minerario a quello di trasformazione industriale a quello dei servizi il tutto rapportato con il polmone (condensatore) bancario.

    Per i Rothshild non siamo persone, ma solo componenti di un circuito e i soldi che abbiamo in mano la carica energetica che deve fluire attraverso di noi che come consumatori rappresentiamo solo i componenti passivi e dissipativi del circuito.

    Attraverso sistemi di equazioni sempre più complesse si può fornire un sistema deterministico e non statistico per definire i flussi da un industria all’altra definendo attraverso un modello black-box le connessioni ai morsetti e la funzione di trasferimento associata dell’elemento del circuito elettrico.

    E’ un documento soprendente e devastante (per chi come me ha studiato elettronica) da leggere attentamente per comprendere a che livello di perversione possono arrivare gli esponenti del cosiddetto popolo eletto, che partoriscono mostri finanziari come Madoff che attraverso una banale piramide di tipo multi-level-network riescono ad ingoiare 50 miliardi di dollari in una volta sola.

    Vi suggerisco da dare un occhiata anche a questi articoli:

    UNA NUOVA SHOAH di Gianluca Freda
    http://blogghete.blog.dada.net/post/1207045068/UNA+NUOVA+SHOAH

    L’AFFARE MADOFF: UNA GUIDA PER L’ANTISEMITA PERPLESSO di Israel Shamir
    http://blogghete.blog.dada.net/post/1207045866/I+SOMMERSI+E+I+TRUFFATI

  4. A proposito di soldi, avete seguito il consiglio del nano di m..a. Bene, anzi male…dormite preoccupati, che l’Argentina è vicina:

    Milano Finanza
    Numero 249 pag. 5 del 16/12/2008

    Btp, gli specialisti disertano le aste
    PRIMO PIANO
    Di Stefania Peveraro

    Ben due aste Btp per specialisti su tre ieri sono andate deserte, mentre la terza ha visto una richiesta di solo poco più di un terzo dell’ammontare offerto. Un buco nell’acqua insomma per il Tesoro, che non è riuscito a collocare la 6° e 7° tranche da 150 milioni di euro.

  5. LE PREMONIZIONI DELLA GRANDE CRISI DI PINO CABRAS

    …Possiamo solo immaginare quale sarebbe stato lo sguardo di Sylos Labini di fronte al pauroso grafico che segue, che mostra l’aumento della base monetaria negli Stati Uniti a partire dalla prima guerra mondiale. Alti e bassi, com’è ovvio. Eppure mai – neanche durante la costosissima seconda guerra mondiale – la Federal Reserve aveva osato espandere la crescita della base monetaria a tassi del 300% su base annua, come è avvenuto nel 2008. Praticamente un asintoto.

    Tutta questa immane massa di moneta resta oggi disperatamente congelata nei buoni del tesoro statunitensi. Poiché oggi questi buoni perdono meno rispetto ad investimenti alternativi, le banche li comprano, anche per mostrarsi meno avventuriste rispetto al passato. Il fatto è che se i buoni del tesoro a breve non rendono o addirittura fanno perdere qualcosa, tanto vale ricorrere al vecchio materasso: non guadagni interessi da una banconota, ma di sicuro non ne perdi. Nessuno presta denaro, e questo per ora si traduce in deflazione. Ma per quanto? L’acquisto dei titoli del debito pubblico statunitense è l’ennesima bolla, forse la più devastante delle “bolle atomiche”.

    Nel corso del 2009 gli Stati Uniti per poter sperare di reggere in qualche modo dovranno emettere nuovi titoli per un valore di 2 trilioni (due milioni di milioni) di dollari. I compratori sono ormai pochi e stanno fuori dagli Stati Uniti. Pretenderanno che ci sia un certo rendimento. Ecco perché non è da escludere che si avvii la macchina trituratrice dell’inflazione, in grado di far collassare il sistema basato sul dollaro. Quando la bolla scoppierà potrà interagire con le altre terribili bolle compresenti e da tutti temute. Salteranno in aria gli hedge funds. Non potranno reggere molti soggetti finanziari che emettono carte di credito, per le troppe insolvenze dei debitori (un buco previsto con valori che oscillano intorno ai cento miliardi di dollari).
    Non dimentichiamo che il valore nozionale dei derivati finanziari – ossia futures, options, swaps, tutta la materia cosiddetta “Over the Counter” (OTC) in gestione fuori dai bilanci supera varie volte il PIL di tutto il mondo.

    Non parliamo dell’esplosione del debito estero. In questo quadro, un’anomalia pur gigantesca rischia di apparire poca cosa….

    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=5392

  6. salve buone feste a tutti, vorrei invitare il bravissimo autore del blog a fare un articolo sui rapporti tra massoneria e fascismo (se non lo ha già fatto e io non l’ ho letto) ho saputo che durante il fascismo la massoneria è stata soppressa, è vero? come è possibile se licio gelli è un gran massone ed un gran fascista?

  7. Scusate l’off-topic ma volevo segnalarvi un film che,a mio parere, è VERAMENTE da vedere(soprattutto per chi ha voglia di positività!!)!Si intitola
    Il Pianeta Verde (Coline Serreau, Francia, 1996[e-mule]).Lo trovo davvero di sentimento,poetico e anche in qualche modo MAGICO!ADATTISSIMO per famiglie,se lo guarderete con occhi “puri” non mancherà di commuovervi!
    Della serie:come potrebbe essere il mondo o,forse,come in futuro FINALMENTE sarà!
    Gennaro

  8. All’anonimo delle 00:30

    Abbiamo già fatto un articolo sul rapporto tra fascismo e massoneria. Questo è il link:

    http://paolofranceschetti.blogspot.com/2008/03/mussolini-e-la-massoneria.html

    In quell’articolo però non parlai, per esempio, dell’esoterismo. Non lo feci perché volli concentrarmi più sui rapporti “istituzionali” con la massoneria. L’esoterismo però ebbe un ruolo cruciale all’interno del regime fascista, anche se se ne parla poco.

    Inoltre dedicai un paragrafo al rapporto con i Rosa Croce. Ma anche quel discorso andrebbe ampliato. Personalmente, facendo alcuni collegamenti, ho notato – almeno questa è l’idea che mi sono fatta – che i Rosa Croce moderni si sono diffusi in Italia proprio a partire dal periodo del regime fascista. E questo sarebbe un dato importante, soprattutto alla luce degli argomenti che trattiamo qui.
    Senza contare la diffusione della Società Teosofica, l’arrivo di Crowley in Italia…

    Le tue domande.
    La massoneria non è stata proprio “soppressa” durante il regime. Parlando sempre della massoneria ufficiale, innanzitutto bisogna distinguere tra il Grande Oriente e la Gran Loggia, che ebbero degli atteggiamenti opposti nei confronti del regime.
    Inoltre la famosa “legge contro la massoneria” non fu veramente contro la massoneria. Ma tutto questo è spiegato nell’articolo.

    Quanto a Gelli… lui è un caso particolare. A mio parere non può essere inquadrato completamente né nel fascismo né nella massoneria. E’ un personaggio a parte. E’ soprattutto una creatura dei servizi segreti, che l’hanno allevato fin da giovanissimo.

  9. @ stefania

    ciao, avevo già fatto questa domanda ma credo di essermi perso la risposta

    vorrei qualche informazione sul rapporto tra massoneria e il partito radicale

    grazie

  10. Serpent:
    mi dici come arrivi alle tue conclusioni sugli ashenazi ?
    fonti e prove please:)
    vojo dì: dalla lettura di Koestler e un po´ di sue fonti non si arriva neanche lontanamente a supportare le tue affermazioni. servono voli pindarici non accettabili.

    ma forse sono io che sono…

    ingenuo

  11. @(falso) ingenuo

    Sugli ashke-nazisti che hanno provocato ed ottenuto la seconda guerra mondiale ci puoi arrivare intuitivamente vedendo come ai giorni nostri stanno ripetendo lo stesso pattern: svalutare il Marco tramite le banche ebraiche per sostenere la successiva salita del (ashke-)nazismo e la creazione di uno stato imperiale in Europa.

    Il progetto è lo stesso anche oggi, distruggere il dollaro per portare gli USA alla guerra civile per poter instaurare un nuovo impero basato sul Talmud. Non è un caso che Obama (Bin Laden) si sia circondato di sionisti a partire dal suo vice.

    Poi se non vuoi vedere, non vedrai. Anzi vedrai ma sarà troppo tardi.

    Intanto molti si stanno svegliando sia nella vecchia destra (tradita dal kippizzato Fini) e nella vecchia sinistra (tradita dagli schiavi massonici Veltroni, Dalema e Napolitano).

    Propongo una regola generale che vi potrà essere utile nel prossimo futuro: se una qualche notizia è detta da un sionista o da un massone è sicuramente menzognera. Questo è valido a partire dalle cosiddette ‘sacre scritture’ sino alle ‘versioni ufficiali’ che ci propinano gli odierni organi di informazione, camerieri dell’ordine giudo-pluto-massonico: Mieli, Ferrara, Mimun, Lerner, Mentana, Rossella per fare qualche esempio a caso.

  12. Grazie ad Anonimo per avermi/ci fatto conoscere Alexandre Marius Jacob (è sorprendente quanto io sia ignorante!). La sua dichiarazione davanti ai giudici andrebbe scolpita nell’oro e stampata su ogni libro di scuola.
    Onore al fratello Alexandre Marius Jacob

  13. ‘sti computer cominciano veramente a rompermi il ca**o!Adesso pure il chip x l’orgasmo ci mancava.D’altra parte quasi la metà dei miei amici ormai non esce nemmeno più di casa per giocare on-line a battlefield(o come c**zo si chiama!).Che tristezza

  14. Nuovo sacrificio umano di massa in nome del malefico Jeova nel campo di concentramento ashke-nazista di Gaza:

    Un massiccio attacco aereo israeliano coordinato su tutta la Striscia di Gaza, scattato alla stessa ora, attorno alle 11.30 locali (10.30 in Italia) ha colpito stamane basi e impianti militari di Hamas, causando, stando alle prime testimonianze un gran numero di vittime. La tv araba Al Jazeera parla di 120 morti, una cifra che è stata conferamta da fonti mediche. Mentre il ministro della Sanità di Hamas, Bassem Naïm, ha parlato di 140 vittime.

    http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Mondo/2008/12/gaza-israele-hamas.shtml

  15. uno dei “loro” simboli per antonomasia (anzi per antonomassonia) è la piramide.
    Ora notavo che la piramide è diffusa anche come strumento e simbolo di spiegazione “gerarchica” (ricordate alle elementari la piramide per spiegare il modello di governo dei popoli antichi). Piramide come modello dunque.
    Mi chiedo dunque: è possibile che ogni modello o azienda o società che si riferisca a se stessa utilizzando una piramide, stia dando un segnale di Appartenenza?

  16. Hai ragione Duffy. Ricordo la tua domanda, ma non ti avevamo risposto.
    Non so risponderti in maniera approfondita, in realtà.
    Il partito radicale ha come simbolo una rosa rossa. Fino a vent’anni fa il simbolo era la rosa nel pugno (come quello del partito socialista francese). Poi per un po’ di anni non usarono più la rosa rossa, che invece ricomparve quando costituirono la Rosa nel Pungo con i socialisti dello SDI. Poi la Rosa nel Pugno si sciolse e ora (non so se quest’anno o l’anno scorso) i Radicali hanno cambiato simbolo, adottando una rosa rossa con la lettera R.
    Emma Bonino è stata commissario europeo e ministro per le politiche europee, e ha partecipato alle riunioni del gruppo Bilderberg.
    Inoltre – non so come mai – il Partito Radicale Internazionale non è un partito, ma una organizzazione non governativa riconosciuta dall’ONU. Come la Croce Rossa o altre ONG. Praticamente hanno il diritto di avanzare proposte formali all’ONU e al segretario generale.

  17. Duffy ti dico io qualcosa di più.

    Devi considerare che ogni partito è preposto a portare avanti una o due delle istanze fondamentali della massoneria, essendo libero per il resto di fare quello che vuole sui temi secondari.

    Se guardi il programma della P2 noterai che in esso c’era già l’indebolimento della magistratura che doveva essere asservita al potere esecutivo. E la disgregazione di alcuni valori tradizionali cattolici.

    Il Partito radicale infatti oltre a portare avanti le lotte a favore dell’aborto, iniziò già dagli anni 80 un lavoro certosino contro la magistratura, accusata di avere troppi poteri, di essere giustizialista, forcaiola ecc….

    Inoltre, essendo un partito di rottura, che spesso provocava apertamente il potere (vedi ad esempio la candidatura di Cicciolina) fece delle mosse che parevano una protesta che ma che tale non erano: candidare Toni Negri, e soprattutto… candidare Licio Gelli, per fargli avere l’immunità, ai tempi in cui doveva essere trattato in arresto.

  18. serpent:
    non voglio risultare offensivo, e scusami se lo sembro,
    Ma nelle tue parole leggo TROPPO Blondet. (stimoli a ragionare sulle cose, ma niente di definitivamente affidabile, ancora una volta non mi dai modo di arrivare alle tue conclusioni, prendi PARTE dei dati di oggi e li indirizzi come preferisci tu)

    non ho modo di avversare la tua teoria su _ _ _ _ , (se da qualce parte è scritto di non nominarlo, significa che da qalche parte hai ragione te, e quindi personalmente preferisco stare alla larga da certi poteri "verbali")

    Ma Israele cambierà, la gente si sta rompendo le balle del sionismo tout court "buttiamo gli arabi a mare", c`è una forte lotta all´interno della popolazione, a quanto ho visto e vissuto.

    Una domanda.
    Non ho capito la tua posizione sullo sterminio, ho perso il post dove ne parlavi…
    secondo te é stato fatto per purificare il sangue cazaro ormai mischiato a sefarditi&gentili ?

    … e poi:
    il Talmud non viene dalla Diaspora? non è PRE-ashekanazita? (a quanto si sa gli ashenazi-cazari hanno imparato le tradizioni dai sefarditi di spagna e di inghilterra)
    Che C***O dovrebbe fregargliene di fondare un Impero su una tradizione imparata e non originale se fosse così?
    Quel che dici sembra fare a botte con TUTTO quanto si può trovare sul Nazismo Esoterico come raccontato da Alleau & Co.

    ingenuo

  19. Ingenuo, Serpent ormai è un caso perso.

    Non ha la benché minima idea di cosa rappresenti la cultura ashkenazita, ma siccome il nome ricorda la parola “nazismo” allora per lui gli ashkenazi sono i veri artefici della II guerra mondiale. Peccato però che le sue intuizioni non arrivano a concepire che tale guerra è allo stesso tempo la causa dello sterminio degli ashkenazi!
    Per non parlare poi del fatto che essi furono il più agguerrito nemico dei sionisti prima della fondazione dello Stato di Israele (dopo sono scomparsi, per cui è ovvio che non hanno più protestato contro Israele).

    Da adesso comincerò a credere che tutti i cittadini torinesi sono dei massoni capitalisti criminali, dato che gli Agnelli ed i Savoia provengono da quella città! 🙂

  20. @ingenuo (ma non troppo)

    Ma nelle tue parole leggo TROPPO Blondet.

    Non faccio il giornalista, non ho un giornale on-line e quindi non mi devo preoccupare troppo delle fonti. Esprimo un opinione, giusta o sbagliata che sia. Mi sembra che il modello che mi sono costruito mentalmente sia abbastanza preciso da poter predire con sufficiente margine l’andamento della storia futura. E’ una interpolazione lineare, frutto dei punti campione del passato. Più punti campione abbiamo a disposizione e più il modello risulterà accurato. In questo momento vedo molte analogie tra la situazione pre-bellica della germania nazista e la situazione di stallo deflattivo e prossimamente iperinflattivo che investirà prima USA e successivamente l’EU.

    Ma Israele cambierà, la gente si sta rompendo le balle del sionismo tout court “buttiamo gli arabi a mare”, c`è una forte lotta all´interno della popolazione, a quanto ho visto e vissuto.

    Il problema è che il governo di Israele non è deciso dalla popolazione ma dall’elite (Rothshild in primis) che utilizza Hamas o la Siria o qualsiasi altro ‘presunto’ nemico per fomentare l’odio per i gentili. Del resto nemmeno il governo USA o quello italiano sono frutto della volontà democratica, ma il risultato di una paziente programmazione degli individui utilizzando la paura come leva mentale e i media come strumento di indottrinamento di massa.

    Non ho capito la tua posizione sullo sterminio,…secondo te é stato fatto per purificare il sangue cazaro ormai mischiato a sefarditi&gentili ?

    La mia opinione è che l’elite ashke-nazista voleva avere la scusa formale per la creazione dello stato di Israele e per la successiva ricostruzione del Tempio di Salomone. Il secondo scopo era quello di ripulire il sangue per essere sicuri di spedire nella terra promessa solo gli individui eugeneticamente desiderati.

    Del resto la medesima tecnica è stata utilizzata massivamente anche nel resto della storia americana post seconda guerra mondiale:

    http://blogghete.blog.dada.net/post/1207045153/REPETITA+IUVANT

    ….Molte di quelle azioni vergognose sono ormai consegnate alla storia, come la partecipazione della C.I.A. al colpo di Stato in Cile che portò al potere il generale Pinochet, contro un governo democraticamente eletto dal popolo (1973); di molte altre, invece, esistono forti indizi, ma non prove certe, come nel caso del coinvolgimento dei servizi segreti americani nella strage di Piazza Fontana (1969), nel disastro aereo di Ustica (1980) e, più recentemente, nello stesso attacco alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001 (cfr. il nostro precedente articolo «Le menzogne di Bush sull’11 settembre servono a coprire un “lavoro” del Mossad?», consultabile sul sito di Arianna Editrice). Quando gli Stati Uniti vogliono mettere le mani su un luogo d’importanza strategica, finanziano una ribellione e si fanno cedere da uno Stato creato su misura il luogo da essi ambito: così hanno fatto per mettere le mani sull’Istmo di Panama, ove poi sarebbe stato aperto il Canale: fomentando una insurrezione contro la Colombia e facendosi concedere poi, dalla compiacente neonata Repubblica delle banane, ciò cui miravano (1903).
    […]
    O, anche, introducono il bacillo della peste bovina per distruggere gli allevamenti del «nemico» e ridurlo del pari alla fame: come hanno fatto a Cuba, dopo aver fallito con lo sbarco alla Baia dei Porci; oppure assoldano eserciti di mercenari sanguinari, specializzati nel terrorizzare, torturare e uccidere donne e bambini: così hanno fatto con i contras che, dall’Honduras, attaccavano le campagne e i villaggi del Nicaragua sandinista. Hanno anche posto delle mine davanti al porto nicaraguense di Corinto, compiendo un atto di pirateria che l’Alta Corte Internazionale dell’Aja condannò ufficialmente (presidente americano all’epoca, Ronald Reagan). E quando vogliono risparmiare la vita dei loro soldati, non si curano della vita delle popolazioni civili del nemico, anzi, cercano di massacrarne quante più possibile: così hanno fatto con le bombe atomiche di Hiroshima e Nagasaki (1945).

    Albert Einstein, Tullio Levi Civita, Enrico Fermi sposato all’ebrea Laura, Emilio Gino Segrè,
    Robert Oppenheimer: tutti questi ahske-nazisti sono stati coinvolti nel M-Project o come comunemente detto Manahattan Project. Io direi più Moloch-Project. Un progetto che ha determinato il genocidio di due intere città giapponesi praticamente indifese ed incolpevoli della guerra. L’esperimento di sterminio ha posto le basi poi per un cinquantennio di guerra fredda e la produzione di miglia di bombe atomiche pronte ad annientare in un lampo l’intera razza umana. Questo si chiama olocausto a casa mia.

    Come tutti sappiamo sionismo e massoneria la fanno da padrone a Washington, città la cui architettura è il tripudio della rappresentazione esoterica dei figli della vedova. La storia americana post guerra è stata di fatto espressione delle direttive del sionismo che si espresso attravero l’elite degli Illuminati come Kissinger, Ben Gurion, Rothshild, Rockefeller, JP Morgan e così via.

    il Talmud non viene dalla Diaspora? non è PRE-ashekanazita?

    Il Talmud, antico quanto la Torah e suo compendio rabbinico, prevede l’arrivo di un nuovo re Davide, un messiah che sarà posto a capo di tutte le terre, di tutto l’oro e che avrà il predominio su tutti i gentili che gli saranno asserviti. Mi sembra sufficiente come movente.

    Del resto quello che sta succedendo è proprio quello che è stato previsto dal Talmud: i gentili vengono schiavizzati attraverso il debito ed il signoraggio bancario. La loro religione viene distrutta e le loro terre poste sotto il comando di un regime di fatto imperiale anche se mascherato da democrazia con un finto bipolarismo destra-sinistra . Tutto l’oro verrà utilizzato per la creazione di un organismo bancario internazionale (FMI). Si creano ad hoc delle minacce terroristiche per ottenere la fusione globale degli eserciti: si arriverà addirittura a simulare uno sbarco alieno ostile per ottenere la creazione di un singolo esercito globale. Tutto questo al fine di combattere il rendentore che verrà a strappare definitivamente all’anti-Cristo il dominio sull’umanità nella sua seconda venuta.

    Bene, ho chiuso alla Blondet, spero che non ti disturbi troppo. Anzi lo cito proprio:

    Il Pentagono ha pronto il golpe
    Maurizio Blondet
    Un vuoto, una sorpresa, «una violenza dislocazione strategica interna» che può essere provocata da «un collasso economico» o dalla «perdita dell’ordine politico o legale». Letteralmente è «l’incognita nota», il «known unknown», di cui si riempì la bocca Rumsfeld; giorno dopo giorno, uno scenario invece sempre più chiaro. C’è chi sa come sfruttare gli incubi della società USA, e le sue fragilità inconfessate. E’ imminente la «prossima sfida».

  21. “La mia opinione è che l’elite ashke-nazista voleva avere la scusa formale per la creazione dello stato di Israele e per la successiva ricostruzione del Tempio di Salomone. Il secondo scopo era quello di ripulire il sangue per essere sicuri di spedire nella terra promessa solo gli individui eugeneticamente desiderati.”

    Ecco la grande mistificazione all’opera!

    Serpent, perché ti ostini a blaterare sentenze su una cosa che non conosci direttamente?

    Se prendessi in mano un qualunque manuale sulla storia del sionismo noteresti subito che gli ashkenazi erano fermamente contrari alla formazione dello Stato. Erano gli ebrei non-religiosi, quelli che tuonavano contro la cultura ashkenazi che li “immiseriva”, ad essere favorevoli allo Stato di Israele. Prima dell’avvento di Hitler, meno del 5% degli ebrei ashkenazi si era trasferito in Palestina e quelli che l’avevano fatto erano motivati da semplici necessità economiche (emigrare negli USA era molto più costoso).

    “Cultura ashkenazi” ed “Israele” sono due elementi che cozzano profondamente tra di loro.

  22. @novus (ordo secolorum)

    perché ti ostini a blaterare sentenze su una cosa che non conosci direttamente?

    Come detto prima esprimo la mia opinione. Se a te infastidisce non importa, evidentemente ne sei coinvolto in prima persona. Io no. Forse avrò più fortuna di te nel comprendere la verità. La verità ufficiale non fà più testo perchè scritta dai vincitori che hanno costruito la solita favoletta da dare in pasto per il popolino ignaro.

    Se prendessi in mano un qualunque manuale sulla storia del sionismo noteresti subito che gli ashkenazi erano fermamente contrari alla formazione dello Stato.

    Ma sai leggere o fai finta per aver l’occasione di bollare tutti coloro che approcciano il problema ebraico come anti-semiti?

    Ho scritto ASHKE-NAZISTI e non ashkenaziti, per indicare un elite di estrazione ebraica proveniente dalla Germania che intende produrre un modello di egemonia mondiale chiamato comunemente Nuovo Ordine Mondiale.

  23. Che simpatia!

    Perché non chiami le cose col loro nome, cioè in questo caso “banchieri internazionali”? Visto che di ebraico, inteso come religione, i Rotschild non hanno praticamente nulla. Anzi gli ebrei li considerano ancora meno dei gentili, perché i Rotschild sono l’emblema degli “ebrei empi”: la peggio categoria di persone per l’ebraismo.

    Perché non scrivi che ASHKE-NAZISTA è un termine che non ha nulla a che vedere con ASHKENAZI?

    Sai com’è… si fa in fretta ad equivocare e se uno legge ASHKE-NAZISTA può pensare che tu ti riferisca ad un gruppo di ebrei che esisteva in Europa fino all’Olocausto e che oggi non esiste più.
    Invece devi specificare che quella parola non ha nessun punto di contatto con gli ashkenazi e che anzi ti riferisci a persone che hanno letteralmente sterminato gli ashkenazi.

    Comunque rimane un pessimo nome per indicare quello che ti interessa. Io ti consiglio di inventarne un altro…

  24. “Se prendessi in mano un qualunque manuale sulla storia del sionismo noteresti subito che gli ashkenazi erano fermamente contrari alla formazione dello Stato.”

    Novus ma lo fai apposta? Un qualunque manuale?????
    Quale di questi non è stato scritto dall’elitè?

  25. “Quale di questi non è stato scritto dall’elitè?”

    – Il sionismo. Una storia politica e intellettuale (Georges Bensoussan)

    – History of zionism (Walter Laqueur)

    – Una minaccia interna (Yakov Rabkin)

    Da quando in qua le élites sono anche in grado di scrivere manuali di storia? 🙂

  26. @novus (ordo secolorum)

    No, no, ASHKE-NAZISTA rende benissimo l’idea di un tizio tipo Madoff, che non esita a coinvolgere i suoi fratelli circoncisi nella più grande truffa del secolo. Del resto anche i fondatori la Lehman Brothers erano ashkenazi di Baviera. Idem per Marcus Goldman e Samuel Sachs fondatori della odierna Goldman Sachs.

  27. @ Anonimo

    Per scrivere un manuale di storia servono anni e anni di studio, cosa che le élites non sono minimamente in grado di fare.

    Possono far pubblicare qualche servizio sulle riviste, redarre una monografia su di un aspetto specifico della storia stravolgendolo a loro piacimento o mandare in onda sulle televisioni una serie di puntate a tema.

    Ma un manuale serio di storia, accettato a livello accademico, non fa per loro. E’ troppo complesso!

    Anch’io non amo i manuali di storia contemporanea, perché preferisco adottare delle altre metodologie d’indagine. Ma sulla loro attendibilità purtroppo non posso dire nulla.

    @ Serpent

    Allora vedi che faccio bene a credere che tutti i torinesi sono dei massoni bastardi? 🙂

    Col termine “ashkenazi” ci si riferisce ad una particolare cultura, molto legata alla religione. Quei tipi che dici nacquero in una zona dove c’erano molti ashkenazi, ma questo evidentemente non basta per fare di loro degli ebrei ashkenazi. Anzi ti ripeto che uno come Moni Ovadia, di cui già scrissi in qualche altro commento, ti prenderebbe a pugni sapendo che definisci Madoff un ashkenazi.

  28. novus:
    che gli ashkenazi siano scomparsi … aspetta!!! ridotti a meno della metá di quanti fossero, ok, ma la maggior parte degli ebrei mondiali sono ashkenazi, i sefardis sono molti meno.

    A ogni modo, ci sono un po´ di incongruenze … se l´elite é ashkenazi, perché un Sabra come Peres è ai vertici da sempre?

    Se il Piano massonico (la Grande Opera, se a Serpent ispira di piu il termine) da sempre é di accelerare la venuta dei tempi ultimi facendo tornare gli ebrei in Caanan (poi Eretz Israel) perché questi grandi genii misero le operazioni dela Ia Guerra MOndiale in mano a un Filo-PanArabista come T.E. Lawrence, piuttosto idiota per gente che pianifica da secoli, no?

    Perché c´era una fazione di sionisti che voleva andare in madagascar? il sionismo-esoterico di serpent non dovrebbe essere esclusivamente rivolto alla terra santa?

    serpent:
    Perché non mi hai risposto alla mia domanda su come cavolo unisco il Neo-Paganesimo al suo culto delle 72 egregore negative etc etc etc ?

    hai un problema di falsificabilitá nelle tue teorie, e DUNQUE anche uno di NON PREDITTIVITÁ, come le parole di BLONDET che sono 2 mesi che spacci per tue.

    ci sono SEMPRE due possibili esiti, opposti, previsti e ugualmente coperti dai tuoi presupposti. vedi l´ultimo articolo FREE di EFFEdiEFFE, a riprova delle mie parole.

    ti serve SEMPRE un volo logico che ha del pindarico, con una plausibilitá dettata più dal solletico e dall´intriganza dei collegamenti che dalla logica stringente.

    vale anche per Paolo&Solange, ma loro portano una marea di DATI sui quali poi possiamo discutere, di cui possiamo pure dubitare (qui sta la forza del loro sito), che tu non ti preoccupi di dare. a scapito della validitá della tua idea, della cui diffusione, in altri post, non sembri neanche troppo preoccupato, ti limiti a darci perle di saggezza non provata, l´unica cosa provabile é la tua erudizione elettronica in materia di occultismo, visto che non fai che citare siti e copincollare da materiale online, come se i manuali di magia bianca-nera-rossa si trovassero su computer.

    scusa la chiara nota polemica del post, è venuta di suo. in realtá ti ringrazio molto perchè ogni tanto te ne esci con materiale interessante, davvero

    ingenuo

  29. Novus,
    non mi intrometto nella vostra discussione su sionismo, ebraismo, ashkenazi, ashkenazisti…
    Ma voglio solo farti notare che i libri di storia SONO scritti dalle élites.
    Forse non ti è chiaro che “le élites” non sono solo i banchieri, ma tutte le persone che stanno ai piani alti in tutte le categorie. E il sistema comprende tutti i campi.
    Dici “Ma un manuale serio di storia, accettato a livello accademico, non fa per loro. E’ troppo complesso!”
    Accettato a livello accademico. Dimentichi però che il “livello accademico” sono loro.
    Non devi immaginarti David Rockefeller o Edouard de Rothschild che si mettono curvi su una scrivania o in un archivio a scrivere libri di storia…

  30. Kat,
    proprio qualche giorno fa capitai sul canale you tube di Aleandro Volpi. Qualcuno postò qui il link e andai a dare un’occhiata.
    Volpi sta protestando contro il sistema massonico, o meglio, come lui la definisce: la struttura massonica e la massoneria di stato. E’ in sciopero della fame dal 24 novembre. Non so però se ci siano novità o se l’abbia interrotto… o se gliel’abbiano interrotto forzatamente. Perché c’è il rischio che gli facciano un TSO illegittimo. E ciò equivarrebbe, come dice lui stesso, ad ucciderlo. Ma non so come si è evoluta la situazione.
    Qui trovate tutta la sua storia:

    http://www.aleandrovolpi.it/

  31. Tra le altre cose, nel suo sito c’è una poesia dedicata a Marco Pantani:

    Ticchettio di pioggia cade soave,
    Lacrime del cielo ch’arrivan brave;
    Bacian il Tumulo: fresco di terra …;
    Cumulo: che le speranze sotterra !

    Prima t’hanno distrutto: violentato;
    Dopo st’opera: t’hanno rovinato;
    Alla fine: ti hanno ammazzato !
    Urlo d’accusa sorte esumato !

    Il Dio che oggidì piange ‘sta pioggia;
    Il Dio che tutto sa, vede, recheggia …:
    Il perdono nega a quei “bravi”;
    Ordina rime: per renderli schiavi !

    Scorre … rimato … sangue inchiostrato:
    Per condannar te … falsi han creato !
    Come altri … silenti … innocenti:
    T’hanno ammazzato: ‘sti delinquenti !

    E nel comunicato stampa in cui annuncia il suo sciopero, dice:

    “Come asseriva Marco Pantani, questi distruggono gratuitamente la vite delle persone, guadagnano su questo e vengono anche accreditati presso le Pubbliche Amministrazioni.”

    http://www.aleandrovolpi.it/Comunicato%20stampa.pdf

  32. @ ingenuo

    Per me la cultura ashkenazi è intimamente correlata alla lingua yiddish. Siccome l’yiddish ormai è una lingua morta, anche la cultura ashkenazi è morta.

    Però è un mio parere personale.
    Sono passati 60 anni da quando gli ebrei sono fuggiti dalle zone dell’yiddish e quindi è ancora presto per certificarne la morte. Ma secondo me siamo su quella strada… a meno di un miracolo, l’yiddish scomparirà dalla Terra entro la prossima generazione e con esso scomparirà anche la cultura ashkenazi.

    Una cultura popolare non può rimanere viva solo grazie alle origini di provenienza di qualche vecchio, ma deve essere vissuta quotidianamente. Se questo non succede, la trasmissione si ferma e si cristallizza nella storia al pari delle altre culture morte.

    Con questo non voglio comunque farne un elogio, perché anche gli ashkenazi avevano i loro limiti. Che però non sono affatto quelli che propone Serpent! 🙂

    PS
    scusate i lunghi offtopic, ma quel serpentello continua a perseverare e non è che si può rimanere sempre zitti…

  33. @ Stefania

    — Accettato a livello accademico. Dimentichi però che il “livello accademico” sono loro. —

    Accidenti, io e te Stefania non andiamo d’accordo! 🙂

    E’ vero che l’accademia è stata infiltrata dalle élites, ma con questo non posso dire che l’accademia conbaci con le élites.
    Mi sembra più o meno la stessa discussione che abbiamo avuto per il comunismo.

    Tu vedi questi elementi come estensioni delle élites perché oggi sono governati da esse. Io invece preferisco vederli nel loro sviluppo storico (per quello che arrivo a conoscere).

    Ad esempio mi piace riferirmi all’accademia come all’istituzione che nacque dallo Studium bolognese, quando alcuni giuristi cominciarono ad insegnare le leggi ai giovani studenti che si trovavano sotto i portici di Bologna nel XII secolo. Questo per conferirgli la possibilità di riscattare la loro posizione di subalterni nella società.

    Oggi, sebbene ufficialmente le posizioni dell’Accademia siano ancora le stesse di allora, molti professori sono diventati dei venduti.
    Ma ne rimane anche qualcuno (pochi) fedele alla concezione originaria dello Studium.

    Per quanto mi riguarda, non sono tagliato per l’accademia ed infatti me ne sono andato.
    Però su certe questioni rimango d’accordo con gli accademici e non mi sento di negarne l’importanza.
    Certo che però mi piacerebbe un fracco che avvenisse un cambiamento radicale all’interno dell’accademia. Magari cambiargli anche il nome, ma restando comunque fedeli alla formula “ricerca+apprendimento”.

  34. @novus

    Allora vedi che faccio bene a credere che tutti i torinesi sono dei massoni bastardi?

    Questo continuo ricorso alle sottili distinzioni è tipico dei massoni. Se chiedi ad un massone se OTO è massoneria, sicuramente ti risponderà che non è una loggia regolare. Se qualche massone viene beccato con le mani nel sacco ti diranno che sicuramente non è un vero massone. E così via….

    Facciamo un esempio un pò più calzante: prendiamo una città della toscana e per assioma diciamo che Arezzo è un centro importante per la massoneria ed è anche sede di una folta comunità ebraica. Con questo ho detto che tutti gli aretini sono ebrei-massoni? No. Ma va considerato che il tessuto socio-economico di Arezzo è fortemente influenzato dalla presenza giudaico-massonica. I dipendenti di una famosa azienda orafa non saranno certo ebrei ma di sicuro sono dipendenti dalle scelte strategiche di una certa elite. Quindi quando si parla di Arezzo va considerato che i suoi abitanti o le sue aziende ‘potrebbero’ essere collusi con tali poteri occulti, non che lo sono di sicuro. Un po come dire che un pugliese ‘potrebbe’ essere colluso con la Sacra Corona Unita ed un siciliano con la Camorra.

    In questo senso va considerato quanto detto rispetto agli ashkenaziti e gli ahske-nazisti.

    La Grande Opera non è il piano massonico del Nuovo Ordine Mondiale ma il culmine del lavoro alchemico su se stessi.

    @ingenuo

    Perché non mi hai risposto alla mia domanda su come cavolo unisco il Neo-Paganesimo al suo culto delle 72 egregore negative etc etc etc ?

    Perchè è un discorso molto complesso. Quello che definiamo paganesimo è il culto di divinità dell’astrale. Il paganesimo è di fatto presente anche nell’ebraismo come ampiamente verificabile osservando l’ampio pantheon di angeli e demoni che affollano la Torah. Soltanto che sono divenuti ‘pagani’ gli altri dei, non quelli di origine ebraica ma quelli greco-romani. Si è solo sostituito un culto a delle entità dell’astrale per sostituirlo con quello di altre entità dell’astrale definendo le prime ‘pagane’ per renderle decadute nel culto dei popoli periferici al potere imperiale romano.

    Il Neopaganesimo è rinato con i movimenti teosofici di OTO, Golden Down e con la cultura Wicca.

    Come ho già avuto occasione di dire, questi culti sono riferiti ad un mondo inferiore (inferi) del piano astrale. Cristo è invece espressione del Padre Celeste, principio del piano mentale superiore al piano fisico.

    hai un problema di falsificabilitá nelle tue teorie, e DUNQUE anche uno di NON PREDITTIVITÁ

    Citando da wiki: La falsificabilità (termine ricalcato sul tedesco Fälschungsmöglichkeit) è il criterio formulato da Karl Popper per demarcare l’ambito delle teorie controllabili, che pertiene alla scienza, da quello delle teorie non controllabili, da Popper stesso identificato con la metafisica.

    Anche la fisica quantistica ha un problema similare. Sono in buona compagnia per lo meno.

    come le parole di BLONDET che sono 2 mesi che spacci per tue.

    Non mi risulta che Blondet abbia il copyright sulla tematica cospirazionista. Blondet riprende molte sue teorie e articoli da infowars.com di Alex Jones che a sua volta mutua diverse teoria di David Icke. E non mi pare che AJ o DI si offendano per questo plagio. Ho avuto occasione di leggere teorie di molti cospirazionisti e mi sono formato un mia opinione che qualche volta può coincidere con quella di Blondet ma solo per coincidenza, appunto. Fatto sta che da settembre il suo sito non è più accessibile for free e non ho intenzione di pagare per avere la traduzione dall’inglese di articoli che posso tranquillamente leggere in lingua originale.

    ma loro portano una marea di DATI sui quali poi possiamo discutere, di cui possiamo pure dubitare (qui sta la forza del loro sito), che tu non ti preoccupi di dare. a scapito della validitá della tua idea

    Non è il mio blog e non vedo perchè dovrei inondarlo di dati, link ed evidenze. Sto esprimendo un opinione non uno scoop giornalistico. Il lettore è liberissimo di ingnorare quanto ho detto e considerarli vaneggiamenti.

    Le lettere di ringraziamento e di sostegno che ricevono dipingono però una situazione totalmente differente. Molti si vergognano di sostenere pubblicamente certe tesi anche se intimamente le condividono. Altri non hanno sufficiente competenza per esprimere un discorso come quello che stiamo tenendo in questo blog e si astengono da esporsi ad un dialogo diretto preferendo la lettura passiva dei commenti.

    visto che non fai che citare siti e copincollare da materiale online, come se i manuali di magia bianca-nera-rossa si trovassero su computer.

    Ho decine di libri di esoterimo, ma ho difficoltà a condividerli essendo soggetti a copyright. Per quello che posso, cerco di fornire un minimo di informazioni a chi legge dando dei link di riferimento. Concordo che i manuali di magia non si trovano in nessun sito, al massimo quelli di teosofia o di (falso) spiritualismo. Si fa quello che si può per farsi capire.

    Dopo di che non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire, ed allora il discorso o si blocca o degenera nel tifo da stadio o negli insulti modello Maria De Filippi.

  35. Anche a me piacerebbe che le cose andassero diversamente. In tutti i campi. Fatto sta, Novus, che viviamo in questo mondo. E questo mondo è fatto così. Ti pare che se “l’accademia” o qualsiasi altra categoria o ambiente non fossero delle élites, ora staremo qui a parlare di massoneria in un blog? Se così non fosse, tutti saprebbero che cos’è la massoneria. E forse non esisterebbe neanche più.
    La frase che si usa spesso, “la storia la scrivono i vincitori”, è più che mai vera. La cultura ufficiale è sempre stata nelle mani delle élites dominanti. Ed è anche normale e palese che sia così. Se si chiamano élites dominanti, significa che dominano i campi del sapere e tutto il resto.
    Poi è ovvio che qualcosa sfugge al loro controllo e qualche voce fuori dal coro, anche nel campo che hai citato tu, c’è sempre. Ma si tratta appunto di voci fuori dal coro.

  36. A proposito di Napolitano.

    Date un occhiata a questa foto.

    http://www.orderofmalta.org/site/zoomfoto.asp?IDFoto=176&idlingua=1

    Il tizio alla sinista è il Gran Maestro del Priorato di Malta, tale Fra 'Matthew Festing. Lo zio Fester, per gli amici, ci augura:

    "Buon Natale e felice Anno Nuovo,
    possa la nostra Beata Vergine del Monte Fileremo proteggere i nostri Signori malati, i poveri e voi tutti."

    Come direbbe Ezio Greggio, se se se se….seguro!!!

  37. @ Stefania

    La storia scritta dai vincitori è una visione della storia, come ce ne sono altre. Ovviamente questa è la storia più pubblicizzata ed anche nei manuali spesso (non sempre) appare come la “migliore”.

    Parallelamente esiste la “tradizione dei vinti” che raccoglie la storia della gente rimasta sconfitta.

    Entrambe fanno parte della conoscenza storica e ognuno può scegliere quale usare come riferimento. Secondo me non ci sono dubbi sulla scelta da fare.

    Tu dici che “questo mondo è fatto così” riferendoti all’idea che viviamo in un mondo dove vige solo la storia dei vincitori.
    Io invece penso che, se vogliamo, possiamo emendarci dai vincitori ed andare a vivere coi vinti, anche se ciò costa qualche sacrificio. Sacrificio che tuttavia può essere ripagato in men che non si dica grazie ai prodigi della Natura…

    Più persone entrano nella “tradizione degli oppressi” e minore diventa il potere dei vincitori.
    E’ una battaglia ancora aperta e sembra che prima o poi qualcuno o qualcosa ne tirerà le somme.

    Scrivendo i post di questo blog, non pensi anche tu di contribuire almeno un po’ alla causa della storia dei vinti? A me sembra di sì! 🙂

  38. @novus

    Scrivendo i post di questo blog, non pensi anche tu di contribuire almeno un po’ alla causa della storia dei vinti? A me sembra di sì! 🙂

    Io dico che ancora non è detta l’ultima parola su chi sarà vinto e chi vincitore.

    Magari ad un certo punto potrebbe arrivare un aiutino esterno….e tutto sarebbe rimesso in gioco.

    Pensa, miliardi di persone che prendono coscienza all’unisono: significherà la distruzione del piano plurisecolare che ha avvelenato la nostra società portandoci sull’orlo del nuovo olocuasto necessario all’elite per dare forza al suo dominio. Il buio darà squarciato da una luce incredibile.

  39. Infatti, Novus, io non ho detto che non esiste una storia dei vinti o comunque una storia alternativa. Esiste, certo. Ma la storia ufficiale, quella che ti insegnano a scuola per capirci, è dominata, controllata e di fatto scritta da quelle élites. Ed è purtroppo quella che la fa da padrona e “detta legge”.
    Non ho nemmeno detto che quella storia è la migliore. Figurati se lo penso 🙂
    Anzi, penso l’esatto contrario.

  40. @ Stefania

    Ovviamente anch’io sono certo delle tue preferenze. E questo si traduce nel non avere padroni che dettano legge.

    @ Serpent

    L’aiutino arriva se ce lo meritiamo. eheh.. mica siamo i più fighi del multiverso!

    Credo che l’aiutino ce lo possiamo dare solamente a partire da noi stessi. Altrimenti col cavolo che il buio viene squarciato dalla luce.

  41. “Non è il mio blog e non vedo perchè dovrei inondarlo di dati, link ed evidenze”.

    “Altri non hanno sufficiente competenza per esprimere un discorso come quello che stiamo tenendo in questo blog”

    “Dopo di che non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”

    ma che….

    basta, vai in vacanza Serpent, non se ne può più!
    ma chi c..o pensi di essere? te lo dico io chi sei, sei un mitomane, uno pseudoteologo che guarda bene dal “farsi capire” per creare soggezione nei lettori (arma tipica degli intellettuali-oidi di stampo fascista) a dispetto dei titolari di questo blog che parlano semplice pur affrontando tematiche molto delicate. Ad ogni post non fai altro che ripetere le stesse cose, un po’ alla rinfusa, riuscendo in qualche modo a fuorviare dall’ intento di questo blog, e cioè quello di fare chiarezza nella maggior parte dei lettori. La tua “sicurezza” mal cela arroganza, ; eserciti solo un’azione di disturbo, è evidente che stai agendo con questo intento, e non sei in buona fede. Non è il tuo blog, agisci di conseguenza, limita, almeno, la tua presenza.

  42. serpent:
    prendo atto della scaduta qualità dei tuoi interventi e cito

    "Anche la fisica quantistica ha un problema similare. Sono in buona compagnia per lo meno."
    (similare riferito alla non falsificabilità)

    caro mio, caschi male, spero tu sappia di magia ed egregore (e di tutto ciò di cui sono pieni i tuoi discorsi) più di quanto sembri sapere di fisica.

    la teoria quantistica, e poi la teoria dei campi quantistici relativistici, PREVEDE eventi mai visti precedentemente, di cui si riscontra l´esistenza.eventi di intensità stupefacentemente piccola, verificati con la precisione relativa di 1/1000,000,000.

    peri profani significa che io e te serpent, siamo distanti 1 kilometro +o- 1 milionesimo di millimetro

    effetto Hall, effetto Zeeman anomalo, momento magnetico e anomalie giromagnetiche, bremsstrahlung, coppie di cooper&superconduttivitá, comportamenti elettrodeboli, quark "colorati" (non credo di dover andar avanti). prevede QUANTITATIVAMENTE cose da vedere con determinati strumenti anche abbastanza semplici da realizzare (fisica delle interazioni deboli a parte, ovviamente), e hai un modo DIRETTO per verificare che presupponga una cazzata o meno.

    consiglio: non peccare di arroganza, non parlare di ció che non sai, svilisce l´intero tuo interessantissimo discorso.

    ingenuo

    purtroppo non c´è differenza tra la tua visione e quella di Blondet, come non c`è neanche più bisogno di leggere blondet <- jones <- icke

    dopo che li si legge per un po´ si capisce subito dove andare a parare, si ascolta una cosa alla radio e si capisce immediatamente COSA determinate persone scriveranno, anche nel tipo di dettagli. e nessuno dei tre è mai troppo differente l´uno dall´altro … e pure te, non ti scosti.

    PS Paolo-Solange-Stefania

    la metà delle maghette-esoteriste-medium delle sette sataniche nell´area romana degli ultimi 20 anni si chiamano Rosa (sará un ennesima coincidenza, senz´altro, ma … bah …)

    Ingenuo

  43. @ingenuo: mi piange il cuore a dover andare in aiuto di SoF… conconrdo con te che di teorie fisiche non sa un gran che, ma se hai dato una letta, anche solo alla “buona”, ai suoi appunti, come presumo tu abbia fatto, probabilmente capirai che quando parla di teoria quantistica in realtà intende teoria delle stringhe, e, a voler essere buoni, questa ha problemi di falsificabilità che escono da tutti i buchi…

  44. @ Anonimo 23.09
    Per quanto mi riguarda,Serpent mi ha fornito un sacco di spunti di riflessione ed approfondimento (così come molti altri utenti di quest’ottimo blog).E tu?…Se non apprezzi i suoi commenti evita di leggerlo invece di accusarlo di mitomania(e non solo).D’altro canto l’arroganza di chi si sente “superiore” agli altri per conoscenze acquisite andrebbe sempre EVITATA…Cerchiamo dunque,se possibile,di non arrivare agli insulti e manteniamoci sulle critiche COSTRUTTIVE…sbaglio?
    Gennaro

  45. nickname:
    la teoria delle stringhe NON FA TESTO, E NON O FARÀ PER UN BEL PO´, almeno fino a che non si rende falsificabile, ovvero fino a che non inizia a prevedere fenomeni visibili in qualche modo, che possano sconfessarla (con le centinaia di parametri e le 11 dimensioni-in UNA delle sue formulazioni- è possibile un fine-tuning con cui far tornare i conti su qualunque evento immaginabile, anche coi piani astrali&co probabilmente ;-).

    se uno si riferisce alla Meccanica Quantistica e parla di stringhe, non ha capito niente, e la coerenza del suo discorso viene subito meno (spunti interessanti a parte, ovviamente). é come se io parlassi di Diritto Penale Italiano e iniziassi un commento sul diritto globale che sarà nel 3000: commento "che cazzo stai a dí" ?

    volevo aprire un discorso a parte, sullo spunto di SoF; sono sicuro che i commenti critici&non saranno molto stuzzicanti:

    avoglia a criticare il fatto che la massoneria ufficiale dice non essere implicata con OTO, AMORC, MENPHIS E MIZRAIM o che altro… NON LO È, stai parlando di roba contro-iniziatica, e lo sai, che non ha nulla a che spartire con il rito scozzese o inglese.

    serpent,
    sei un massone? sai quanto dura un rito? sai quante parole d´ordine e chiavi ci sono solo per i 3 livelli apprendista-compagno-maestro?
    hai idea della memoria che servirebbe a memorizzare i 99 passaggi di livello dei lavori di Menphis&Mizraim se fosse roba seria e tradizionale?

    sai come funzionano i lavori di loggia? ogni volta che si cambia livello di lavoro ci sono 5/10 minuti di "rito" … e per lavorare al 99esimo, 51esimo o che altro si deve stare a parlare per 51x 5 minuti = 255 minuti di chiacchiere …

    i riti diversi dai 3 sono buffonate, per ogni buon massone, e chi ci casca è un idiota, e esce dalle logge che propongono ste cazzate. già i 33 dello scozzese vengono spesso bypassati, tanto per dire quanto NON siano tradizionali sti tizi.

    Ingenuo

    PS gli appunti di SoF non ho avuto il piacere di spulciarli … ma lo farò, sono MOLTO interessato 😉

  46. Gennaro, sbaglio a fidarmi del mio istinto?
    C’è pieno un mondo si esseri che fanno del “sapere” un’arma peggiore della bomba atomica. Da millenni l’arma più devastante in mano ai potenti( e agli stronzi)è dividere chi “sa” da chi “non sa”, creando assurdi sensi di inferiorità, se non di colpa. In realtà sentiamo e ragioniamo tutti nello stesso modo se liberi da questo complesso.
    Cerchiamo di uscire dal “dotto labirinto” e semplifichiamo, semplifichiamo…….

  47. Ok che l’argomento può portare anche a discussioni OFF TOPIC, ma che tutte le volte si debba solo leggere di discussioni riguardo alla credibilità di chi o di cosa non mi passa più…

    Io seguo ormai da un tot di tempo questo blog, ci arrivai dall’articolo di presentazione dello stesso che fù pubblicato dal sito disinformazione.it (se non mi sbaglio)
    Da allora ho continuato a seguire con passione questo Blog, proprio perchè chi l’ha aperto, fondato, redatto o come si dice: chi lo ha messo in piedi, ha già rischiato la sua vita un tot di volte (e non è detto che non siano ancora in pericolo)

    Si potrebbe avere rispetto per questo Blog almeno senza postare in continuazione discussioni personali di posizione e discredito dell’altro?

    Io mi permetto di sensibilizzarvi a sto problema anche se non sono io il padrone di sto spazio (scusatemi)

    Però, mi rendo conto che anch’io facendo questo potrei mettere benzina allo stesso gioco (fuoco), quindi, vi auguro sincere BUONE FESTE e continuate pure ad infamarvi allegramente e volemocesebbenetuttiquanti

    Auguri Sinceri al Dott. Paolo, a Stefani, Solange e a tutti i Blogger da uno che vi segue con affetto

    Francesco

  48. @ Anonimo delle 0.59
    Condivido al 100% ciò che hai scritto.
    Spesso i “paroloni” servono solo come cibo per il nostro ego.
    Temevo semplicemente che si stesse arrivando all’insulto gratuito,che non farebbe onore a questo bel blog.
    (Mi son fatto pure troppi mesi di sangue amaro nei blog-spazzatura di grillo e compari…)
    😉
    Gennaro

  49. anonimo delle 12.36
    sii piú chiaro, non ti seguo 🙂
    quali teorie? la Meccanica Quantistica? i riti dei lavori di loggia? il Neo(???)-Paganesimo di stampo Golden Dawn?

    Ingenuo

  50. E’ molto divertente vedere come una singola parola possa scatenare il sofista che è in alcuni di voi: “Io indico la luna e voi osservate il mio dito”.

    La fisica quantistica mostra tutta una serie di effetti materiali che non sono spiegabili con la fisica classica. Su questi effetti sono state costruite tutta una serie di teorie per determinare un modello che possa rappresentare l’insieme degli effetti osservati. Ma di fatto lo stiamo facendo con strumenti obsoleti, ovvero cercando di capire certe ‘stranezze’ con un approccio filosofico o logico. Magari un pizzico di metafisica e di coraggio in più non guasterebbe (opinione totalmente personale, chiaramente).

    Il problema della fisica in generale è che si cerca di approssimare con un modello matematico un comportamento fisico ignorando le eccezioni, senza penetrare il significato intrinseco legato all’effetto: perchè si produce? che cosa lo compone esattamente?

    Perchè esiste il campo magnetico? Di che cosa è fatto il campo elettrico? Perchè la materia si dispone secondo una funzione d’onda? Il vuoto è veramente vuoto? L’elettrone è veramente pieno oppure è un illusione data dalla nostro punto di osservazione? Sappiamo tutto dell’energia oppure siamo di nuovo ingannati dall’illusione delle nostre misure indirette sulla materia?

    Potremmo andare avanti per settimane a porci domande ed avanzare teorie. Ma le teorie diventano leggi quando sono provate dal metodo scientifico. Questo è il motivo per il quale da un certo punto in poi dell’evoluzione della fisica abbiamo assistito ad un fiorire di teorie di ogni tipo. Che le teorie moderne siano un nuovo filone della metafisica? Non è un caso che molte teorie sulla fisica quantistica siano mutuate da movimenti spirituali new age.

    La verità è che quando abbiamo a che fare con il microcosmo ed il macrocosmo ci scopriamo impotenti e limitati. Ho l’impressione che la loro comprensione possa passare solo per un ulteriore evoluzione dell’umanità, passando da soggetto esterno ed osservatore degli effetti ad oggetto dello stesso effetto. Potremmo scoprire che l’umanità è già punto di connessione tra microcosmo e macrosmo.

    …eserciti solo un’azione di disturbo, è evidente che stai agendo con questo intento, e non sei in buona fede. Non è il tuo blog, agisci di conseguenza, limita, almeno, la tua presenza…

    Non mi sembra che Franceschetti o Solange recepiscano i miei argomenti come ‘disturbo’. La cattiva fede è nel bloccare la verità, non portarla a galla, qualunque essa sia. Le mie sono opinioni personali e come tali non scritte sul marmo: sono disposto a cambiarle se qualcuno mi fornisce un modello più valido di quello che mentalmente mi sono costruito in diversi anni di ricerca. Rimango in attesa di un vostro commento che mi ‘illumini’ definitivamente l’esistenza.

    @ingenuo

    purtroppo non c´è differenza tra la tua visione e quella di Blondet, come non c`è neanche più bisogno di leggere blondet <- jones <- icke

    E’ forse un peccato? Oppure un reato punito dal codice penale? L’opinione che esprimo sul complottismo è sfortunatamene sempre più vera man mano che avanziamo verso la fatidica data del 2012. Le evidenze di una svolta imperiale globale sono sempre più sotto la vista di tutti. Ci sarà un tempo nel quale quello che ci stiamo dicendo ora non potrà più essere detto e la rete sarà censurata nella stessa misura in cui lo sono i media attualmente. Sfruttiamo questa finestra temporale per chiarirci bene le idee e comprendere chi è il vero nemico da cui presto tutti noi ci dovremo difendere.

    sei un massone? sai quanto dura un rito? sai quante parole d´ordine e chiavi ci sono solo per i 3 livelli apprendista-compagno-maestro?
    hai idea della memoria che servirebbe a memorizzare i 99 passaggi di livello dei lavori di Menphis&Mizraim se fosse roba seria e tradizionale? sai come funzionano i lavori di loggia?

    Non sono un massone, nè un R+C nè appartenente a qualsiasi altro rito iniziatico. Ho avuto occasione di leggere il contenuto dei vari riti nei loro gradi e guardare tramite dei video qualche cerimonia. Di certo non li ho imparati a memoria e neanche mi sogno di farlo.

    Quello che va compreso è che dietro alla simbologia del tempio, alle litanie, ai movimenti compiuti dall’iniziato e le frasi di rito del G.’.M.’. esiste una corrispondenza allegorica che dovrebbe stimolare attraverso un astrazione mentale indotta dal rito il MAG dell’iniziato.

    I Veda hanno tutt’altre modalità, cerimonie e frasi di rito ma il fine è sempre lo stesso. Lavorare sulla parte incoscia dell’individuo attraverso una serie di atti, a volta incomprensibili, che lasciano una traccia permanente nel sistema nervoso umano attraverso un percorso di astrazione e di intuizione di cui sono capaci solo gli individui dotati di consapevolezza superiore. Da qui si comprende il perchè del filtro in ingresso per gli iniziati e la loro osservazione per diversi anni all’interno di finti gradi massonici.

    Con questo non sto incensando i massoni, sto solo affermando che ogni scuola iniziatica ha predisposto un percorso di conoscenza atto all’illuminazione dell’individuo. Il problema è che se alla conoscenza non viene associato un percorso parallelo di crescita della coscienza, il percorso dell’iniziato diviene di fatto sterile. Di fatto abbiamo bisogno sia di Lucifero (luce=conoscenza superiore) che del Padre Celeste (fuoco=coscienza superiore). Chi si sbilancia da una parte piuttosto che dall’altra non compirà mai la Grande Opera. Il segreto sta nell’amore che include tutto, ovvero divenire parte dell’assoluto.

  51. serpent:
    scusa il “purtroppo” allora.
    dico solo che i salti logici sono gli stessi in tutte le teorie complottiste, una volta averne letta una, o averne capito i presupposti, le conseguenze vengono da se, e cosí tutti i fine-tuning logici per far quadrare i fatti di oggi.

    d´accordissimo sulla MQ, lo diceva pure feynman che nessuno capisce la meccaniza quantistica, proprio perché i nessi logici che usamo sono causali-deterministici e in qualche modo “materiali”, da essi non ne usciamo.

    Linde è interessante, ma EASY MAN, c´è roba molto più potente in giro tra esperti di Quantum Field Theory.
    tornerò a postare, adesso leggo i tuoi appunti (apprezzo la bibliografia iniziale, ammetto 😉

    Ingenuo

  52. Salve a tutti.
    E’ da alcuni mesi che seguo con interesse questo blog, trovandolo molto interessante sia per la preparazione di chi lo cura -bravi!- che per il livello degli interventi.
    Una segnalazione: avete fatto caso all’unico elemento che, fatta salva la bandiera iraniana, campeggia in video, in primo piano, durante gli auguri di Natale formulati da Ahmadinejad sull’inglese Channel Four?
    Beh, dateci un’occhiata. E poi ne riparliamo.

    http://www.repubblica.it/2008/07/sezioni/esteri/iran-centrali/channel-four/channel-four.html

    TULIPANO NERO

    P.S. Sul CorSera del 27 la foto era ancora più evidente, purtroppo non ho trovato in rete l’immagine. Se qualcuno ci riesce, sa cosa fare.

  53. @SoF: cito da pagina 2 dei tuoi appunti “E’ nato prima l’uovo o la gallina? La stessa cosa potremmo dire dell’uomo. Chi è
    stato il primo uomo? Qualcuno mi risponderà che è il risultato di una mutazione
    genetica che lo ha fatto evolvere dalle proscimmie. Bene, se fosse così si
    sarebbe estinto immediatamente per incompatibilità genetica con le femmine
    della sua ex-specie”

    Non ho commenti se non consigliarti di leggerti gli articoli su SELEZIONE NATURALE e poi eventualmente MUTAZIONE GENETICA per scoproprire che

    1) selezione naturale implica evoluzione e mutazione genetica è solo uno dei motivi, perlaltro neppure uno dei più importanti, per cui (raramente) un individuo può sopravvivere alla selezione naturale;

    2) una mutazione genetica NON comporta, in generale, una perdita di fertilità, tantomeno una diminuzione della fitness dell’individuo

    Siccome è un punto che crea molta confusione do un esempio di selezione naturale non dovuta a mutazione genetica.

    Prendiamo una specie di falena (i.e. farfalla, tassonomicamente non c’è differenza) che, rispettivamente al carattere “colore delle ali”, può presentare due alleli, uno dominante che corrisponde ad ali di colore chiaro, e che indicheremo con C, e uno recessivo che corrisponde ad ali di colore scuro, S. Questo significa che se nel genotipo di una particolare falena sono presenti gli alleli C e S per questo carattere, la falena avrà come colore effettivo delle ali quello chiaro.

    Se si accoppiano due individui con genotipo CS si avrà che la prole ha genotipo CS con probabilità del 50% e CC o SS con probabilità del 25%, quindi il 75% di avere ali chiare e il 25% di avercele scure. Questo significa che a lungo andare, in condizioni naturali, una popolazione di queste falene avrà la maggior parte degli individui con le ali chiare.

    Adesso, mettete questa popolazione di falene in una città fortemente industrializzata dall’uomo (ad es. pechino) dove l’aria è praticamente scura anche d’estate e gli edifici e i monumenti sono sporchi e scuri a causa dell’inquinamento. In questo ambiente le falene con le ali scure hanno minor probabilità di essere identificate dai loro predatori rispetto a quelle con le ali bianche, o, come si dice in termini tecnici, hanno una fitness maggiore con l’ambiente in cui vivono. Quindi, a lungo andare sarà facile che le falene con le ali bianche diventino la minoranza ed eventualmente si estinguano. Ecco QUESTO è un esempio che dovreste avere in mente quando si parla di selezione naturale.

    Un altro esempio, volutamente forzato per far capire il concetto. Prendiamo una popolazione di esseri umani e consideriamo il carattere colore di capelli e per semplificare mettiamo di avere solo due alleli, biondo, B, e rosso, M (in onore di Malpelo). Ora mettiamo che sale Guggler al potere e decide che quelli che nel genotipo hanno l’allele M dei capelli rossi portano sfiga, ma non vuole sporcarsi le mani… allora li chiama a raccolta ai piedi di una montagna, poi chiede a Maometto, che nel frattempo si era recato a palazzo, di pregare, e il resto ve lo lascio immaginare… questa sarebbe selezione (semi-)naturale

  54. @nickname

    Stai parlando di piccole mutazioni, che non sono oggetto del mio ragionamento e che possono essere tranquillamente spiegate dalla teoria di Darwin. Il problema, ed il punto fallace della teoria evoluzionista, è il salto di specie ovvero la rapida evoluzione di una specie in un altra specie di cui non si ritrovano tracce intermedie. Sembra che la teoria evoluzionista sia vera per periodi di tempo dopo di che avvengono degli inspiegabili salti.

    La mia teoria è che i salti siano stati provocati da un intervento esterno. Alcuni ipotizzano un azione degli alieni (Raeliani), io sostengo che sia stato il mondo astrale che abbia operato alcuni cambiamenti necessari a raggiungere uno stato di evoluzione della materia in grado di contenere uno spirito e un anima, ovvero quanto riportato allegoricamente dalla Genesi nelle figure simboliche di Adamo (coscienza) ed Eva (conoscenza), tentata quest’ultima dallo spirito Samuel inviato da Lucifero (luce=conoscenza).

    La cacciata dal paradiso è simbolica e rappresenta il fatto che questi due principi sono stati incarnati in un essere materiale ormai sufficientemente evoluto per ospitarli. Del resto anche il nostro cervello animale è suddiviso in due partizioni, una che supporta i processi coscienti (coscienza animale) e l’altra quelli inconsci (intelletto animale).

    Non è un caso che siano stati gli Elohim (le 7 teste delle 7 sfere dell’astrale) a creare l’uomo e tutte le versioni intermedie sino a partire dai sistemi unicellulari, ma non in 7 giorni ma in milioni di anni.

    Ritengo che l’evoluzione sia avvenuta con salti seguiti da evoluzioni seguiti da salti e così via. Ovvero creazioni, seguite da evoluzioni, seguite da creazioni e cosìm via.

    Per dirla in termini informatici, ogni salto corrisponde ad una Version del sistema, le specie intermedie frutto di evoluzioni invece delle Release.

  55. Potrebbe essere intitolato “Next-Gnosis”.

    Può essere, non pretendevo certo di creare una nuova bibbia o una nuova religione, ma mettere nero su bianco tutto ciò che ho intuito e collegato. Non devo difendere nessuna religione e nessuna ideologia, lo scopo è quello di ricercare soltanto la verità.

  56. Sin da quando la teoria dell’evoluzione fu esposta per la prima volta, non ha portato che conflitti, guerre e degenerazione morale. Una profonda comprensione dell’argomento e una campagna intellettuale contro la teoria sono quindi essenziali.

    La natura erronea di questa teoria è stata dimostrata molte volte, con piena evidenza scientifica. Anche se tecniche di propaganda a buon mercato e varie falsità ancora cercano di tenerla in vita, una stragrande maggioranza di persone l’ha ormai rifiutata.

  57. @SoF: se intendevi criticare la storia dei salti riscontrati nei reperti fossili, allora ok… ma questa è in effetti l’unica prova concreta e che sta in piedi contro l’evoluzionismo… ma che a mio parere non è sufficiente a gettarla nel cestino… poi le alternative sono “Il disegno intelligente” che teoria scientifica non è (e che, come diceva non mi ricordo quale antropologo, se fosse vero, quello che ci ha creati non era poi molto intelligente visto le deficienze che si trovano nella struttura umana), e il devoluzionismo su cui si può discutere, ma che di certo ha meno evidenze sperimentali dell’evoluzionismo

    @Anonimo: “La natura erronea di questa teoria è stata dimostrata molte volte, con piena evidenza scientifica. Anche se tecniche di propaganda a buon mercato e varie falsità ancora cercano di tenerla in vita, una stragrande maggioranza di persone l’ha ormai rifiutata.”

    Citamele ste piene evidenze scientifiche, salti nei reperti fossili a parte, perchè sono ignorante e non le conosco, sono incapace e non le so trovare. Sulla stragrande maggioranza delle persone che l’ha rifiutata… spero proprio che ti sbagli…

    Con affetto

  58. @nickname
    In ogni parte del nostro corpo regna una vita minutissima e pure complessa. Un esame al microscopio nelle profondità di qualunque organo umano ci porta faccia a faccia con uno stupefacente miracolo di creazione: minuscole cose viventi che si sono unite per formare quell’organo a milioni sono impegnate in ardue attività. Questi piccoli esseri sono le cellule, le unità base della vita. Non solo l’uomo, ma anche tutti gli altri esseri viventi sono composti di tali microscopici esseri viventi.
    Ci sono circa 100 miliardi di cellule nel corpo umano. Alcune di queste cellule sono così piccole che neanche un milione di esse insieme riesce a coprire lo spazio della punta di uno spillo. Nonostante ciò, comunque la cellula è di gran lunga la struttura più complessa mai conosciuta dall’uomo, come accetta anche la comunità scientifica. Poiché contiene molti segreti fin qui non rivelati, la cellula di un essere vivente costituisce anche il maggior punto morto per la teoria dell’evoluzione. Questo perché la cellula è uno delle più fenomenali prove che gli esseri umani e tutti gli altri esseri viventi non sono il prodotto di coincidenze, ma sono creati da un Creatore.

    Perché la cellula possa sopravvivere, tutti i componenti fondamentali della cellula, ognuno impegnato a svolgere molte funzioni vitali, devono essere intatti. Se la cellula fosse nata a seguito dell’evoluzione, allora milioni dei suoi componenti avrebbero dovuto esistere nello stesso posto e unirsi in un ordine e secondo un progetto particolari. Poiché questo è decisamente inverosimile, una tale struttura non ha alcuna spiegazione che quella della “creazione”. Uno dei più importanti teorici evoluzionisti, Alexander Oparin, ha parlato del punto morto della teoria dell’evoluzione in questo modo:
    “Sfortunatamente, l’origine della cellula rimane un problema che al momento è il buco nero dell’intera teoria dell’evoluzione” (Alexander I. Oparin, Origin of Life, (Origine della vita) (1936) NewYork: Dover Publications, 1953 (Reprint), p.196)

    Il matematico e astronomo inglese sir Fred Hoyle fece un esempio simile in una intervista pubblicata nella rivista Nature il 12 novembre 1981. Per quanto fosse egli stesso un evoluzionista, Hoyle disse che le probabilità che le forme superiori di vita siano emerse in tal modo sono tante quante le probabilità che un tornado, soffiando su un cimitero di automobili, possa assemblare da quei materiali un Boeing 747. Ciò significa che non è possibile che la cellula si crei per coincidenza e quindi deve essere stata sicuramente “creata”

  59. Nonostante ciò, comunque, gli evoluzionisti continuano ad affermare che la vita si è creata per caso, nelle condizioni della terra primordiale, in pratica l’ambiente più caotico che si possa immaginare. Questo assunto è totalmente incompatibile con i dati scientifici. Oltre a ciò, anche i più semplici calcoli delle probabilità dimostrano in termini matematici che neanche una sola proteina sui milioni che esistono nella cellula può essere arrivata alla vita per una coincidenza, figurarsi la cellula di un organismo.

  60. @Anonimo: Origine della vita e teoria dell’evoluzione sono due cose separate, e da quel che so non c’è accordo generale in che punto la seconda intervenga nella prima.

    Riguardo l’origine della vita (i.e. della cellula) ci sono teorie scientifiche (si trovano spiegate più o meno su wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Origine_della_vita#Modelli_correnti ) che sono in fase di verifica sperimentale.

    Fatto sta che se anche la cellula fosse stata creata per magia (o intervento divino, ma per un non credente non è che ci sia molta differenza), questa non è una prova contro la teoria dell’evoluzione che spiega come dalla cellula si arriva a l’uomo, processo che secondo la stessa teoria richiede comunque tempi bibblici… e se ritieni che il presunto creatore abbia dato “una mano” alla evoluzione della cellula… perchè nella sua divina onnipotenza non ha creato direttamente l’uomo?

    Riguardo ai tuoi dubbi che da processi molto semplici e casuali possano venire cose complicate e con un “ordine spettacolare” vedi i frattali. Un caso particolarmente impressionante per la sua semplicità e casualità in rapporto al risultato finale è il c.d. gioco del caos (http://mathworld.wolfram.com/ChaosGame.html, non ho trovato una applet decente con l’animazione del triangolo di Sierpinski)

    Poi, da matematico, sentire tirare in ballo le probabilità su cose… sinceramente… hai la più pallida idea di quanto sarebbe complicato un modello probabilistico decente per questi fenomeni (anche ammettendo tutte le ipotesi simplificative ragionevoli) ? Immagina poi farci i calcoli sopra per variabili tipo “il numero di proteine esistenti” per avere una stima di quando passa da 0 a 1… altro che “semplici calcoli delle probabilità”…

    Mi scuso per l’OT di questo e dei precedenti post con i gestori del blog

    Con affetto

  61. Vorrei spezzare una lancia in favore di Serpent. Premesso che non condivido i suoi modi supponenti tipici di chi ha letto qualcosa e pensa di sapere tutto, vorrei però dire che mi ha offerto degli spunti interessanti in quello in cui mi sembra più preparato e cioè in esoterismo (Blavastky e dintorni). Da storico mi sento però di censurare i suoi interventi (senza fondamenti storici) sugli ebrei, intesi come popolo e l’acredine che ne traspare. Inutile qui fare una dissertazione su questo tema che richiederebbe tempo e buona predisposizione d’animo. Spero che comunque continui a frequentare questo blog consigliandogli però più umiltà e vedrà che riscuoterà più consenso. Buone feste a tutti. Un saluto. Giovanni.

  62. Non esiste alcuna concreta testimonianza fossile che avvalori l’immagine dell’uomo-scimmia, quale ‘ incessantemente propagandata dai mezzi di comunicazione e dai circoli accademici evoluzionisti. Pennello alla mano, gli evoluzionisti producono creature immaginarie; il fatto che questi disegni non combacino con i fossili, tuttavia, costituisce un serio problema per loro. Un interessante metodo utilizzato al fine di superare questo problema ‘ la produzione dei fossili che non possono trovare. L’Uomo di Piltdown, il pi¹ grande scandalo nella storia della scienza, ‘ un tipico esempio di questo metodo.

    L’Uomo di Piltdown: una mandibola di orang-utan e un cranio umano

    Un noto dottore e paleoantropologo dilettante, Charles Dawson, nel 1912 affermò di avere scoperto un osso mascellare e un frammento di cranio in una cava presso Piltdown, in Inghilterra.

    Sebbene la mandibola fosse molto simile a quella di una scimmia, i denti e il cranio erano umani. Questi campioni vennero classificati come “Uomo di Piltdown”. Dopo aver asserito che risalivano a cinquecentomila anni fa, furono spacciati, in parecchi musei, come una prova assoluta dell’evoluzione umana. Per più di quarant’anni vennero scritti molti articoli scientifici dedicati a questa scoperta e furono prodotte molte interpretazioni e disegni, mentre il fossile fu presentato come una testimonianza importante che avvalorava la teoria evoluzionista. Furono compilate non meno di cinquecento tesi dottorali sull’argomento. Il famoso paleoantropologo americano Henry Fairfield Osborn disse, durante una visita al British Museum nel 1935: “… a noi deve essere ricordato che la Natura è piena di paradossi e questo è uno stupefacente ritrovamento riguardo ai primi uomini…”

    Nel 1949, Kenneth Oakley, del dipartimento di paleontologia del British Museum, tentò di applicare il metodo del “test del fluoro”, un nuovo sistema per determinare la data di alcuni fossili antichi, sui campioni dell’Uomo di Piltdown. Il risultato fu sbalorditivo. Durante il test si scoprì che l’osso mascellare non conteneva alcuna traccia di fluoro. Questo significava che era rimasto sepolto non più di pochi anni. Il cranio, che rivelava soltanto una minima quantità di fluoro, dimostrò di risalire a poche migliaia di anni addietro, come è stato confermato dai più recenti studi.

    Si determinò che i denti sull’osso mascellare, appartenenti ad un orang-utan, erano stati logorati artificialmente, mentre gli strumenti “primitivi” scoperti con i fossili erano semplici imitazioni, affilate con utensili di ferro. Con la dettagliata analisi condotta a termine da Weiner nel 1953, venne resa nota al pubblico questa frode. Il cranio apparteneva a un uomo vissuto cinquecento anni prima, mentre l’osso mascellare ad una scimmia morta recentemente! I denti erano stati, quindi, disposti in ordine e aggiunti alla mascella in modo tale da imitare quelli dell’uomo. Tutti questi pezzi vennero poi trattati con potassio dicromato per conferirgli un aspetto di vecchiezza. Queste macchie iniziarono a dissolversi a contatto con l’acido. Le Gros Clark, il quale faceva parte del team che scoprì la frode, non potè nascondere il suo sbalordimento e disse: “le prove delle abrasioni artificiali saltarono immediatamente agli occhi. Invero, apparivano così ovvie che ci si potè chiedere perché non fossero state scoperte prima.” All’indomani, l’Uomo di Piltdown venne rapidamente rimosso dal British Museum, dove era stato esposto per più di quarant’anni.

  63. Ota Benga: l’Africano in gabbia

    Dopo aver avanzato, ne L’origine dell’uomo, l’idea che l’uomo fosse evoluto da un essere vivente simile alla scimmia, Darwin si dedicò alla ricerca dei fossili che convalidassero la veridicità delle sue asserzioni. Alcuni evoluzionisti, tuttavia, credettero che tali creature si potessero trovare non solo nei fossili, ma, ancora viventi, in varie parti del mondo. Agli inizi del XX secolo, le ricerche degli “anelli di transizione viventi” condussero a degli sfortunati incidenti, il più crudele dei quali è quello del pigmeo Ota Benga

    Ota Benga fu catturato nel 1904 da un ricercatore evoluzionista nel Congo. Nella sua lingua, il suo nome significa “amico”. Egli aveva una moglie e due figli. Incatenato e ingabbiato come un animale, venne portato negli USA, dove alcuni scienziati lo esposero al pubblico alla Mostra Mondiale di St. Louis, insieme ad alcune specie di scimmie. Fu presentato come “il vincolo transizionale più vicino all’uomo”. Due anni dopo, fu trasferito nello zoo del Bronx di New York, dove venne esibito come uno dei “più antichi antenati dell’uomo”, in compagnia di alcuni scimpanzé, di un gorilla di nome Dinah e di un orang-utan detto Dohung. Il dottor William T. Hornaday, il direttore evoluzionista dello zoo, espresse in lunghi discorsi l’orgoglio di ospitare questa eccezionale “forma transizionale” nel suo zoo e trattò Ota Benga come se fosse un comune animale in gabbia. Non potendo sopportare oltre il trattamento a cui era sottoposto, Ota Benga infine si suicidò.

    L’Uomo di Piltdown, l’Uomo del Nebraska, Ota Benga… Questi scandali dimostrano come gli scienziati evoluzionisti non abbiano esitato a servirsi di qualsiasi tipo di metodi anti-scientifici al fine di provare la loro teoria. Di questo dobbiamo ricordarci, quando consideriamo le altre cosiddette prove del mito dell’evoluzione umana. C’è infatti un esercito di volontari pronti a tutto pur di appurare la veridicità di queste storie fittizie

  64. ultimamente, e troppo spesso, si devia sempre dal filo conduttore del post. Perchè caro serpent of fire non ti crei un bel blog e parli lì delle tue teorie?
    non è una critica sia ben chiaro. e non me la prendo solo con serpent. lo dico perchè è difficile per chi non ha la possibilità di leggere il blog minuto per minuto di dover poi trovare tanti commenti che nulla hanno a che fare con il post originale. Questo è un blog pieno di buone menti, cerchiamo di non renderlo nostro, perchè non lo è.
    grazie a chi collaborerà e capirà.

  65. @Anonimo: mi sono stancato, come prove citi due fatti accaduti nella prima metà del novecento per discreditare l’intera comunità di bioligi attuale. Fatti che personalmente ignoro, ma che se anche fossero veri non dimostrano un tubo, sarebbe come dire che siccome hai incontrato due italiani mafiosi allora tutti gli italiani sono mafiosi… almeno incontrane il 50% prima di saltare a giudizzi…

    Poi, il secondo fatto che citi, quello dell’africano strappato alla propria famiglia per fare da cavia… mi dispiace per lui, ma l’uso accusatorio che fai dell’argomento contro un’intera comunità, che invece non ne ha ne peccato ne colpa, mi fa S C H I F O… è lo stesso metodo usato con il genocidio degli ebrei ebrei nei campi di sterminio, che ogni anno a scuola facevano fare la giornata del ricordo, ti facevano leggere le poesie che ti facevano stringere il cuore, e poi ti veniva da piangere… e se poi chiedevi al prof perchè cazzo fra tutti i genocidi accorsi nella storia, di cui noi abbiamo tanta colpa quanto quello degli ebrei, non c’è una giornata del ricordo, venivi guardato male… e intanto ogni giorno c’è il vero genocidio, attuato da ognuno di noi a discapito del terzo mondo… come direbbe Grillo: VAFFANCULO

    Per prove sull’evoluzione (so che c’è quel .gov che da fastidio a qualcuno ma basta usare il proprio cervello mentre si legge e spesso non c’è pericolo di essere presi per il culo) http://www.newton.dep.anl.gov/newton/askasci/1993/biology/bio039.htm

  66. Daffy, il Partito Radicale Transnazionale, organo di propaganda delle politiche neo-malthusiane è finanziato da George Soros. Devo spiegarti chi è?

    Il simbolo, come già detto, rappresenta in bell’evidenza la Rosa(Sophia) della conoscenza, STRAPPATA dal suo principio originario (la rosa è recisa), nelle mani di un uomo (chiaro riferimento all’uomo che si fà Dio impadronendosi della Sapienza).

    Va da sè che la Rosa, recisa, è destinata a morire senza dare frutto.

  67. …se solo l’umanità che conosciamo avesse mantenuto un minimo di buon senso, e la cautela di credere a ‘teorie’ solo dopo una qualche verifica, non ci ritroveremmo a discutere ancora di assurdità come il cosiddetto ‘evoluzionismo’, teoria che non ha dato NESSUNA prova di se e che nasconde colpevolmente tutte le evidenze a suo discredito.

    p.s., dopo centinaia d’anni di panzane strumentali al consueto ‘piano’, dei nuovi inconsueti studi riportano la Terra al Centro dell’Universo. Chi lo dice? il Vaticano? No, l’ultimo numero, in edicola del deprecabile organo di propaganda scientista/massonica che è Focus, ed in copertina.
    Vuol dire che non potevano farne a meno.

  68. non riprendetemi per aver ripostato qui.

    Se si riascoltano le canzoni di Rino Gaetano si trovano tantissime informazioni…c’è anche la descrizione DI UN RITO!!…la canzone è “CAPOFORTUNA”:

    CAPOFORTUNA sta per il cerimoniere che indossa una maschera a forma di capro. CAPO-FORTUNA= TESTA CON LE CORNA.

    I punti esclamativi sono per indicare i punti su cui soffermarsi:

    CAPOFORTUNA

    Ma che fortuna grazie alla luna(!)
    capofortuna stasera è con noi
    ha una gran testa come uomo e una bestia(!!!)
    sembra immortale(!) ma è come noi(!)
    lui è stato sempre puro(!) come l’alito di chi
    non beve e non fuma lava i denti tutti i di
    profuma di roba francese e sulla camicia ha un foulard di chiffon
    regala sorrisi distesi ai suoi elettori ai bambini(!) bon bon

    ma che fortuna capofortuna
    guarda stasera con noi la tv
    classe di ferro ha fatto la guerra
    è tanto bello che sembra Gesù(!)

    non teme ne estate ne inverno se andrà all’inferno(!) ci andrà col gilet
    dimentica i tuoi problemi(!!!) imbarca i tuoi remi lui pensa per te(!!!IL SUCCESSO FACILE)
    inaugura mostre e congressi autostrade e cessi ferrovie e metrò
    sorride ai presenti commosso se punta sul rosso sa che vincerà(!!!)
    se gioca a tressette(3,7) è campione se fuma un cannone si sente un pascià
    reprime rivolte e sommosse(!!!) e cura la tosse alle cinque col te(!)
    sostiene già tesi avanzate(!) e tutta l’estate la passa in tournèe.

    PA

    FATEMI SAPERE CHE NE PENSATE PERO’!!!

  69. Ma fammi il piacere Pinco, per dire che la terra è al centro dell’universo bisognerebbe sapere che forma ha l’universo, e non lo sa nessuno… poi non mi risulta che focus sia una rivista scientifica, in quanto gli articoli non sono sottoposti a peer review… e lo sappiamo tutti che in copertina possono metterci il titolo che gli pare, poi bisogna leggere l’articolo, logico che mettono la cosa più scandalosa che possono per attirare a comprare…

    Certe volte mi viene da pensare che viviamo in un paese di idioti… ma temo che questo sia un parere condiviso anche da te e quindi che anch’io sono idiota… sarà… ma proprio non capisco come fai a parlare senza fare ragionamenti che seguono la logica ed allo stesso tempo presumere di avere la verità in tasca… almeno SoF argomenta, cambia magari le carte in tavola dopo che gli si fanno notare gli strafalcioni nel filo logico, ma tu proprio…

  70. ciao

    riporto il link di un sito in cui poter trovare testi gratuiti completi (ebook) su molti temi trattati qui:

    http://www.esonet.org/Application/Biblioteca/ElencoSettori.aspx

    c’è un settore con testi gratuiti anche sui rosacroce con un testo in italiano sui loro simboli:

    http://www.esonet.org/Application/Biblioteca/ElencoBiblioteca.aspx?Settore=26

    date un’occhiata anche al resto del sito partendo dalla home page. Qualcuno lo conosce già? opinioni?

  71. Tornando al discorso Fascimo-Massoneria: consiglio caldamente la visione di Salò di Pasolini, un film che è tra l’horror e il documentario.

    Nel video ci sono anche delle Rose Bianche.. quelle hanno un significato particolare?

  72. La teoria dawiniana è improbabile quanto l’evento che un numero finito di istruzioni di un processore venga assemblato casualmente da un programma generando un altro programma perfettamente funzionante. Chi ha mai programmato in un qualsiasi linguaggio informatico sa che faticaccia occorre esercitare per scrivere e rendere funzionante un qualsiasi algoritmo.

    La stessa cosa si può dire quindi di un sistema biologico in grado di sintetizzare proteine all’interno della cellula. Non ritengo che un siffatto laboratorio chimico possare essersi formato più o meno casualmente e ad oggi non ci sono prove a suffragio di questa ipotesi.

    Ritengo che la teoria darwiniana sia servita per:

    1) offuscare il potere ecclesiastico fornendo al mondo una visione alternativa a quella teologica più in linea con la visione massonica.

    2) dare il via all’ideologia dell’eugenetica introducendo nei progetti politici l’ideale della selezione preventiva della specie attraverso barriere poste artificialmente da un elite al resto dell’umanità: ieri la guerra ed il campo di concentramento ad Auschwitz, oggi l’occupazione israeliana ed il campo di concentramento di GAZA. L’ideale (ashke)nazista non si è di certo spento con la fine della seconda guerra mondiale.

    Il piano di riduzione della popolazione mondiale a soli 500 milioni di individui è probabilmente vecchio quanto Albert Pike.

    @Pinco

    Anche la visione tolemaica della terra al centro dell’universo va presa in senso allegorico e non letterale. La terra è reppresentazione del corpo umano, la gerusalemme o il tempio sopra il quale si erge il firmamento (l’astrale).

    N.B.
    Non ho fatto voto di umiltà nei confronti di nessuno. Se qualcuno si sente offeso dal mio tono che tiri fuori gli attributi e contribuisca fattivamente alla discussione apportando le sue opinioni, se ne ha ovviamente.

  73. Gli evoluzionisti traggono un grande vantaggio dal programma di “lavaggio del cervello” offertogli dai media. Molte persone credono in modo talmente incondizionato nell’evoluzione da non preoccuparsi neppure di chiedere “come” e “perché”. Ciò significa che gli evoluzionisti possono camuffare le loro menzogne come preferiscono per essere più persuasivi.

    Ad esempio, anche nei testi evoluzionisti più “scientifici” la “transizione dall’acqua alla terra”, che è uno dei fenomeni più inesplicabili, viene “spiegato” con ridicola semplicità. Secondo l’evoluzione, la vita ebbe inizio nell’acqua e i primi animali sviluppati furono i pesci. La teoria narra che un giorno questi pesci iniziarono a lanciarsi sulla terra per una causa non ben definita, ( per lo più è addotta la ragione della siccità); quelli che decisero di permanervi svilupparono piedi invece di pinne e polmoni in luogo di branchie.

    I libri maggiormente evoluzionistici non parlano di “come” ciò possa essere avvenuto. Anche nelle fonti più “scientifiche”, l’assurdità di tale asserzione viene nascosta dietro a proposizioni quali “il trasferimento dall’acqua alla terra fu conseguito”.

    Come fu conseguito questo trasferimento? Sappiamo che un pesce non può vivere più di pochi minuti fuori dall’acqua. Se supponessimo che l’asserita siccità avesse costretto il pesce a avanzare sulla terra, cosa sarebbe accaduto di lui? La risposta è evidente. Tutti i pesci fuoriusciti dall’acqua sarebbero morti nel giro di pochi minuti. Anche se questo processo fosse perdurato per un lasso tempo di dieci milioni di anni, la risposta sarebbe ancora la stessa, i pesci sarebbero morti uno ad uno. La ragione è che un organo talmente complesso come un polmone completo non avrebbe potuto pervenire all’essere per un “accidente” improvviso, ovvero, per mutazione; un mezzo polmone, del resto, è del tutto inutile.

    Ma ciò è esattamente quanto proposto dagli evoluzionisti. Il “trasferimento dall’acqua alla terra”, il “trasferimento dalla terra all’aria” e molti altri ipotetici salti vengono “spiegati” in maniera così illogica. Per quanto riguarda la formazione di organi realmente complessi come l’occhio e l’orecchio preferiscono tacere.

  74. vedi ‘nickname’, non ho detto ‘scientifica’, ma ‘scientista’, prima di dare dell’idiota ad una nazione o a una persona che non si conosce bisognerebbe prima capire quello che si è letto e di cui si sta parlando. Il mio commento, in tono ‘impersonale’ riportava solo una notizia secondo me, degna di nota.

    Non so se questa sia un paese di idioti, ma di risentiti ed eccessivamente reattivi, sicuramente sì.

    Serpent, la teoria Tolemaica è sicuramente allegorica, ma molte ‘allegoria’ si stanno rivelando legibili anche nei loro significati letterali.

  75. È facile influenzare l’uomo della strada con il pacco della “scienza”. Si disegna un’immagine fantasiosa che rappresenti la transizione dall’acqua alla terra, si inventano termini latini per gli animali acquatici, per i loro “discendenti” terrestri e le “forme di transizione intermedie” (che sono animali immaginari), si fabbrica quindi una bugia elaborata: “L’Eusthenopteron si trasforma dapprima in un Rhipitistian Crossoptergian, poi in un Ichthyostega nel corso di un lungo processo evolutivo”. Se si pongono queste parole sulla bocca di uno scienziato con occhiali dalle lenti spesse e un camice bianco, si otterrà un grande successo nel convincere molte persone, in quanto i mezzi di comunicazione, che si dedicano alla divulgazione dell’evoluzione, annunceranno al mondo la buona notizia con grande entusiasmo.

  76. @ Serpent

    “L’ideale (ashke)nazista non si è di certo spento con la fine della seconda guerra mondiale.”

    Oh cavoli… ma ti abbiamo riempito di dati storici per farti capire che i riferimenti continui al mondo ashkenazi uniti alla massoneria sono del tutto fuorvianti e per di più organici al disegno massonico e tu continui a ripeterli, facendo finta di niente??? Ormai posso solo credere che sei un emissario dei Rothschild, spedito in questo blog per fare controinformazione!

    Perché non mi fai il favore di informarti sul mondo ashkenazi? Devo veramente credere che il tuo reale interesse sia quello seminare zizzania fra ebrei e non-ebrei?
    Eddai, fammi questo favore… informati su cosa significhi essere ashkenazi!

    E NON FARE FINTA DI NIENTE COME AL SOLITO!!!!

  77. DOMANDA INERENTE AL POST DI PAOLO FRANCESCHETTI

    Nel post si dice che a pag. 55 del libro “la geometria del male” c’è un riferimento al “Rhodes Group”.

    Questo gruppo massonico è stato fondato dal barone Edmond Rothschild e da Lord Balfour, cioè gli artefici della colonizzazione pratica della Palestina da parte degli ebrei.
    Essi, attraverso la famosa “dichiarazione Balfour” del 1917, dichiarano che l’Impero Britannico è favorevole alla costituzione di un “focolare nazionale” per il popolo ebraico in Palestina. E’ a partire da questo atto amministrativo che anche la comunità internazionale ha progressivamente avvallato la possibilità di un autogoverno degli ebrei in Palestina.

    Visti gli attuali sviluppi in Israele, mi chiedevo se su questo libro ci sono altri riferimenti al Rhodes Group o se altre persone conoscono risorse attendibili da cui trarre informazioni, sempre sui Rhodes. Grazie

  78. “i riferimenti continui al mondo ashkenazi uniti alla massoneria sono del tutto fuorvianti e per di più organici al disegno massonico” ???

    certo che se ne erano sentite di assurdità, ma al peggio non c’è mai fine…stai a vedere che alla fine devo difendere la Serpe…..

    …a proposito…
    “Siete ebrei?
    Avete origini ebraiche? Fate parte della famiglia degli ashkenaziti? Siete un Levi o un Cohen? L’appartenenza a precisi aplogruppi può essere prova di un’origine ebrea. Inoltre un particolare profilo del DNA viene denominato “Aplotipo modale Cohen” in quanto compare frequentemente nel sottogruppo ebreo dei cohanim. Questo aplotipo mostra chiaramente un’origine ebrea.”
    ……………da http://www.igenea.com

  79. Cioè Pinco?

    Scrivi più chiaramente per favore… intendi dire che Serpent ha ragione quando parla di ashkenazi come “menti” dell’ordine massonico internazionale?

  80. io no dico niente, sono i fatti a parlare. L’intreccio di società segrete (a carattere esoterico) e ‘talmudismo’ (a carattere etnico) è sotto gli occhi di chiunque voglia guardare al vero senza preconcetti.

    Resta da capire in quale ordine gerarchico (io una mia idea ce l’ho).

    Quanto agli askenaziti, trovo molto interessante l’ipotesi (abbastanza documentata) di Arthur Koestler secondo cui gli askenazi sarebbero un innesto nella stirpe di un oscuro popolo turco convertito. Recenti studi genetici confermano questa tesi. Tutto ciò rende, se possibile, ancora più paradossale ciò di cui ci stiamo occupando.

  81. Per Allevi: da una sua intervista:
    “sono come un rana che viene tirata fuori dallo scatolo solo quando devo suonare”, speriamo per lui che sia così …

  82. SoF sei solo un calderone di pseudoconoscenze. che titolo di studi hai? ti sei formato su wikipedia? allucinante la marea di assurdità che sai collocare alla rinfusa nei tuoi discorsi prolissi e ampollosi. il bello è che sembri quasi uno colto. ma a leggere attentamente quello che scrivi si capisce che arranchi motivando le tue tesi con discorsi farlocchi.

  83. @Pinco: A me salteranno anche i nervi facilmente ma fatto sta che proclamando una notizia del genere come un fatto “degno di nota” come prova di tue convinvinzioni, perchè era questo l’intento della frase, non di certo un “commento, in tono ‘impersonale'” che “riportava solo una notizia secondo me, degna di nota” … mi sono stancato anche di commentare, adesso ti lascio rigirare la frittata come meglio ti pare perchè di onestà intellettuale ne hai poca.

    @SoF: Riguardo alla difficoltà che da processi casuali e cose semplici risultino “cose ordinate e complesse”, ancora, ti cito il “gioco del caos” e i frattali in genere, e il più biologico esperimento di Miller-Urey… ma ancora, questo non centra un tubo con l’evoluzione, in quanto centra con l’origine della vita, e sono due teorie SEPARATE. Poi, visto che ti piace/ti occupi di informatica, riguardo all’efficacia della selezione naturale per risolvere problemi complessi (o analogamente per evoluzioni con risultati complessi), ti cito gli algoritmi genetici… che credo siamo entrambi d’accordo su quanto siano efficaci.

    Riguardo alle probabilità, che è la disciplina matematica su cui ci si scotta di più, ancora, dimmi da che modello probabilistico usi per poter parlare di probabilità e poi ne riparliamo… se è quello del parallelo con i linguaggi di programmazione.. beh, proprio gli algoritmi genetici dimostrano che hai torto

  84. si vede da miglia di distanza che Allevi sia raccomandato…ma è un modo molto strano…che ritrovo in altri casi attuali e del passato.

    Soprattutto nel campo della tv,della stampa,del cinema,dell’arte contemporanea(quella da interpretare praticamente,in cui un segno può essere venduto come genio). I campi dell’apparire insomma.

    Spuntano e pof subito vincenti ed “imposti”…aspettate qualche anno e vedrete la carriera di un certo tobia levi.

    sono anonimo che chiedeva di allevi

  85. “io no dico niente, sono i fatti a parlare. L’intreccio di società segrete (a carattere esoterico) e ‘talmudismo’ (a carattere etnico) è sotto gli occhi di chiunque voglia guardare al vero senza preconcetti.”

    Ma per carità!
    Le società segrete si intrecciano con qualunque cosa e il talmudismo non è per niente un fenomeno a “carattere etnico”, perché rappresenta un’ortodossia religiosa.

    Gli ashkenzi hanno ideato una visione dell’ebraismo chiamata “chassidismo” che negava nettamente i principi talmudici ed era molto importante all’epoca. Ovviamente c’erano anche degli ashkenazi ortodossi che seguivano il Talmud, ma non c’è nessuna correlazione manifesta fra le due parti.

    Sul resto, Koestler non lo conosco.
    Ma normalmente gli ebrei turchi erano sefarditi e Shabbatai Szevi, il falso messia del ‘600, è stato un mistico turco molto influente da quelle parti perciò è probabile riscontrarvi collegamenti con altre culture ebraiche sparse in giro per il mondo. Se poi Koestler ha scoperto degli intrecci supersegreti a cui solo un pugno di iniziati può accedere, beh… buon per loro!

    Comunque dire ASHKENAZI non significa parlare di un mistero della storia, ma di una cultura precisa e documentata con un numero infinito di testimonianze che vanno da libri, musiche, film, ecc… dateci un’occhiata prima di parlarne (a vanvera!)

  86. Novus e ‘nickname’ conoscono a perfezione le tecniche del ‘perfetto disinformatore’…

    Citiamo ad esempio novus:

    “il talmudismo non è per niente un fenomeno a “carattere etnico”, perché rappresenta un’ortodossia religiosa”.

    parole in ordine apparentemente coerente, ce n’è abbastanza per confondere le idee ad un lettore poco ‘addentro’.
    Potrei rispondergli con una domanda: se è una “ortodossia religiosa” e NON a carattere etnico, posso io, non ebreo, aderire a pieno a tale ‘ortodossia’?

    e poi “se Koestler ha scoperto degli intrecci supersegreti a cui solo un pugno di iniziati può accedere, beh… buon per loro!”

    al solito, riportare ridicolizzando come ‘roba da complottisti’ ciò che non si ignora, o meglio, ciò che si vuole che NON venga conosciuto.

    Complimenti, da manuale…

  87. @nickname

    In 20 anni di onorato servizio nei campi dell’elettronica e delle telecomunicazioni devo ancora vede un applicazione industriale con algoritmi genetici come del resto è ancora molto limitata l’applicazione della fuzzy logic e delle reti bayesiane. Mi sembra che la tematica sia ancora relegata all’ambito universitario e comunque necessita di un ‘addestramento’ esterno come le reti neuronali precedentemente citate che ne valuti le risposte. Questa non è affatto una prova rispetto alla teorie dawiniane.

    N.B.
    Devo esibire il titolo di studio per scrivere sul blog di Franceschetti? Pazzesco.

  88. Ogni tanto un po’ di sano mutismo facilita l’autocommiserazione, che in questi casi è l’unica cosa che può aiutare.

    Per favore Pinco, parla nel merito dei contenuti e non ti arrampicare su problemi di sintassi che vedi solo tu (che sei così addentro).

  89. Vedo che Serpent continua a fare le classiche orecchie da mercante.

    Ma tanto ti ho già datto che ti tengo il fiato sul collo. Puoi continuare ad ignorarmi, ma prima o poi ti accorgerai che qualcosa non va.

  90. “problemi di sintassi”???

    incredibile !!!!

    capisco che Serpent abbia ritenuto opportuno non interloquire, così farò io. Sono sicuro, ancora una volta, che chi doveva capire, ha capito.

  91. Ecco bravo, non dire più niente che possa far immaginare un collegamento diretto tra gli ebrei ashkenazi e le élites massoniche.
    E io non interverrò più per smontare le tue teorie.

    Lo stesso vale per Serpent.
    Se la smettesse di insinuare che un gruppo di ebrei è a capo dei complotti massonici, anch’io smetterei di dargli addosso.

  92. @ Serpent

    Io invece, che sono uno storico appassionato, ti posso dire che il modo peggiore per conoscere la storia del sionismo è proprio leggere delle citazioni (prese a caso) da google.

    In questo modo, la possibilità che nella tua testa si prefiguri la costellazione di eventi che ha portato alla situazione attuale è remotissima, per non dire quasi impossibile.

    Internet è uno strumento validissmo per comunicare, ma è una fregatura totale se si vuole utilizzare come strumento per indagare la storia.

  93. “esibire il titolo di studio”…

    vabbè..vi do un’altra suggestione:

    esce in questi giorni Yes Man, film che vede protagonista il (a dir poco) ‘luciferino’ jim Carrey,
    ecco le frasi che accompagnano la campagna promozionale:

    “Essere uno Yesman è accogliere l’esistenza nel senso più pieno”

    “il segreto del suo successo? Dire sempre di sì! “

    “PER ESSERE FELICI BASTA DIRE SEMPRE DI “SI'”

    se vi sembra ‘vagamente’ orwelliano o sinarchico, associatelo a questi dati:

    David Heyman -Producer
    Richard D. Zanuck -Producer
    Marty Ewing -Executive Producer
    Katterli Frauenfelder -Co-Producer
    Tiffany Daniel -Co-Producer
    Dana Goldberg -Executive Producer
    Bruce Berman -Executive Producer

  94. NOVUS E NICKNAME DEPISTATORI?

    WOW!!!! PERCHE’ NON LO AVETE DETTO PRIMA?

    P.s.: Pinco, Novus è uno “storico”, secondo te legge i libri dei “vinti” o dei “vincitori”?

  95. a pinco era per dire..
    è chiaro che ognuno rispecchia negli altri i propri orrori..
    io ho deciso che lui mi fa ridere mentre a farmi orrore ci pensa gigi d’alessio.

  96. @novus: non scrivo mai perchè mi sento ignorante, ma ti posso assicurare molto (molto) sveglio; dirti intelligente non sarebbe giusto visto che non mi conosci. Questo blog è molto interessante e non puoi dire di no; molto probabilmente ora ha preso una certa “piega”, come se fosse diviso in due, il post degli autori e le discussioni (anche OFF-TOPIC) nei commenti; ripeto entrambe interessantissime per chi, come dice Pinco, vuol capire. Serpent è arrogante, mi sta benissimo, quello che conta è il contenuto e non la forma. Pinco addirittura mi ha fatto capire delle cose proprio quando non diceva niente, lo definirei elegante. Non sono mai arrivati alle offese e anche se definirei Serpent un tipo alla Icke, come dice Paolo (ti chiamo per nome, siamo in rete), comunque risveglia qualcosa.
    I tuoi commenti, penso sopratutto gli utlimi perchè non li ho nemmeno letti completamente, mi sembravano quasi quasi al limite dell’offesa e come dice Pinco…..da manuale….
    Visto e considerato che da qualche anno hanno posto una rotella sul mouse (è quella cosa rotonda che sta al centro tra i due tasti, serve a scrollare la pagine per scendere più velocemente nei contenuti di una pagina di browser) ti consiglio di utilizzarla quando non vuoi leggere un commento che pensi sia falso/tendenzioso/inutile come per esempio sto facendo io con te, è molto semplice usarla con il dito medio.
    Con vero affetto.

    Massimiliano

  97. scusate tutti, ma c’è una domanda che mi assilla…
    perchè vogliono compiere tutto entro il 2012 (tra l’altro è una cosa folle, a meno che vogliano buttare su diversi paesi almeno 200 atomiche in queesti 4 anni…)?
    questioni eosteriche? cambiamenti astrali? venuta degli alieni? Messiah?
    Claude

  98. “Mi pregio comunque di utilizzare le conoscenze degli altri ed in particolare le citazioni”

    SoF sei il maestro del copia e incolla? d’altra parte la tua cultura fasulla è solo un miserabile copia e incolla. Smettila di pavoneggiarti come il depositario di conoscenze (esoteriche e non) che neppure minimamente possiedi.

  99. Io continuo a non capire COME, Pinco, a partire da KOESTLER, sia possibile accostare in maniera cosí diretta e priva di dubbio alcuno il Talmud agli ashkenazi e quindi ai Chassidim.

    Haivoglia a farti stare sulle palle gli storici, è noto che il talmudismo risale alla prima diaspora, e che i Cazari lo appresero da maestri SEFARDITI spagnoli e inglesi dal 1200 in poi, e che il chassidismo ashekanazita nasce proprio in opposizione al movimento di Sabbatai Zevi prima e di Jakob Franck poi.

    Visto che il PEGGIO del talmudismo deriva dalla distorta, luciferina e ribaltata (e ridicola) della Via della Mano Sinistra … come si fa a giungere a questa definizione di ashenazisti … non lo capisco.
    c´è un salto logico, o un volo pindarico, che non colgo.

    Ingenuo

    e non date dei disinformatori a chiunque non sia d´accordo con voi, eccheccazzo, avete rotto le balle un po´ tutti co sto complottismo, stiamo cercando di imparare l´uno dall´altro (almeno io)

    PS: Pinco … non mettere la terra al centro del universo, l´astro nero di crombette non esiste 🙂

  100. @ Massimiliano

    Magari non hai letto tutti i miei commenti, ma avrai notato che a Pinco e a Serpent rispondo unicamente su di un fronte: quello dell’ebraismo.

    Siccome in questo blog si parla degli artefici dell’umana sventura e viene letto da persone che, a giudicare dai commenti lasciati, sono effettivamente intelligenti, non posso lasciar perdere le insinuazioni che in qualche modo indirizzano i lettori a pensare che dietro agli “artefici” dei disastri di cui si parla nei post del blog, ci sia un gruppo di ebrei.

    E’ il medesimo errore che una buona parte del mondo fece nel secolo scorso, quando i problemi legati allo sfruttamento finanziario vennero fatti passare come un’attività nascosta legata a gruppi di potere ebraici. E’ per questo che nessuno Stato intervenne seriamente per fermare Hitler e Mussolini nella loro folle corsa ad eliminare gli ebrei.
    Qualcuno cominciò a mettere in giro la voce che dietro ai gotha finanziari c’erano gli ebrei e che quindi eliminando questi, sarebbero sparite anche le élites finanziarie. E ad una frottola del genere ci credettero praticamente tutti, perché sembrava proprio verosimile!!! In questo modo gli ebrei (ashkenazi) sono stati eliminati, mentre il gotha finanziario è rimasto tranquillamente al suo posto ed oggi ce lo ritroviamo in tutto il suo splendore.

    Capisci perché sono così determinato a cancellare ogni insinuazione che distolga le persone dalla vera realtà che c’è dietro agli interessi finanziari?

    E’ pericolosissimo giocare con l’antisemitismo e oggi, con uno Stato d’Israele che cerca in ogni modo di attirare su se stesso l’odio planetario, è ancora più pericoloso…

    Bisogna chiaramente spiegare che l’ebraismo invece è lontano anni luce dai poteri che ci sovrastano, così come ogni altra religione è solo un paravento per mascherare altri loschi traffici.

    Perciò io, nel mio piccolo, continuerò a comportarmi per fare in modo che chi legge questo blog non venga distolto dalla solita panzana dell’ebreo cattivo, utile solo ai Rothschild per continuare i loro sporchi affari, che di ebreo hanno solo un’antica origine persa chissà dove e nulla più.

  101. @SoF: “Mi sembra che la tematica sia ancora relegata all’ambito universitario e comunque necessita di un ‘addestramento’ esterno come le reti neuronali precedentemente citate che ne valuti le risposte. Questa non è affatto una prova rispetto alla teorie dawiniane.”

    1) Non ho mai detto che è una prova delle teoria evolutiva, ho detto che la tua idea “La teoria dawiniana è improbabile quanto l’evento che un numero finito di istruzioni di un processore venga assemblato casualmente da un programma generando un altro programma perfettamente funzionante. Chi ha mai programmato in un qualsiasi linguaggio informatico sa che faticaccia occorre esercitare per scrivere e rendere funzionante un qualsiasi algoritmo.” non sta in piedi, vedi algoritmi genetici.

    2) Se conosci gli algoritmi genetici saprai che non richiedono un “addestramento esterno” perchè i programmi si evolvono in base a una forma di selezione analoga alla selezione naturale. Con le reti neurali non c’entra proprio un tubo.

    Se poi siano effettivamente applicati a livello industriale non lo so, su questo sono ignorante.

    Ora però permettimi una domanda. Siccome non ti ritengo stupido, anzi, dici “Questa non è affatto una prova rispetto alla teorie dawiniane.” ora i casi sono due: o non avevi capito cosa intendevo dire, e allora sarebbe bello leggere con più attenzione onde evitare polemiche inutili, o lo avevi capito ma hai provocato deliberatamente.

    @Pico: Prima di tutto mi scuso se ti ho dato dell’idiota, perchè in fondo è vero, non ti conosco, quindi potresti anche essere molto più intelligente di me, talmente tanto che mi fai venire i nervi quando getti i sassi e poi ritrai la mano o fai finta di non vederla, parafrasando o cambiando il senso dei discorsi che hai fatto precedentemente… in effetti un aggettivo che ti si accolla meglio è sofista… riguardo al depistatore, se intendi che usare la logica per ragionare sulle cose significa depistare, mi dichiaro colpevole.

  102. una domanda mi sorge spontanea..
    ma noi non studiamo per accrescere la nostra cultura e quindi per essere piu preparati per affrontare al meglio il presente e il futuro!??!???1
    ecco…..qui parliamo sempre e solo di storia e scienza..ma visto che ci sono persone che comunque presumo abbiano una adeguata cultura…perchè non iniziamo a parlare anche di quello che ci aspetta?? (naturalemnte secondo le proprie visioni)

  103. @nickname

    Riguardo agli algoritmi genetici quello che determina la ‘continuazione della specie’ di un certo pattern cognitivo è legato alla valutazione dei risultati, con l’eliminazione delle specie che non forniscono i risultati desiderati. Tale valutazione può essere effettuata solo rispetto ad un qualche input esterno, che sia un sensore oppure un umano che determina l’efficienza della rete e la discriminazione tra i pattern. Tale concetto non è affatto applicabile a sistemi real time, a database, sistemi di grafica vettoriale 3D, sistemi gestionali e così via. L’effort nell’istruzione della rete sarebbe così alto che non potrebbe avere una qualche applicazione nei prodotti industriali a cui si preferisce invece la classica programmazione strutturata oppure l’OOT.

    Francamente non riesco ad immaginare un applicazione SAP che si autoproduce tenendo conto dell’interpretazione delle leggi tributarie e delle strategie di CRM. Posso comprendere che la tecnologia sia utilizzata sperimentalmente per muovere qualche robottino in un metro quadrato in qualche fiera in Giappone, altra cosa è muovere centinaia di robot in una fabbrica ad alta automazione, dove tra l’altro ho lavorato come consulente.

    Ritornando al topic originale, ovvero la teoria darwiniana, ritengo che un sistema che abbia origine randomica e che sia selezionato dall’ambiente non sia minimamente confrontabile con quello che è invece frutto di uno studio architetturale a cui segue un piano di evoluzione ben determinato che conduce il sistema informatico o biologico ad uno stato effettivo di coscienza e non di semplice meccanicità. In questo, secondo me, sta la differenza fondamentale tra evoluzionismo e creazionismo.

    La tematica è stata affrontata nella storia nella favola di Pinocchio e più recentemente a film per bambini come A.I., Io robot o Wall-e. Il concetto è che il pezzo di legno oppure la macchina assume sufficiente conoscenza da dare luogo ad una propria coscienza. Questo meccanismo ha avuto sicuramente luogo nell’uomo (COGITO ERGO SUM) ma nessuno ha dimostrato una simile capacità in un organismo cibernetico.

    Con molta probabilità non ci si riuscirà mai dato che nonostante abbiamo inzeppatto di algoritmi e dati supercalcolatori tipo il Blue Gene di IBM che macina 596 Tera-flops non abbiamo ancora avuto nessun segno di presa di coscienza sulla falsa riga di film come Terminator oppure 2001 Odissea nello Spazio.

  104. @novus: partendo dal presupposto che qui non arriveremo mai alla Verità. Però molto probabilmente, sicuramente parlo a titolo personale, ognuno di noi si farà un’idea di come vanno le cose in Italia e forse anche nel mondo. Per non parlare di argomenti particolari come per esempio quelli trattati da Serpent o da Pinco. Inoltre trovo sempre pungenti/intelligenti anche altri interventi, compresi i tuoi.
    Quello che volevo fare notare era semplicemente una cosa: come dice ingenuo “se la sintassi non ha senso perdonate, stiamo facendo brain-storming, non stiamo scrivendo saggi qui”. Però i contenuti ci vogliono. Quindi vorrei puntualizzare qualcosa:
    1) Se Serpent dice che esiste un complotto con a capo un ebreo di nome Levi Strauss che, ungendo i propri jeans con della polvere magica, cerca di conquistare il mondo, una persona intelligente prima di crederci si documenta e cerca di capire se effettivamente possa essere possibile (notare il possibile e non il vero) o meno; se Tizio legge il commento di Serpent e lo prende come oro colato chi sbaglia? Serpent a scrivere o Tizio ad abboccare? Secondo me Tizio.
    2) Non usiamo parole come antisemita, ormai penso siano diventate ridicole e prive del senso originale in quanto vengono utilizzate (comunista, nazista, fascista, antiamericano….) per bollare una persona prima che questa possa spiegare la propria tesi; in TV trovi casi simili tutti i giorni.
    3) Fatti non pugnette. Se Serpent (o Pinco) dice cazzate ben venga qualcuno che gliele smonti. Smonti. Per esempio l’ultima discussione tra Serpent e Ingenuo. Puntualizzando..più cazzate si dicono più il discorso che si vuol portare avanti può essere smontato.

    Massimiliano

  105. SoF sei il maestro del copia e incolla? d’altra parte la tua cultura fasulla è solo un miserabile copia e incolla. Smettila di pavoneggiarti come il depositario di conoscenze (esoteriche e non) che neppure minimamente possiedi.

    E’ chiaro che chi lascia commenti del genere può non essere che un idiota ed allo stesso tempo un coniglio. Il coniglio perchè non ha il coraggio di firmarsi e di lasciare un comodo idirizzo e-mail dove posso insultarlo comodamente senza infastidire il resto del blog.

    Idiota perchè, come ho già detto precedentemente, esprimo delle opinioni personali che non sono affatto scolpite sul granito. Se qualcuno mi dimostra il contrario sono ben disposto a cambiare strada.

    Sui copia ed incolla non vedo niente di male dato che l’interà umanità si è evoluta copiando ed integrando conoscenze di altre persone: nessuno ha inventato qualcosa dal nulla. Ha rielaborato pensieri ed opere di studiosi del passato. Lo si è fatto prima con i papiri egizi, poi con i rotoli romani, poi con i libri vergati dagli amanuensi e poi prodotti in serie grazie alla tipografia. Oggi abbiamo internet, un mezzo che consente la condivisione e l’integrazione di conoscenza ad un livello insperato dalle generazioni che ci hanno preceduto. Ritengo che sia totalmente lecito utilizzare il lavoro di altri per fare evolvere il discorso anche su questo blog.

    Per il discorso esoterico, ho scritto un libretto ma quello non rappresenta altro che un trattato teosofico. Di certe cose non ne ho fatto neanche accenno. Mandami una tua foto ed il tuo nome di battesimo che poi ci divertiamo.

  106. @novus
    Questo è un blog che visito ogni tanto perchè affronta argomenti insoliti e interessanti. Mi sono iscritta per solidarizzare con te.
    Penso che fai bene a cercare di stanare coloro che, più o meno velatamente, sembrano fare riferimento a teorie antisemite.

  107. X Sof
    Ancora non mi hai detto nulla di concreto su THE SECRET ti sei limitato solo a parlare di PNL e basta. Cosa sai della legge dell’Attrazione? Sono curioso del tuo parere.
    Poi solo un appuntino:
    Sarebbe il caso che correggessi gli “orrori” di ortografia sul tuo bignamino, dove fai delle domande e alle quali a volte nemmeno rispondi, se vuoi ti cito qualche esempio…(ti basterebbe inserire il controllo dell’ortografia visto che sei informatico) è comunque interessante… per alcuni versi…

    @ novus:
    non solo guardi il dito invece della luna… non puoi… hai le fette di prosciutto sugli occhi.

    NN

  108. @ Massimiliano

    “se Tizio legge il commento di Serpent e lo prende come oro colato chi sbaglia? Serpent a scrivere o Tizio ad abboccare? Secondo me Tizio.”

    Ma no scusa seguendo il tuo ragionamento “a posteriori” la colpa cadrebbe sulla società, che non ha dato a Tizio gli strumenti per verificare la veridicità del commento. E in questo caso vai te a scoprire quale meccanismo debba essere oliato affinché Tizio recuperi i propri strumenti…
    Per andare sul sicuro, preferisco agire direttamente sul commento di Serpent.

    “Fatti non pugnette. Se Serpent (o Pinco) dice cazzate ben venga qualcuno che gliele smonti.”

    Ma come? Prima dici che se non mi piace il commento faccio meglio a sorvolare e adesso invece dici che va bene smontare?
    Bah… nel caso del sionismo ho anche suggerito tre libri da consultare che possono essere trovati in tutte le biblioteche. Più di così non so come fare per smontare 🙂

    Per quanto riguarda le frottole sugli ashkenazi non ho consigliato nessun libro perché non ce n’è bisogno: basta prenderne uno a caso che parli dell’argomento. E ce ne sono parecchi!!!
    Del resto è Serpent che continua a tergiversare a non rispondere a tutte le argomentazioni che propongo sugli ashkenazi. E vedo che continua a non rispondere nemmeno alle affermazioni di ingenuo che sono molto precise.

    Che l’antisemitismo sia diventato un termine senza senso è praticamente vero. E se me ne suggerisci un altro che sappia indicare la stessa cosa, sarei lieto di usarlo!

  109. Ops… gli ultimi interventi di ingenuo sugli ashkenazi che non hanno avuto risposta erano diretti a Pinco Ramone e non a Serpent. Scusate!

    @ Marisa

    Apprezzo molto, ma evitiamo di fare diventare tutto un gioco “a squadre”.
    E’ molto meglio che intervieni direttamente sui contenuti che ritieni sbagliati… grazie! 🙂

  110. @novus

    ti posso dire che il modo peggiore per conoscere la storia del sionismo è proprio leggere delle citazioni (prese a caso) da google.

    Il discorso del NWO connesso con il Sionismo e con il Vaticano è una tematica che seguo già da qualche anno, in particolare da quando gli us-raeliani si sono autoinflitti la distruzione delle due torri di Manhattan e l’eliminazione di oltre 3000 persone senza pensare al genocidio-olocausto di circa un milione di afgani e iraqueni di cui ‘cristianamente’ non vuole parlare più nessuno. Partendo da quell’argomento mi sono imbattuto nei complottisti come David Icke e Alex Jones che mi hanno fatto scoprire un mondo di cui prima non sospettavo neanche l’esistenza. Quando però la conoscenza si è diffusa a macchia di olio sono apparsi sulla rete debunker prezzolati dai servizi segreti e siti civetta che utilizzavano la tecnica di ricalco e guida per catturare i complottisti e sviarli verso posizioni estremiste, in particolare neo naziste. Questo non significa che tutte le informazioni su internet sono per definizione false, ma che la menzogna si è insinuata ovunque e quindi è necessario fare una cernita dei contenuti facendosi le domande fondamentali: ma come fa questo tizio qui a conoscere queste informazioni? perchè me le sta dicendo? quale è il fine di una certa propaganda?

    E’ molto semplice dare dei complottari a tutti quanti, specialmente a chi non la pensa come noi. Nello stesso modo anche i governi bollano come terroristi tutti coloro che rappresentano un opposizione al potere ufficiale. Mi ha divertito sentire che l’Islanda è stata inserita nella lista dei paesi terroristi solo a causa del crack economico che l’ha investita.

    @Maria

    Vedremo quanti cosiddetti antisemiti emergeranno quando le ‘loro’ banche avranno dilapidato i risparmi residui degli italioti nel corso del prossimo anno. E quanti saranno ancora in grado di ignorare la sanguinosa repressione che avviene nel campo di concentramento di GAZA ed in generale nel resto della palestina. E quanti ancora si stancheranno dei numerosi false-flag creati a ciclo continuo dal Mossad per portare al conflitto Pakistan con l’India o gli USA con l’IRAN.

    La verità è che di antisemiti non ce ne sono più come di fascisti e comunisti, ma ci sono invece persone che si sono rese conto che una certa lobby che affonda la sue radici in un certa Germania si è radicata un pò da per tutto nei posti di potere (politica, finanza e media) utilizzando come veicolo la massoneria internazionale che comunque ne condivide la cultura ebraico-esoterica.

    Vediamo se spenderai una sola parola sulle 300 anime che si sono spente nei territori occupati: tanto quelli sono animali parlanti, vero?

    @NN

    Grazie per aver apprezzato lo scritto. Vedrò di stampare il documento e rivederlo, dato che è stato editato con OpenOffice che non ha il correttore ortografico in Italiano ma solo in Inglese.

  111. @Sof
    Si ho apprezzato e sto leggendo e rileggendo. Grazie ancora.
    Ma non hai risposto su the Secret.
    Poi posso darti solo un consiglio evita di sprecare energie… con certa gente.
    Non c’è miglior sordo di chi non vuol sentire…
    Sulla legge d’attrazione hai glissato però…anzi non hai risposto 😉
    p.s.: non fare copia e incolla :)))

    NN

  112. @NN

    Su The Secret non ne parlo semplicemente perchè non l’ho letto direttamente ma ho assunto l’opinione negativa di alcuni miei amici e di qualche libraio romano specializzato sulle tematiche esoteriche che nonostante tutto è costretto a tenerne qualche copia perchè va di moda.

    Per copiare occorre conoscere quello che si copia!!!

  113. “utilizzando come veicolo la massoneria internazionale che comunque ne condivide la cultura ebraico-esoterica”

    Oh santi numi!
    Per favore Serpent, non continuare su questa linea o farai diventare questo blog un cesso.

    Ti rendi conto che ho studiato l’ebraismo per anni e che quindi non posso rimanere in silenzio di fronte a queste cose?
    La parola “ebraismo” esprime un carattere religioso che non ha nulla né di esoterico e né di massonico. E’ un sistema religioso come tutti gli altri, dove puoi trovare un’infinità di cose, e quindi se accosti l’ebraismo alla massoneria per non cadere in contraddizione devi accostarci anche l’islamismo, il cristianesimo ed ogni altro credo che puoi trovare su questa terra. Capisci che è una cosa che non ha senso?

    Ma tu giustamente potresti dirmi: e come faccio a sapere cos’è l’ebraismo? E io ti dico: informati!
    Il modo più semplice è leggere i testi di chi si è scervellato su questo argomento per anni, tipo:
    – “i fondamenti del giudaismo” (Jacob Neusner)
    – “l’ebraismo” (Roy A. Rosenberg)
    – “la fede ebraica” (Schalom Ben-Chorim)

    @ NN

    Chi governa Israele oggi (ma anche in passato), non tiene minimamente conto dei principi dell’ebraismo.
    E’ un po’ la stessa situazione del Vaticano, in cui non c’è un solo elemento che possa far ricordare i principi della cristianità.

    Oltretutto Israele è uno Stato che non è riconosciuto dall’ortodossia ebraica. E’ semplicemente la sala giochi dei Rothschild e dei Rockefeller.
    E il simbolo della stella di David è stato tirato fuori dal cilindro magico di Herzl all’apertura del primo congresso sionista di Basilea del 1897: Herzl aveva semplicemente bisogno di un drappo che facesse presa sul pubblico e trovò che questa stella poteva avere un buon impatto visivo. Prima di questa data, la stella a 6 punte era uno dei tanti simboli religiosi dell’Antichità che, al pari della svastica, aveva più di un significato a seconda del luogo e del periodo di osservazione.

  114. @novus

    La parola “ebraismo” esprime un carattere religioso che non ha nulla né di esoterico e né di massonico.

    Quando ho detto ebraico-esoterico mi riferivo alla Kabbalah, ovvero l’interpretazione esoterica della Torah. Ho solo evitato di dirlo esplicitamente perchè molti non sanno neanche di che si tratta.

  115. Molto bene Serpent, vorrà dire che sei a conoscenza degli studi cabbalistici di Gershom Scholem, il più importante cabbalista dell’epoca moderna che ha riscoperto le tradizioni della Cabala e le ha consegnate all’opinione pubblica, dopo secoli in cui essa veniva studiata solo da scuole molto ristrette.

    Negli ultimi 6 secoli non è esistito nessun altro esperto di Cabala al pari di Scholem.

    Spero che tu ti riferisca a lui nei tuoi studi cabalistici, altrimenti rischi di prendere dei granchi colossali… ovviamente le conclusioni di Scholem riguardo l’esoterismo della Cabala sono di natura sapienziale e non rituale/massonica.

  116. @novus

    Negli ultimi 6 secoli non è esistito nessun altro esperto di Cabala al pari di Scholem.

    Francamente non ho letto Scholem, ma la tematica affrontata dalla Cabala non è solo appannaggio dell’ebraismo ma sembra che il suo principio era conosciuto ancora prima degli ebrei dalle scuole misteriche induiste, greche ed egizie. Questa comunque è una di quelle cose che non è il caso di approfondire oltre in un blog come questo.

  117. @novus: scusa se ti dico che hai sbagliato ma lo faccio 🙂
    In primo luogo sulla risposta “a posteriori”. Io non ho parlato della società ma di questo blog. Quindi la tua argomentazione non è inerente al mio discorso.
    In secondo luogo ribadisco: proprio rispondendo in quel modo hai dato ragione alla mia tesi: avendomi scritto non sui contenuti di ciò che ho detto ma cercando di far cadere in contraddizione quello che ho scritto, “cerchi il mio fallo”. Io ho detto: se ti da fastidio leggere certe cose non le leggere; se invece vuoi leggerle e rispondere fallo pure, anzi DEVI farlo, in modo tale che il livello “culturale” (e di informazioni) di questo blog cresca continuamente; quello che non si dovrebbe fare secondo me è rispondere senza una argomentazione, per esempio: “anche in questo blog sono arrivate le teorie cospirazioniste contro gli ebrei, siete tutti antisemiti!”. Ripeto, come spesso hai fatto in modo egregio, fatti non pugnette.

    Massimiliano

  118. @Sof
    “Su The Secret non ne parlo semplicemente perchè non l’ho letto direttamente ma ho assunto l’opinione negativa di alcuni miei amici…”

    Apprezzo la tua sincerità…
    ma posso garantirti che a parte il business che ne hanno fatto… ma chi è che non lo fa? Alex Jones, Blondet e co. non scherzano, non si parla solo di PNL. La PNL è come un coltello puoi usarlo ber sbucciare patate o ammazzarci qualcuno dipende dall’uso che ne fai…
    Ti consiglio di leggerlo lo trovi pure sul mulo sia il libro che il documentario, ma sarebbe più opportuno che ti facessi delle idee per te stesso senza sentire gli altri… poi magari non ti piace, o lo trovi una ca…ta … poi chissà…ne possiamo parlare di persona se ti fa piacere, visto che a quanto ho capito sei della mia stessa città… anche perchè ci sono parecchie cose che mi farebbe piacere discutere con te, e lo scambio è sempre una cosa positiva 🙂 Salutoni!!!

    NN

  119. @ Serpent

    Se con l’espressione “principio della Cabala” ti riferisci all’aspetto numerologico hai ragione ed in fondo Paolo ci ricorda sempre l’importanza dei numeri per i massoni.

    Ma la numerologia fine a se stessa non è Cabala, perché Cabala vuol dire numerologia applicata ai passi della Torah (come giustamente hai specificato) ed inserita in un contesto giudaico.

    Delle due l’una.

    O ti riferisci alla Cabala e quindi alla mistica ebraica, oppure ti riferisci alla numerologia in senso lato e non siamo più nel campo specifico dell’ebraismo e possiamo anche andare a toccare tutte le altre culture induiste, greche, ecc.

  120. ehmmmm … novus …
    Scholem non è un cabalista, è uno storico, semitista, che senza applicarla MAI (a quanto so) ne ha studiato i testi e il lavoro “consegnando all´opinione pubblica etc etc … (e via come dici tu)”
    e che la ha affrontata con metodo scientifico.
    I cabalisti “veri” sono l´oggetto del suo studio.

    A ogni modo, se si è interessati alla Kabbalah non si può non passare per e prescindere da Scholem. Non va a onore di uno studioso dell´argomento non aver mai toccato Scholem, ne a onore dei suoi librai non averglielo consigliato … ma è un mio personalissimo commento.

    Altre scuole che hanno affrontato le stesse tematiche (stessa teoria del Linguaggio Creativo) esistono … ma sinceramente non credo che un seguace di esse possa venire a parlarne su internet…serpent non sei credibile come cabalista, o come “applicatore di certe tematiche”.(altro mio commento personalissimo e opinabile)

    vale il detto “chi sa non parla, e chi parla non sa”

    e infatti io, non so un c***o ma cerco

    Ingenuo

    PS, i miei commenti erano indirizzati a pinco, ma serpent era autorizzato a rispondere senza glissare

  121. “la tematica affrontata dalla Cabala non è solo appannaggio dell’ebraismo ma sembra che il suo principio era conosciuto ancora prima degli ebrei dalle scuole misteriche induiste, greche ed egizie.”

    appunto s.o.f.
    quindi che c’entra tirare in ballo l’ebraismo in generale?
    la cabala non è l’ebraismo e l’ebraismo non è la cabala

  122. Ahahah… ingenuo, se Scholem “la ha affrontata con metodo scientifico” significa necessariamente che l’ha studiata.
    E secondo il dizionario della lingua italiana, il cabalista è colui che è studioso di Cabala. Però non c’è problema, definiamo pure Scholem uno “storico semitista” se preferisci. 🙂

    In teoria credo che è dal Medioevo che nessuno mette più in pratica le formule della Cabala. Forse qualche zaddick del chassidismo è riuscito a compiere prodigi simili a quelli dei cabalisti di una volta, ma chi lo saprà mai…

  123. ok, novus, c´era solo la differenza di impostazione: scholem ha un´impostazione accademica, in qualche modo “astratta” dal suo oggetto di studio…ma credo che ci sia capiti 😉

    Ingenuo

    parola digitata -bwawawa- sup(po)stie

  124. Agli scienziati che leggono il blog: Ho letto qualche post riguardante la fisica quantistica. Esiste un libro in argomento scritto per un profano come me?

    Sulle critiche all’evoluzionismo puro vi consiglio di Bergson, “L’evoluzione creatrice”. Ci sono degli esempi che devono, quanto meno, far riflettere un determinista puro… Dico io, avete visto le farfalle?!?!

  125. @ Pinco:
    Molto interessante il link sui murales dell’aereoporto di Denver-Grazie!
    Ottimo anche il sito ccsg soprattutto su messaggi satanici nel rock(PAZZESCO) e la pansessualizzazione(lavorano di fino i bastardi…)
    unica cosa che mi ha lasciato perplesso è il fatto di considerare gli omosessuali come dei malati,tu cosa ne pensi?-Grazie

    @ Anonimo delle 14:42
    Grazie per il link sugli e-book scaricabili!Veramente utile(e lo stavo proprio cercando!!)

    @ Anonimo su Giovanni Allevi
    Mio cugino che studia piano jazz dice che Allevi non è niente di speciale…anzi!SUPERRACCOMANDATO

    @ TUTTI:
    Mi sto informando riguardo alla LETTURA VELOCE (figata!!!)
    Qualcuno mi potrebbe suggerire un BUON metodolibro?Ne ho trovati tantissimi e non saprei proprio a quale dar fiducia…GRAZIE 1000

  126. @SoF: Che la funzione che da la fitness dei pattern debba essere codificata ok… era logico, ma non c’è un training come per le reti neurali. Poi ho usato l’esempio per dire che è possibile prendere pezzetti casuali di programmi, ricombinarli, applicare la selezione naturale e far venire fuori, dopo diverse generazioni, programmi che risolvono problemi molto complessi. Quindi non capisco che rilevanza abbino le possbili applicazioni industriali, che comunque di certo non potranno essere negli ambiti dei “sistemi real time, a database, sistemi di grafica vettoriale 3D”, ma credo più che altro nelle ottimizzazioni e nella programmazione matematica (ma di questo non so molto, per non dire niente, quindi potrei sparare str****te).

    @waLrus: Di libri divulgativi non saprei citartene, se non “La strada che porta alla realtà” di Penrose che però è tosto e tratta MOLTO di più della sola meccanica quantistica (praticamente tratta rudimenti di analisi, geometria differenziale e algebra (astratta, non quella delle superiori ^.^ ), poi tutte le teorie fisiche fondamentali), ma come dicevo è tosto (certe volte non riesco a seguirlo neanch’io che conosco già gli argomenti, o magari è proprio per questo che certe volte mi perdo).

    Se sai un po’ di fisica, calcolo in più variabili e un pizzico di algebra lineare, un’ottima introduzione è “Introduzione alla meccanica quantistica” di Griffiths. Però questo non è divulgativo.

  127. @ Paolo Franceschetti
    Caro Paolo,ho appena finito di leggere la lista (pazzesca) di articoli pubblicati da Giuseppe Cosco in vari periodici e quotidiani.Sapresti indicarmi se e dove sono reperibili questi articoli?Solo a leggerne i titoli mi sembrano veramente interessanti.Sarebbe bello che se ne parlasse un pò di più in questo blog(piuttosto che polemizzare su ebraismo e tutte le sue 1000 sfacettature).Grazie

  128. Una grande stima a SoF,Pinco e tutti che nonostante la pesantezza (si sente a pelle)di questo “novus” (di cui leggo tre righe e poi scrollo allegramente con la rotella…)continuano a rispondergli coerentemente.
    Avete una passione infinita.

    LouPen

  129. @LouPen
    Conosco già quel sito(molto interessante)è proprio nella sezione “curriculum vitae” che ho scoperto la quantità enorme di articoli pubblicati su periodici e quotidiani…
    Comunque grazie lo stesso

  130. Buongiorno a tutti.

    Permettetemi alcune considerazioni sulla polemica a proposito degli ebrei. L’ebraismo, il sionismo, la diaspora, sono problematiche molto complesse che occorre affrontare con calma e senza, mi preme sottolineare, alcuna prevenzione dogmatica. Dico questo perché il tono degli interventi mi sembra sbilanciato in questo senso e ciò che più mi dispiace è constatare l’abbandono del bob ton, ma non in favore di una sana polemica che può essere il sale della conoscenza, bensì a scapito di una chiusura completa all’ascolto delle ragioni dell’uno e dell’altro semplicemente perché si è letto un libro che ci ha convinto oppure si è andati su un sito internet che, come per incanto, svela l’origine di tutti i mali del mondo. E, guarda caso, il colpevole è sempre e solo l’ebreo cattivo, sempre lui. Ma, nella storia, come nella vita, molte volte, il colpevole non è sempre quello più evidente, esistono le sfumature, forse nessun colpevole, forse molti colpevoli. Dico questo non per creare confusione, ma per dire che la realtà è sovente più complessa di come appare.

    Un saluto. Giovanni.

  131. il sito ccsg l’ho sempre trovato alquanto ridicolo.
    il fatto che compaia una croce rossa di fianco alla url quan si apre la pagina poi…

    codice digitato: invito a tutti quelli che continuano a fare gara a chi ce l’ha più lungo: surides!

  132. @ LouPen

    beato te che scrolli solo novus. Io ormai scrollo anche sof pinco nickname ecc. L’indice della mano destra rischia la tendinite mentre la rotella del mouse ormai è consunta.
    Questi con le loro teorie e le loro liti hanno sommerso questo blog.
    Non so se avete notato il diradarsi degli interventi di Paolo e Solange. E non solo in questi giorni che sono senza internet. Ma come dargli torto. Provate a rileggervi i commenti dei vecchi post, prima che si scatenasse tutto questo pandemonio: un altro pianeta.
    Peccato. Prima, oltre all’articolo, erano interessanti anche i commenti, adesso sono di una noia mortale.
    Opinione personale ovviamente.

    Già che ci siamo fatemi dire anche un’altra cosa che è da un po’ che ho sul gozzo: parlo della stima che alcuni qui nutrono per Blondet. Leggevo i suoi articoli un tempo, ma la sensazione che ne derivava era sempre più negativa. Quell’uomo, che abbia torto o ragione, semina talmente tanto odio e violenza (verbale ma non per questo meno pericolosa) che mi ha disgustato. Leggo da qualche parte che adesso i suoi articoli sono a pagamento. Bene! Spero sia vero. Con la crisi economica che c’è saranno pochi a farsi avvelenare l’anima.
    L’avevo già detto e lo ripeto: non è con l’odio che si combatte l’odio, ne la violenza con la violenza. Così facendo non si fa altro che alimentare la forza del “nemico”. Quando lo capirete? E non pensate che lo scrivere certe cose o il solo pensarle non abbia effetti. Siamo molto più potenti di quanto crediamo e il nostro pensiero ha realmente la capacità di plasmare la nostra realtà.
    A tutti quelli che chiedono cosa possiamo fare di fronte alla situazione descritta da Paolo e Solange, dico che le uniche armi veamente efficaci a nostra disposizione sono l’amore e la fede. Non parlo di religioni o fedi in questo o quello, parlo della fiducia che io ho nei confronti di questo mondo. Fiducia che va tutto bene, al di là delle apparenze, che tutto questo “male” che vediamo è strumentale alla nostra evoluzione e come tale ci rende un servizio. Dobbiamo quindi amare questo male, non combatterlo (lo diceva anche quel tale di amare i propri nemici). Così facendo eviti di dargli l’energia che l’odio produce e o condanni all’estinzione per “fame”. Bisogna cercare di non avere paura, anche se tutto sembra così pauroso perchè aver paura di qualcosa è il sistema migliore per tirarselo addosso. Il buio fa paura fino a quando non si accende la luce. Noi possiamo essere la nostra luce, il nostro faro, solo che lo vogliamo. Perchè il buio in sè non esiste è solo mancanza di luce, la luce invece esiste per i fatti suoi.
    Buon 2009 a tutti. Sarà un bellissimo anno.

  133. @ barzo:
    secondo me invece a prescindere dalla “veste grafica” ccsg spiga cose molto interessanti e(purtroppo)veritiere.E’ molto “cattolico da battaglia” questo è vero,ma ciò che conta per me sono i contenuti.
    @ federico:
    Hai 100% ragione!Leggere continuamente di crisi catastrofi e complotti peggiora il nostro “fattore energetico”.Non ci piove

  134. Luopen, allora : dire la verità vuol dire seminare terrote e odio?
    Blondet da più di due anni parlava della crisi economica che sarebbe arrivata dell’aggressività di Israele, prima che tutto avvenisse, e tutto si è puntualmente avverato. Secondo lei fare informazione vuol dire dare solo informazione belle? Allora in America milioni di pensionati che avevano le loro pensioni investite nei fondi pensione non la prenderanno , e visto che i nostri Tfr sono stati trasferiti li anceh noi li rischiamo, ma non si deve dire va tutto bene, che interi quartieri negli stati uniti si sono trasferiti nele roulotte, che si rischiano anceh in Europa scontri di piazza per la crisi che nel 2009 aggraverà la situazione dell’economia reale non si può dire secondo la sua logica. Mi chiedo ma scherza o dice sul serio; viviamo in una epoca paradossale in cui chi dice la verità è considerato portatore di sventura , mentre osannato chi trasforma i telegiornali in rubriche di culinaria e animali.
    Vi do un consiglio ora che iniziano i saldo vedete so trovate un cervello a buon mercato e compratevelo e basta con il buonismo e il politicamente corretto e diciamo la verità.

    P.s. il 2009 sarà un anno bellissimo si si lo vedrà

  135. Buongiorno!

    in ordine sparso:

    “l’ebraismo invece è lontano anni luce dai poteri che ci sovrastano”
    potrebbe essere la ‘frase dell’anno’!
    Ma vorrei chiarire un equivoco. Le mie posizioni non hanno nulla di ‘razziale’, anzi, se ricordate sono stato il primo a raccomandare cautela sul tema, quando si è materializzato srpnt. Semmai, rischiarato dalle profezie, vedo la tragedia escatologica di quello che era, e che sarebbe (a patto di ‘accettarlo’) il ‘Popolo eletto’.
    ———————————-

    per chi dice che svicolerei “parafrasando o cambiando il senso dei discorsi che hai fatto precedentemente… in effetti un aggettivo che ti si accolla meglio è sofista”
    rispondo che forse lui ‘induce’ in ciò che legge un pensiero preconcetto che non corrisponde al contenuto, se in buona fede, può essere che io non sia sufficientemente chiaro, se in malafede “l’aggettivo che ti si accolla meglio è ‘parac**o”!
    ———————————-

    “novus ha detto…
    Ops… gli ultimi interventi di ingenuo sugli ashkenazi che non hanno avuto risposta erano diretti a Pinco Ramone e non a Serpent. Scusate!”

    cioè, non ho capito, novus si scusa a nome di ingenuo o trattasi di sdoppiamento ‘digitale’ di personalità?
    ———————————-

    “E’ un sistema religioso come tutti gli altri”

    insisto, se è così, POSSO ADERIRVI??
    ———————————-

    Su quello che sta succedendo a Gaza, ieri sera, il tg della 7, ormai decisamente sionista, titolava su UN morto in israele e non sui 400 palestinesi. Del resto, come insegna la Torah “C’è qualcosa di infinitamente più santo e unico nella vita di un ebreo rispetto a quella di un non-ebreo”.

    Vorrei farvi notare che hanno attaccato di shabbat!!
    Gesù fu accusato e crocifisso perchè infrangeva il riposo del sabato operando guarigioni, e loro bombardano! Si sono dichiarati ‘Signori del Sabato’. Ormai considerano Dio lo stesso ‘popolo di israele’.
    Questo li avvicina pericolosamente alla figura dell’anti-Cristo, del resto la differenza tra ‘anti-Cristo’ e ‘ante-Cristo’ e molto sotiile, anche a livello semantico…

    ———————————-

    Su Radio Radicale Massimo Teodori,professore di Storia e Istituzioni degli Stati Uniti d’America all’Università di Perugia, massimo oppositore televisivo della teoria dell’inside job sull’11/9, e strenuo sostenitore del sionismo e delle ‘guerre preventive’ parla a un convegno della Massoneria, in cui si scaglia contro «il clericalismo» e incitando all’azione i «fratelli».
    Suno gli ultimi tempi, non si nascondono neanche più…
    ———————————-

    Gennaro, sull’omosessualità, ovviamente, ho le mie considerazioni, ma siamo decisamente fuori tema e non voglio aprire altre sterili polemiche.
    ———————————-

    su Blondet: è una fonte inestimabile di NOTIZIE. Si può non condividere su qualcosa, ma basta ricordarsi che ‘idolatrare’ gli uomini è sempre pericoloso.
    ———————————-

    Barzo, ridi, ridi di ccsg, ma ricordati, come diceva qualche ‘ispirato’, ‘una risata vi seppellirà’ (rivedi Il Nome Della Rosa e ricordati di ‘chi’ è Eco)

    ———————————-

    Coincidenza, ho acquistato il libro di Panvini lo stesso giorno in cui questo articolo è stato pubblicato, senza saperlo.
    Ai gentili ospiti vorrei chiedere, ne sapete di più sull’autore? Chi è sigismondo Panvini?

  136. @Federico: Faccio ammenda, hai pienamente ragione, ho deciso che la prossima volta che leggo cose che mi sembrano stronzate in ambito scientifico starò zitto. La cosa è degenerata.

    Mi scuso con Paolo e Solange per le precedenti diatribe a cui ho partecipato e/o provocato.

  137. @ Federico e LouPen

    Non è che io mi diverta a cazziare ogni volta chi mira ad addossare agli ebrei la colpa delle disgrazie del mondo. Soprattutto nel momento in cui le cose che dico non vengono prese in considerazione dai diretti interessati.
    Il mio obiettivo è farli stancare, perché tanto ho capito che con la ragione non ci arrivano.
    D’altronde l’ho richiesto esplicitamente più di una volta: smettete di associare l’ebraismo alle élites internazionali massoniche ed io smetterò di inondare il blog di messaggi. Ma sembra che non ci sia alcuna volontà di smettere. Anzi, la prova di forza sembra ringalluzzire certi personaggi.

    @ Pinco

    Per quale motivo non potresti aderire all’ebraismo? Secondo molti studiosi (ebrei) professarsi monoteista è sufficiente per diventare ebrei.

    “Vorrei farvi notare che hanno attaccato di shabbat!!”

    Ohh.. finalmente ti sei accorto che gli israeliani di ebraico hanno veramente poco!!! Anzi, come continuo a ripetere, sono piuttosto contrari ai principi dell’ebraismo.

  138. Sono d’accordo con Barzo, il sito ccsg è un covo di fanatici, vedono messaggi dappertutto anche quando vanno in bagno….alcuni sono veri altri invece (come in alcune canzoni) sono forzate….

    “l’ebraismo invece è lontano anni luce dai poteri che ci sovrastano”
    potrebbe essere la ‘frase dell’anno’!”

    Sì effettivamente Pinco ha ragione, questa frase la metterò nel mio prossimo libro di barzellette….

  139. “Il mio obiettivo è farli stancare, perché tanto ho capito che con la ragione non ci arrivano.
    D’altronde l’ho richiesto esplicitamente più di una volta: smettete di associare l’ebraismo alle élites internazionali massoniche ed io smetterò di inondare il blog di messaggi.”

    Novus credo che Franceschetti non sarà molto d’accordo….

  140. “Per quale motivo non potresti aderire all’ebraismo? Secondo molti studiosi (ebrei) professarsi monoteista è sufficiente per diventare ebrei”.

    Perchè è una ‘religione su base etnica, NON si può DIVENTARE ebrei.

    inoltre, per il principio di ‘mater semper certa’ il cosiddetto ebraismo si trasmette per parte di madre.
    Su questo puoi ribattere quanto vuoi, ma essendo una verità INCONTROVERTIBILE( checchè ne dicano gli ‘studiosi’ io chiederei consiglio ai rabbini, visto che parliamo di ‘religione) non rietngo più di doverti rispondere, la tecnica dello ‘sfinimento’ non attacca, caro…

    “Vorrei farvi notare che hanno attaccato di shabbat!!”
    Ohh.. finalmente ti sei accorto che gli israeliani di ebraico hanno veramente poco!!! “
    Tanto poco che in Israele non esistono neanche i ‘matrimoni civili’, ma solo quelli religiosi (preferibilmente endogamici).

    Israele è uno stato ‘etnico’ e ‘confessionale’. punto

  141. @ anonimo 12:14

    “Novus credo che Franceschetti non sarà molto d’accordo….”
    perché non dovrebbe esserlo? sono ben altre le persone che hanno “inondato” il blog con i loro commenti

    @ anonimo 12:13
    “paolo solange auguri non vi sentiamo perche’non rispondete ai nostri commenti vi aspettiamo”
    scusa, ma a cosa dovrebbero rispondere, se gli utenti stanno discutendo per conto loro?

  142. Udite udite!
    Pinco ha deciso che gli ultimi 800 anni di accesa discussione filosofica e religiosa all’interno dell’ebraismo (Maimonide, Mendelssohn, ecc) non contano una sega, perché ha il suo rabbino di fiducia che gli dice cosa è ebraico e cosa non lo è. Perché perdere del tempo a discutere quando puoi farti comandare da qualcuno?
    Beh mi sembrano degli ottimi argomenti per esimerti dal rispondermi.

    Israele è sia “etnico” che “confessionale”. Peccato che la sostanza di queste due categorie sia decretata dalla volontà dei Rothschild e non da una tradizione popolare e/o religiosa.

  143. Ok, proviamo una tecnica ‘dialogante’: te la senti di dire che Israele è a tutti gli effetti uno stato ‘eretico’ e che ha tradito un presunto ebraismo ‘puro’? Mi dici oggi, nella storia, che rappresenti l’ebraismo ‘puro’? forse Neturei Carta, gli ortodossi anti-sionisti?

    rispondimi però, posso ‘diventare’ EBREO????

  144. @ nickname e federico

    AVETE RAGIONE!spero che Paolo trovi qualche rimedio allo spam e alla disinformazione quotidiana che alcuni scocciatori abituali fanno in questo blog.

    Un lettore

  145. Novus lo dici apertamente il tuo obiettivo è farli stancare, bollare gli altri di antisemitismo..

    che cosa diresti se ad ogni tua affermazione io dicessi che sei un depistatore? Tanto il mio obiettivo è quello di farti stancare perchè qui è stato detto esplicitamente che nessuno è antisemita.

  146. Sì Pinco, te l’ho già detto.
    Per me puoi diventare ebreo in qualunque momento, basta che dentro di te dici “credo in un unico dio”. Ma non solo per me… c’è una tradizione vastissima che è cominciata nel ‘700 ed ha sviluppato queste tematiche. Si chiama Haskalah ed è la più accettata all’interno dell’ebraismo.

    I Neuterei Karta sono molto ortodossi e per come sono io, l’ortodossia non mi gusta.
    Personalmente trovo che un buon ebraismo sia quello che traspare dai film di Herzog e Jodorowsky, o nelle musiche klezmer.
    In Israele è ben rappresentato da un politico come Uri Avnery.

  147. Comunque Pinco, non è che possa stare qua a farti dei trattati di ebraismo.
    Se vuoi capirlo è necessario che ti interessi direttamente cercando di lavorare sulle fonti. Ieri ho menzinato tre libri che raccolgono molte informazioni fondamentali, ma per capire lo sviluppo dell’ebraismo contemporaneo devi anche approfondire la storia dell’Europa degli ultimi 60 anni ed in particolare la storia dell’Europa dell’Est. Poi approfondire la storia economico/finanziaria del mondo e la natura dei totalitarismi. Insomma non è subito semplice… infatti quasi tutti hanno le idee confuse riguardo l’ebraismo.

  148. scusa, ma come fai a dire “Haskalah ed è la più accettata all’interno dell’ebraismo”? a parte il fatto che non è del tutto vero, Haskalah è una sorta di ebraismo ‘riformato’ di matrice illuministica (per me quanto di peggio si possa immaginare), nonchè la radice stessa del Sionismo.

    Uri Avnery, può essere in gamba, non lo conosco, ma non è “l’ebraismo”! se poi scegli l’ebraismo che preferisci, anche ove non c’è, fonda una tua ‘setta’, visto che Tu, addirittura mi ‘accogli nell’ebraismo’ tua sponte. Non credo che il resto dei tuoi correligionari sarebbe daccordo. Per altro tu dici che basta dire “”credo in un unico dio”, ergo, Ahmadinejad è ebreo?

    No! è che, più pericolosamente, il tuo unico ‘dio’ è il Grande Architetto Dell’Universo della Religione Sinarchica Universale (poi, magari, in privato, qualcuno fà il Frankista o il Sabbatai Zevi-ano, praticando l’anomia…..).

    …poi dici che non ci sono certe ‘corrispondenze’

  149. Se ti interessa, io non sono affatto ebreo.

    Ed il sionismo è nato unicamente come risposta all’antisemitismo. Ci sono tutte le pubblicazioni di Herzl, Nordau, Pinsker, ecc a disposizione della collettività pronte per essere lette e mostrare che l’unico interesse dei sionisti era “contrapporsi” all’antisemitismo. Per cui lascia perdere l’Haskalah che col sionismo ha veramente poco a che fare (a parte Buber e Achad Ha’am, che comunque sono stati radiati dai sionisti prima che venisse fondato lo Stato d’Israele).

    Ahmadinejad monoteista? Ma va!
    Non mi ero mai accorto che anche musulmani e cristiani sono monoteisti!

  150. p.s. i testi che hai citato stanno all’ebraismo come i testi agiografici stanno a Cristianesimo.
    Jacob Neusner viene pubblicato in italia su Il Foglio..devo dire altro? Per leggere l’ebraismo bisogna leggere il Talmud. Basta (e avanza)

  151. “il sionismo è nato unicamente come risposta all’antisemitismo”

    frase dell’anno n°3

    http://www.keshet.it/, sito di ‘vita e cultura ebraica’ :”il sionismo, movimento di risorgimento nazionale d’impronta romantica, nasce come figlio legittimo della haskalah”

    “la cultura dei sionisti, nata da una costola della haskalah”

    da http://www.israele.net:
    “L’idea originale, la Haskalah, fu seguita dal Bund e dal comunismo, e più tradi dal Sionismo.”

    Comunque grazie, con queste tue ultime ‘uscite’ ho capito più di quanto posso scrivere.

  152. pinco, cosa c’entra “ahmadinejad è monoteista quindi è ebreo”?
    guarda che novus non ha detto che chi è monoteista è ebreo, ma che chi VUOLE DIVENTARE ebreo basta che sia monoteista
    mi pare molto diverso dalla tua deduzione

  153. Neusner ha messo insieme una grande quantità di dati storici sull'ebraismo che sono un valido punto d'inizio per chi vuole avvicinarsi allo sviluppo di questo fenomeno.

    Non ho detto che è un campione di moralità.

    Gli studiosi non sono sempre anche dei saggi e ad un certo punto della loro vita si dimostrano per quello che sono.
    Mica tutti sono come Claude Levi-Strauss.

    Prosegui pure citando frasi prese da siti la cui attendibilità è pari a quella di TV Sorrisi & Canzoni, che tanto qua siamo tutti rincoglioniti.

    Ma scusa, io ti ho detto di guardare direttamente sulle pubblicazioni scritte dai sionisti e tu mi vieni fuori con delle frasette del cavolo scritte da anonimi webmaster? Ci vogliamo prendere per il culo?

  154. “puoi diventare ebreo in qualunque momento, basta che dentro di te dici “credo in un unico dio”” (minuscolo)

    p.s. vorrei ricordare ai ‘soccorsi dell’ultim’ora’ che ci stamo facendo spiegare di ‘presunti’ principi dell’ebraismo, da un tizio anonimo che non è ebreo (o è un ‘dunmeh’?) che vende della mercanzia scaduta. E’ la storia che lo ha decretato.

  155. appunto, pinco: può diventare ebreo. se lo vuole. non capisco cosa c’entri la deduzione del c***o “allora ahmadinejad è ebreo”

  156. “Ci vogliamo prendere per il culo?”

    esatto, ci vogliamo prendere per il culo? Le tue tesi sono TUTT’ALTRO che ‘univoche’ alli’interno di quel magma che qualcuno chiama ‘ebraismo’. Caro, non parli a nome di NESSUNO. è bene che i meno accorti lo sappinao.

    Detto questo, viso quello che sta succedendo a gaza, che Dio abbia pietà di noi.

  157. pinco, ma la smetti di considerare gli altri dei cretini? con frasi del tipo “che i meno accorti lo sappiano”… ma credi di essere solo tu l’intelligentone di turno? l’unica mente superiore che deve mettere in guardia tutti gli altri poveri scemi? per me sei solo un saputello presuntuoso

  158. vedi, cortese ‘anonimo’, non si tratta di essere cretini o meno, ne di essere ‘eletti’ o meno (‘altri’ lo pensano).

    Si tratta di essere più o meno consci che alcune cose hanno più piani di lettura, e che certa gente, usa al ‘proselitismo’ (srpent, novus etcetc) spesso propone (consci o no) verità parziali per universali.

    Io non espongo la mia dottrina ‘sistematica’, ma sollevo questioni ove vi sia chi propone verità apodittiche, conscio che, per chi non conosca ‘l’altra faccia della medaglia’ tali ‘professioni’ possano essere pericolose.
    Considera inoltre che non è opportuno (e non posso) dire ‘tutto’ in un blog, si rischiano fraintendimenti (e rappresaglie). Quindi contentati della mia parola scritta se non spiego ‘oltre’, ma fidati, non tratto nessuno da ‘cretino’.

  159. “Caro, non parli a nome di NESSUNO”

    Certo ma ti ho dato tutti i riferimenti possibili immaginabili per recuperare informazioni la cui attendibilità è riconosciuta internazionalmente ed interreligiosamente.

    Tu vuoi mettere queste fonti sullo stesso piano di alcuni siti fatti da chissà chi. Un metodo di indagine che non si accorda con quello di chi vuole capire la verità.

    PS
    Se hai notato, anch’io ho scritto che inizalmente c’erano degli esponenti dell’Haskalah nel sionismo. Solo che questi sono stati eliminati perché, fedeli alla dottrina dell’Haskalah, non volevano instaurare nessuno Stato e, messi alle strette, decisero che avrebbero parteggiato per la fondazione di uno Stato binazionale arabo-ebreo: esperimento che a livello storico/amministrativo non era mai esistito. Ovviamente i sionisti compari dei Rothschild non potevano sopportare una cosa del genere e così eliminarono gli esponenti dell’Haskalah.
    Tutte queste cose sono scritte in libri e tesi di laurea uscite da 30 anni a questa parte.

  160. allora dillo, avanti,
    “lo stato di Israele è eretico”!!

    su questo almeno possiamo essere daccordo?

    Quanto all’Haskalah, prima hai detto che è la corrente maggioritaria, ora che è messa in minoranza, almeno su questo, puoi ‘metterti daccordo’?

    Quanto a “libri e tesi di laurea”, sai che i contenuti degli autori di questo spazio non hanno posto nelle culture ‘ufficiali’, ergo…sono loro dei ‘cretini’?

  161. Diciamo che Israele non segue i principi dell’ebraismo.
    Per favore non offendiamo la memoria degli eretici.

    Come fa l’Haskalah, dottrina pienamente ebraica, ad essere minoritaria o maggioritaria in uno Stato che infrange i principi dell’ebraismo? Semplicemente non è coniugabile.

    Ehi… aspetta un attimo.
    Va bene andare contro la cultura ufficiale, ma Paolo Franceschetti è avvocato e docente universitario. Vacci piano con i “cretini”.

  162. Salve a tutti.

    Mi associo a quanti “implorano” i più presenzialisti tra i blogger ad evitare di farci assistere a diatribe scientifiche o a dispute storico-filosofiche: non se ne può più! Ma diamine, createvi un blog tutto vostro, no?

    La maggior parte delle persone visita questo blog perchè interessata agli argomenti pubblicati da Paolo e Solange. Mi sbaglio?

    Se questo blog diventerà una piazza virtuale di parolai e imbonitori, tutto finirà presto. E questo potrebbe forse essere il compito di qualche “infiltrato”, che vorrebbe annacquare e svilire le nostre conversazioni (con fini facilmente intuibili).

    Qui, per fortuna, si possono reperire informazioni difficilmente riscontrabili altrove.
    E ci possiamo formare.

    Rimane un solo interrogativo: che fare poi?

    P.S. 1)Perchè, secondo voi, nella foto di ahmadinejad che fa gli auguri di Natale sull’inglese Channel Four compaiono un mazzo di rose bianche e rosse?
    2) Perchè qualcuno di voi ha definito luciferino l’attore Jim Carrey?

  163. Il pincalogo – (apocrifo del III sec.)

    Sia lode al sommo pinco
    sta scritto
    non avrai altro pinco al di fuori di me
    non nominare il nome di pinco invano
    onora il pinco ramone
    ricordati di santificare i commenti di pinco
    non contraddire pinco
    non commettere atti impuri come ascoltare la musica rock e i messaggi satanici al contrario, pinco ti vede!
    non dire falsa testimonianza ma copiaincolla solo la verità di pinco.
    non ridere
    non azzardarti a non prendere la vita sul serio
    ricordati di rispondere a ogni commento blasfemo con tono di manifesta superiorità
    non nominare serpent of fire

  164. site tutti bravi ma come dice tulipano nero siamo interessati agli argomenti di stefania paolo e solange stefania rispondi almeno tu non riusciamo a capire ciao alessandro

  165. Ma non ci sono blog che parlano di ebraismo?Su 217 commenti 200 sono off topic.Probabilmente è proprio vero che c’è qualche infiltrato-se non più di uno.Beh,siete simpatici come sgarbi,imparziali come fede,puri come cicciolina.

  166. “musica rock ” hahaah, ci lavoro dentro da sempre….lo vedi Barzo, che sali troppo presto alle conclusioni?

    Piuttosto, ripeto, c’è qualcuno che sa di più su Sigismondo Panvini?

  167. @ Barzo e Pinco
    Comunque,solo a scorrere le copertine di dischi “rock”(satanico) presenti su ccsg,mi è venuto da VOMITARE.Cose veramente brutte.Se poi vogliamo buttare tutto in vacca…..ma vedere Gesù “trattato” in quel modo NON mi ha fatto per nulla piacere.Guarda caso poi la maggior parte di questi “artisti” fanno spesso una fine IGNOBILE….

  168. pinco quello che salta presto alle conclusioni di solito sei tu… io mi divertivo solo a sbeffeggiare quel sito.

    sulle copertine dei dischi: stanno trattando male un’icona, una figura e così facendo credono di attaccare la fede.
    ma se è veramente profonda, la fede se ne frega dei giochini di qualche nerd brutal death metal.

    trovo più irritante il mercimonio dei corpi delle veline e la sacra rappresentazione dei riti televisivi

  169. Barzo, io frequento anche i backstage dei locali ‘rock’ e se tu avessi visto quello che vedo io, ragazzini e ragazzine letteralmente distrutti dai loro falsi miti, rideresti meno.

    Sai cos’è, tu spesso ridi di cose che sono tragedie,

  170. e grazie a quello sopravvivo creandomi il distacco necessario dai falsi miti.
    purtroppo ognuno è libero di distruggersi come vuole. se i ragazzini non hanno basi solide non puoi prendertela esclusivamente con la “causa scatenante”.
    la cultura dominante insegna oramai a seguire i cattivi maestri e fottersene degli esempi.

    che locali rock frequenti.? e poi cos’è un locale rock?

  171. Dai, se vuoi scrivimi in privato, altrimenti gli ‘imbucati’ mi azzannano….

    ma ricordati che “se i ragazzini non hanno basi solide” forse qualcuno la colpa ce l’ha.

    La vita è diversa dai telefilm tipo Lost, dove a nulla c’è spiegazione, dove causa/effetto sono indipendenti. Anche tu hai ‘falsi miti’, i più subdoli, quelli che non alzano ‘bandiere’….

  172. @Anonimi e non: hullallà, adirittura massoni infiltrati… non vi preoccupate, la storia ha dimostrato che per mandare a puttane qualcosa bastano gli uomini comuni, non c’è bisogno di scomodare la massoneria o la rr

  173. @ Barzo:
    Ti propongo un test.
    Scorri lentamente ed ossevandole bene TUTTE le copertine sataniche presenti su ccsg.Se,dopo averlo fatto,ti sentirai in qualche modo “male” buon segno.Se tutto ciò ti lascerà impassibile,allora continua pure a sbeffeggiare.E’ vero che la fede è più forte di quelle copertine,ma sottovalutarle è assai pericoloso.Certe immagini(o video) secondo me creano delle “turbe” anche se non ce ne rendiamo conto a livello conscio…si sconfina nell’esoterismo lo so e non ho una gran preparazione in merito,ma il mio “sesto senso” mi dice che è così(anche perchè l’ho sperimentato in prima persona).

    Ps:nessuno sa dove posso procurarmi gli articoli di Francesco Cosco?

  174. dammi un contatto per il privato..
    comunque vedi che continui a trarre conclusioni? se metto una foto di locke pensi che abbia dei miti. so benissimo che lost non è la vita reale, anzi è un mito nel vero senso del termine, una mitologia.

    coi giovani d’oggi (su cui scatarro volentieri sopra :)) ci combatto ogni giorno. ma i nemici sono tanti e più forti …ma non mi scoraggio

  175. gennaro sarà per questo che dio ha espressamente vietato a Mosè e soci di fare immagini di ciò che sta in cielo?? per evitare che ils imbolo diventasse motivo di scandalo, perchè attaccando il simbolo si attaccasse la divinità.

    prendiamocela allora con chi campa grazie al mercato delle icone e insozza i luoghi di culto vendendo i santi

  176. mi sa che paolo si sta raccapezzando nel casino che gli abbiamo creato nel blog. è tornato ieri e sono 10 ore che legge tutte le nostre cazzate.

    A ogni modo, pinco, sei intelligente, e al di la delle polemiche l´ebraismo è una religione pratica, una ortoprassi più che una ortodossia (come la nostra, che basta la tessera a punti della frequanza a messa&confessione)
    ti circoncidi, osservi le 613 mizvot + i comandamenti, e sei ebreo anche te. e ben pochi ebrei, israeliani-diaspora-cazari saranno in grado di opporsi al tuo essere ebreo.

    pinco:
    se l´ebraismo non fosse una ortoprassi, o non fosse possibile aderirvi data la radice genetica, perché reputi interessante la teoria di koestler? dovrebbe risultarti una solenne minchiata, no?

    Ingenuo

    ps novus si scusava perché ti aveva erroneamente esortato a rispondermi quando non aveva notato che mi rivolgevo a SoF. non cercare polemiche in tutto, fa male al fegato, pls.

  177. Vedi l’errore? i giovani non li devi disprezzare, ma AMARE, solo così capirai l’estrema violenza e ingiustizia del NWO, altrimenti pensi solo a te stesso… loro, sono le prime vittime, vittime, scusa l’ardire, anche di gente come te che, davanti al Misterium Iniquitatis, o se ne frega, o ci ride sopra.

  178. Per quanto mi riguarda una bella immagine di Gesù o della Madonna é tutta salute!Mi INFASTIDISCE decisamente di più la chiesa(minuscolo apposta) di stampo clamorosamente massonico “dedicata” a Padre Pio….altro che i venditori di “santini” che “insozzano”(!?).Comunque non voglio far polemica,è giusto che ognuno abbia le proprie convinzioni-ci mancherebbe-

  179. la teoria di koestler (e i recenti risultati di test genetici) proverebbero che tanti che oggi siproclamano ebrei e difendono la purezza del sangue, probabilmente non sono neanche ebrei. davvero, infatti quella dei khazari è una anomalia nella storia ebraica. Poi, davvero, finitela con le sciocchezze, NON SI ENTRA NEL POPOLO ELETTO.

    p.s. 😉 non sei per niente ‘ingenuo’…

  180. a parte che non cado nella trappola di alcuni che si sono svegliati in questi giorni (stranamente mentre israele tributa il sangue dei palestinesi al loro dio: si chiama olocausto, vero?) a porre delle distinzioni tra ebrei stessi, tecnica utilizzata ormai da anni per non dare la colpa a nessuno;
    dico che continuerò a leggere ogni singolo post di chiunque e non mi allontanerò. Questo per quelli che sperano che alcuni, viste le continue diatribe, abbandonino la lettura.
    Secondo: io sono ateo, ma vi siete mai chiesti perchè sia in rete che sempre più spesso in tv e in libreria vengano prodotte opere che contestano la vita di gesù o del dio cristiano e mai nessuno di questi che faccia un’opera contro la vita di mosè, di david, del tempio di salomone o del dio ebreo? eppure uno prelude all’altro.
    Molto strano…..
    Gianni

  181. da noto frequentatore di locali rock pensavo che avessi colto la citazione – seguita da apposita emoticon – degli afterhours.

    forse mi son spiegato male, e poi tu vai subito a trarre le conclusioni che più ti fanno comodo per attaccare l’avversario.
    intendevo che ci combatto per insegnare loro ad amare e non solo a consumare.

    e con loro rido, non de-rido.

  182. Ah, già, ora arriveranno quelli che diranno che c’è una teoria che spiegherebbe che mosè (gilgamesh) è esistito veramente e che ci sarebbero (ripeto sarebbero, non sono) le prove, condite da accuse al sottoscritto sull’ignoranza in materia e chiedendomi un “titolo di studio”.
    Gianni

  183. Tulip, se non lo vedi da solo, nella sua filmografia, sei soggetti e nei personaggi interpretati, scusami, ma mi porterebbe via troppo tempo essere esaustivo.

    Purtroppo credete che certe simbologie siano solo nei segni ‘esteriori’,i numeri, le rose… invece spesso le allegorie più subdole sono quelle delle ‘trame’ dei film ad esempio. Interpretare gli archetipi che i personaggi interpretano, il ‘sotto la superfice’ dei soggetti….ce ne sarebbe…

    Ti prometto che se trovo il tempo ti scrivo.

  184. Barz, scusami, ma forse l’immagine che uso ‘offusca’ ogni possibile ‘ironia’ che, ti garantisco, c’è!!
    ..e non ho ‘avversari’ tranne quelli in malafede, e spero che tu ne abbia riconosciuto qualcuno.

  185. Sulle copertine musicali potremmo citare i beatles
    http://ledonnarama.files.wordpress.com/2008/05/sgt_peppers_large1.jpg
    crowley in alto a sinistra

    da conoscitore e ascoltatore del black e death metal dico che molte copertine fanno ribrezzo e orrore, che uno sia credente o no.
    Alcuni gruppi black norvegesi, mi sembra i mayhem, assieme all’album ti davano i cerini per bruciare le chiese (in Scandinavia sono principalmente costruite in legno)

    io penso che ci sian dietro soprattutto motivi commerciali, ho letto le interviste di molti gruppi satanici e si scopre che hanno “una famiglia bellissima” (slipknot) o che in realtà sono atei, oppure agnostici.

    e conoscendo molti fan di questi generi pochissimi sono veramente satanisti convinti, la maggior parte ci scherza su, non sembra ma nel metal cè molta ironia, insomma il classico esempio di cantante metal non più giovane sul palco di un concerto, con una birra in mano e la panza in bella vista che fà le corna e dice qualche parolaccia in genere stimola sorrisi più che preoccupazioni.

    Questa pubblicità maligna diffusissima è incredibile, ostentare Satana in questo modo non ha precedenti nella storia umana

    scusate l’OT

  186. Vi ho laciato qualche ora fa e mi ritrovo una cinquantina di messaggi in piu !?!!?!!
    che la gente dica quel che vuole ma a me fa piacere leggere di queste discussioni…off topic oppure no….

    @pinco
    ..e comunque, sio io che Tu, stiamo perdendo tempo, sarà la Storia dei prossimi giorni/mesi/anni a svelare la Verità, e non sarà piacevole….

    30 dicembre 2008 12.46

    io lo chiedo da un pezzo a molti di voi ben “informati” del blog….so che è anche difficile azzardare.. ma “materialmente” secondo voi cosa ci aspetta?

  187. @ Gianni

    Sì effettivamente sembra strano questo fervore verso chi denuncia la falsità del critianesimo.

    Ma non mi sembra tanto più strano di quelle persone che, in giro per il mondo, passano il tempo sprangando inermi ebrei, disegnando svastiche sui muri e bruciando sinagoghe.

  188. @ mat86:

    Già….”simpatia” crowley è praticamente onnipresente!Mi son letto un pò di cose su di lui e sarebbe interessante se un giorno Paolo dedicasse un post all’ “inventore” del satanismo moderno che (ma tu guarda che caso) ha ispirato così tanti personaggi famosi (e di potere).La cosa che forse mi ha più colpito sono state le sue ultime parole prima di morire:”sono perplesso”.Parole apparentemente inspiegabili per un “uomo” della sua conoscenza(seppur nefasta)Che abbia intuito nell’attimo prima del trapasso di aver sbagliato TUTTO nella vita?Mah?!…..

  189. Visto che vi siete ammosciati ravviviamo un pochino il fuoco. Magari a qualcuno gli si sbloccano le rotelline ed rincomincia a ragionare da solo:

    Come i leader israeliani uccidono in cambio di voti
    di Gilad Atzmon

    http://blogghete.blog.dada.net/post/1207047422/RITI+EBRAICI+DI+SANGUE

    A quanto sembra, nella politica israeliana il sangue degli arabi si traduce in voti. Ovviamente sarebbe molto ragionevole incriminare Livni, Barak e l’attuale capo di stato maggiore della IDF, Ashkenazi, per omicidio di primo grado, crimini contro l’umanità e per la palese infrazione delle Convenzioni di Ginevra. Ma è molto più comprensibile tenere conto del fatto che Israele è una “democrazia”. Livni, Barak e Ashkenazi stanno dando al popolo israeliano ciò che vuole: si chiama sangue arabo e deve essere fornito in abbondanti quantità. Questa ininterrotta pratica omicida condotta dai politici israeliani riflette le attitudini del popolo israeliano nel suo insieme piuttosto che quelle di un manipolo di politici e generali. Abbiamo a che fare con una società barbarica, guidata, sul piano politico, da inclinazioni sanguinarie e assassine.

  190. Dai ancora uno sforzo….

    TEMPO DI FESTA PER LA SINAGOGA DI SATANA

    Siccome nessuno ha il coraggio di dirlo, allora lo dico io: Israele, tu sei una nazione di porci dementi e psicopatici. Sei coinvolto in quasi tutti gli orrori che abbiano luogo su questo pianeta: dal controllo tribale dell’industria pornografica, al traffico di droga, al traffico di esseri umani, all’assassinio di bambini, alla devastazione del sistema finanziario mondiale, a gran parte degli attacchi terroristici che si verificano nel mondo e chi più ne ha più ne metta.

  191. L’articolo contiene molte verità.Ovviamente parliamo degli israeliani al potere giusto?Alle volte spero che ‘sto armageddon arrivi presto-via il dente,via il dolore.Ma temo che non sarà così indolore.Serpent,secondo te il Redentore cosa sta aspettando?
    G.

  192. ..per chi è stanco di usare la rotellina del mouse può comprimere i commenti cliccando vicino al nome del commentatore..

    @serpent
    si penso anch’io ci siano ragioni elettorali, (non solo quelle), dell’attacco israeliano ai poveracci di Gaza;
    certo che l’equazione più morti=più voti è abominevolmente disumana

  193. @G.’.

    secondo te il Redentore cosa sta aspettando?

    Penso che non sia un problema di Redentore ma di umanità. Il problema è che la maggior parte di essa è assopita in un sonno morale che fa paura. Compito di chi si è risvegliato è aiutare anche gli altri a farlo, scuotendoli dall’illusione della matrice.

    Quando ci sarà sufficiente massa critica per schiacciare l’astrale ripristinando l’ordine del creato, allora vedremo il canto del cigno della bestia disumana rendersi evidente.

    Allora la gente comune comincerà a vedere ciò che vedo io già da tempo e prendere coscienza dell’enorme sbaglio di seguire falsi profeti e falsi dei.

    Allora il Cristo si manifesterà in tutta la sua potenza.

  194. bhè…ma quale cristo serpent?
    se non sbaglio non sei cattolico…. o meglio sei ateo.. quindi mi suonano un po strane le tue parole….o mi sono perso qualcosa?!!!?

  195. come siete limitati…
    uno dice cristo e subito dite ma tu non sei cattolico…sai che non esiste solo il cattolicesimo?
    poi chi ti ha detto che serpent è ateo?
    ripeto: come siete limitati
    rinchiusi nelle vostre “categorie mentali”

  196. Salve a tutti…

    Come abbiamo detto, io e Solange (che abitiamo insieme) non abbiamo linea su Internet, tranne occasionalmente. Io in questo momento sono in un Internet Point.

    Risolveremo presto il problema quando mi deciderò a mettere le mani al forum.
    Purtroppo siamo in tre ma ci lavoro solo io al forum perchè Stefania è occupata con la P2 (pigrizia al quadrato) e Solange con al P3, detta anche Pdcpauco (pulizie di casa perchè abbiamo una casa ordinatissima, ma grazie a lei, perchè io non riordino mai. Lei invece è una maniaca e tutto il giorno spolvera, spazza, lava, ecc…) e quindi non gli rimane tempo per il forum.

    Aggiungiamo poi che entrambe, sia Stefania che Solange hanno altri validi motivi per non occuparsi del forum. Dovete sapere che Solange è un tipo molto socievole; siccome ritiene giusto rispondere a tutti, e ritiene altrettanto giusto occuparsi di tutti i matti che a causa del nostro blog e del nostro lavoro ci propongono le cose più svariate, da Tizio che vede gli UFO in giardino, a caio che vede il fantasma della nonna che prepara sempre dolci a pranzo e quindi ingrassa e ci chiede una dieta per dimagrire, ha deciso che sia io ad occuparmi dei matti che imperversano nella nostra casella di posta e al telefono e quindi è molto occupata a dire “Paolo occupatene tu”.

    Anche Stefania ha un altro motivo per non occuparsi del forum. Infatti 27 giorni fa ci ha scritto una persona relativamente ad Heider. Siccome lei risponde ad una mail al mese, e il mese ancora non è trascorso, non può occuparsi del forum.

    Insomma… appena ho tempo me ne occupo. Spero entro il sei di finirlo, così dirottiamo tutte le polemiche sugli ebrei, i negri, i poveri, i napoletani, gli handicappati, i calvi ecc…. sul forum e sul blog lasciamo solo le discussioni pertinenti ai post.

    Per Pincoramone e Serpent invece creiamo uno spazio apposito…

  197. @ Serpent
    Già…
    Meglio l’attivismo “porta a porta” o la preghiera?
    Che ne pensi di Gregg Braden?
    Hai letto il suo libro l’effetto Isaia?Se non erro parla di preghiera ESSENA…che ne pensi?
    Grazie
    G.

  198. @ Serpent of Fire

    ho letto il tuo breve obuscolo sulla scienza dei magi

    volevo dirti che apprezzo il lavoro da te svolto ma che per forza di cose risulta un po troppo “concentrato” e molti punti sfuggono ancora alla mia comprensione

    cosa si può fare per proghedire a livello di coscienza e conoscenza?

    grazie

    SH

  199. Ps. Scusate lo so che il mio posto era OT. Ma visto che qui gli Off Topic imperversano… 🙂

    Scherzi a parte… ha ragione chi dice che per evitare le discussioni che non interessano basta usare il mouse…
    Ma appena apriremo il forum in via ufficiale filerà tutto più liscio e avremo la possibilità di non perdere le discussioni più importanti.

    Barzo grazie perchè ogni tanto mi fai davvero … Non ti avevo detto che la ricetta di nonna massona mi aveva fatto piegare in due.
    ma anche il decalogo di Pinco non era male.

  200. Specifico che non è vero che rispondo a una mail al mese. Tant’è vero che ho risposto ad una anche stamattina.
    Ma evidentemente Paolo non ha avuto tempo di controllare, essendo troppo occupato a dire che gli altri sono troppo occupati.
    E non ha avuto tempo nemmeno di rispondere alla domanda di Pinco. Quindi non predicare bene e poi razzoli male! 🙂

  201. @anonimo
    l’unico mio limite è di 22 cm e sta in mezzo alle mie gambe…
    tu non so cosa intendi con cristo….probabilmente una marca di yogourt… io intendo un “dio” cristiano…e mettiamo che non sia cristiano ma che sia mussulmano sempre di religione si tratta cosa dalla quale pensavo serpent si tenesse lontano!!!
    @serpent
    ma questo ti emette fattura a fine mese per la mansione di segretaria che ti svolge?

  202. Scusa Davide…
    ma purtroppo devo intervenire per moderare il tuo intervento che contiene termini che non è opportuno usare in questo blog. Credo sia una questione di rispetto per tutti. Per questa volta lasciamo il tuo post, ma la prossima volta scatterà implicabile la mannaia della censura altrimenti questo blog diventa una bolgia, volgare e illeggibile.

    Non si postano le seguenti misure falliche: 22, 11, 33, e 17. Anche il 7 e l’otto per la verità sono ammesse, ma con moderazione.
    Le altre misure vanno bene.

  203. @ davide
    ti faccio notare che prima hai detto “cattolico”. è un pò diverso da “cristiano”, sai?

    “l’unico mio limite è di 22 cm e sta in mezzo alle mie gambe”
    infatti ragioni con quello anzichè con il cervello

  204. scusami paolo….
    e pensare che nel mio inconscio mi volevo aumentare di qualche cm…
    non sarei stato piu bannabile :))
    l’ho dico da sempre che devo ascoltare il mio inconscio piu spesso 😉

  205. I manga (fumetti giapponesi) La rivoluzione di Utena ed Il mondo di S&M sono intrisi di pensiero Rosacroce. Queste due opere sono state create da Be-Papas, pseudonimo del gruppo formato dal regista Kunihiko Ikuhara, dalla fumettista Chiho Saitō, dall'illustratore Shin'ya Hasegawa e dallo sceneggiatore Yōji Enokido. Questi, basandosi coerentemente e filologicamente su alcune dei principali dettami dell'ordine, raccontano due storie molto complesse in cui i Rosacroce non vengono mai nominati, ma sempre "rappresentati": soprattutto nel primo titolo, le rose e le croci invadono le pagine dei 5 volumetti, ricordandoci costantemente la chiave di lettura con cui interpretare le vicende della trama. Nel secondo titolo appare persino Christian Rosenkreuz fra i personaggi. Entrambe le opere hanno il proprio fulcro nella Rivoluzione del Mondo.

  206. Io sarei per la schola esoterica del decantato (persinio da Elio e le Storie Tese) 28.

    spezzo un’arancia a favore di Stefania
    che e’ celere nel rispondere alle email
    e grazie per avermi fatto leggiadramente
    scompisciare dalle risate, c’era rimasto solo Barzo

  207. stefania
    mi chiedo se il ciclo di 27 giorni nel rispondere alle mail sia collegato ad un altro ciclo (lunare, mestruale? 😉

    Ingenuo

    Paolo, qui senza di te ci siamo dati alla numerologia e alla cabala, ma senza la tua guida ne tiramo fuori solo misure falliche.
    ti prego dacci una mano tu (non in zona fallica)

  208. @Gennaro
    si crowley è un personaggio affascinante, non in senso positivo..

    Le misure falliche non son molto OT, in fondo dovremmo commentare la geometria di qualcosa no? 😀

  209. Spezzare un’arancia e’ un po’ come rompere le ovaia nel paniere e se senti una lieve brezzolina, deve essere il senso dell’umorismo che ti sfiora 150 all’ora. Mancandoti. Scherzo, era una licenza poetica anche se sarebbe sicuramente piu’ figo dire che era un messaggio in codice, rappesentando l’arancia il…
    E qui chiedo ausilio a chi ha piu’ fantasia di me.

    @ Barzo
    Sai se tra le ricette di Nonna Massona figura l’anatra all’arancia?

  210. ALEISTER CROWLEY
    La grande Bestia dell’Apocalisse

    Origini
    Il satanismo vero e proprio parte dai Seicento, quando a Parigi, nell’ambiente della corte di Luigi XIV, si comincia a parlare di “Messe nere”. È la polizia laica e non l’autorità ecclesiastica che nel marzo 1679 organizza una severissima inchiesta. Poi il processo Le Voisin, dal nome della principale imputata. Delle 219 persone arrestate, trentasei sono giustiziate, tra cui Catherine La Voisin, trentaquattro esiliate e quattro incarcerate a vita. Siamo tra il 1680 e il 1683.
    Aleister Crowley
    Crowley non si può ritenere un satanista nel senso stretto della parola per il suo conclamato ateismo. Non credeva né in Dio, né in Satana. Era piuttosto spinto da una rabbia devastante contro tutto ciò che è di cristianesimo, etica cristiana, visione cristiana della vita.

    Tecniche occultistiche e magìe orientali
    Edward Alexander Crowley (1875-1947), inglese, era stato allevato nella più rigorosa ortodossia fondamentalista in una famiglia benestante. All’università di Cambridge, Edward Alexander aveva abbandonato il severo cristianesimo familiare. Cambiato il nome nel celtico “Aleister”, si era sbrigliato in una girandola di attività scandalose non inconsuete tra la gioventù dorata del suo tempo: esperienze sessuali con partners femminili e maschili, poemetti e racconti pornografici.
    Amava viaggiare. Si era recato in Messico, India e Cina, studiandone religioni e costumi. Intratteneva, grazie al suo censo, rapporti con artisti e letterati di prima grandezza dell’Europa ottocentesca.
    A partire da una “illuminazione” del 1896, a ventun anni, aveva cominciato a occuparsi di occultismo ed era entrato nella Golden Dawn, una conventicola occultista, in cui aveva appreso molte tecniche magiche collegate a dottrine orientali.
    Nel 19°4 al Cairo, Crowley riceve, per via di evocazione medianica, il Libro della Legge, in cui annuncia l’avvento di una nuova era, l’Eone di Horus, iniziata con l'”Equinozio degli Dei” del 1904, e destinata a durare duemila anni.
    La sua norma morale è: “Fa’ ciò che vuoi, sarà tutta la Legge”. E proclama: “Sii forte! Goditi tutte le emozioni dei sensi e dell’estasi! Non c’è nessun dio che ti rinnegherà per questo”.
    Dopo aver fondato una nuova branca dell’O.T.O. (Ordo Templi Orientis) chiamandola Argenteum Astrum, Crowley nel 1910 presenta al pubblico londinese, con una delle tante donne della sua vita — le “Donne Scarlatte” come le chiamava lui — i “Riti di Eleusi”. Grande successo di pubblico, grande curiosità della stampa londinese che va a rinvangare nel suo passato e scopre gli scheletri nell’armadio: i suoi scritti porno, le sue avventure erotiche e la sua magia nera sadico-orgiastica. Parte una campagna scandalistica che lo seguirà per tutta la vita.

    La Grande Bestia 666
    Intanto Crowley approfondisce le sue idee sulla magia sessuale e si presenta come il “Maestro Therion” (therion in greco significa ‘bestia’): è lui la Grande Bestia 666 profetizzata dall’Apocalisse, l’Anticristo che distruggerà il cristianesimo. Approfondendo i misteri dell’O.T.O. Crowley si convince che il segreto ultimo dell’occultismo (e di tutti i segreti) risiede nel culto fallico e nei rituali che lo accompagnano.
    Dopo un viaggio negli Stati Uniti, Crowley torna in Europa e fonda a Cefalù, in Sicilia — località scelta con il metodo divinatorio cinese dello Yi King — l'”Abbazia di Thelema”, che diviene famosa in tutto il mondo occultista e famigerata soprattutto nella stampa inglese. Tanto che il governo fascista, preoccupato delle voci che si diffondono in Europa, nel 1923 espelle Crowley dall’Italia. L’Abbazia chiude le porte l’anno successivo.
    Dopo un breve soggiorno in Germania e in Portogallo per impiantare solidamente le sezioni nazionali dell’O.T.O., Crowley torna in Inghilterra dove muore nel 1947. Il suo funerale a Brighton, svoltosi secondo un rituale da lui composto, solleva un’ultima ondata di scandalo.

    “Con la mia testa di Falco…”
    Quali sono i punti forti del pensiero di Crowley? Alla base la polemica anti-cristiana astiosa e condotta spesso con virulenza inaudita. “È il loro Dio e la loro religione — diceva ai cristiani — che io odio e che voglio distruggere”. E in un passo del Libro della Legge. L’angelo Aiwass grida in toni blasfemi: “Con la mia testa di Falco cavo gli occhi di Gesù sulla croce… Sia condannata la Vergine Maria al supplizio della ruota e per causa sua, siano disprezzate tra voi tutte le donne caste!” Sembra di leggere certi passi di Justine ou les malheurs de la vertu del marchese de Sade.
    L’ateismo di Crowley è però paradossalmente popolato di spiriti e divinità (Aiwass, Chorozon, ecc,), proiezioni forse di aspetti dell’inconscio di cui parla Freud. Un ateismo strano, colmo di dei.
    La verità fondamentale: “Nel macrocosmo c’è un solo dio, il Sole. Nel microcosmo, l’uomo, il vice del Sole è il Fallo”. Di qui la centralità della magia sessuale, con i suoi rituali di una oscenità esasperata in cui la donna funge da “forza sociale anticristiana”.
    Tre interessi dominavano il pensiero occultista dell’Ottocento: Lucifero, le “Messe nere”, la magia sessuale. Crowley andò in fondo sintetizzandoli nei suoi rituali. Una sintesi dal fascino sinistro.

    L’Inno a Lucifero
    Crowley scrisse, tra l’altro un Inno a Lucifero. Carducci, in quegli anni, pubblicò il suo Inno a Satana. Baudelaire faceva del satanismo letterario in chiave anti-cristiana. Era una moda. I versi finali di Crowley sono una esaltazione di Lucifero che domina l’alba dell’umanità.
    “Con il corpo radioso come un rubino di sangue / con nobile passione, Lucifero, dall’anima di sole / si erse colossale attraverso l’alba e giganteggiò / sul perimetro imbecille dell’Eden./ Spirò la vita nell’universo sterile, /con l’Amore e la Conoscenza cacciò l’innocenza./ La chiave della gioia è la disobbedienza”.
    Ma Lucifero non è che il simbolo dell’uomo che si erge contro Dio. “Il Diavolo — scriveva in Magik — non esiste. È un falso nome inventato dai Fratelli Neri”. Non c’è latro Dio che l’uomo e, nell’uomo il suo fallo. E dal momento che l’ateismo magico di Crowley si rivolge specificamente contro il cristianesimo, Satana-Lucifero rappresenta la razionalità dell’uomo che è “dio” in quanto negatore di Dio, padrone del bene e del male, al di là dei presunti confini del “perimetro imbecille dell’Eden”.
    Concludiamo con Massimo Introvigne, uno dei maggiori studiosi del satanismo: “Che Crowley sia stato scambiato per un satanista è comprensibile. Egli stesso amava chiamarsi il “servo di Satana” e la “Bestia dell’Apocalisse”. Il suo gusto di bourgeois era inimitabile. Ma era un mago che nei satanisti disprezzava proprio quello che il satanismo ha di specifico, cioè la credenza e la venerazione per Satana.
    Il fatto che Crowley non sia un satanista non toglie che abbia esercitato una influenza enorme sul satanismo contemporaneo. Si può dire che senza Crawley, il satanismo novecentesco non esisterebbe, o almeno che non esisterebbe nella forma in cui si è manifestato… La nuova fioritura di satanismo negli anni Sessanta non è nata dal nulla ma da una lettura di Crawley filtrata dai suoi tardi discepoli californiani Jack Parsons e Kenneth Anger” (M.Introvigne, Indagine sul satanismo, Mondadori, Milano 1994, p. 226).
    Il satanismo, con il “culto dell’Anticristo” di Parsons, varca infatti l’oceano e trova il suo terreno più fertile nella California della “controcultura”. Ci avviciniamo agli anni Sessanta e alla fase del satanismo contemporaneo. Dai circoli aristocratici europei, il satanismo si impianta su più vasta scala negli Stati Uniti.

    (Tratto da: CARLO FIORE, Religioni tra storia e attualità, LDC, Leumann, 1999).

    Un lettore che vuol dare un contributo alla discussione

  211. «Mi auguro, allora, che almeno voi vogliate farmi l’onore della vostra compagnia», disse Holmes «È sempre un gran piacere incontrare un americano, signor Moulton; sono fra coloro i quali ritengono che la follia di un monarca e le cantonate di un ministro in anni molto lontani non impediranno ai nostri figli di essere un giorno cittadini di un unico, grande paese, sotto la bandiera che conterrà le Stelle e Strisce a fianco della Union Jack»
    … l’ho sempre detto che Sherlock aveva poteri paranormali…

  212. Ripeto la domanda lasciata ieri….(ci fosse uno che si fosse degnato di rispondere….)”scusate tutti, ma c’è una domanda che mi assilla…
    perchè vogliono compiere tutto entro il 2012 (tra l’altro è una cosa folle, a meno che vogliano buttare su diversi paesi almeno 200 atomiche in queesti 4 anni…)?
    questioni eosteriche? cambiamenti astrali? venuta degli alieni? Messiah?”
    Claude

  213. Ma questo non era un blog sulla massoneria?
    Poi ho capito: Cazzuola=Muratore…
    A parte le mie allusioni mi sono ricordato l’introduzione del libro di Luttazzi “benvenuti in italia” che dice: “…i teenager omicidi vanno assieme a serrate meditazioni sulla masturbazione, sulla penetrazione, sul leggendario tema della lunghezza del pene”
    Non è che sotto sotto date informazioni sottobanco…
    Ciao

  214. Vorrei citare un importante fonte per fare luce sulla diatriba riguardo l’ebraismo ed il sionismo:

    Ebrei ortodossi
    Sono ebrei particolarmente rispettosi della legge: non mangiano maiale o altri animali rosa, si sposano solo con altri ebrei ortodossi e cercano di fare più baccano che possono durante le feste e ai matrimoni; inoltre, seguendo un’interpretazione rigida della torah, pensano che per ottenere il perdono dei peccati da Dio ci si debba rendere ridicoli agli occhi delle altre persone: è per questo che indossano improbabili cappelli e occhiali spessi 4 centimetri o si fanno crescere la barba e le treccine.
    Gli ebrei ortodossi sono grandi sostenitori del sionismo e degli insediamenti nei territori occupati, in quanto quella terra è stata promessa da Dio agli ebrei.

    Ebrei ultra ortodossi
    Sono ebrei talmente rispettosi delle sacre scritture da rifiutare il sionismo: la volontà di Dio è che gli ebrei non tornino in Israele e che rimangano nella diaspora. Il movimento principale prende il nome di Neturei Karta dall’aramaico “neturei” (meglio) e “karta” (farci i cazzi nostri).
    Recentemente questo movimento è stato criticato per aver partecipato ad un negazionist-party in Iran: sul settimanale Donna moderna sono comparse le foto scandalose del rabbino capo completamente ubriaco che amoreggia con Mahmud Ahmadinejad.

    Ebrei ultra ultra ortodossi
    Ancora più rispettosi delle antiche leggi cercano di rendersi ridicoli con i cappelli più assurdi che l’uomo abbia mai visto. Fra le cose vietate ci sono mangiare cibi il cui nome inizi con la “t”, usare shampoo anti forfora e masturbarsi tra le 13 e le 14.
    Sono talmente sionisti che pensano che la terra promessa comprenda, oltre che Israele, anche la Kamchatka, Andorra, le Isole Vergini e la provincia di Avellino.

    Ebrei ultra ultra ultra ortodossi
    Non ritenendo sufficientemente ridicolo l’abbigliamento bislacco degli altri ortodossi, i membri di questo gruppo assumono un look fetish con tutti gli accessori del sadomaso. Considerano delle colpe gravissime indossare i sandali coi calzini e avere la targa della macchina divisibile per 23.
    Sono talmente anti-sionisti che vorrebbero che tutti gli ebrei viventi in Israele fossero deportati in Antartide.

    Ebrei ultra ultra ultra ultra ortodossi
    Questa categoria comprende un solo ebreo: era talmente ortodosso da desiderare di essere l’unico ebreo sulla faccia della terra.

  215. rockeggiamo un po’

    Mr. Crowley, what went on in your head
    Mr. Crowley, did you talk with the dead
    Your life style to me seemed so tragic
    With the thrill of it all
    You fooled all the people with magic
    You waited on Satan’s call
    Mr. Charming, did you think you were pure
    Mr. Alarming, in nocturnal rapport
    Uncovering things that were sacred,
    manifest on this Earth
    Conceived in the eye of a secret
    And they scattered the afterbirth
    Mr. Crowley, won’t you ride my white horse
    Mr. Crowley, it’s symbolic of course
    Approaching a time that is classic
    I hear maidens call
    Approaching a time that is drastic
    Standing with their backs to the wall
    Was it polemically sent
    l wanna know what you meant
    I wanna know
    I wanna know what you meant

    by Ozzy osbourne

  216. Buongiorno a tutti,

    Vorrei fare gli auguri di buon anno a tutti e specialmente ai curatori di questo blog per il loro lavoro di ricerca. In mezzo a tante notizie cattive, vi invito alla lettura, sui giornali odierni, della storia della commessa di Cagliari che ha restituito i l60.000 euro trovati per terra. Queste cose fanno bene all’anima e ci fanno capire quanta gente onesta c’è ancora in giro ed è per questa che vale la pena di continuare a sperare in un mondo migliore.

    Un saluto. Giovanni

  217. Tornando al tema dell’articolo di Franceschetti, quello che a me pare è che i superiori ignoti della massoneria siano i proprietari delle banche centrali che sono degli istituti privati che depredano il mondo tramite il signoraggio, segreto massimo della società moderna che costa la vita a chi ne parla.

    Il loro obiettivo è di dominare il mondo tramite il controllo della moneta. Tutto il resto è funzionale a questo scopo.

    M

  218. Ciao a tutti! Faccio un intervento che cerca di unire un po’ tutti i temi di cui state discutendo, sperando di non annoiarvi. Allora, prima di tutto, tra i personaggi citati nel libro recensito da Paolo in questo articolo si parla di Sergio Romano. Bene, non so se sapete che l’ex-ambasciatore ha scritto tempo fa un libro, “Lettera ad un amico ebreo”, che un anno fa è uscito in traduzione tedesca. Il contenuto del libro, in sostanza, è: avete creato il vostro stato, ebrei, lo avete creato bello e democratico nei principi ma non nei fatti, avete innescato un meccanismo pericoloso (quello del “sacerdozio della Shoah”) per cui chiunque sia contro Israele è automaticamente antisemita…ora basta. Basta con queste recriminazioni e richieste di soldi e la giornata della Memoria, basta non se ne può più.
    Libro presentato allo Judisches Museum a Berlino. Io c’ero alla presentazione, presente anche l’autore, che è stato letteralmente massacrato a parole dalla direttrice del museo ed altri intervenuti. L’unica voce contraria, un tedesco che ha auspicato, con questo libro, la fine di questo principio per cui i tedeschi, dal ’45 in poi nascono con due peccati originali: quello di Eva e quello che “una volta i tuoi nonni o bisnonni erano nazisti quindi ti devi sentire in colpa”. Ecco, perché vi dico questo? Tutto ciò si collega alla domanda che fate nell’articolo: abbiamo capito chi, ma non abbiamo capito il perché. Perché Sergio Romano ha scritto questo libro? Qual è lo scopo? Come sempre intorpidire le acque?
    Un’altra considerazione a margine: ho letto la biografia di Magda Goebbels (Anja Klabunde, “Magda Goebbels. Annaehrung an ein Leben”. Ed. Goldmann). Non so se esiste in trad italiana. Cmq, alcune cose interessanti: primo, la signora Goebbels era stata legata in gioventà ad un ebreo sionista, Arlosoroff, ucciso a Tel Aviv nel 1933, durante il suo attivismo politico per creare lo stato di Israele. Poi, la versatile signora si sposa con Quandt (dinastia proprietaria ancora in quota maggioritaria della BMW). Da lui ha un figlio, Harald, nonno dell’ereditiera Quandt da poco coinvolta nel famoso scandalo sessuale. Poi la sempre vivace Magda si sposa con Goebbels, ministro della propaganda nazista, e da lì si sa: sei figli, nazista convinta, pare sia stata proprio lei ad avvelenarli nel bunker di Hitler durante i giorni della disfatta. Il libro mi ha dato l’opportunità di collegare molte cose di cui voi discutete qui. Se usassimo un minimo di cervello, ci risulterebbero un minimo strane le peripezie sentimentali di questa persona, o no?
    Concludo augurandovi buon anno con la speranza sentita che le tenebre non prevarranno. MAI.

  219. @ Un lettore che vuol dare un contributo alla discussione

    Grazie per le informazioni interessanti!
    COINCIDONO PERFETTAMENTE con la mia personale ricerca riguardante la sessualità(distorta) tipica del nostro tempo.
    NON è un caso se disney riempie di ca**i nascosti i suoi film (per bambini!!!)
    NON è un caso se si avverte sepre di più una “cultura” pansessualizzante
    NON è un caso se essere bisessuali “fa figo”
    NON è un caso se per la strada ogni 30 metri troviamo un trans (e pure in parlamento e pure nell’isola dei famosi) n.b.(non voglio discriminare NESSUNO)
    NON è un caso che una sessualità “normale” sia ormai sinonimo di sfigata,banale,poco gratificante ecc…ecc…
    Potrei continuare quasi all’infinito ma penso sia chiaro il concetto.
    PS:non sono AFFATTO un bacchettone ma sono felice,dopo anni di confusione,di cominciar a vederci chiaro in questa faccenda.

  220. ri-chiedo.

    pochi giorni fa ho postato dei links di un sito che mette a disposizione degli e-book di interi libri gratuiti e completi su molti temi trattati qui:

    http://www.esonet.org/Application/Biblioteca/ElencoSettori.aspx

    c’è un settore con testi gratuiti anche sui rosacroce con un testo in italiano sui loro simboli:

    http://www.esonet.org/Application/Biblioteca/ElencoBiblioteca.aspx?Settore=26

    -qualcuno ha dato un’occhiata?
    -c’è roba interessante?
    -qualche consiglio?
    -qualche informazione sul sito:esonet?

  221. @ Marisol

    Interessante questa Magda Goebbels.

    Per chi non lo sapesse, Chaim Arlosoroff era un rappresentante del partito socialista HaShomer HaTzair, l’unico favorevole al dialogo con gli arabi. Quando fu ucciso era il numero due dell’Agenzia Ebraica (l’organo di autogoverno ebraico durante gli anni del protettorato inglese in Palestina) dietro a David ben Gurion.
    Arlosoroff era il capo del dipartimento politico, in sostanza il Ministro degli Esteri. Uno dei suoi impegni politici era rivolto alla costituzione di quello che alcuni definivano “stato binazionale arabo-ebreo” ed era a buon punto per raggiungere il suo obiettivo, visto che larghe fasce di lavoratori arabi ed ebrei si tavano unendo. La sua uccisione è avvenuta per mano di alcuni ebrei nazionalisti estremisti ed ha segnato la fine del progetto binazionale.

  222. questo blog diventa ogni giorno più pregno di roba interessante. questa storia di Arlosoroff che fa la fine di Rabin mi mancava.

    Ingenuo

  223. @ Anonimo di esonet:
    Sicuramente una fonte abbondante(a prima vista).Ma consiglio-come è stato consigliato a me-di avere una guida per questo genere di letture(soprattutto se si è agli inizi).Prova a mandare una mail a Serpent of fire che è cintura nera di esoterismo.Oppure leggiti il suo “bignami” sulla magia che fornisce gli spunti di approfondimento x le letture.Altro io non ti so dire
    G.

  224. Auguri di buon anno a tutti.
    Marcello T.

    Stamattina ho rivisto city of angels (l’americanata del cielo sopra berlino), appena finisce il film spunta la scritta “FOR DAWN” (forse il film è dedicato a Dawn Steel, è uno dei due produttori del film): però mi chiedo, è nato prima l’uovo o la gallina?

    p.s. una volta conosciuto questo sito niente è più come prima.

  225. In palese O.T. (ma poi non tanto) rispondo a chi mi chedeva ragguagli su Jim Carrey.

    Tutta la sua opera, sponsorizzata e finanziata dalla nota l’bby etnica, agisce nel verso del non-senso, del sovvertimento delle regole, per farla breve quello che nei tarocchi è ‘il Matto’.

    Il Matto nei Tarocchi è raffigurato da un giullare che procede incurante di un animale che gli abassa i pantaloni rendendolo ridicolo. La carta indica ingestibilità della propria vita, imprevedibilità e stravaganza, caratteristiche del carattere adolescenziale, un ibrido tra il genio e la sregolatezza. Il Matto è il simbolo dell’irrazionalità degli uomini che può condurli sia nel bene che nel male. in altre parole, Il Caos.

    Mi soffermerò su qualche film, quale più quale meno, ma tanto più ci sarebbe da dire…

    Film base per capire il personaggio è The Mask, chiara allusione alla possessione ed all’accettazione del ‘lato oscuro’. Solo facendosi possedere dall’infera creatura, grottesca e irrazionale, lui acquista dei ‘poteri’ (non diverso da quello che predica srpnt)

    In Man On The Moon, interpreta il comico ebreo Andy Kaufman, nato nello stesso giorno di Carrey, e di cui leggenda vuole sia la reincarnazione. Kaufman viene scoperto con l’interpretazione di un personaggio chiamato “Lo Straniero” , caratteristica degli spettacoli del tizio era che la gente non capiva se quello che succedeva era “Vero o Falso”
    La stampa paragonò l’interpretazione di Carrey ad “una possessione” dello spirito di Andy Kaufman….

    Il Grinch (film di Ron Howard come Il Codice Da Vinci) è chiaramente un Anti-Cristo, non mi soffermo oltre, basta notare la similitudine della sua storia con quella di Satana: da piccolo era un amante del Natale ma per un’umiliazione ricevuta decise di diventare cattivo…..

    In Ace Ventura Carrey vuole nel film i Cannibal Corpse, suo gruppo ‘preferito’ . La band death matal è nota per i testi che parlano di stupri, uccisioni e necrofilia (Entrails Ripped From a Virgin’s Cunt -viscere strappate dalla vagina di una vergine, Fucked With A Knife -Fottuta con un coltello, Meat-Hook Sodomy -sodomia con un gancio da macellaio, Necropedophile -necropedofilo, stupratore di bambini morti e I Cum Blood -io eiaculo sangue. Bah, che ca**o di gusti….
    Ma proprio nel film, in un dato momento si ode una voce cavernosa che chiama:
    “Ventura!” lui si volta e risponde “Si, Satana!!”

    In N°23, il tema trattato è proprio quello di cui si occupa la Carlizzi e c. la stessa società di Carrey si chiama “JC23”, nel film il cane del protagonista è definito “Il guardiano dei morti”, (si chiama Ned, N 14° lettera, E 5° lettera, D 4° lettera, 14+5+4 = 23), ma la morale finale è che indagare su queste cose conduce alla follia ed alla paranoia, quindi…..meglio lasciar perdere…..

    In Una settimana da Dio, si ripercorrono le linee guida della religione dell’Uomo che si fa Dio, quella massonica. Tutto comincia quando Carrey dice
    « Sono libero il 7/7 alle 7:07! » altre frasi chiave :
    « Sia fatta la mia volontà!!! » (dopo aver ricevuto i poteri di Dio)
    « Vuoi vedere un miracolo, figliolo? Sii il tuo miracolo! » (Dio rivolto a Bruce)

    In “Una serie di sfortunati eventi” vera fiaba di iniziazione massonica (gli Occhi omniveggenti sono ovunque, è c’è anche il trapasso finale, quello della dissoluzione”) non a caso i bambini (orfani, ovviamnete, “uccidi il padre e la madre”) si chiamano Baudelaire (..i Fiori Del Male)

    La serie di Batman meriterebbe una trattazione a parte, quindi sorvolo…..

    “Se mi lasci ti cancello”, prende il titolo da una poesia del poeta misantropo e massone Alexander Pope, in cui c’è anche il verso “How happy is the blameless vestal’s lot!” (Com’è felice il destino dell’incolpevole vestale!) trattando il film di controllo mentale io faccio un collegamento col le situazione descritte nel libro di Caty O Brien Trance-Formation of America…..

    Truman Show, poi è uno di quei film in cui si dà un appoggio immaginativo alla realtà per renderla ‘metabolizzabile’, dunque accettabile (tipo Matrix). Film ovviamente voluti e prodotti dagli stessi che quel sistema applicano.

    Di “Yes Man” ho già detto……. “Dire sempre di Sì, aiuta a vivere meglio” bel mantra vero, per il NWO?

    Potrebbe bastare, ma vi invito a questo approfondimento su Number 23, che riconduce, indovina un pò….ai rosa+Croce: http://digilander.libero.it/marcellomurtas/NUMERI.htm

  226. per anonimo di esonet
    se trovi una libreria di nicchia molto spesso il proprietario è anche un appassionato. A Torino per esempio ce ne sono diverse. E fra di loro si conoscono.

  227. @ Novus

    Grazie delle informazioni! Però io direi, interessante il suo percorso sentimentale, o no? O vogliamo dire che lui le ha spezzato il cuore e allora lei ha deciso di diventare una perfida nazista per vendicarsi del cattivone ebreo? No, nel libro c’è chiaramente scritto che si legava a personaggi influenti e famosi per puro calcolo. Mah, per me era una spin doctor dei tempi e molto pericolosa. Forse sapeva molto di più di quello che pensiamo e io ho la strana sensazione che fosse Lei il ministro della propaganda, mica quello sciancrato bassettino con la faccia tisica del suo secondo marito che secondo le tabelle della razza avrebbe dovuto finire dritto ad Auschwitz. Nota a parte: la “soluzione finale” nazista è stata decisa in una riunione segreta in un bellissimo palazzo sul Wannsee. Il Wannsee (lago di Wann) è una distesa d’acqua formata del fiume Spree a Berlino, che in quella parte davanti alla Grunewald sembra proprio un lago data la sua estensione. Visto che gli esperti di esoterismo qui danno un’importanza magica al lago, ve l’ho ricordato. Ora basta, vado a preparare le lenticchie 😉

  228. “(consentitemi….) poveraccio, davvero non hai capito niente….”

    Dopo aver accumulato montagne di dati, avanzo una teoria: quando Serpent of Fire cominciò ad occuparsi di esoterismo la sua psiche non riuscì a reggere, quindi sdoppiò la sua personalità dando vita a Pinco Ramone… io ho capito?

  229. in questi giorni freddi in cui vi ho letto vicino al camino, in una tipica poltronciona avvolgente da nonno alla luce di una piccola abasciur con accensione a catenella, le cose che mi hanno intrigato di più sono state la reinterpretazione di classici riti e gesti che svolgiamo (spesso senza pensare)…un pò alla zeitgeist (anche se qui lo avete spu..nato alla grande, ma dovete ammettere che è molto attraente…si so che è voluto questo fascino luciferino).

    Alla luce di quanto detto…grande goduria mi arrecherebbe scoprire molte cose sul rito del giorno del nuovoanno (sua storia e presente). Compresa la “moda” di aspettarlo assieme in piazza cantando tutti una stessa canzone e rivolti verso uno stesso palco.

    Magari qualcuno sà,ma gli scoccia…”ma vedi aqquesto! comprati un libro no”….
    ellosò ma che ci posso fare mi piace leggerlo qui…mipiace.. mipiace..mipiace!

    dai che io aspetto in poltrona tutto rannicchiato…ehehe

  230. Tornando al discorso su rino gaetano, forse è bene anche approfondire alcuni testi di fred buscaglione: stregone, voglio scoprire l’america… infondo la morte di rino è stata eguagliata a quella di buscaglione.

    Nella prima parte di Petrolio di pasolini, sono raccontanti molti riti massonici, le inizializzazioni,le stazioni ferroviarie ; il libro non parla solo di cefis e mattei ma anche della massoneria italiana (il primo capitolo s’intitola: la prima rosa dell’estate), solange forse un articolo su questo libro lo potresti fare…

  231. anonimo su rino…

    sull’articolo precedente uno degli ultimi commenti fa una interpretazione molto interessante su capofortuna=testa con le corna. Dopo, alcune frasi prendono un senso e si infilano che è un piace.

    Io l’ho ascoltata subito, sono rimasto scioccato!

    ZX

  232. Un vecchio anno pieno di menzogne è passato ed un nuovo anno ancora più carico di bugie è in procinto di arrivare. La schiera degli ignavi dilaga, ma sempre più gente incomincia a risvegliarsi dal sogno irreale in cui l’elite vi ha relegato: presto i licenziamenti, la fame, la mancanza di un tetto vi riporteranno alla dura realtà. Il Grande Fratello finirà, le ballerine e i nani faranno il loro ultimo show al parlamento, poi la giostra bruscamente si fermerà.

    Povera umanità, Collodi vi aveva già dipinto come un ciocco di legno animato magicamente dalla Fatina ma mosso da una piccola volontà rappresentata dal Grillo (Beppe?) continuamente sovrastata dall’arguzia e la spietatezza della Volpe e del Gatto che rappresentano il vostro Satana. Dovevate evolvere in bambini attraverso la conoscenza ed invece siete diventati un branco di asini abbindolati dal Luna Park del consumismo, condividendo sorte analoga dei compagni di viaggio di Ulisse che furono trasformati in porci dalla maga Circe. Anche Apuleio vi dipinse come asini e come tali animali riottosi vi siete negati la metamorfosi rifiutando di mangiare quelle 7 ROSE che il Redentore vi aveva posto dinnazi. Neanche nell’allegoria della natività avete riconosciuto voi stessi nell’asino e nel bue.

    Come si dice: quando il gatto (la coscienza) non c’è i topi ballano. E stanno ballando, riemergendo dalle fogne dei ghetti in cui i nostri avi li avevano saggiamente segregati oppure frantumati nella diaspora. Come topi divorano tutto quello che avete di più prezioso: la vostra famiglia, i vostri beni, il vostro futuro. Invece di combatterli, li alimentate o fate semplicemente finta di niente. Povero topolino….vuoi del formaggio? No, voglio la tua anima…risponderebbe l’infame animale che invece mostra al mondo la sua finta aria di perenne indifeso. Il topolino è piccolo, ma all’interno di ogni città c’è almeno un topo per ogni abitante, se non il doppio. Un microcosmo che vive sotto il nostro naso, che si moltiplica segretamente e che si nutre vampiricamente dei nostri sogni, della nostra gioia di vivere trasformando in ogni giorno che passa la nostra esistenza in una grigia routine di sottomissione alla società del consumo e dell’ignavia. Nel nuovo anno che arriverà molti di voi scopriranno che le fondamenta della vostra vita sono state irrimediabilmente rose da questo popolo sotterraneo.

    Il falso ariete sacrificale Emanuel espressione di Amon ed il suo burattino abbronzato, reincarnazione di Akhenaton, vi condurranno nell’ultimo pezzo di strada che conduce direttamente al baratro degli inferi. Questa è l’ultima occasione, non sprecatela….

    Buon anno.

  233. Signori miei ho letto qualcosa sulla vita e sulla filmografia di Roman Polanski…c’è da mettersi le mani nei capelli.Le sue origini,la vicenda della prima famiglia, il succeso, i temi dei films(come mi ricordo:fa nascere l’anticristo,i libri scritti dal diavolo,suicidi ecc) le accuse di pedofilia,i cammei in altri film (x es nel film “una pura formalità” di tornatore…uno dei miei preferiti).

    Quest’uomo sembra la personificazione dei temi più discussi di questo blog.

    KaK

  234. @ Pinco Ramone

    Ottima analisi su Jim Carrey!!
    Pensa che recentemente ho visto the cable guy (prego notare la locandina http://www.goincentives.com/CableG.jpg) e dopo averlo visto mi sentivo in qualche modo “male”…Erano mesi che non mi cuccavo un film recentehollywoodiano e,dopo averlo visto,mi sono ancor + convinto di quanto siano NOCIVI(e anche artisticamente mooolto scarsi)!!!
    PS:W il pianeta verde!!!voto 10

  235. beh … per aggiungere una banalità, “Rosemary´s Baby” e la morte di Sharon Tate la dicono lunga sulla vita di Polansky … poveraccio!!!

  236. Serpent io capisco che tu ti senta risvegliato da tempo ed evoluto…ma che cazz’!

    Senza offesa per Paolo, ma non credo che questo blog sia tanto importante da tenere bloccato una mente come te ore ed ore su di esso.

    Come mi disse la mia fidanzata quando ci conoscemmo: scendi dal quadro figlio mio!
    Altrimenti fai in modo di andare dal novo Akhenaton, e vedi di spiegargli tu,figlio mio, 2 cosette…sperando che capisca la tua scienza.

    Guarda che non lo dico con livore , dille le tue interessantissime cose (non lo dico ironicamente) ma mollaci per un poco co’ ‘sto tono paternalistico.

    Forse non sono l’unico a pensarla così…

    credimi che comunque le cose che scrivi mi interessano.

  237. Sbaglio o, nel film “V per Vendetta”, il simbolo del regime guidato dall’Alto Cancelliee Sutler -e cioè una croce con due bracci, rossa in campo nero- è anche un simbolo rosacrociano?

  238. Per me il 2008 è stato l’anno del risveglio.Mi sto,giorno dopo giorno,costruendo l’armatura con l’aiuto di chi da quando sono nato(e forse da prima) non mi ha mai abbandonato.Tante frasi incomprensibili da bambino ora sono limpide e perfette.Auguro a tutti gli amici del blog di avere nel 2009 il risveglio interiore che annienta la paura e schiarisce la mente dalle tenebre.
    Ora vado a lavorare,alla mezzanotte vi penserò.

    Ps:un ringraziamento e augurio speciale per Paolo,Stefania e Solange!

  239. questo come discorso di fine/inizio anno mi pare molto appropriato

    http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=2975

    riportandone un brano, il concetto del risveglio illuminato per me sta tutto qua.Poi ognuno alla situazione attuale dia il nome che meglio crede.. massoneria, neocon,esoterismo magico, mafia:

    ‘Fino ad oggi abbiamo vissuto in una falsa democrazia, delegando ad altri il potere di commettere crimini che poi preferiamo ignorare, come se non c’entrassimo nulla. Oppure, peggio ancora, come se comunque “non ci si potesse fare nulla”. Fino ad oggi abbiamo vissuto in un profondo stato di inerzia mentale, che ci ha insegnato ad attendere che le soluzioni arrivino dall’esterno, invece di perseguirle noi stessi con forza e determinazione.’

    mi impegnerò ad impegnarmi di più

    AG

  240. i discorsi che siamo in grado di fare ci portano una sola cosa:

    LA RESPONSABILITÀ E L´ÒNERE DI NON PIEGARCI ALL´IDIOZIA DILAGANTE E DI NON SMETTERE DI ESSERE ASTUTI COME SERPENTI MA CANDIDI COME COLOMBE

    buon anno e buon lavoro a tutti.
    abbiamo un sacco da fare.

    Ingenuo

  241. “..Perciò vi dico: per la vostra vita non affannatevi di quello che mangerete o berrete, e neanche per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita forse non vale più del cibo e il corpo più del vestito?

    Guardate gli uccelli del cielo: non seminano, né mietono, né ammassano nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non contate voi forse più di loro? E chi di voi, per quanto si dia da fare, può aggiungere un’ora sola alla sua vita? E perché vi affannate per il vestito? Osservate come crescono i gigli del campo: non lavorano e non filano.
    Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro. Ora se Dio veste così l’erba del campo, che oggi c’è e domani verrà gettata nel forno, non farà assai più per voi, gente di poca fede?

    Non affannatevi dunque dicendo: Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo?

    Di tutte queste cose si preoccupano i pagani; il Padre vostro celeste infatti sa che ne avete bisogno. Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta.

    Non affannatevi dunque per il domani, perché il domani avrà già le sue inquietudini. A ciascun giorno basta la sua pena.”

    Matteo 6,25-34

    Buon Anno!!!

  242. “Esaminate ogni cosa, tenete ciò che è buono. Astenetevi da ogni specie di male.”

    Questo è l’augurio che formulo a noi tutti per il 2009 e per il tempo a venire.

    Sono parole di S. Paolo, che hanno valore universale, rispondendo per prima cosa ai nostri dubbi su chi e cosa credere (e cioè: ascoltiamo e studiamo tutto e tutti, indi, con la nostra intelligenza e la nostra sensibilità, “teniamo il buono”), ed infine con l’unica azione certa che possiamo compiere: il rifiuto del male.

    Auguri!

  243. Avete ascoltato il messaggio di fine anno di Sua Fratellanza Giorgio Napolitano? Io sì, ma armata delle mie dovute contromisure… eheh.

    Niente di nuovo all’orizzonte. Solo un’inquadratura stretta sulla stella della bandiera della repubblica, che essendo girata pareva proprio un pentacolo rovesciato. Ma si sa, io sono complottista e vedo messaggi occulti ovunque.

    La frase più gettonata, ripetuta come un mantra durante il discorso, è stata: “Facciamo della crisi un’occasione”.

    Ma ora arriva il gran finale. La frase-manifesto.

    “IL MONDO IN CUI VIVIAMO E’ UNO E COME TALE VA GOVERNATO”.

  244. Stefania stavo per scrivere le stesse identiche cose sul messaggio di Napolitano..quando beveva l’acqua dal bicchiere guardava qualcuno o qualcosa nella stanza, come per avere l’approvazione per quello che stava facendo, angosciante…

  245. Uno dei passi più belli del Vangelo Pinco..

    “27 …Quello che vi dico nelle tenebre ditelo nella luce, e quello che ascoltate all’orecchio predicatelo sui tetti.

    28 …E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima; temete piuttosto colui che ha il potere di far perire e l’anima e il corpo nella Geenna.”

    Matteo capitolo 10

    Signori, cerchiamo di svegliare qualche mente in più l’anno prossimo.
    Buon Anno Nuovo Ordine Mondiale a tutti!scherzo!

    Auguri a Paolo, Solange Stefania e a tutti i partecipanti a queste interessantissime discussioni

  246. Mat… accidenti a te! Ci mancava solo il tuo augurio massonico, dopo quello di Napolitano! 🙂
    (scherzo anch’io, ovviamente)

    Buona l’idea del filtro!
    No, in realtà le mie contromisure sono meno tecnologiche e più… diciamo così… artigianali/spirituali. Statue del Buddha, incensi, un mantra in sottofondo, il juzu (che una specie di rosario buddista) stretto tra le mani giunte.

  247. Conosco conosco..avevo un’amica buddista..
    Anch’io uso delle contromisure “spirituali”, non so se si era capito.. 🙂

    Una curiosità: pensa che la ragazza della Rai che ha presentato il messaggio di Napolitano è delle mie parti, l’ho vista molto spesso a delle feste organizzate tramite amici comuni..è non era mai molto sobria.. forse è lei la cosa guardata da Napolitano mentre beveva, per paura ci fosse dentro chessò io, una vodka o un qualche cocktail!ora ho capito tutto!

    va bene va bene me ne sto zitto

  248. Buon anno a tutti, specialmente a Fabozzi che è tornato a trovarci! 🙂

    Mat, io non guardo la televisione, quindi non so se quella ragazza sia un’annunciatrice fissa della Rai… Ma la prima cosa che ho pensato è stata: ma come parla questa? 🙂

  249. @Gennaro

    Infatti. Condivido appieno quanto hai scritto commentando il mio precedente post. Io credo che la storia di questo personaggio possa essere un’importante chiave di lettura per determinati messaggi più o meno subliminali con cui siamo bombardati noi e soprattutto le menti ingenue dei nostri figli.

    @Pinco
    Complimenti per le informazioni su Jim Carry. Molto molto interessante.

    BUON ANNO A TUTTI!!

    Un lettore che vuol dare un Contributo alla discussione

  250. @ serpent

    leggendo i tuoi post mi è parso di capire che tu ti aspetti una “salvezza” da qualche parte. Se non ho capito male, parli:
    1- di un possibile innalzamento di consapevolezza da parte dell’umanità;
    2- di “un aiutino dall’esterno”.
    Per quanto riguarda il primo punto mi sembra una pia illusione; il secondo mi ha lasciato interdetto, parli davvero di Cristo? O del “principio cristico”? Ma questo non sarebbe che l’ “innalzamento di consapevolezza”, dunque un fatto interiore… Insomma, non ho capito l’aiuto dall’esterno…

  251. Sono andato a rivedere le mie “carte” su Arlosoroff e devo fare un paio di appunti a quanto ho scritto.

    1) Faceva parte del partito HaPoel Hatzair (non HaShomer), che in seguito diventa Mapai. Arlosoroff ne era il leader ed era il partito più influente fra gli ebrei d’Israele.

    2) Sebbene si fosse sempre espresso a favore del dialogo con gli arabi (unico caso all’interno del Mapai), non ci sono tracce del suo conivolgimento nei progetti di Stato binazionale.
    Ad ogni modo, con i disordini che scaturiscono dalla sua uccisione, i progetti binazionali svaniscono nel nulla.

  252. @ Stefania Nicoletti
    “per le traduzioni, l’aver fatto studi classici è molto più utile di quanto credi :-)”

    Grazie x la fiducia, Stefania, farò del mio meglio.

    @Gianni
    non risponderò più a novus infatti, mi era bastato capire quanto rispose quando sollevai la questione Savi di Sion e la classica risposta che danno tutti coloro che sono della sua risma, senza nemmeno averlo letto probabilmente.

    @ingenuo
    “e continuo a aspettare di sapere perchè un Gaeta è aprioristicamente sospetto prima di leggerlo”

    In primis dovresti sapere che le famiglie ebraiche in Italia, quasi sempre portano cognomi con nomi di città, anche se provano anche a camuffarlo a volte x es.: Disegni (Di Segni). Quindi per questo intendevo che sia sospetta la provenienza del cognome.
    Può darsi che mi sbagli, se fosse così chiedo venia, in caso contrario, non lo comprerei affatto IO (quindi la cosa è personale sia chiaro). Oltretutto non mi fido dell’ editore che lo stampa. Non mi sento comunque razzista e so che di Ebrei in gamba ce ne sono parecchi.
    Secondo: mi interessano poco queste traduzioni non sapendo da quali testi fa la sua traduzione. Dire che è dal greco vuol dire poco.
    Mi basta conoscere il messaggio del Cristo che penso sappiamo tutti.
    Che poi questo Cristo si chiamasse Gesù, Joshua o altro, non mi interessa, mi basta sapere che non è lo stesso messaggio che propagandano i SIONISTI.
    Comunque aspetto che mi fai sapere chi è ‘sto Gaeta, lo compri tu e poi ci fai sapere com’è, se proprio.
    Non amo la polemica, sono sempre pronto a rivedere le mie posizioni e se tu avessi letto BENE qualche mio altro post, non avresti parlato di parmigiano. Preferisco grattugiarlo quello. 😉

    NN

  253. Un saluto a tutti. Complimenti per il sito molto interessante. Volevo segnalarvi e consigliarvi di scaricare dal sito di “Chiesa Viva” il seguente documento: “Una nuova Chiesa dedicata a San Padre Pio – Tempio massonico?” di Franco Adessa ( http://www.chiesaviva.com/Tempio%20Satanico%20a%20Padre%20Pio.pdf ). Si tratta di un ricchissimo studio approfondito e documentato sulla simbologia e anche sull’alfabeto massonici. Chi si interessa di Massoneria non può non leggerlo. E’ un’autentica miniera d’oro. Ciao.
    Gigetto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here