Le scie chimiche. Aspetti psicologici del problema.

1212
343
Foto scattata nei cieli Usa

Paolo Franceschetti

Premessa.

 

.
Nessun altro problema sul web crea discussioni come quello delle scie chimiche. Nessun altro argomento, quando viene sollevato, suscita una marea di insulti, reazioni scomposte, attacchi personali, ecc…
Lo potete constatare osservando gli articoli del nostro blog.

Abbiamo scritto, o fatto capire, che noti personaggi del mondo dello spettacolo o della politica o della magistratura, sono nella Rosa Rossa. E non si è sollevato se non qualche sporadico commento di critica o di dubbio, quasi sempre legittimo e in buona fede.

Abbiamo scritto che dietro a tutte le stragi italiane c’era sempre lo stato, e Gladio in particolare. Ma nessuno ha protestato o tirato fuori ipotesi contrarie.
Ma se si parla di scie chimiche succede un putiferio.
Un semplice post, che non consisteva neanche in un articolo, ma nella semplice pubblicità di un convegno, ha suscitato un vespaio.
Per giunta, in questo modo i detrattori del fenomeno delle scie chimiche raggiungono un effetto opposto. Cioè rafforzano la tesi di Marcianò e di tutti gli altri, perché chiunque veda questo caos, questi insulti, questi attacchi, questa rabbia dimostrata verso delle persone che, qualunque sia la verità, comunque lavorano per fare un servizio agli altri, non può non essere indotto a pensare che sotto ci sia del vero.

Se infatti venisse qualcuno a sostenere in un sito apposito che il Gran Dio di tutte le Nutelle scenderà sulla terra nel 2011 portando la Nutella a tutti i popoli, io credo che nessuno si sognerebbe di criticare, insultare, o deridere. Né tantomeno di aprire un sito solo per criticare il sostenitore della divinità della Nutella. Al massimo qualche visitatore potrebbe fare qualche commento ironico e finirebbe li.
Ci sono molti siti che sostengono tesi strampalate o che vengono considerate tali.
Il sito Stazione Celeste ad esempio riporta messaggi canalizzati da altre entità angeliche… ma nessuno si prende la briga di attaccarlo o insultarlo. Il sito guardalamiamerda.it, blog tra l’altro che si dichiara iscritto al gruppo “i blog di merda” si becca al massimo qualche insultino del tipo “ma vai a cagare… pezzo di merda…”. In compenso raccoglie anche entusiastici consensi (un anonimo delle 18.57 dice infatti: La merda ha un suo fascino, trovo giusto dedicargli un blog, bravo. W la merda.)

Poi abbiamo il sito http://www.chupacabramania.com/articoli/loch_ness.htm, dedicato a mostri vari… Ma nessuno si sogna di dare ai curatori del sito dei ladri, dei paranoici, ecc…

Viene da domandarsi il perché di questo trattamento riservato a Marcianò e a chi si occupa di schi chimiche.

Considerazioni.

 

.
Prima però facciamo alcune considerazioni di tipo psicologico.

Una persona equilibrata raramente si scaglia con violenza contro qualcosa o qualcuno.
Scagliarsi violentemente, odiare e avere sentimenti forti, è indizio di un problema; è indizio cioè che la persona si sente colpita nel vivo.
E’ una regola base della psicologia.
Se avvicinate una persona di colore e le dite “sporco negro” avete buone possibilità di essere gonfiati di botte; se invece le dite “sporco marziano” quello vi guarderà con sufficienza.
Se avvicinate un mafioso siciliano e gli dite “sciamano della foresta amazzonica” probabilmente quello vi guarderà con stupore pensando che avete qualche rotella fuori posto; ma se gli dite “frocio” avete ottime probabilità di non vedere l’alba del giorno dopo perché in certi posti l’omosessualità è un problema.
In pratica quando voi parlate con una persona e la criticate, il fatto che questa si arrabbi è quasi sempre (salvo qualche rara eccezione) indizio che avete colto nel segno e avete individuato un suo punto debole.
La rabbia e l’odio cioè, nascono sempre da qualcosa che ci tocca profondamente.

Ecco il motivo per cui un sito sulla merda non riceve l’onore di avere dei contrositi dedicati a lui. E un sito sul mostro di Loch Ness non se lo fila nessuno, salvo gli appassionati dell’argomento.

Occorre poi considerare un altro fattore. Dedicare troppo tempo ad andare “contro” qualcosa, significa avere qualche disturbo di personalità, a meno che il fenomeno contro cui ci si scaglia non abbia importanza. Essere contro la guerra ha un suo senso perchè si tratta di un male che investe la società; essere contro la povertà pure… Ma essere “contro” dei fenomeni innocui e marginali non è normale. Se infatti una persona dovesse perdere tempo a insultare tutte le persone che dicono qualcosa che non condivide, e se dovesse creare un sito contro tutto ciò che lo disturba, non basterebbe una giornata di 240 ore… Io ad esempio dovrei creare un sito contro il grande fratello, uno contro Maurizio Costanzo, uno contro Berlusconi, uno contro Sanremo, uno contro la frittura perchè fa male, uno contro tutti i surrogati della Nutella che fanno schifo, e poi dovrei passare il mio tempo a provocare, insultare e contestare i siti satanisti, i siti massonici, i siti frivoli di cucina e di moda, i siti di Forza Italia, i siti antibuddisti, i siti cattolici, i forum dei vari quotidiani asserviti al sistema ecc… Cioè non vivrei più.
Personalmente non ho tempo da dedicare neanche a chi mi insulta e mi critica, preferendo dedicarmi a costruire, anziché a distruggere, perché lo trovo più sano.

Quindi, coloro che dedicano troppo tempo ad un fenomeno hanno qualche disturbo, oppure, nella stragrande maggioranza dei casi, sono pagati ad hoc per disturbare e impedire le reali disscussioni su certi temi.

L’atteggiamento di coloro che si scagliano contro le scie chimiche è stupido per una terza ragione. E’ logico infatti che Marcianò, Penna, e tutti gli altri che cercano di informare sulle scie chimiche, sarebbero felici di sapere che si sbagliano. Così come io sarei felice di scoprire che la Rosa Rossa non esiste, che mi sono sbagliato su tante cose; perché vorrebbe dire che il mondo è migliore di come lo vedo.
Quindi è ovvio che Marcianò e gli altri “sciachimisti”, a torto o a ragione, fanno qualcosa che credono utile per la società.
Allora scagliarsi contro di loro non ha senso perché delle due l’una:
o gli schiachimisti sono in errore, e allora bisognerebbe spiegarglielo con calma e con argomenti convincenti; nel qual caso poi saremmo tutti felici che loro siano in errore, mentre la rabbia sarebbe una reazione fuori posto. Pensare che hanno torto dovrebbe dare anzitutto una reazione di sollievo. E in secondo luogo basterebbe lasciarli fare, perché il loro lavoro naufragherebbe da sé, senza bisogno di tanta fatica da parte di esterni.

Oppure hanno ragione. E allora bisognerebbe aiutarli e cercare di capire anche noi.

Se uno ha torto, in altre parole, non c’è bisogno di arrabbiarsi tanto e sprecare tanta fatica. Perchè il problema si risolverebbe da sè. Nel 2011 tutti vedremo che il gran Dio Della Nutella non porterà la Nutella a tutti i popoli, e non c’è bisogno di scaldarsi e insultare per dimostrarlo.
In ogni caso però l’atteggiamento di rabbia, gli insulti e le altre reazioni scomposte, impededendo o ritardando la comprensione della verità, nuoce a tutti.

Conclusioni

.
Come ho detto più volte io so poco delle scie chimiche, e non posso dare un mio parere personale.
Capisco però dalle varie reazioni demenziali che ha ragione Marcianò. Riprendo una frase che sentii dire da Carlo Palermo tempo fa: “mi minacciano, quindi sono sulla strada giusta”.
Ecco, per coloro che si occupano di scie chimiche vale la stessa regola. La reazioni esagerate contro di loro, tanto che hanno creato addirittura un sito dedicato complottismo.blogspot.com, indica che queste persone sono sulla strada giusta.

Resta da capire perché le reazioni sono addirittura più violente rispetto a chi si occupa di altri argomenti “complottisti” come l’11 settembre o la Rosa Rossa.

Il motivo è semplice.

Parlare della Rosa Rossa, di Gladio come regia unica in tutte le stragi italiane, di 11 settembre, di massoneria, ecc…, non tocca gli interessi immediati e vitali del cittadino (perlomeno questa è la percezione che ha il lettore…). Quindi non c’è il rischio di reazioni immediate.
Il problema delle scie chimiche, invece, investe direttamente la salute e la sicurezza di TUTTI i cittadini, e paradossalmente anche di quelli che hanno una certa voce e un certo potere nella società; anche politici, amministratori pubblici, e persone potenti sono infatti soggetti a respirare i gas delle scie chimiche. E c’è il rischio di un sollevamento popolare, c’è il rischio che si creino comitati di cittadini che potrebbero intervenire, ecc…

In altre parole. Un articolo su Gladio lascia indifferenti perchè in fondo hanno ammazzato altri, non un parente. C’è la Rosa Rossa dietro ai delitti di Cogne Erba o Garlasco? E che gliene frega al lettore? Mica abita a Cogne, Erba o Garlasco!
Ma le scie chimiche stanno sulla testa di tutti. Nuocciono a tutti. E ledono interessi vitali ed immediati di tutti.
E il sistema non può permettere che la verità venga resa nota. Il lettore potrebbe dire: “Cavolo… e se fosse vero? Sono guai per me…”
Ecco il motivo della violenza degli attacchi contro chi si occupa di questi problemi.
Il sistema deve intervenire in modo rapido ed immediato, perchè non può permettersi che il problema venga conosciuto.

Alcune considerazioni finali su Internet e sul “sistema” in cui viviamo.

Molti, privatamente e non, mi hanno chiesto di togliere i commenti di insulti al post sulle scie chimiche.
In realtà ho preferito lasciarli per un motivo che vi spiego.

La realtà virtuale, su internet, ripete gli stessi meccanismi della realtà corporale e fisica. Ci sono però due differenze non da poco.
La prima è che nella realtà virtuale non ci sono grossi pericoli. Se ti minacciano, ti attaccano, ti disturbano, tutto ciò avviene solo per mezzo di parole e immagini; cioè avviene con l’utilizzo di strumenti che non possono farci del male veramente. Basta spegnere il PC e gli insulti svaniscono, le minacce non esistono. Il massimo del danno che possono provocare potrebbe essere la chiusura di un forum o di un blog (che poi riaprirebbe altrove). Ma la vita continuerebbe come al solito.
Nella realtà fisica invece ti possono uccidere, togliere beni materiali, distruggere rapporti con le persone che ami, cioè creare difficoltà reali.

La seconda differenza è la rapidità con cui i fenomeni sul web nascono e muoiono. I rapporti umani, le organizzazioni e le varie iniziative, che possono nascere sulla rete, hanno spesso una maggiore rapidità nel nascere e una maggiore rapidità nel distruggersi o essere distrutti.

Per il resto però la realtà virtuale segue gli schemi della realtà fisica. Nascono e muoiono rapporti, ci si arrabbia, ci lasciamo attrarre dalle persone, ci sentiamo più o meno sereni a seconda di una parola giusta o sbagliata, impariamo, cresciamo, evolviamo, cambiamo idea, odiamo, ci scontriamo, stringiamo amicizie…

I cosiddetti “poteri occulti” e i servizi segreti, agiscono sul web con le stesse modalità con cui agiscono nella realtà fisica, con la differenza che sul web non ci sono pericoli e tutto è più rapido. Osservare quindi come operano questi poteri sul web, può dare la misura di come essi operino anche nella realtà.

Memorabile ad esempio, nel mio blog e nel forum “Poteri occulti”, è l’intervento di un personaggio che si firma Maestro di Dietrologia, il quale prima con il nick 33 ha postato della minacce su questo blog; poi dopo qualche tempo, dopo che molti lettori si erano preoccupati e qualcuno aveva addirittura decriptato il significato esoterico di quelle minacce, ha confessato di aver messo lui quelle minacce per farmi capire quanto io sia paranoico, e per farmi riflettere sul fatto che grido “al lupo al lupo” per degli innocui messaggi che in realtà erano semplici giochi di parole.
A suo dire, questo personaggio l’avrebbe fatto “per il mio bene” e perché “mi stima”.
Più o meno quello che è successo ad Antonella Randazzo, a cui hanno aperto un blog dedicato “le censure di Antonella Randazzo”, non per attaccarla ma – dice colui che ha aperto il sito – perché le vuole bene…. Per farla ragionare… per aiutarla a crescere.
http://lecensurediantonellarandazzo.blogspot.com/
Stessa identica tecnica di Maestro di Dietrologia.
La verità è che nessuno spreca tanto tempo ed energie per qualcosa che non condivide. A meno che non abbia un interesse personale nella questione. A meno che, cioè, non sia pagato dal sistema.

Un lettore mi ha telefonato dicendo “Paolo, ora che ho osservato il comportamento di Maestro di Dietrologia, e di RosaR, se quello che vedo sul web corrisponde a quello che devi subire nella realtà, capisco quanto debba essere dura la tua vita”.
Ho risposto che il problema non è il web. Qui tutto può essere preso con un enorme gioco, e i commenti di debunker professionisti talvolta mi hanno fatto addirittura ridere con le lacrime agli occhi per l’umorismo e l’intelligenza dimostrata.

Lascio quindi senza censura i post sulle scie chimiche, come lascio sul mio forum tutti i commenti dei debunkers vari, affinchè chiunque abbia tempo e voglia possa andare ad analizzarli e avere, sul web, una specie di schema dell’operato di questi poteri in ogni altro campo.

Le tecniche utilizzate sono sempre le stesse e sono state analizzate sia da Massimo Mazzucco in un recente articolo dal titolo “Manuale operativo dell’acchiappadebunker” se lo conosci lo combatti:

 

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3121

sia da Antonella Randazzo in un altro articolo dal titolo “Controllori all’attacco dei controllati”, a cui rimando:
http://lanuovaenergia.blogspot.com/2009/03/le-false-dispute-controllori-allattacco.html

Se volete farvi un’idea della tecnica usata, ma allo stesso tempo anche divertirvi, è perfetta la vicenda delle minacce di morte da parte di questo personaggio che si firma Maestro di Dietrologia, alias 33, minacce che poi sono diventate innocui scherzi per il mio bene. Chi avrà la pazienza di leggere tutto con attenzione ne trarrà degli spunti interessanti e potrà verificare l’applicazione pratica delle tecniche operative di cui parla Mazzucco. Il link è questo:
http://poteriocculti.mastertopforum.net/minaccia-sul-blog-decriptazione-da-parte-di-un-esperto–vt129.html

Occorre prendere le vicende del web come una specie di gioco virtuale, in cui per fortuna nessuno muore e nessuno ha problemi materiali, ricordando ai lettori e a chi è oggetto di attacco che “le parole non hanno nessun potere su di noi, se non siamo noi a darglielo”.

 

_______________________________________________________________

 

PS. Vorrei qui pubblicamente esprimere la mia protesta contro il sito

 

Il sito assegna ogni anno il perlone d’oro, al complottista che dice maggiori cazzate.
Se fosse un sito serio, includerebbe anche me tra i complottisti. Ritengo invece che anche questo sito sia condizionato dalle solite lobby, i favoritismi, ecc… Altrimenti non si capisce perchè gli insulti e il premio Perlone lo danno solo a Mazzucco e Marcianò.

 

Ho scritto al sito “complottismo” protestando per la discriminazione contro di me, e chiedendo di essere inserito tra i candidati al Perlone d’oro e loro mi hanno risposto che prenderanno in considerazione la mia richiesta. Ma finora nulla… non un articolo, non un insulto, una presa per il culo, niente di niente.

 

Credo infatti che il sito “complottismo” sia stato creato da Marcianò Mazzucco e dalla Randazzo, a fini pubblicitari.

 

1212 Commenti

  1. Grande, Paolo!
    Per giunta, in questo modo i detrattori del fenomeno delle scie chimiche raggiungono un effetto opposto. Cioè rafforzano la tesi di Marcianò e di tutti gli altri, perché chiunque veda questo caos, questi insulti, questi attacchi, questa rabbia dimostrata verso delle persone che, qualunque sia la verità, comunque lavorano per fare un servizio agli altri, non può non essere indotto a pensare che sotto ci sia del vero.

    Non so se siano riusciti a capire che stanno ottenendo – così come immaginato da me ed altre persone – l’effetto contrario.
    Oppure non lo capiranno mai dato che saranno ( e resteranno )la bassa manovalanza del sistema. Zimbelli usati per lo scopo, dopo di che saranno gettati al macero.

    Quindi, coloro che dedicano troppo tempo ad un fenomeno hanno qualche disturbo, oppure, nella stragrande maggioranza dei casi, sono pagati ad hoc per disturbare e impedire le reali disscussioni su certi temi.

    Pure se è una tua supposizione, ti posso dire che è la stessa a cui siamo giunti noi. Straker e Zret in primis dato che, mettendoci la faccia, si sono voluti, da cittadini attivi, impegnarsi ad approfondire le chemtrails. Argomenti già noti PRIMA dell’apertira dei loro blog, ma ancora, fino a 3-4 annetti fa, non ai livelli di oggi. E forse è questa la causa di tale accanimento contro certa informazione. Le scie chimiche, in sostanza, stanno esondando dal web. E per qualcuno è meglio correre ai ripari.

    Il problema delle scie chimiche, invece, investe direttamente la salute e la sicurezza di TUTTI i cittadini, e paradossalmente anche di quelli che hanno una certa voce e una certo potere nella società; anche politici, ammuistratori pubblici, e persone potenti sono infatti soggetti a respirare i gas delle scie chimiche. E c’è il rischio di un sollevamento popolare, c’è il rischio che si creino comitati di cittadini che potrebbero intervenire, ecc…

    Giusta osservazione, Paolo. L’argomento scie chimiche è più alla portata di mano e per giunta lo è quotidianamente. E questo può destare preoccupazione.
    L’11 settembre, invece, è passato da quasi 8 anni, ormai…quello che è stato è stato ( pur con molti, anzi, con tutti i punti oscuri ), le scie chimiche no. Basta alzare gli occhi…

    Il sistema deve intervenire in modo rapido ed immediato, perchè non può permettersi che il problema venga conosciuto.

    Non conoscerai le scie chimiche, ma come funzionano certi modus operanti, sì. E quindi è uguale ( quasi ) per qualsiasi tematica.

    Lascio quindi senza censura i post sulle scie chimiche, come lascio sul mio forum tutti i commenti dei debunkers vari, affinchè chiunque abbiamo tempo e voglia possa andare ad analizzarli e avere, sul web, una specie di schema dell’operato di questi poteri in ogni altro campo.

    Avevo compreso il perchè del non bloccare o filtrare i commenti.Ti consiglio, quindi, di mantenere ( se vorrai, ovviamente )questo tuo articolo in bella vista sul tuo blog, come se fosse un promemoria.

    Ora ti saluto, Paolo, e continua così, come sempre, sul tuo blog, con serietà, professionalità e pacatezza. Ormai è da un bel pò che ti seguo, perciò non deludermi! 🙂 🙂

    Luka78

  2. Paolo, che delusione!
    in sintesi dici (correggimi se mi sbaglio):

    1 – siccome tutti danno addosso agli sciachimisti allora le scie sono vere

    2 – o la pensi come i complottisti o sei prezzolato

    Ragionamenti molto profondi non c’è che dire! Mi hai proprio convinto sai.

  3. “Oppure hanno ragione. E allora bisognerebbe aiutarli e cercare di capire.”

    Caro Franceschetti.
    Ci sono centinaia di tentativi di spiegare pazientemente, con i più elementari principi della fisica, della chimica, della fotografia, dell’ottica e quasi tutte le altre scienze note all’uomo, perchè gli sciachimisti fanno affermazioni quantomeno azzardate, se non fallaci.
    Il risultato è, di solito, di immediata chiusura. A seguire, senza eccezioni: insulti, censura e l’immediata accusa di essere disinformatori pagati e corrotti.
    Tutto questo anche a fronte di errori grossolani e clamorosi. E non sto parlando di malafede, ma di errori!!
    Straker si considera forse una divinità infallibile?
    Questa arroganza gli ha messo contro davvero tante persone. Forse troppe. Alcune lavorano nel settore e non si sentono onorate nell’essere definite complici di un genocidio, ma non faccio fatica a riconoscere che non tutti quelli che contestano straker lo fanno con moderazione o educazione.
    Tuttavia dai suoi blog si scagliano violente accuse, anatemi, e liste di indesiderabili in perfetto stile fascista.
    Anche a me essere definito disinformatore pagato e corrotto secca un pochino, anche se, tutto sommato, l’accusa è davvero ridicola, anzi comica.
    Comoda però questa posizione!
    “Io non sbaglio mai, chi è contro di me non può che essere corrotto, in malafede. pagato.”

    Se sostituite alla parola “pagato” la parola “politicizzato” e al disinformatore il magistrato, non vi ricorda qualcuno il cui cognome finisce per “oni”?

    Michele da Man

  4. Vedi Paolo, se vuoi ottenere dal sito “Perle Complottiste” le stesse attenzioni di Rosario Marcianò, devi iniziare a comportarti come lui.
    Ad esempio prepara un documento falso che dimostri che il noto personaggio X appartiene alla Rosa Rossa. Poi, quando qualcuno ti fa gentilmente notare che il documento è falso, inveisci contro costui, tacciandolo di essere un disinformatore pagato servizi segreti e pubblica i suoi dati personali. Poi quando qualcuno dimostra che il documento è falso, cancella il documento e la risposta di prima, e dì che quel documento lo hanno messo sul tuo sito degli hacker pagati dai servizi segreti. E infine aggiungi che il fine ultimo della Rosa Rossa è la creazione di androidi subumani da usare come cavie (o una roba del genere), subito dopo aver sostenuto che è far piovere di più, avendo sostenuto il giorno primo che è far piovere di meno.
    Su “Perle Complottiste” non è l’assurdità del complotto a pagare, ma la faccia tosta e l’arroganza con la quale lo si sostiene.

  5. la parte della nutella è davvero uno spasso!!

    paolo, è come dici…..certe cose NON DEVONO venire allo soperto, altrimenti i cittadini ignari si incazzano.

    piccolo particolare:
    i cosiddetti “debunker”, sono per lo più geologi e piloti.
    incredibile, se pensiamo che stiamo parlando di operazioni di controllo e moderazione climatica e di geoingegneria attuata tramite aerosol aerei. GEOLOGI E PILOTI!!

    ecco un articolo molto interessante, che parla appunto di come si stia studiando il modo di raffreddare la terra sparpagliando con gli aerei alluminio, bario zolfo, rame e polimeri nei cieli di tutto il mondo, naturalmente, mantenendo il SEGRETO MILITARE, sennò gli ambientalisti ed i cittadini s’incazzano e bloccano gli aeroporti.
    gli unici a sapere delle operazioni sarebbero:
    -gli studiosi interpellati (geologi e meteorologi)
    -i piloti degli aeromobili
    -i militari più importanti
    -i governanti più importanti
    -i servizi (incaricati di tenere d’occhio i vari attivisti)

    http://www.fourwinds10.com/siterun_data/environment/humans/chemtrails/news.php?q=1238443787

    si si, una bufala, non c’è che dire,come no…..intanto gli scettici dovrebbero accorgersi che il cielo è diventato BIANCO e non è più azzurro

    certo, è più facile catalogare tutto quello che è sconcertante e sgradevole con il termine “bufala”.

    si chiama, appunto, “fuggire dalla realtà”, poichè guardare in faccia agli eventi reali sarebbe doloroso.

    a tal proposito, segnalo a tutte le persone incuriosite dal fenomeno “strane scie degli aerei militari”, l’articolo del fisico Corrado Penna riguardante le persone che non vogliono accettare la dura realtà degli aerosol clandestini

    http://www.tankerenemy.com/

  6. i commenti di debunker professionisti talvolta mi hanno fatto addirittura ridere con le lacrime agli occhi per l’umorismo e l’intelligenza dimostrata.”
    Questo è il principale motivo per cui in molti seguiamo queste assurde vicende.
    Grazie per l’ospitalità.

  7. Paolo, il tuo non è un ragionamento, è solo il tentativo di spiegare perché i debunker hanno torto.

    Tu parti dal presupposto che le scie chimiche esistano, dopodiché il resto vien da sé.

    Abbiamo scritto, o fatto capire, che noti personaggi del mondo dello spettacolo o della politica o della magistratura, sono nella Rosa Rossa. E non si è sollevato se non qualche sporadico commento di critica o di dubbio, quasi sempre legittimo e in buona fede.

    Questo, secondo la tua logica, è la dimostrazioni che parli di cose non vere. Siccome non ti attaccano in massa, vuol dire che non tocchi alcun nervo scoperto.

    Viene da domandarsi il perché di questo trattamento riservato a Marcianò e a chi si occupa di schi chimiche.

    Perché è lo stesso atteggiamento di Marcianò. Il simile attira il simile: Marcianò accusa tutti di essere al soldo dei governi e quindi gli unici che hanno voglia di mettersi a discutere con lui sono quelli che pensano e agiscono come lui.

    Dedicare troppo tempo ad andare “contro” qualcosa, significa avere qualche disturbo di personalità, a meno che il fenomeno contro cui ci si scaglia non abbia importanza. Essere contro la guerra ha un suo senso perchè si tratta di un male che investe la società; essere contro la povertà pure… Ma essere “contro” dei fenomeni innocui e marginali non è normale.

    Non sei tu che decidi cosa sia normale o no. Stai usando tutti gli argomenti che vengono usati contro di te. Stai dando del paranoico sia a Marcianò, che rientra in questa descrizione, sia ai debunker che lo attaccano.

    Entrambi si sentono investiti dell’alto compito di salvare l’umanità dagli altri.

    coloro che dedicano troppo tempo ad un fenomeno hanno qualche disturbo, oppure, nella stragrande maggioranza dei casi, sono pagati ad hoc per disturbare e impedire le reali disscussioni su certi temi.

    Quindi tu o sei malato o sei pagato da qualcuno. Così come Marcianò, così come quelli del signoraggio, così come la Randazzo.

    Quindi è ovvio che Marcianò e gli altri “sciachimisti”, a torto o a ragione, fanno qualcosa che credono utile per la società.

    Anche i debunker fanno qualcosa che credono utile per la società. Salvarla da Marcianò.

    Stai semplicemente dicendo che i debunker hanno torto e Marcianò a ragione.

    Stai dicendo che i debunker hanno problemi mentali o lo fanno per soldi.

    Sei insomma il tipico debunker.

    In ogni caso però l’atteggiamento di rabbia, gli insulti e le altre reazioni scomposte, impededendo o ritardando la comprensione della verità, nuoce a tutti.

    Forse non hai letto tutti i commenti del tuo post, ma sono caratteristiche proprie di entrambi gli schieramenti.

    Capisco però dalle varie reazioni demenziali che ha ragione Marcianò.

    Quindi, per esempio, quando Ricca si mette a gridare come un ossesso in piazza, hanno ragione i politici contro cui si scaglia, per una tale reazione demenziale non può che essere segno che ha torto.

    Parlare della Rosa Rossa, di Gladio come regia unica in tutte le stragi italiane, di 11 settembre, di massoneria, ecc…, non tocca gli interessi immediati e vitali del cittadino. Quindi non c’è il rischio di reazioni immediate.

    E’ il contrario di quello che hai detto all’inizio del post.

  8. Notevole osservare come alcuni lettori del blog siano emersi solo in occasione dell’argomento “scie chimiche” e nel tentativo di dare torto a Paolo in realtà gli stiano dando sempre più ragione… 🙂

  9. Manco io finora ho mai prestato troppa attenzione alle scie chimiche e non ne so poi molto.

    Però, considerata la reazione ed i commenti dei più o meno soliti noti in questo post (ma secondo me i più divertenti devono ancora arrivare) ed in quello precedente (una vera e propria miniera per chi volesse studiarsi il fenomeno “debunker in azione con tutte le più prevedibili, scontate e meccaniche strategie” ) le trovo di colpo un argomento da approfondire.

    Grazie infinitamente per quello che fai; sei un grande.

    ps. per la verità anche sui “debunker” avevo qualche riserva : mi sembrava davvero troppo.
    Adesso ho la certezza della loro esistenza, del loro operato e delle modalità con cui operano : credo di avere definitivamente acquisito gli anticorpi ed il radar con il post precedente.
    Che gente, oh!

  10. Notevole osservare come alcuni lettori del blog siano emersi solo in occasione dell’argomento “scie chimiche”
    Forse perchè hanno messo un link a questo post nei blog che di solito si occupano di scie chimiche?
    E’ questo il bello di voi complottisti… non vi accontentate mai della spiegazione più semplice.

  11. le trovo di colpo un argomento da approfondire.
    Ecco, se approfondisci e riesci a capire perchè qualcuno dovrebbe avvelenare indiscriminatamente intere popolazioni (compresi probabilmente i propri familiari) ti sarei grado se me lo spiegassi, chè la storia della creazione degli androidi subumani non mi convince più di tanto

  12. Di gente che si autodistrugge la salute ce n’è a palate, come di gente che userebbe ogni mezzo per sottomettere gli altri.
    quindi è per questo che stanno irrorando sostanze chimiche nocive dagli aerei? per autodistruggersi? ma non facevano prima a gettarsi da un ponte?
    oppure è un mezzo per sottomettere gli altri? ma come funziona? io inalo queste sostanze e mi sottometto a chi le spruzza? è questo l’effetto del bario, dell’alluminio e dei polimeri artificiali?

  13. Di gente che si autodistrugge la salute ce n’è a palate, come di gente che userebbe ogni mezzo per sottomettere gli altri. Basta intersecarli per ottenere il profilo di un avvelenatore atmosferico.
    Mentre non è normale che qualcuno combatta giorno e notte gratuitamente e ossessivamente contro divulgatori di “bufale” nel peggiore dei casi comunque innocue.

  14. Che noia…
    Uno che risponda nel merito alle affermazioni del debunkers no?
    Zitto tu che sei pagato!
    Degno delle peggiori dittature.

    Al ricercatore indipendente Staker l’invito a ripassare l’ortografia

    “Straker ha detto…
    Ciao Paolo, ti ringrazio per l’efficacie esposizione dei fatti.”

    e una domanda: E’ davvero sicuro che quell’analisi compiuta dal Dott. Pattera abbia il benchè minimo significato non dico scientifico, ma anche logico?
    No, perchè a mio avviso l’analista arriva alla conclusione dell’assimilabilità delle fibre alla seta ma poi, da rigoroso scienziato qual’è, si rifiuta di prenderne atto. Eccezionale.

    Michele da Man

  15. E LA COSA COMICA E’ CHE C’E’ GENTE CHE ANALIZZA RIGA PER RIGA (SPENDENDO UNA CIFRA DI TEMPO) QUANTO DICE PAOLO PER SPUTTANARLO…GENTE MAI VISTA NEL FORUM….MAH, LA MIA CONFUSIONE AUMENTA SEMPRE PIU’, MA MEGLIO CONFUSI CHE OTTUSI…GRANDE PAOLO, NON MOLLARE….

  16. Ciao a tutti, volevo solo dire che tra critiche, ragionevoi dubbi e ipotesi molto forti i fatti restano ineffabili:
    qui in sardegna oramai, patria del sole da sempre, i cieli sono oscurati dopo innumerevoli passaggi di aerei a bassa quota e in formazione, con rotte senza un senso logico e queste scie sono invasive e persistenti. Ricordo quando da piccolo vedevo le famose scie di condensazione di aerei a reazione, velocissimi, piccolissimi nel cielo, e non creavano alcun velo. Abbiamo molte basi NATO qui, che il caro soru avrebbe voluto scacciare, vicinissime e attivissime. Sempre più spesso ora il cielo somiglia a quella triste cappa grigia presente in lombardia…..da non crederci…..
    un testimone reale

  17. Un’unica obiezione: anch’io mi sganascio quando leggo certe fanfaluche dei disinformatori, ma non perché denotino intelligenza, ma poiché rivelano la crassa stolidità di certi personaggi dell’Atellana.

    Ottima analisi comunque.

  18. per i debunkers:questo non è periodo storico per vendersi.vivete e lasciate vivere…si può concordare con gli sciechimisti oppure no ma non si è costretti a mangiarci insieme(come dicono dalle mie parti).i vostri attacchi sono palesemente pianificati.ripeto,non è periodo storico per vendersi perchè alla fine non ne ricaverete nulla.

  19. Sapessi tu quanto ci fai sbellicare Zret, con il tuo ridicolo, pomposo, ridondante, desueto sproloquio da asceta fallito che cerca di impressionare quattro anime semplici!
    Fatti, caro Zret. Fatti.

    Michele il Sicofante di Man

  20. anch’io mi sganascio
    sì ok, ma fra una risata e l’altra ci sarebbe mica qualcuno così gentile da spiegarmi perchè ci starebbero avvelenando? a quale scopo? far volare un aeroplano costa tanto, ci deve essere un enorme tornaconto in queste operazioni, no? quale sarebbe? davvero vogliono creare gli androidi subumani? e perchè non farlo in laboratorio?

    qui in sardegna oramai, patria del sole da sempre, i cieli sono oscurati dopo innumerevoli passaggi di aerei a bassa quota e in formazione
    ma perchè lo fanno? che senso ha oscurare il sole? per non farvi abbronzare?

  21. “io inalo queste sostanze e mi sottometto a chi le spruzza? “

    Alcuni qui presenti anche senza inalarle, bastano gli euro. (Magari li potrebbero spargere al posto dei veleni vista l’efficacia).
    Comunque ci si ammala più facilmente quindi si diventa dipendenti da farmaci. E si danneggia il sistema nervoso, con ovvie conseguenze.

  22. Michele da Man:

    da rigoroso scienziato qual’è

    Qual è si scrive senza apostrofo.

    Al disturbatore schiavo (per nulla indipendente) Michele da Man l’invito a ripassare l’ortografia, e anche la grammatica.

  23. Grande Paolo.
    ragionamento perfetto.
    sottoscrivo ogni parola.

    cmq la nutella fa male!!!!

    P.S.

    Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità.
    Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero.
    Imbecille è colui che non sa riconoscere la verità anche quando ce l’ha davanti agli occhi.

    un abbraccio
    adanos

  24. Ciccio brutto volendo trovarli i motivi possono essere molteplici, ma è inutile discuterne con te, se fossi interessato all’argomento non penso saresti così stupido da non giungere a possibili risposte. Bisogna indagare soprattutto perchè le autorità, qui interpellate da movimenti locali, glissano l’argomento e smentiscono a parole quello che i fatti rivelano, e quando accade questo c’è sempre sotto qualcosa…

  25. frittomister grazie per la risposta. quindi ci sono le industrie farmaceutiche dietro le scie chimiche? e lo fanno per vendere più farmaci?
    le conseguenze dei danni al cervello sono ovvie per te?
    io credo che invece che siano alquanto variabili e dipendano dal tipo di danno cerebrale, no?

  26. anonimo se sono molteplici, dimmene almeno uno come ha fatto frittomister. è importante.
    se siamo sicuri che sono le industrie farmaceutiche, possiamo denunciarle alle autorità. non hanno mica il diritto di avvelenare la gente! e già in passato sono state denunciate e condannate quando si sono comportate in modo illegale.

  27. ciccio brutto, non per andare fuori tema ma incuriosita da tanto accanimento ho dato un occhio al tuo blog e l’unico post che ho trovato è questa perla :

    “venerdì 21 novembre 2008

    orgoglio bianco 1

    Appunto. Non ti conviene fare l’evoluzionista (teorie che tra l’altro io non sposo)..ma se proprio devo stare al gioco, ti rispondo che, secondo gli evoluzionisti l’uomo bianco evolverebbe dall’ Homo sapiens sapiens e dal Cro magnon….ora se la “legge sull’evoluzione” promuove le razze più forti e intelligenti…non vedo perchè l’uomo bianco , che risponde a certe qualità intellettive e morali, non abbia diritto di difendere la sua identità dal pericolo di mescolanze e di ingerenze di altre razze.

    Pubblicato da ciccio brutto a 6.06 0 commenti

    http://strunzfront.blogspot.com/

    Che dire… Sono un pò basita.

  28. Paolo e Rosario hanno perfettamente ragione.
    Che lo crediate o no, anni fa ho chiesto ad un mio amico che lavorava all’aeronautica militare, del perché migliaia di aerei passavano sulle nostre teste lasciando chilometri di scie persistenti, bhe che lo crediate o no mi rispose quanto segue: vuoi essere protetto senza che i terroristi ti caghino in testa bombe nucleari? La mia risposta è stata: ma così ci avveleniamo tutti, e lui: ma ti pare che lasciamo lo spazio aereo scoperto?
    Tra qualche anno molti dovranno ricredersi e tornare sulle tesi molto concrete di Rosario.
    Per quanto riguarda i debunkers fanno parte del gioco, chiacchierano per ignoranza e perché fondamentalmente hanno una PAURA TREMENDA

  29. Scusate, io sarò ingenua ma non capisco una cosa: mi sembra che di recente la moda/il modo di operare dei politici che vogliono insabbiare non sia più la strage ma il silenzio. Ignorare. Così come (i giornali e tutti gli altri) fanno finta di niente quando Salvatore Borsellino ha raccolto manifestazioni in 25 città in quattro giorni solo via internet. Non uccidono de Magistris (per fortuna), non uccidono Genchi (per fortuna), Apicella, BeppeGrillo…semplicemente li ignorano. Nessuno parla dei 98 miliardi evasi al fisco dalle slot machine. Nessuno parla delle truffe alimentari. Nessuno parla delle malattie causate dagli inceneritori, il latte padano pieno di diossina…. E perchè allora tanta rabbia, acredine contro ‘ste scie chimiche? se uno le ritiene improbabili (mio marito è appassionato di metereologia e non ci crede ancora) basterebbe ignorare la cosa. No?
    gemma

  30. Ecco se ti basta quel motivo siamo tutti contenti. Io non lo so, indagherò, parlavo solo di fatti. Per quanto riguarda denunciare i colossi come le big pharm sei un ingenuo o lo fai? Guarda che fine ha fatto barnard dopo il servizio di report sul comparaggio, guarda i vaccini contenenti mercurio, guarda l’azt usato per la cura contro l’aids, guarda hamer etc….. ora vado, se non sei un debunker queste cose ti interesseranno, altrimenti pace alla coscienza tua…..

  31. kat non è accanimento, è curiosità. avete tutto il diritto di credere quello che volete. ci mancherebbe. non sono un debunker e non mi interessa dimostrare se avete torto o ragione. se dite che qualcuno mi sta avvelenando, vorrei solo sapere perchè, visto che io non ho mai fatto del male a nessuno! il testo che riporti non è farina del mio sacco, ma è preso dal sito stormfront.

  32. quel motivo mi potrebbe bastare, se non avessi letto sul sito di Rosario Marcianò che le operazioni di irrorazione con le scie chimiche “costano 19 milioni di euro al giorno, quindi 6.935 milioni l’anno.” se è vero, c’è una sproporzione fra l’incremento di guadagni con la vendita di farmaci e il costo per ottenerlo!
    quello che mi chiedo a questo punto… perchè non denunciate le industrie farmaceutiche? se si è a conoscenza di un reato e non lo si denuncia, si diventa complici, no?

  33. Quindi tu sei in aperta opposizione e disaccordo con il post che hai scritto sul tuo blog. Giusto?

    ps. io ci tengo a capire per bene le cose, proprio come te.

  34. @ cicco brutto
    “kat per carità! contiene tante di quelle sciocchezze dal punto di vista scientifico…”
    ma per carità ma ci credi veramente alle cose che dici? non ne capisci assolutamente niente di scie e nemmeno di “scienza”. SI CAPISCE CHE HAI MOLTA PAURA DELLE SCIECHIMICHE.

  35. Alla presenza di questi debunker fomentatori, o persone che non hanno null’altro da fare nella propria vita che crogiolarsi nell’ insudiciare l’immagine di chi parla di scie chimiche e i blog in cui se ne fiata, aggiungerei due particolari alquanto singolari ma a quanto a quanto pare consueti.

    Il primo riguarda e-mail o commenti su blog che componenti CICAP hanno scritto a vari attivisti nutrendo in loro il dubbio sulla buona fede di chi, da anni, porta avanti una battaglia per scoprire la verità sulle scie chimiche.

    Il secondo è relativo alla ricezione di e-mail, sempre indirizzate ad alcuni attivisti che curano e curavano dei loro blog, il cui contenuto lascia velatamente intendere che si è sotto controllo, che “qualcuno” è a conoscenza di dettagli tuoi e dei tuoi cari (a meno che, accidentalmente, fatti e luoghi citati in tali mail sono stati per tutti frutto di un puro caso).

    Queste sono delle vicende che hanno riguardato diversi attivisti e si sono ripetute nel corso di questi 4 anni. Non a caso, in tanti, hanno abbandonato.

    Mi domando per quale ragione il CICAP tramite alcuni suoi componenti debba contattare degli attivisti se a loro parere la teoria delle scie chimiche è una solo teoria?

    E come mai molti sono stati raggiunti da e-mail dai contenuti piuttosto particolari?

    Mi fermo qui.

  36. FabioTheNewOrder ha detto…30 marzo 2009 8.56:

    …. le informazioni che Genchi ci passa sono studiate apposta per dare un “contentino” a quella parte di società e a noi che veniamo definiti complottisti da chi i complotti li crea….

    ….la facilità con cui riesce a normalizzare ogni allarme e ogni lotta di classe che non possa essere sconfitta con la disinformazione….

    come non essere d’accordo,
    credo sia fondamentale.

    A troppi piace il potere;
    si pure per portare discorsi
    vanitosi per rompere la noiosa
    cena con la propria moglie o
    compagnia del wine bar.
    E, col potere si entra nello sporco
    gioco delle complicità, allontanantosi dall’oggettività.

  37. Ultimamente ho letto un libro che si intitola “I ministri dal cielo : i contadini del Belice raccontano” che parla delle lotte della gente del Belice dopo i terremoti.
    Si capisce come anche nella realtà le tecniche per deviare l’attenzione e per dividere siano le stesse e chi va contro la povera gente fa carrira che siano politici, poliziotti o preti.
    Uno dei risultati maggiori l’hanno avuto dividendo la gente in “veri terremotati” dai “falsi terremotati” e al Partito Comunista a cui molti affidavano le proprie speranze è stato dato il compito di dare il colpo di grazia.

    Luigi

  38. VAI PAOLOOO SEI TUTTI NOI!!!!
    C’è ancora qualcuno che non crede alle scie chimhe? Pazzesco non posso crederci… Allora vuol dire che gli aerei di linea volano a 4k mt di altezza divertendosi a fare zig-zag e piroette… poveri passeggeri…

    Megamind

  39. Ma guardate un pò che caso…Rebus, l’unica trasmissione televisiva che ha dedicato e dedicherà puntate al signoraggio, all’11 Settembre e alle scie chimiche viene sobissata di voti negativi.

    http://www.rebustv.blogspot.com/

    Da ieri ad oggi ben 521 giudizi “è vergognosa”. In soli 2 giorni, dato che ieri sino alle 12 non vi era neppur un voto negativo.

    A me sembra vergognoso, invece, che ci sia gente totalmente ignorante e forse in mala fede che voti in quel modo e che incoraggi sui vari blog spazzatura a fare lo stesso.

  40. salve, seguo il blog da diversi mesi e concordo grossomodo su tutto,
    sopratutto su questi “debunker” che riescono a dimostrare in poche ore quanto un fenomeno sia “controllato”;
    mi spiego meglio, in diversi anni di utilizzo di internet, ho postato commenti sugli argomenti e sui network + disparati, ricevendo raramente risposte o critiche;
    per le scie chimiche no.
    mi è bastato un commento per essere inondato da personaggi che mi volevano convincere che il fenomeno delle scie chimiche fosse una bufala,
    con diversi pseudonimi e con tecniche diverse.
    ridicoli.
    ormai (purtroppo) la sciagura delle scie chimiche è sotto gli occhi di tutti.

  41. Ciao Paolo,
    innanzitutto ti devo ringraziare perche’ dopo anni di sonno, dopo aver letto il tuo blog [su consiglio di un amico] ho finalmente aperto gli occhi.
    Non e’ piacevole alzarsi la mattina sapendo certe cose, e ho passato le prime due settimane di “consapevolezza” piuttosto male, ma sempre pensando che tutto sommato e’ preferibile sapere, anche se certamente sarebbe per me stato piu’ facile andare avanti nella solita (consumistica) ignoranza e -sottolineo le virgolette- “serenita’”.
    In particolare mi ha colpito molto il tuo post sulle scie chimiche. Perche’? (visto che hai scritto ben altro, dal punto di vista della gravita’ dei fatti?)
    Semplice. Perche’ uscendo di casa la prima cosa che faccio e’ alzare la testa e guardare il cielo, tristemente. E’ un fatto cosi’ ineluttabile ed evidente, che immancabilmente mi rovina la giornata….ne ho parlato ad altre persone (solo a chi so che avrebbe preso in considerazione le mie parole) e la cosa spero abbia fatto effetto. Spero che faccia riflettere.
    Credo fosse una cosa gia’, come posso dire, notata ma solo su un livello piu’ basso/non cosciente. Quelle scie erano li, pronte per essere prese in considerazione, mancava solo un imput e adesso che l’ho avuto e’ tutto chiaro, e mi chiedo come prima potessi vederle senza darlgi un significato.
    Che dire, ti ammiro per il coraggio e perche’ condivi tutto questo con chi ha bisogno di sapere.
    Non vedo l’ora assistere al convegno.
    grazie

    s.

  42. Per Kat:
    inutile rimanere basiti di fronte a ciccio brutto.
    Ti spiego: questi soggetti hanno la capacità intrinseca di definirsi da soli a livello inconscio ma palesissimo per gli altri…
    cioè apri un blog sottotitolato “le perle dei bianchi orgogliosi di esserlo” (che di per sè è una stronzata colossale) e poi il blog lo chiami strunzfront!!!… allora lo vedi che si’ proprio strunz!!! te lo dici da solo e vuoi passare per figo!

    NN

    P.S. La cacca delle scie chimiche ve la respirate anche voi e i vostri figli… Buon aerosol a tutti!

  43. QUELLO CHE MI IMPAURISCE è CHE LE SCIE STANNO Lì, OGNUNO LE PUò VEDERE EPPURE NESSUNO CI FA CASO PIù DI TANTO, I PIù SI DANNO RISPOSTE RASSICURANTI PURE DI FRONTE A UN’EVIDENTE E PREOCCUPANTE ANOMALIA, LA ACCETTANO COME UNA NORMALITà CHE QUALCUNO HA DECISO PER LORO…SONO ANESTETIZZATI? QUESTA GENTE POTRà FARCI QUELLO CHE VUOLE E NESSUNO SE NE ACCORGERà…DIABOLICO

  44. Attivissimo ha pubblicato un post invitando i suoi seguaci a votare in modo negativo nel sondaggio di Rebus. Diamoci da fare nel ribaltare la situazione.

    Il sondaggio è qui.

  45. Presto le persone si renderanno conto di quello che sta succedendo.
    E’ triste vedere impotenti i fatti come sono e sapere, mentre gli altri ti guardano sorridendo…per fortuna esiste internet che e’ uno strumento prezioso di condivisione, e comunque la cosa non puo’ passare inosservata per troppo, qui non siamo in America e finche’ la gente avra’ un cervello funzionante c’e’ speranza.
    Il problema delle scie e’ forse l’unica questione veramente visibile e provabile…grazie a questo chi ancora non sa ha la possiilita’ di accorgersi di cosa sta succedendo

  46. Se il sondaggio su Rebus sta andando in maniera tanto negativa è per effetto un post che Paolo Attivissimo ha creato appositamente sul suo blog.

    Se Rebus tratta argomenti che sono bufale, perchè questo puntiglio da parte sua?

    Ricordo che Attivvisimo, membro Cicap, afferma che il morbo di Morgellons, il signoraggio e le scie chimiche sono una bufala.

    Stando a ciò che afferma il temerario giornalista il morbo di Morgellons è una psicosi di massa e le fibre che vengono fuori dalle ferite (che non si rimarginano) dei pazienti sono pelucchi di maglioni. Peccato che tali pelucchi non brucino se non a temperature superiori ai 700 gradi e la “psicosi” sia in espansione. Comunque indagate voi stessi. Lo stesso “Central for Disease Control” degli Stati Uniti sta indagando e non indaga certo su dei pelucchi di maglione.

    Affermare poi che il signoraggio sia una bufala è di per sè una bufala. Ma questo membro CICAP conosce la realtà economico-finanziaria che lega gli Stati Europei alla Banca Centrale Europea o si impegna solo nel confutare a priori? Sa qualcosa del Trattato di Maastricht? Conosce gli articoli che riguardano l’emissione delle banconote?

    Il costo annuale per interessi che lo Stato Italiano paga alla BCE è di circa 70 miliardi all’anno. Questo è un dato di fatto, indiscutibile come i prestiti illegali di denaro stampato che la Banca Centrale effettua al nostro Stato, naturalmente a nostro svantaggio. Come si può sostenere il contrario?

    Se la moneta fosse di nostra proprietà, ovvero ci fosse la sovranità monetaria, non ci sarebbero prestiti miliardari di CARTA STAMPATA e di conseguenza non esisterebbero interessi da pagare.

    La moneta è, di fatto, fondata sul nulla ovvero non ha un controvalore in oro. Le banche prestano denaro virtuale senza alcun obbligo di coprirsi con riserve, se non un risicato 2% (si chiama“riserva frazionaria”). E su questa emissione di denaro virtuale richiedono un interesse passivo ai clienti, oltre le spese.

    E poi non dovremmo avere dubbi sul Cicap e su questo giornalista?

    Che dire inoltre della Banca D’Italia e dei due conti che possiede alle isole Cayman, dell’Eurostream e della Clearstream e su come i bilanci delle banche vengano redatti attraverso i G.A.A.P. (Generally Agreed Accounting Principles)?

    Riguardo alle scie chimiche ripeto che:

    – i velivoli interessati rilasciano scie a quote non canoniche, ovvero ben al di sotto degli 8.000 metri e quindi in condizioni non idonee alla formazione di contrails;

    – gli aerei volano spesso in formazione e talvolta non rispettano le distanze regolari, ergo si tratta di aerei militari;

    – le carte aeree dimostrano che questi aeromobili non seguono corridoi corrispondenti ai voli civili;

    – i dati delle radiosonde contraddicono la tesi secondo cui le scie sono frequenti e, tenendo conto di tale elemento, non dovremmo vedere affatto scie ogni giorno, ma solo di rado.

    – le scie di colore blu o nero (di cui esistono video e foto) non possono essere scie di condensazione.

    Invito a scaricare e leggere il dossier redatto da Corrado Penna: http://scienzamarcia.altervista.org/dossier.html

  47. Altre singolarità che caratterizzano il fenomeno “scie chimiche”:

    -frequentemente le scie iniziano e finiscono proprio in corrispondenza dei grandi centri abitati;

    – gli aerei coinvolti volano spesso in formazione da 2 o da 3: solo i voli militari possono permettersi tanto;

    – il numero e la quantità di scie E’ UGUALE sia che ci si trovi d’inverno nelle giornate con 0° gradi sia che ci si trovi d’estate nelle giornate con 40° gradi: la temperatura affinchè la condensazione AD ALTA QUOTA ci sia è un paramentro indispensabile per la formazione delle scie di condensa. Ergo: DOVREMMO VEDERE MOLTE PIU’ SCIE D’INVERNO E MOLTE MENO D’ESTATE, invece, chissà per quale motivo non è così;

    – CHIUNQUE può UDIRE IL ROMBO DI QUESTI AEREI solo quando questo traffico anomalo è presente: secondo i vari membri C.I.C.A.P. gli aerei ci sono sempre MA NOI, secondo loro, li vediamo solo quando lasciano scia. Vi invito a guardare il cielo e osservare PER BENE quegli aerei che lasciano scia: sono talmente bassi che si potrebbero benissimo vedere anche senza che lascino una scia. Inoltre, se fosse vero ciò che il C.I.C.A.P. afferma dovremmo UDIRE SEMPRE IL ROMBO DEI MOTORI DEGLI AEREI ma, chissà per quale motivo, i rombi si sentono ED ANCHE MOLTO BENE solo in presenza di questi aerei che volano a quote NON CANONICHE rilasciando non so quali sostanze.

  48. Riporto qui un commento postato pochi giorni fa su tankerenemy.com e tra commenti del precedente articolo.

    Preciso che si tratta di CALI DI VOLI E NON DI CALI DI FATTURATI.

    “Eurocontrol, la crisi economica porterà a un calo del 5% nel numero dei voli”

    Bruxelles, Belgio – Il traffico dovrebbe ricominciare a crescere non prima delle fine del 2009

    (WAPA) – Nel 2009, la crisi economica farà diminuire il traffico aereo in Europa del 5%. A dirlo è una previsione a breve termine di Eurocontrol, l’organizzazione europea per la sicurezza della navigazione aerea. Nei prossimi 12 mesi, un calo del numero dei voli sarà una costante per il vecchio continente, con Paesi come Francia, Italia, Spagna, Germania e Svezia che saranno particolarmente colpiti.

    In base alle previsioni, il declino nel traffico colpirà tutti i settori. Perfino le compagnie low-cost non saranno immuni dalla crisi, visto che a novembre 2008 hanno registrato il primo cedimento in 15 anni di attività e a febbraio di quest’anno hanno volato per il 5% in meno rispetto allo stesso mese del 2008 (calcolato come se non fosse un mese bisestile). Calo ancora maggiore il traffico business, sceso del 21%. La debolezza del traffico transatlantico ha annullato i benefici del trattato dei “Cieli aperti” tra Stati Uniti e Unione europea, firmato la primavera scorsa.

    La crisi economica sta affliggendo il traffico aereo su tre fronti: minor produzione e minori guadagni significano minori merci da trasportare e minor domanda di viaggi aerei; in secondo luogo, le difficoltà di accedere ai crediti hanno ostacolato le ristrutturazioni e gli investimenti delle compagnie e hanno contribuito alla loro bancarotta; e infine, i recenti flussi migratori all’interno dell’Europa, che portarono a un aumento della domanda di trasporti aerei, ora sembrano controtendenza.

    “Dal momento che i passeggeri cercano biglietti più a buon mercato, gli utili dei vettori scendono insieme al load factor, nonostante una diminuzione dei posti offerti in inverno” ha detto David Marsh, capo della sezione di Eurocontrol addetta alle previsioni. “Tutti questi fattori suggeriscono che la tendenza al ribasso non sarà di breve durata e che il traffico aereo non aumenterà prima della fine del 2009 mentre nel 2010 avrà solo una debole crescita”.

    L’articolo è a cura di Avion News.

  49. Le OVVIE conclusioni dovrebbero, A RIGOR DI LOGICA, esser queste.

    Nel 2009, tenendo conto della notizia postata prima dovremmo di conseguenza:

    – vedere meno aerei sorvolare i nostri cieli;

    – vedere soprattutto e dunque meno scie;

    – vedere molte meno scacchiere e disegni simili al posto delle normali nuvole;

    – vedere molto raramente quel traffico impazzito di aerei che si incrociano in tutte le direzioni e che si manifesta in determinate ore del giorno o/e della notte.

    Se non si tratta di traffico militare ma di traffico civile (e se non è in atto un progetto militare) quanto scritto dovrebbe verificarsi.

    Informo, ancora una volta, che secondo i dati delle radio-sonde il fenomeno della condensazione ad alta quota dovrebbe comunque essere molto limitato.

    Precisando che questi velivoli sorvolano gli spazi aerei a quote che vanno ben al di sotto degli 8000 metri (e dunque non sarebbe possibile parlare di alte quote) le scie da loro prodotte non dovrebbero ragionevolmente formarsi in quanto la condensa è possibile solo a quote più elevate.

    Specifico, per di più, che ci stiamo allontanando dal periodo invernale e che tra pochi giorni dovrebbe manifestarsi la primevera con le sue temperature miti.

    Sintetizzando la questione: i voli quest’anno subiranno un calo del 5% e dunque si tratta di un vero e proprio crollo del traffico, le temperature da Aprile ad Agosto non saranno certo quelle invernali…tirando le somme, secondo una LOGICA COERENZA, dovremmo vedere meno scie.

    Teniamo in mente queste indicazioni e vediamo quel che accade soprattutto QUESTA ESTATE.

    Monitoriamo il cielo e non lasciamo nulla al caso.

    Ci accorgeremo se vi sono spiegazioni coerenti o, ancora una volta, arrampicate sugli specchi.

  50. Ciao Paolo. Sei una persona estremamente sensata.
    Il lato assurdo è che cercano di convincere che si sia dei visionari, malgrado vista e udito siano funzionanti.
    Il lato divertente è che fanno gli gnorri cercando di essere un po’ più decenti rispetto al post precedente, in cui si sono lasciati andare come al loro solito, motivo per cui mi pare di capire sia nato il presente articolo; lampante anche in questa occasione quanto le scie chimiche gli brucino il c… .
    Quel che si respira, grazie a queste dannate scie, non è più aria di mare o di montagna neanche quando si sta al mare o in montagna, contrariamente a quanto accadeva prima, così come quello che si mangia (altro che nutella) o si beve non è esente dalle sostanze irrorate dall’alto, ovviamente, dopo tutti questi anni di attività documentata.
    Consola il fatto che questa roba la assimilano anche loro ma nessuno si aspetta che arrivino ad ammetterlo.
    Un saluto cordiale.

  51. Vedo che straker ha portato le sue truppe cammellate.
    Chissà perchè questi post da “cervelli all’ammasso” non li critica nessuno.
    Ma occorre riconoscere una particolarità a questo post. Si, perchè nel blog di Straker i commenti sono tutto sommato molto ripetitivi e scritti sempre dai soliti tre o quattro personaggi che non mi pare brillino per capacità analitiche o originalità.
    Insomma, ammettiamolo, dei fanatici.
    In questo post ma soprattutto nel precedente ho trovato invece commenti di persone che, per padronanza linguistica, capacità dialettica, dimostrano in modo inequivocabile di essere persone colte ed intelligenti. Ed è a loro che io mi rivolgo, ad esempio a Turista21.
    La vostra è una posizione per partito preso nei confronti di un personaggio “anti sistema” che a vostro avviso deve essere protetto oppure voi, realmente, condividete in toto tutto quanto sta scritto nel blog del Marcianò? Roba tipo nanosensori, formattazione del dna, trasformazione in androidi, morgellons eccetera? Tutto, in modo acritico?
    Mi farebbe piacere una risposta.

    Gianluca l’ex ufologo.

  52. Per quanto riguarda le truppe cammellate bisognerebbe che spiegassi bene a cosa ti riferisci.

    Di “cervelli all’ammasso” parlerei nel caso di Attivissimo e dei suoi lettori.

    Per i “fanatici”, i “commenti ripetitivi” , e i “personaggi che non brillano in quanto a capacità intellettive” dando un occhiata al post sull’incontro di Milano, onestamente, accosterei questi termini a ben altre persone.

    Infine, ognuno è libero di pensare e interpretare i fatti a suo modo. Su questo blog, ad esempio, si può anche pensare che Franceschetti esageri nel vedere, in alciuni casi, rose e omicidi in connessesione, eppure, chi lo pensa, continua a seguire e a postare perchè sa che si tratta solo di una interpretazione differente dalla propria. La base resta intatta. Chiunque dotato di intelligenza pensarebbe in questo modo.

    Stesso discorso per Marcianò. Può anche esagerare, in certe circostanze, nelle interpretazioni. Dunque? Le scie sono lì e non si tratta di condensa. Creare divisioni, per una causa o un interesse comune di tale portata, spesso non è possibile. Marcianò è una persona come noi tutti ed è grazie a lui se oggi esiste un comitato e se di scie chimiche se parla ancora.

  53. Analisi molto interessante e non priva di fondamento. Tuttavia non posso far altro che sorridere di fronte a tanta presunta ingenuità. Sostenere che siccome tutti gli danno addosso allora sono sulla strada giusta, è una tesi che non reggerei nemmeno con mi figlio.
    Se non altro perchè il concetto si può applicare anche al contrario: anche i detrattori degli sciachimisti vengono violentemente attaccati: vuol dire che anche loro sono sulla strada giusta. Qualcosa non quadra e mi pare evidente.
    La cosa più paradossale (ma non più di tanto) è che si discute di tutto tranne che del fatto principale: e cioè se queste scie sono realmente pericolose oppure è solo condensa.
    Da quando ho messo il naso su questo argomento sono in attesa che questi sciachimisti forniscano, se non una prova, almeno un indizio concreto a supporto delle loro tesi. Invano.
    Ora mi attaccheranno dicendo che sto cercando di screditarli. Che sia sulla buona strada?

  54. Bedevan, mi hai dato una risposta.
    E ti ringrazio. “Stesso discorso per Marcianò. Può anche esagerare, in certe circostanze, nelle interpretazioni. Dunque?”
    Di dunque ce ne sarebbero tantissimi, ma per ora mi basta.

    Gianluca

  55. Rosario la devi smettere di parlare di “forti pressioni” di mail intimidatorie, di consigli, di servizi segreti e chiacchiere varie.
    LO PUOI PROVARE???
    Puoi postare una buona volta un minimo di prova di queste affermazioni?
    Questa è roba da codice penale. Se hai le prove le pubblichi sul tuo blog e su quelle dei tuoi amici e poi vai in questura, alla corte dei diritti dell’Uomo, all’ONU, o dove ti pare.
    Altrimenti, fai un favore a te stesso e ai tuoi seguaci. Piantala di inventare balle da bambini delle elementari: sono tristi e patetiche.

    Michele da Man

  56. Eh certo. Le carte le presenterai direttamente al Padreterno, l’unico non coinvolto nel complotto tranne te, tuo fratello, Arturo e il Dalai Lama.

    Michele da Man

  57. @Gianluca

    Le scie chimiche ci sono. Questo è il punto su cui ci si sofferma. I “dunque”, i “quindi” e i “perciò” e tutti le interpretazioni che appaiono impossibili o improbabili ben poco interessano alla causa comune.

    Non siamo automi, ognuno pensa con la propria testa ed è libero di esprimersi. Ci si sbaglia interpretando? Sarà il tempo a dirlo. Intanto si va avanti e le scie sono sempre presenti.

  58. bedevan

    che le scie chimiche esistano è il punto della discussione. Nel senso che secondo me non esistono. E non ritgengo le nostre opinioni paritarie. Ti sembrerà arrogante ma del fatto che quelle siano scie di condensa abbondano le prove. Che siano scie chimiche nessuno è mai riuscito a convincermi. E mancano prove nel senso scientifico del termine. E te lo dice uno che ha aspettato per quindici anni il Contatto.

    Gianluca

  59. @ il Buon Peppe

    Perchè usi il termine sciachimista? Non ti sembra una espressione creata da chi cerca di ghettizzare ed inserire in un quadro inverosimile chi sostiene una opinione?

    Se hai tempo leggi i miei post precedenti e, possibilmente, informati innanzitutto tu stesso a riguardo.

    Ho segnalato anche un dossier, scritto dal fisico Corrado Penna (http://scienzamarcia.altervista.org/dossier.html).

  60. Non ti risponderò oltre questa volta, Michele Galloni (hanmar), ma tu sai bene che la paziente che ci ha fornito il referto ha rischiato di perdere la possibilità di usufruire ancora delle prestazioni mediche del medico che ha firmato il referto. La ragazza, piangendo, mi ha telefonato sul cellulare, riferendomi cosa era successo subito dopo la pubblicazione dell’articolo e cioè che il primario era stato contattato (dalle stesse persone che a suo tempo hanno agito sulla Rete e che sono anche qui) da individui sconosciuti ma ben informati sulla sua vita professionale.

    Costui ha riferito alla paziente che persone anonime lo stavano subissando di telefonate ed email nelle quali gli si “consigliava” di fare pressioni sulla sua paziente, affinché ella chiedesse a noi l’immediata rimozione del post sul referto Morgellons. In caso contrario sia lui sia la paziente avrebbero avuto problemi. Anzi, più precisamente, qualcuno si spinse più avanti, chiarendo al medico romano che se non faceva cancellare il post dal nostro blog, non lo avrebbero più fatto lavorare.

    Tu e gli altri ora potrete anche negare, ma questi sono i fatti ed i testimoni sono tre, più le persone direttamente interessate. Le balle siete voi a raccontarle e Sarebbe bene che un geologo come te tornasse a fare il suo mestiere, perché come debunker non vali una cicca.

  61. @ Gianluca

    Nessuno ti convincerà mai di nulla. Convincere non è un termine adatto al contesto. Se pensi che quella sia condensa buon per te.

  62. Non sono hanmar e le tue sono ancora una volta chiacchiere. Quello che hai raccontato è l’ennesimo fanta episodio della tua personale saga.
    Fosse capitato a me, per molto, molto meno, mi sarei precipitato in Procura della Repubblica, avendo cura di registrare un messaggio per l’ordine dei medici,uno per Giacobbo, uno per Decollanz e così via. E lo sai perchè? Perchè questa sarebbe una prova abbastanza decisiva dell’esistenza di un complotto quantomeno finalizzato all’insabbiamento di una patologia. Una cosa gravissima, che sfrutterei alla grande.
    Tu invece dici di accumulare carte, telemetri, prove. E non le tiri mai fuori. Ma come! Ogni giorno che passa le irrorazioni uccidono la biosfera. Che fai, te ne stai li in poltrona con le prove schiaccianti e impieghi il tuo prezioso tempo a mettere musichette sui filmati?

  63. Sai meglio di me che per partire bisogna avere la disponibilità dei testimoni e, soprattutto, il riscontro delle autorità. Autorità che, in seguito ai nostri esposti, non hanno fatto altro che insabbiare.

    NOTTE!

  64. NOTTE? MA NO, PARLIAMO.
    Vai in onda su reti nazionali, sei perfettamente in grado di inchiodare le cattivissime autorità alle loro responsabilità.
    Filmi i testimoni, metti i video su youtube, usi il web. Una volta che la cosa è partita le autorità non possono fare più niente.
    Di tutto il materiale che hai a disposizione, (il dossier Straker) scegli il migliore e vai il Procura. Pensa che consiglio ti sto dando. Gratis!

    Michele da Man

  65. Ciao Paolo

    secondo me 6 troppo paranoico sul serio.
    NN è che una persona se è in disaccordo con te diventa un infiltrato dei servizi sergreti pronto a distruggere tutto quello di buono hai fatto…..
    Sinceramente lo scherzo che ti ha fatto è pesante, ma da qui a essere un infiltrato ce ne passa
    Per me il maestro ha fatto sempre interventi costruttivi.
    Pure se fosse come dici tu, la gente che ti segue ha un cervello e nn prende x oro colato tutto quello che dici e sia quello che dicono gli utenti del blog e del forum.
    Noi lettori possiamo giudicare benissimo ciò che è buono e ciò che è male senza influenze esterne
    avvsantelia

  66. Ma questi idioti ce l’hanno una testata nazionale per trasmettere queste informazioni? Ma io dico, domande veramente da deficenti disinformati…..

  67. noto che è ancora dura la comprensione della percezione o meglio il controllo o il predominio
    su di essa.
    La percezione è fondamentale,poikè e la reazione o la prima opinione
    ke formuliamo quando giudichiamo un qualcosa.
    ma non sempre la nostra percezione è esatta.spero che con il tempo molte persone possano predominarla,come è successo a me.

  68. ciao a tutti,
    caro paolo hai fatto centro. pura e semplice logica accompagnata dai fatti.
    mi chiedevo cosa sia successo a geo, non l’avranno mica eliminato?
    magari non si poteva piu’ riparare (la scatola cranica) e l’hanno buttato, chissa’.
    comunque, carissimi contrailisti, grazie per le vostre prontissime e intelligentissime argomentazioni.
    andate avanti cosi’, perche’ se qualcuno era all’oscuro o aveva dei dubbi in proposito, potete stare tranquilli, lo state informando in tutti i modi possibili.
    intanto il cielo e’ sempre piu’ bianco, anche senza nuvole.
    che vi venisse un….
    p.s.
    noto che manca all’appello qualche altro elemento di quelli, diciamo, affidabili, sara’ solo un cambio di nick o saranno occupati in massa a sbeffeggiare in qualche altro blog un articolo sulle scie?

    unclepeter.

  69. @Gianluca
    Grazie dell’apprezzamento, troppo buono… 🙂
    Comunque visto che ti interessa sapere come la vedo, parto dalla tua domanda e la riprendo per intero per dire la mia:

    “La vostra è una posizione per partito preso nei confronti di un personaggio “anti sistema” che a vostro avviso deve essere protetto oppure voi, realmente, condividete in toto tutto quanto sta scritto nel blog del Marcianò?
    Roba tipo nanosensori, formattazione del dna, trasformazione in androidi, morgellons eccetera?
    Tutto, in modo acritico?
    Mi farebbe piacere una risposta.
    Gianluca l’ex ufologo.”

    Credo che la domanda, per come è posta, sia viziata in partenza. Infatti tu chiedi (sintetizzo) “è posizione per partito preso o condividete tutto in modo acritico ?”
    …Non mi pare siano posizioni realmente alternative in realtà ma complementari.
    E la mia risposta è “ne l’una ne l’altra”.

    Sono abituato a non avere posizioni “per partito preso” (nemmeno in politica) e preferisco, specie su argomenti particolari (una volta si sarebbe detto “di frontiera”) o con testimonianze personali e con reati penali di mezzo (blog di Paolo), osservare personalmente, leggere e vedere quel che succede.
    Pronto a cambiare idea se ciò che imparo mi porta a cambiarla.

    Credo davvero che qualcosa ci sia, di poco chiaro.
    E per formarmi un’opinione cerco di leggere nel tempo disponibile tutti i post dei blog o siti che seguo, altrimenti come faccio a farmi un’idea ?
    Senza che questo implichi accettazione acritica.

    E personalmente, anche per mia formazione, sono sempre portato ad apprezzare chi lavora con logica affermativa, rispetto a chi va soltanto contro qualcosa o qualcuno.

    Io ho visto più volte, in luoghi diversi e in tempi diversi, scie che per loro natura e persistenza non rispettavano quelli che ho appreso essere i parametri di formazione delle scie di condensazione.
    Erano troppe per essere “chiome di Berenice” (scie che si formano solitamente alle estremità alari in certe configurazioni dell’ala, tipo pattuglie acrobatiche o jet militari agli air show) e soprattutto erano persistenti.
    Troppo per essere scie di condensazione. Fuori posto per essere scie prodotte da manovre ad alto numero di G da aviogetti.

    Leggere che qualcuno da per scontato acriticamente che siano sempre e solo contrails equivale per me a leggere che qualcuno da per scontato che siano – che so – sempre e solo i rettiliani o i grigi di Zeta Reticuli…

    Ciò detto, permettimi di aggiungere che credo che ognuno di noi porti inevitabilmente la propria esperienza e il proprio vissuto anche nel confronto con realtà molto diverse rispetto alla propria.

    Leggere che sei un ex ufologo e leggere il tono dei tuoi commenti mi fa dedurre che questo ti porti a un atteggiamento delusionale e scettico in generale anche verso argomenti come le scie chimiche.
    Ma posso sbagliarmi… e comunque ci sono sempre i messaggi privati, per le questioni personali.

  70. Straker ha detto: “Prima diagnosi ufficiale di Morgellons in Italia

    Nota: il medico che ha stilato il referto è stato identificato ed ha subìto forti pressioni affinché il nostro articolo venissse rimosso.”

    Eh.. però… sbaglio o non lo avete rimosso?

    http://www.scribd.com/doc/12841075

    A.

  71. Straker ha detto: “Costui ha riferito alla paziente che persone anonime lo stavano subissando di telefonate ed email nelle quali gli si “consigliava” di fare pressioni sulla sua paziente, affinché ella chiedesse a noi l’immediata rimozione del post sul referto Morgellons. In caso contrario sia lui sia la paziente avrebbero avuto problemi. Anzi, più precisamente, qualcuno si spinse più avanti, chiarendo al medico romano che se non faceva cancellare il post dal nostro blog, non lo avrebbero più fatto lavorare.”

    Quindi ora non lavora più?

  72. scusate se insisto con le domande, ma se uno sconosciuto vi telefona e vi dice che qualcuno vi sta avvelenando voi che fate? accettate passivamente quello che vi dice o fate delle domande per capire se il pericolo è vero o se si tratta di uno scherzo di pessimo gusto?
    ieri uno di voi mi ha detto che sono le industrie farmaceutiche ad avvelenarci. allora vi chiedo.. una sola? tutte? o un gruppo di esse?
    e ammesso che ci siano persone così avide da avvelenare i loro stessi figli pur di guadagnare qualche milione in più, come fanno? le industrie farmaceutiche mica possiedono tanti aerei! li affittano? infiltrano delle persone sugli aerei di linea? hanno stretto degli accordi segreti con le compagnie di linea? hanno corrotto il personale dell’aeronautica militare? non sono un esperto in materia, ma non credo sia facile far volare degli aerei di nascosto, visto che esistono dei controlli molto rigidi… allora come fanno a superare questi controlli?
    forse le mie domande sono noiose, ma credo che siano anche legittime, visto che si sta parlando anche della mia salute!

  73. Queste domande devi farle agli avvelenatori, o al massimo ai loro scagnozzi della disinformazione che qualcosa sanno, (ma probabilmente non tutto).
    Mentre qui ci sono gli avvelenati, che si sono resi conto di esserlo e tentano di fare alcune ipotesi, che non si escludono fra loro.

  74. Quindi ora non lavora più?

    La questione non ci interessa, in quanto il dovere di un medico consiste nel non nascondere l’esistenza di patologie di qualsivoglia tipo (in caso contrario sarebbe reato) e di non esimersi dal curare un paziente.

    D’altro canto il nostro è diritto inalienabile di cronaca.

  75. Questo articolo è interessante.

    Si legga la frase : “Un effetto collaterale di spagere zolfo nell’atmosfera, è che IL CIELO, DA ESSERE AZZURRO, DIVERREBBE BIANCO“.
    Ciò significa che l’aeronautica irrora zolfo da anni, visto che il cielo non è più azzurro ma bianco quando irrorano.

    E poi…

    “In Policy Implications of Greenhouse Warming: Mitigation, Adaptation, and the Science Bases conclusion, the N.A.S. found that the most effective global warming mitigation turned out to be the spraying of reflective aerosol compounds into the atmosphere utilizing commercial, military and private aircraft”.

    E’ quanto sta già avvenendo.

  76. frittomister quindi se le domande le faccio agli avvelenatori o ai loro scagnozzi secondo te loro mi rispondono? ne sei sicuro?
    invece gli avvelenati “tentano di fare alcune ipotesi” e basta?
    cioè io dovrei preoccuparmi per la mia salute solo in base a gente che “tenta di fare delle ipotesi”?
    ma almeno vorrei sapere quali sono queste ipotesi! tu come ipotizzi che le industrie farmaceutiche riescano a far volare ogni giorno decine e decine di aerei che rilasciano sostanza nocive in tutta italia
    sotto il naso della autorità?

  77. “In Policy Implications of Greenhouse Warming: Mitigation, Adaptation, and the Science Bases conclusion, the N.A.S. found that the most effective global warming mitigation turned out to be the spraying of reflective aerosol compounds into the atmosphere utilizing commercial, military and private aircraft“.

  78. @A.
    Guarda la luna, non il dito che la indica!
    Invece di preoccuparti perchè qualcuno ha deciso di rivelare informazioni che Straker aveva oscurato ti chiedi se il documento sia stato rimosso ?
    Ugualmente l’anonimo successivo: “quindi ora non lavora più?”
    Parliamo del fatto che il medico ha subito minacce o intimidazioni, ma questo non necessariamente vuol dire che abbia fatto come gli si chiedeva…

    Tanto per capirci: avete provato a leggere il blog di Paolo prima d’ora? Temo di no, visto il tipo di domande.

    @Ciccio Brutto:
    com’è che scrivi “ieri uno di voi mi ha detto che sono le industrie farmaceutiche ad avvelenarci.”
    Ma poi riprendi con:
    “allora vi chiedo..” ???
    Sai che non è corretto generalizzare… rivolgiti a chi ha fatto quell’affermazione, se vorrà risponderti lo farà lui.

    Altrimenti è come se ti chiedessi “ma VOI debunkers come fate a pensare che non ci sia dietro qualcosa?” … non funziona così, se vuoi un contraddittorio serio.

  79. Heila!!
    ma quanti commenti!mi sa che sti debunkers li pagano a cottimo…10 cent ogni commento?

    grande Prof. Franceschetti per l’articolo!,l’evidenza vale più di mille parole..

    LouPen

  80. Le operazioni di irrorazione ed i conflitti nucleari limitati sono profondamente connessi. Possiamo individuare i primordi dell'”operazione copertura” nella mente perversa del dottor Stranamore Edward Teller, padre della bomba ad idrogeno, che consigliò di usare armi nucleari in regioni abitate per fini economici. Prima di morire, nel 2003, Teller fu direttore emerito (sic) del Lawrence Livermore National Laboratory, dove furono messi a punto i piani per le armi nucleari biologiche e ad energia diretta. Nel 1997 Teller dichiarò pubblicamente il suo proposito di usare l’aviazione per diffondere nella stratosfera milioni di tonnellate di metalli elettroconduttori, ufficialmente per ridurre il riscaldamento globale.

    Teller ritenne che l’aviazione commerciale potesse essere adoperata per diffondere queste particelle al costo di 33 centesimi per litro (Un brevetto Hughs del 1991 conferma che il particolato può essere diffuso attraverso i motori degli aviogetti). Ciò dà credibilità ad un resoconto di un dirigente di una compagnia aerea, costretto dall’obbligo del silenzio a rimanere anonimo, secondo cui l’aviazione commerciale ha cooperato e coopera tuttora con i militari nel progetto copertura

    An Airline Manager’s Statement”, Citazione: “I pochi dipendenti della compagnia aerea che erano al corrente del Progetto Cloverleaf furono tutti sottoposti a controlli del loro passato, e prima di esserne informati ci fecero firmare accordi di non-divulgazione in cui sostanzialmente si dichiarava che se avessimo detto a chiunque quanto sapevamo saremmo stati incarcerati… Ci dissero che il governo avrebbe pagato la nostra compagnia, insieme ad altre, per rilasciare speciali agenti chimici da aerei commerciali… Quando chiedemmo loro perché non si limitassero ad equipaggiare gli aerei militari per rilasciare questi agenti chimici, dichiararono che non c’erano abbastanza aerei militari disponibili per rilasciare agenti chimici su una base così ampia come doveva essere fatto… Poi qualcuno chiese perché tutta queste segretezza. I rappresentati del governo dichiararono in seguito che se l’opinione pubblica avesse saputo di aerei in volo che stavano rilasciando agenti chimici nell’aria, i gruppi ambientalisti avrebbero scatenato un inferno e chiesto la fine dell’irrorazione“.

  81. Chiedetevi come facciano le compagnie Low Cost a vendere biglietti aerei a 5 euro e rimanere in attivo.

    […] incuriosito dalla presenza di diversi ragazzi americani a Pordenone, sono venuti fuori alcuni dettagli interessanti.

    […] Quando ci sono esercitazioni e la base di Aviano è piena, come in questi giorni, i militari alloggiano fuori in albergo.

    Ma la cosa più interessante è questa:

    Spesso alloggiano piloti di linea della Ryanair che atterrano a Tessera, che dista 90 km da qui, dormono a Pordenone ed il giorno dopo si recano ad Aviano, dove non si sa che fracciano.

    I piloti Ryanair ripartono in divisa per Aviano e probabilmente da li volano da qualche parte, il problema è che da Aviano non partono voli di linea…

    E’ di queste ore una dichiarazione:

    La nuova Alitalia? Se necessario volerà anche con i piloti Ryanair.

    04 novembre, 2008 17:24

  82. turista21 hai ragione e chiedo scusa, ma poichè nessuno di voi ha corretto frittomister che ha parlato delle industrie farmaceutiche
    ho erroneamente desunto che anche gli altri fossero d’accordo con la sua ipotesi.
    turista21 la tua ipotesi qual è invece? chi è che ci sta avvelenando?
    scusa se ti annoio con le mie domande, ma se qualcuno mi dice che mi stanno avvelenando, credo che sia mia diritto chiedere maggiori spiegazioni al riguardo, no?

  83. Che fenomeno! Il cielo deve essere sempre azzurro come nei disegnini dei bambini con la casetta, l’alberello.
    Mi sapresti spiegare, Straker, come mai avete fatto anni a terrorizzare la gente con la storia della siccità indotta e invece adesso avete cambiato registro?
    Dove sono finite le multinazionali che volevano seccare l’italia per vendere sementi ogm, che dovevano privatizzare l’acqua e vendercela a carissimo prezzo?
    Avevi le prove anche di questo.
    Che è successo?
    Finito il bario? Avanti con lo zolfo!

    Michele da Man

  84. Posso fare un cazziatone a Zret e Straker?

    Ma perché diamine vi avvelenate tanto per i debunker? Ma che ve ne frega? Ma perché a seconda di quel che sostengono voi rispondete, portate prove, le rimuovete, insomma accettate la stupida guerra che essi vi propongono?
    Perché accettate di stare al loro gioco, e per giunta sempre incaxxati neri?

    Capisco la persecuzione, ma vi assicuro (conoscendone purtroppo qualcuno) che siccome si sentono taaanto superiori si divertono un sacco a farvi rosicare. Secondo me dovreste proprio far finta che NON esistono e continuare per la vostra strada con calma, tranquillità e un po’ di ironia (vedi Paolo).

    Non rispondetegli più, e se vi chiedono la prova di X voi il giorno dopo pubblicate un post su Y. Fate finta che non esistano, ripeto: ne guadagnerete in salute e nella qualità del vostro lavoro.

    Uno

  85. RYANAIR RADDOPPIA IN SARDEGNA, A CAGLIARI LA QUINTA BASE ITALIANA.

    […]un milione di passeggeri potranno comprare biglietti a 5 euro[…]voli a basso costo[…]Ryanair è leader incontrastata, la flotta è rappresentata da due aeromobili Boeing 737-800, oltre ad un hangar per la manutenzione[…]

  86. Per Michele da Man:

    per le multinazionali che hanno privatizzato l’acqua, fai una ricerchina su Repubblica o il Corriere della Sera. La legge è passata nell’Agosto 2008.

    Ma tu ti informi solo leggendo Straker? Che razza di debunker sei? 😀

    Uno

  87. “frittomister che ha parlato delle industrie farmaceutiche”

    Veramente lo hai detto tu, che probabilmente ne sai più di noi. Quindi potrebbe essere vero.
    Io ho fatto solo un esempio di una possibile forma di controllo. Che non ne esclude altre, come comunicazioni militari ed applicazioni belliche non convenzionali, controllo del clima per interferire con l’agricoltura, a favore di quella ogm….. confermi anche questo?

  88. quindi è la ryanair che ci sta avvelenando?
    ma che senso ha? se la gente si ammala resta a letto quindi non prende l’aereo quindi non compra il biglietto!
    perchè la ryanair dovrebbe darsi la zappa sui piedi?

  89. Loro creano i disastri e poi ci diranno che per metterci una toppa bisognerà legalizzare le chemtrails. E’ chiaro che è lì che vogliono arrivare.

    Italia, Spagna e Grecia saranno le nazioni europee più colpite dai cambiamenti climatici. Soffriranno agricoltura, industria alimentare e turismo, tre pilastri economici dei paesi mediterranei. Ma ci saranno anche problemi di approvigionamento idrico ed energetico, di salute pubblica, di erosione delle coste e di tenuta delle infrastrutture. E’ questo, in sintesi, il quadro da disaster movie che la Commissione Ue renderà pubblico mercoledì prossimo, a pochi giorni dalla convocazione di un vertice straordinario sul clima da parte del presidente Usa Barack Obama.

    http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/ambiente/clima-ue/clima-ue/clima-ue.html

  90. Sfortunate queste multinazionali.
    Hanno messo le mani sull’acqua in tutta Italia (???!) ed è arrivato uno degli inverni più piovosi e nevosi degli ultimi venti anni, mentre Straker e Zret vaneggiavano di desertificazione e larve umane striscianti sotto un cielo tossico.

    Straker guarda che copia-incollare vaneggiamenti e testimonianze stile “mio cugino” non significa portare delle prove, lo sai, vero?
    Mi auguro che l’ufficio legale della compagnia non si accorga delle incredibili e diffamanti accuse che le rivolgi con tanta leggerezza.
    Incredibile.

    Michele da Man

  91. frittomister hai parlato di incremento delle vendite di medicine. poichè le medicine le producono le industrie farmaceutiche, ho creduto che ti riferissi a loro. ti chiedo scusa se ho interpretato male il tuo pensiero.
    quindi se ho ben capito, anche tu non hai nessuna certezza. non sai con sicurezza chi ci sta avvelenando, non sai con sicurezza perchè ci sta avvelenando, non sai con sicurezza come ci stanno avvelenando. l’unica cosa che sai con sicurezza è che ci stanno avvelenando. giusto?

  92. “Lo potete constatare osservando gli articoli del nostro blog.
    Abbiamo scritto, o fatto capire, che noti personaggi del mondo dello spettacolo o della politica o della magistratura, sono nella Rosa Rossa. E non si è sollevato se non qualche sporadico commento di critica o di dubbio, quasi sempre legittimo e in buona fede.
    Abbiamo scritto che dietro a tutte le stragi italiane c’era sempre lo stato, e Gladio in particolare. Ma nessuno ha protestato o tirato fuori ipotesi contrarie.
    Ma se si parla di scie chimiche succede un putiferio.”

    Quindi sollevando poco putiferio non esiste né Rosa Rossa né Gladio?
    Secondo me il putiferio si solleva quando in mezzo ad altre ipotesi potenzialmente vere (o non dimostrabili in maniera scientifica) viene proposta una “teoria”, poiché di teoria si tratta, che fa riflettere e invita quindi i visitatori a dire il loro punto di vista che può essere contrario e che può basarsi su conoscenze scientifiche.

  93. Straker ha detto…
    Incroci

    1 aprile 2009 11.24

    Buone notizie Straker!
    Il cielo è a tre dimensioni e la tua telecamerina ne riproduce solo due. Brr che paura gli aerei che si incrociano con la musichetta horror!! Complotto! Avvelenamento!
    Genocidio!

    Michele da Man

  94. Prima però facciamo alcune considerazioni di tipo psicologico.

    Una persona equilibrata raramente si scaglia con violenza contro qualcosa o qualcuno.
    Scagliarsi violentemente, odiare e avere sentimenti forti, è indizio di un problema; è indizio cioè che la persona si sente colpita nel vivo.


    Dedicare troppo tempo ad andare “contro” qualcosa, significa avere qualche disturbo di personalità, a meno che il fenomeno contro cui ci si scaglia non abbia importanza.

    Ma essere “contro” dei fenomeni innocui e marginali non è normale. Se infatti una persona dovesse perdere tempo a insultare tutte le persone che dicono qualcosa che non condivide, e se dovesse creare un sito contro tutto ciò che lo disturba, non basterebbe una giornata di 240 ore…

    Mi chiedo se tu abbia mai letto VERAMENTE il sito di Rosario…
    C’è TUTTO quello che hai scritto qui sopra.

    Straniero

  95. Salve Paolo.
    Ho letto con interesse la sua disamina e, da un certo punto di vista ovverto della persona ignara e di formazione umanista, ha sicuramente senso e mi aiuta a capire come certi meccanismi facciano presa.
    La cito brevemente “Abbiamo scritto che dietro a tutte le stragi italiane c’era sempre lo stato, e Gladio in particolare. Ma nessuno ha protestato o tirato fuori ipotesi contrarie.
    Ma se si parla di scie chimiche succede un putiferio.”

    C’è una differenza sostanziale di cui non tiene conto: per spiegare le stragi non c’è una scienza, precisa ed affidabile, con decenni di studi alle spalle come nel caso delle scie di condensazione.
    Inoltre non ci risulta che ci sia nessun decesso riconducibile alla teoria delle scie chimiche.
    Il fatto che poi i sostenitori siano solo predisposti a recepire QUALSIASI informazione a loro sostegno senza mai controllarle, e quelle negatorie come “atti di servizi segreti” (capirei se parlassimo appunto di Gladio o di stragi), porta a pensare che non ci sia un chiaro e cristallino desiderio di arrivare a una verità ma semplicemente una ricerca ossessiva di aver ragione a tutti i costi.
    Esempi validi, recenti, sono l’articolo http://tinyurl.com/cgbduf o questo esperimento http://tinyurl.com/dhfw3h
    Mi farebbe piacere un Suo commento.
    Saluti.

  96. infatti, sembra proprio un cambio dei vari nick, possono cambiare approccio, ma il succo non cambia.
    segatura nel cervello.
    sai straker, secondo me, dovresti continuare cosi’, rispondendo con documentazioni valide e concrete.
    penso sia evidente a tutti come si stanno autodistruggendo questi pseudo uomini di scienza. piu’ parlano e piu’ mostrano il loro vero volto. per favore, non li lasciamo soli, magari stavolta va in corto la scheda cerebrale(?) di qualcun altro, e sara’ un bel
    2 a 0 per noi visionari, che ne pensate? ciao.
    unclepeter.

  97. segatura nel cervello.
    cioè se qualcuno ti dice che ti stanno avvelenando e tu gli chiedi chi come e perchè anzichè credergli immediatamente senza battere ciglio equivale ad avere segatura nel cervello?
    documentazioni valide e concrete.
    quindi esiste una documentazione valida e concreta che la ryanair sta avvelenando gli italiani? allora che aspettate a portarla alle autorità competenti? perchè permettete che la ryanair ci avveleni ancora?
    stiamo parlando della nostra salute… avete delle prove valide e concrete che qualcuno la sta minacciando e ve ne state con le mani in mano?

  98. Aluminum, silica in water affect Alzheimer’s risk

    http://www.reuters.com/article/idUSTRE52361D20090304

    NEW YORK (Reuters Health) – Higher levels of aluminum in drinking water appear to increase people’s risk of developing Alzheimer’s disease, whereas higher levels of silica appear to decrease the risk, according to French investigators.

    “Alzheimer’s disease is a multifactorial disease, and aluminum concentrations in drinking water may have an effect on cognitive decline and Alzheimer’s disease,” Dr. Virginie Rondeau told Reuters Health.

    The results of some studies suggest that silica reduces the oral absorption of aluminum or increases the excretion of this metal.

    Rondeau, at the Institut National de la Sante et de la Recherche Medicale in Bordeaux, and her colleagues examined associations between exposure to aluminum or silica from drinking water and the risk of cognitive decline, dementia, and Alzheimer’s disease among elderly subjects followed for 15 years.

    Daily aluminum intake of at least 0.1 milligram was associated with greater cognitive decline during the course of the study, the team reports in the American Journal of Epidemiology.

    Subjects with a high daily aluminum intake had a 2.26-fold increased risk of dementia, the researchers note. On the other hand, for every 10 milligram-per-day intake of silica, the odds of developing dementia dropped by 11 percent.

    “Further studies are needed to settle the debate over the link between aluminum or silica in drinking water and neurologic disorders and cognitive impairment,” the investigators conclude.

    SOURCE: American Journal of Epidemiology, February 15, 2009.

  99. che senso ha mostrare l’elenco dei visitatori del sito tanker enemy? si sottintende forse che i visitatori sono implicati con le scie chimiche?
    allora come mai nell’elenco dei visitatori non c’è la ryanair?

  100. Straker è assolutamente terrorizzato dall’escalation.
    Tiene la testa appena appena sotto il pelo dell’acqua. Se succede qualcosa e crolla il castello di congetture, deve poi trovarsi qualcosa da fare tutto il giorno.
    Sai poi quanti disinformatori in cassa integrazione!? Altro che crisi.

  101. Ecco, Straker.. sono d’accordo anche io che l’alluminio possa provocare dei danni (è uno studio scientifico per cui posso controllarlo oltre che fidarmi)… quello che non capisco è come lo colleghi alle scie di condensazione.
    Negli esami del terreno che vengono esibiti, non si trova alluminio (polveri) ma alluminio (elemento chimico): forse per alcuni non c’è differenza, ma qualsiasi chimico potrà dirti che ce n’è eccome.

  102. “Con un diavolo per capello, il capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, si è scagliato contro «quegli imbecilli che si divertono a diffondere notizie false», chiedendo una punizione esemplare.

    E così è stato: *****, che basa le sue previsioni sull’analisi di un gas (il Radon) sprigionato dalla crosta terrestre e che ha costruito enormi cubi in piombo per monitorare il suolo, ora si ritrova addosso una denuncia per procurato allarme. “

    Corriere della Sera 1 Aprile 2009

  103. per favore debunker, basta attacchi personali a straker. a me non interessa sapere se straker è un eroe o un truffatore, se è un ignorante o uno scienziato. sono affari suoi. a me interessa solo sapere se davvero qualcuno mi sta avvelenando, chi è questo qualcuno, come mi sta avvelenando e perchè lo sta facendo. in modo da poterlo denunciare e difendermi.

  104. The Chemtrail Patent

    Chemtrail Technology Was Patented by the US Navy in 1975
    March 29, 2004

    A copy of the Navy’s 1974 patent for a “Powder Contrail Generation” device.
    Patent # US3899144: Powder Contrail Generation
    US3899144: Powder contrail generation
    Inventors:
    Werle; Donald K. , Hillside, IL
    Kasparas; Romas , Riverside, IL
    Katz; Sidney , Chicago, IL
    Applicants:
    The United States of America as represented by the Secretary of the Navy, Washington, DC
    Appplication #: US1974000490610
    Date of Issue: Aug. 12, 1975 / July 22, 1974

    Abstract

    Light scattering pigment powder particles, surface treated to minimize inparticle cohesive forces, are dispensed from a jet mill deagglomerator as separate single particles to produce a powder contrail having maximum visibility or radiation scattering ability for a given weight material. What claim is:

    1. Contrail generation apparatus for producing a powder contrail having maximum radiation scattering ability
    for a given weight material, comprising: a. an aerodynamic housing;

    b. a jet tube means passing through said housing, said tube means having an inlet at a forward end of said housing and an exhaust at a rearward end thereof;

    c. a powder storage means in said housing;

    d. a deagglomeration means also in said housing; e. means connecting said powder storage means with said deagglomeration means for feeding radiation scattering powder from said powder storage means to said deagglomeration means;

    f. the output of said deagglomeration means dispensing directly into said jet tube means for exhausting deagglomerated powder particles into the atmosphere to form a contrail; and h. means for controlling the flow of said powder from said storage means to said deagglomeration means.

    2. Apparatus

    7. Apparatus as in claim 1 wherein said radiation scattering powder particles have a coating of extremely fine hydrophobic colloidal silica thereon to minimize interparticle cohesive forces.

    8. Apparatus as in claim 1 wherein the formulation of said powder consists of 85% by weight of TiO2 pigment of approximately 0.3 micron media particle size, 10% by weight of colloidal silica of 0.007 micron primary particle size, and 5% by weight of silica gel having an average particle size of 4.5 microns. […]

    Il Morgellons è una malattia che colpisce uomini ed animali con circa 93 sintomi. Gli uomini colpiti da questo morbo, rintracciano fibre colorate che crescono sotto pelle nonché lesioni da cui trasuda un materiale simile al gel o possono avere la sensazione di una scheggia di vetro che trafigge il derma come un ago. L’esame tossicologico dei campioni estratti da un paziente cui è stata diagnosticata questa sindrome e che aveva subìto un’operazione al ginocchio, rivelavano che il campione conteneva silicone e silica. Ulteriori analisi di questi campioni, eseguiti usando la tecnologia Micro Raman, rivelarono che le fibre erano composte da due parti di poliammide, come una cannuccia di plastica terminante in una testa di silicone. Il poliammide è un materiale sintetico. E’ nylon con un altro nome. Il nylon è un composto lipofatico, proprio come il silicone. Inoltre, fibre di polietilene sono state trovate nei talloni e nei piedi di alcuni pazienti. La differenza tra questi composti e quelli prodotti industrialmente è la seguente: i primi sono di nano dimensioni.

    Nano-dimensione significa che lo zero è seguito da nove decimali. E’ inferiore alla larghezza di un capello umano. Com’è possibile che qualcosa di così piccolo sia tanto dannoso alle persone? I nano-materiali, che hanno molteplici usi, come la polvere intelligente, i nano-gel, i punti quantici, i nano tubi, i nanofili, sono parte di un campo in espansione della nonotecnologia. Se qualcosa è così piccolo da non stimolare il sistema immunitario a reagire ad un’aggressione esterna, si verificherà una reazione cellulare tossicologica. Questi materiali sono stati trovati nel paziente che aveva subìto l’operazione al ginocchio. Il paziente aveva delle fibre blu che non bruciavano a 1400° F ed indurivano il gel che causava le lesioni. Questi campioni erano correlati ad una patologia tossicologica.

    Non importa quale sia l’agente biologico o chimico, l’organismo si è adattato per proteggersi e per espellere il materiale tossico, tuttavia esso non è pronto ad un invasore nano-tecnologico, poiché è un nemico invisibile. Normalmente l’organismo ricorrerebbe alla biotrasformazione e rimuoverebbe il materiale tossico, ma non nel caso del Morgellons, che sembra avere un’intelligenza propria, visto che crivella l’organismo con le sue fibre e lo aggredisce con una continua auto-replicazione.

  105. Il Morgellons è una malattia che colpisce uomini ed animali con circa 93 sintomi
    circa? che vuol dire circa? sono 92 o 93 o 94? qui stiamo parlando di sintomi, mica di caramelle.
    animali? che vuol dire animali? l’ameba è un animale, l’elefante è un animale. sono colpiti entrambi dal Morgellone?
    possono avere la sensazione di una scheggia di vetro che trafigge il derma come un ago
    ma perchè la scheggia di vetro non trafigge il derma come una scheggia di vetro e lo fa invece come un ago? è una scheggia di vetro, mica un ago!

  106. Nico quello che penso è molto semplice.

    Se Marcianò e gli altri avessero torto e il fenomeno schie chimiche non esistesse, basterebbe lasciarli fare. Nessuno si ammalerebbe. I vari esposti alla magistratura si decomporrebbero come onde su uno scoglio…

    Se Marcianò avesse torto basterebbe comportarsi come i si conomporta con chiunque parli a vanvera.
    Ci sono quelli che dicono che nel 2012 Nubiru ci distruiggerà. Un altro tizio va dicendo in giro che il pianeta Hercolubus sta per distruggere la terra…
    Ma in questi casi nessuno si accanisce contro di loro con insulti di ogni tipo.
    Semplicemente, uno se ne frega.
    L’astio e il gran numero di persone che attaccano marcianò è decisamente esagerato. Troppo per non nascondere qualcosa.

  107. Nel progetto FMN, due persone affette da Morgellons hanno sottoposto dei campioni ad un’analisi che si è avvalsa del microscopio elettronico; i campioni sono stati confrontati con il materiale di ricaduta delle scie chimiche diffuse nei cieli del Texas. L’esame ha rivelato che il materiale in tutti i campioni erano rintracciabili vari stadi di sviluppo o degradazione delle sostanze trovate negli ospiti (Anna e Lilly): il campione delle scie chimiche corrisponde a quello delle donne esaminato. I campioni provenivano da zone distanti 1.500 miglia l’una dall’altra.

    *****

    Dr. L. Z.’s SEM/EDS Results from Venice, Italy

    The general description of the white-thin filaments, which look like spider webs as described by Dr. Z. in his report entitled, “Preliminary Characterization of Filament Deposition Near Venice” dated November 10, 2007 does appear to match the description of Chemtrail Samples from Texas as described by Dr. Michael Castle. In this weeks issue of MRS Website- Materials News scientists have identified the genes, and determined the DNA sequences for two key proteins in the “dragline silk” of the black widow spider an advance that may lead to a variety of new materials for industrial, medical and military uses. The black widow spider’s dragline silk is a standout compared to other spider silks because of its superior strength and extensibility, a combination which enables black widow dragline silk to absorb enormous amounts of energy. These properties suggest that synthetically produced silk might find application as diverse as lightweight super-strong body armor, components of medical devices and high-tech athletic attire.13 The Chemtrail Samples from neither Texas nor Dr.Zamengo’s samples have been analyzed for the proteins of any genetically engineered black widow spider protein (plasmid) as originally described in technologies such as BioSTEEL.14

  108. The comparison of the Ocular Microscope observations of the Chemtrail Sample Texas and results of samples furnished to Dr. Castle from Dr. L. Z. do appear to match each other. The longer the sample has been retained, such as the Texas sample vs. Venice, Italy sample before analysis, distinct shapes and fluorescent silicon dots were detected.

    It is believed that once the fibrous material interacts with a human biological system via skin absorption, inhalation and ingestion specific elements are expressed as aluminum, zinc, nickel, and potassium and phosphorous. Arsenic was not found in any of the EDS analysis results, but is believed to play some role in the cellular activity of the Morgellon’s patients and in nano technology due to the fact that biological monitoring tests of Dr. Castle’s in Colorado and in California show urine samples of elements found in the EDS results, but have arsenic present too. Arsenic will bind to PABA and Vitamin C before it can be detected in biological monitoring specimens. Vitamin C is a water soluble vitamin that may become expressed as being deficient or not bio active due to being bound in a silica gel matrix as previously illustrated in Project FMM. If carbohydrate biodegradable plastic is forming within the intracellular tissue of the abdominal area or other areas a common degradation product is carbon monoxide and carbon dioxide. Carbon monoxide will create Vitamin C deficiencies. Lack of PABA will make the hair turn grey to white prematurely. When one lacks Vitamin C the first thing that happens is the appearance of dark circles under the eyes.

    ALL samples (Texas, Morgellon’s Patient’s and Venice, Italy) contained carbon, oxygen, iron, calcium, and chlorine. All of Dr. Castle and Staninger’s samples contained the element sulfur, while Dr. Z.’s contained aluminum with silicon particles.

    Out of a possible total of 13 elements 7 were found in all samples with the same physical description of white spider like webs or white candy. This translates into the Chemtrail Sample Texas and the Venice, Italy Sample contained 7 out of 13 elements, which is over half of the same elements were found in each sample.

    NOTA: Le generalità del biologo l.Z. sono state omesse su sua specifica richiesta, visto che anche lui è stato indotto a non occuparsi più della questione.

  109. Ciccio brutto, tu non sei qui per discutere ma solo per polemizzare (cosa ben visibile dagli ultimi tui commenti).

    Partiamo da un presupposto: secondo quella che vedi è condensa oppure no? Ti sembrano scie normali rialsciate da aerei che volano a quote regolari quelle che vedi ogni giorno?

  110. B non voglio polemizzare.
    Se io ti dico “il tuo vicino ti sta avvelenando”, qual è la prima cosa che fai? Vai dalla polizia a denunciarlo o mi chiedi “come fai a saperlo? che prove hai?”. Suppongo che la seconda opzione sia la più razionale.
    Partiamo dal tuo presupposto. Io non so cosa sono le scie degli aerei. Non le ho mai analizzate, quindi non so se sono fatte di vapore o di veleni o di coriandoli. Supponiamo che abbia ragione tu e sono fatte di veleno. Allora è legittimo chiedersi chi ci sta avvelenando, perchè ci sta avvelenando e come riesce ad eludere i controlli. Perchè ci deve essere un tornaconto, no? Non credo che qualcuno si sveglia la mattina e decide di avvelenare la popolazione italiana per ingannare la noia.
    Ma a queste domande, non riuscite a darmi una risposta univoca. Solo accenni di ipotesi, confuse e contradditorie. L’unica certezza è che ci stanno avvelenando. Ma un veleno non dovrebbe colpire le fasce di popolazioni più deboli, vecchi e bambini? allora come si spiega che negli ultimi anni la durata media della vita cresce e la mortalità infantile diminuisce? E’ un veleno che fa bene quello che stanno irrorando?

  111. Le scie chimiche compaiono per la prima volta anche su un fumetto
    quindi la prova è questa? un fumetto?
    quello che appare sui fumetti trova sicuro riscontro nella realtà?
    ecco, se le prove sono queste, ditelo, così mi tranquillizzo e non rimango con l’angoscia che qualcuno mi stia davvero avvelenando

  112. Interessante che i piloti della Ryan air che atterrano a Tessera dormano…

    ehi aspetta un attimo…

    ma la Ryanair non atterra a Tessera. E non decolla nemmeno.

    Strano, Straker che dice una boiata 🙂

    (ovviamente io faccio notare che Straker dice una boiata non perché Straker dica una boiata, ma perché se io dico che è una boiata allora è sicuramente vero che la Ryanair atterra a Tessera)

  113. Si per ciccio si è tutto regolare,anche se domani mattina si alzasse con la coda da lucertola che gli spunta dal culo…si’ è tutto regolare,e sai perchè? Perchè glielo dice la scienza a lui o itg vai ciccio che sei grande!!!

  114. Bravo Paolo esamina dei fatti perfetta!!
    Già da tempo io dico: Nel bene o nel Male purchè se ne parli!!
    I disinformatori alla fine informano e come dci tu basterebbe non parlarne, tanto se è tutto una bufula non succederà niente!!

  115. e no anonimo, io non credo aprioristicamente a nessuno, neanche alla scienza “ufficiale” e ai tg. figurati!
    mica ho detto che le scie sono “regolari” (fra l’altro non ho la competenza per affermarlo). mica ho detto che è tutto normale. volendo posso anche essere d’accordo con voi. ci stanno avvelenando. ora però cerchiamo di scoprire chi è, così lo facciamo smettere immediatamente. o a voi piace essere avvelenati?

  116. Ciao Paolo,
    questo è il mio primo commento su questo blog che tuttavia seguo da tempo come il meetup di Icke e molti altri siti.
    Poiché mi stupisco sempre dell’ingente quantità di energie spese per commentare i post condivido facilmente la tua analisi. Così come un minimo di competenze di logica e retorica sono più che sufficienti per concordare con il “manuale acchiappadebunker”
    Quanto agli argomenti trattati, non conosco bene quello delle scie chimiche ma ho approfondito sufficientemente molti degli altri argomenti “complottisti” per concludere che molti di essi sono assolutamente probabili ed alcuni decisamente lapalissiani.
    Il motivo per cui scrivo però non è per dare ragione ma per suggerire una ipotesi integrativa al puzzle risultante dagli elementi appena menzionati.
    Questa è la tesi: i vari debunker (o quantomeno la maggior parte di essi) non sono prezzolati ed agiscano in “buona fede” (d’altronde si sa che le strade dell’inferno sono lastricate dalle buone intenzioni…).
    A sostegno della dimostrazione richiamo l’attenzione ad alcune costatazioni:

    * La libertà delle proprie azioni è aspetto tutt’altro che assunto. Perché si possa parlare di libertà occorre lo sviluppo di due aspetti, la conoscenza (innanzitutto di sé) e la padronanza su di sé, la capacità quindi di disporre di una vasta gamma di reazioni agli imput presentati. In assenza di controllo di sé ed ampia conoscenza non si può parlare di azioni consapevoli – e quindi libere – ma siamo in completa balia dell’accidente. la visione di questo video http://www.youtube.com/watch?v=_xa7Zw5DBU8 e l’immedesimazione con il personaggio favorirà la comprensione di ciò. La reazione comune di moltissime persone a questa elementare costatazione è di rabbia (colti sul vivo…) e proclamazione di essere più che liberi… Tuttavia sono certo che molti dei lettori, avendo già famigliarizzato col concetto di influenze sociali, comprenderanno quanto questo balia delle onde valga anche, ed a maggior ragione, per le influenze “interne” Il mondo non si divide in consapevoli ed automatici, ma al massimo in chi si sforza di guadagnarsi questa libertà – riuscendovi in una parte piccolissima (per quanto molto importante e diversa in ognuno) della propria quotidianità – e chi non ci prova neppure vittima dell’ipnosi di essere già libero.
    * La conseguenza del constatare che agiamo (chi più chi meno ma di base tutti in quanto specie) principalmente sulla base di reazioni accidentali, meccaniche, alle influenze ricevute rende inutile, quanto improbabile, la presenza di un Sistema organizzato che controlli tutti gli aspetti. Molto più realisticamente si tratta di forze, influenze, che una volta introdotte nel vortice della vita creano automaticamente i vari aspetti. Talvolta generano delle realtà organizzate (massoneria, Rosa rossa ecc..) a loro volta mezzo di tali influenze, talaltra spingono un individuo ad accanirsi contro un problema.
    * Da tenere conto specificamente che l’ipotesi delle Scie chimiche minaccia un bisogno fortemente radicato, quello di sentirsi al sicuro. Pensate a quanto accade tentando di discutere con un fervente religioso di argomenti in disaccordo con la sua fede. In entrambi i casi si minaccia una visione ritenuta essenziale per l’interlocutore ed egli in risposta a tale minaccia reagisce con automatica violenza e totale chiusura ad ogni ascolto. Fino a quanto può giungere tale violenza ce lo mostra facilmente la storia. Stupirsi di reazioni eccessive avrebbe quindi senso solo supponendo la libertà dell’individuo, non constatandone lo stato di allarme (e conseguente impotenza) provocato da un supposto e spesso inconscio pericolo. Esisterebbe forse altro modo per spiegare le guerre religiose, l’inquisizione, i roghi??
    * Le influenze che generano questo stato di cose non sono dei consapevoli guardiani ed aguzzini, ma delle forze automatiche, né più de meno della forza di gravità, che intervengono sulla nostra psicologia. Creando a sua volta attraverso alcuni di noi altre sub-influenze. Così la naturale pigrizia a pensare genera, ad esempio, la tendenza all’abuso delle televisione che a sua volta sviluppa dei programmi spazzatura che influenzano i modelli comportamentali di molte persone che a sua volta sono mezzi di altre influenze, e così via.. Un esempio nel quale non vi è reale bisogno di un onnipresente controllo, come di tale controllo non vi è bisogno nello studio delle orbite dei pianeti, essi si muovono sulla base dell’interazione di varie forze fisiche. Noi ci muoviamo sull’interazione di varie forze psichiche. L’affrancamento da tali forze non è possibile in assenza del loro riconoscimento ed anche in tale caso resta un lavoro molto impegnativo.

    Tutto ciò è sufficiente a capire perché si incontrino tante energie negative nel tentare di comprendere la realtà, non serve scomodare Sistemi onniscienti, basta l’ordine naturale delle cose…
    La considerazione conclusiva è che il vero nemico non è un sistema avverso ma la nostra ignoranza dell’ordine delle cose.

  117. Paolo Franceschetti ha detto…
    (..)
    Se Marcianò e gli altri avessero torto e il fenomeno schie chimiche non esistesse, basterebbe lasciarli fare. Nessuno si ammalerebbe. I vari esposti alla magistratura si decomporrebbero come onde su uno scoglio…

    Se Marcianò avesse torto basterebbe comportarsi come i si conomporta con chiunque parli a vanvera.
    (..)
    Semplicemente, uno se ne frega.
    L’astio e il gran numero di persone che attaccano marcianò è decisamente esagerato. Troppo per non nascondere qualcosa.

    Posso farti gentilmente notare che la carriera militare, il trasporto aereo, la meteorologia, giusto per fare un esempio, sono professioni svolte da persone in carne ed ossa che provano un leggero fastidio nel trovare ovunque, anche in radio e TV, un personaggio che continua ad accusarli di orribili crimini contro l’umanità? Come vedi una differenza c’è. E non da poco.

    Michele da Man

  118. @Leo

    Le scie chimiche compaiono per la prima volta anche su un fumetto, intitolato State Of mind http://www.animeclick.it/manga.php?xtit=State+of+Mind
    E’ solo un racconto, ma è sempre meglio del silenzio totale dei media “ufficiali”. E non è poco.

    Se è per quello compaiono anche nell’anime “Maison Ikkoku”, anni ’80, quindi pre-fenomeno scie chimiche.

    @Paolo Franceschetti

    “…o gli schiachimisti sono in errore, e allora bisognerebbe spiegarglielo con calma e con argomenti convincenti;…”

    Ci provai in tutta calma tanti mesi fa, quando venni a conoscenza di questa teoria. Spiegai le ragioni per le quali non credevo all’esisteza delle scie chimiche. Risultato? Insulti e non solo. Dopo qualche ora mi venne tolta la possibilità di replicare.

  119. @ Ciccio

    Purtroppo il tuo non mi sembra l’atteggiamento di chi si pone delle domande e non sa dove siano delle risposte. E’ un gran peccato. Sappi che in passato delle sperimentazioni sulla popolazione sono state fatte e non sono io o Straker a dirlo. Dal 1940 al 1979 in Gran Bretagna sono stati condotti test chimico-biologici. In quegli anni qualcuno ne ha parlato? Piloti e militari che ben sapevano cosa fosse in atto hanno allarmato la popolazione o hanno tenuto fede al segreto militare? Parlando con franchezza ti dico cosa penso: quelle scie che vediamo, tenuto conto delle analisi effettuate in varie parti del mondo, non solo in Italia, mi fanno pensare che indiscutibilmente irrorazioni di bario e di alluminio ci sono ci sono, non sempre ma con una certa frequenza. Il termine “avvelenamento” mi sembra utilizzato per far apparire la questione come irreale, nonostante i precedenti che vedono l’irrorazione di sostanze biologiche nel UK. Io parlareri innanzitutto di intossicazione da metalli pesanti.

    Inoltre, da notare, come la diffusione di smart dust per mappare territori, e non so per quale altro scopo, non sia un segreto bensì un dato di fatto. Basterebbe guardare questo video.

    Se si vuole capire ed approfondire basta un approccio che sia sincero.

  120. Quando ascolto la storiella del debunker (senza offesa) che insegue Marcianò perchè è stato trattato male e girando la Rete noto decine di blog nati per infangare lui e chi scrive sul blog TankerEnemy non mi sorge solo qualche legittimo sospetto.

    Osservando tra l’altro anche gli orari e il numero degli interventi, non solo l’aspetto psicologico di alcuni, (tralasciando la bassezza di alcuni) delle domande e delle riflessioni sorgono spontanee.

  121. bedevan grazie per la risposta. quindi la tua ipotesi è che qui in italia si stiano conducendo esperimenti militari come quello in inghilterra sulla guerra batteriologica? esperimenti che coinvolgono sostanze pericolose per la salute pubblica? e che i militari siano consapevoli della pericolosità di questi esperimenti? (a quanto pare quelli inglesi non lo erano… cito dall’articolo: “In most cases, the trials did not use biological weapons but alternatives which scientists believed would mimic germ warfare and which the MoD claimed were harmless.”
    e “In recent years, the MoD has commissioned two scientists to review the safety of these tests. Both reported that there was no risk to public health“)
    E che nonostante questa consapevolezza, continuino a portarli avanti a discapito della nostra salute?

  122. Caro MICHELE DA MAN potresti dirmi perchè molti docenti di geologia di fama nazionale dell'università RomaTre dicono che un peto di mucca rilascia più co2 in atmosfera di quanto non faccia una macchina in un anno(non venirmi a dire che ci sono più macchine che mucche perchè non ci credo)?Perchè essi dicono che sono altre le cause di questi cambiamenti climatici, come un fisiologico susseguirsi di ere calde e fredde oppure una maggiore attività solare?

    Se non rispondi mi offendo, hai riempito la pagina di tuoi commenti.

    Questo è un regalo per i FRATELLI MARCIANO':
    Seguo il vostro blog da tempo, magari m da man può aver ragione a dire che la gente si offende se gli si dice che fanno quel che voi dite che fanno (avvelenare il pianta). Per ovviare a tale problema userei la tattica di non lanciare accuse indiscriminate, ma di far notare, magari anche con l'effetto di accendere qualche cervello in più, che qualcuno potrebbe esserci invischiato senza neanche saperlo. Se dopo aver smesso di dire "sei colpevole anche tu"(pilota geologo ingegnere), volendo anche con un post di scuse, continueranno gli attacchi indiscriminati, allora tutto il cerchio si può chiudere anche in barba ai più scettici che spero a questo punto abbiano una buona base per valutare la questione scie chimiche(anche se a mio parere basterebbe un pò di spirito di osservazione).

    Il regalo non era quello ma questo:

    http://science-edu.larc.nasa.gov/SCOOL/Italian/index.html

    In sintesi è un progetto della nasa chiamato s'cool destinato ai ragazzi di qualunque scuola o età a cui si chiede di osservare il cielo e compilare un modulo indicando il tipo di nuvola osservata. Tutto questo per confrontare e validare le osservazioni e i dati di un satellite(non mi pare abbiate trattato l'argomento)!!!La cosa mi puzza, il cielo un tempo non era ridotto così, almeno dalle noste parti, e ritrovarmi scie chimiche in cartoni animati e pubblicità mi crea un forte senso di manipolazione. Io per fortuna ne sono immune ma chi non è a conoscenza dell'argomento è facilmente influenzabile direi.Qui dovrebbe venirmi in aiuto SERPENT OF FIRE con qualche nozione di PNL per supportare la mia tesi.

    Nel mio piccolo ritengo più lodevole attivarsi per mostrare il lato oscuro dei nostri tempi (vedi Paolo & Marciano's) che per infangare e insabbiare il lavoro di chi prova a cercare la verità.

  123. Michele da Man scrive: “Posso farti gentilmente notare che la carriera militare, il trasporto aereo, la meteorologia, giusto per fare un esempio, sono professioni svolte da persone in carne ed ossa che provano un leggero fastidio nel trovare ovunque, anche in radio e TV, un personaggio che continua ad accusarli di orribili crimini contro l’umanità.”

    Non è certo solo UN PERSONAGGIO, come tu dici, a pensare che ci sia qualcosa che non va
    E guarda bene cosa è stato detto in radio e in tv prima di giungere a tali conclusioni.

    Tieni conto anche delle contraddizioni in cui si cade, come in questo video della trasmissione Rebus. Secondo gli enti ufficiali il numero incredibile di scie è dovuto al traffico civile, mentre Claudio Eminente, un responsabile dell’ENAC, afferma che “il fenomeno non coinvolge assolutamente l’aviazione civile”, lui lo esclude categoricamente.

    Purtroppo solo Rebus si occupa di temi simili ed è grazie all’impegno di giornalisti seri e di gente che vuol sapere la verità se spesso si scoprono gli altarini.

    Gli argomenti che Rebus tratta sono definite bufale da gente come te ed è sempre chi scrive nel tuo modo sul Web a perdere tempo per convincere la gente che non vi è nulla di strano, nonchè ad attaccare Straker.

    Poi guarda caso, il giornalista Cicap, Paolo Attivissimo, scrive un articolo per far sì che il sondaggio di Rebus venga subissato di voti negativi. Perchè? Chi legge Attivissimo, di certo, non guarda trasmissioni simili. Se si tratta di bufale ci dovrebbe anche essere un atteggiamento logico da parte di chi lo pensa, mentre, ciò che si nota, è l’esatto contrario.

  124. bedevan permettimi un’ultima domanda. sul sito tanker enemy c’è scritto questo: “Stando a calcoli eseguiti dal nostro gentilissimo lettore Paolo e da altri nostri collaboratori, siamo in grado di stabilire, con una buona approssimazione, che le attività aeree chimico-biologiche nei soli cieli d’Italia, costano 19 milioni di euro al giorno, quindi 6.935 milioni l’anno.”
    i fondi di spesa per la difesa ( esercito, marina e aeronautica) previsti dal governo per l’anno 2009 ammontano a 14.339,5 milioni di euro. a questo punto mi chiedo: per gli esperimenti con le scie chimiche si spende quasi il 50% del budget della difesa? oppure le cifre fornite del governo sono false? oppure su tanker enemy hanno sparato una cifra a caso?

  125. No ciccio brutto, ti ripeto che ognuno ha delle proprie interpetazioni. Ti ho solo mostrato che in passato dei test si sono effettuati E NON CERTO PER IL BENE DELLA POPOLAZIONE. Comunque sia non hai risposto a delle mie domande.

    Io rispondo alla tua: a me non interessa LO SCOPO nè le interpretazioni che si possono dare. Il punto è: quella non è condensa.

  126. “Ma un veleno non dovrebbe colpire le fasce di popolazioni più deboli, vecchi e bambini? allora come si spiega che negli ultimi anni la durata media della vita cresce e la mortalità infantile diminuisce? E’ un veleno che fa bene quello che stanno irrorando?”

    Due amiche di mia madre hanno avuto due nipotine dall’inizio dell’anno, una senza omero (ginocchio collegato direttamente all’anca), l’atra senza palato (labiopalatoschisi o un nome simile).
    Non fa tanto bene.

  127. Ciccio brutto, sorvoli le domande ed anche tutti i post che possono dare conferma ad una teoria.

    Le mie supposizioni non erano errate. Metti inoltre in luce gli aspetti che possono apparire meno probabili alla luce della gente.

    Ti sei palesato.

    Chi è alla ricerca della verità non ha certo un approccio simile verso la questione. Se sei certo che si tratta di una bufala soprattutto a causa di alcune affermazioni o degli aspetti più inverosimili mostri scarso interesse e scarsa intelligenza.

  128. bedevan scusa se non ho risposto subito alle tue domande. lo faccio ora:

    In quegli anni qualcuno ne ha parlato?
    suppongo di no, erano esperimenti segreti. all’epoca c’era ancora la guerra fredda con l’unione sovietica.

    Piloti e militari che ben sapevano cosa fosse in atto hanno allarmato la popolazione o hanno tenuto fede al segreto militare?
    hanno tenuto fede al segreto militare, perchè erano certi che gli esperimenti fossero innocui per la popolazione.

    quindi nemmeno tu sai dirmi con certezza chi è il responsabile delle scie chimiche, o qual è il loro scopo. l’unica certezza è che non è condensa. ma il fatto che non sia condensa è sicuramente un problema per la nostra salute?

  129. Chi è alla ricerca della verità non ha certo un approccio simile verso la questione.

    a me non interessa LO SCOPO

    bedevan quindi la ricerca della verità non comprende la verità sullo scopo?

    frittomister quindi tu hai dei dati che dimostrano un incremento delle malformazioni nei neonati? e queste malformazioni sono dovute alle scie chimiche?

  130. tsunami1984 ha detto…
    Caro MICHELE DA MAN potresti dirmi perchè molti docenti di geologia di fama nazionale dell’università RomaTre dicono che un peto di mucca rilascia più co2 in atmosfera di quanto non faccia una macchina in un anno(non venirmi a dire che ci sono più macchine che mucche perchè non ci credo)?Perchè essi dicono che sono altre le cause di questi cambiamenti climatici, come un fisiologico susseguirsi di ere calde e fredde oppure una maggiore attività solare?

    Se non rispondi mi offendo, hai riempito la pagina di tuoi commenti.
    ??? e io che ne so di cosa dicono i docenti di Roma3? Potrei condividere o non condividere ma .. che c’entra?

    Bedevan il punto è un altro. Paolo vuole sapere perchè la gente si incazza con Straker. Risposta: lui è più attivo di altri, lui va in TV, in radio,censura, insulta, diffama, lui diffonde dati personali, lui scrive alle aziende datrici di lavoro di presunti debunkers. Se, poniamo il caso io facessi il pilota o fossi un militare o un geologo, o un meteorologo con chi me la dovrei prendere con il buon Uzmo che se ne sta su sciechimiche.org con il suo orgone e non fa male a una mosca???

  131. Il video su Rebus indicato da Bedevan è l’esempio perfetto di cialtroneria disorganizzata.

    Un giornalista cialtrone, quello dell’Enac che non risponde eccetera.

    Notate la domanda del giornalista: “un aereo che vola sotto i 4000 metri può rilasciare contrail”

    Enac “no, che io sappia”.

    Ecco che nessuno abbia dimostrato che quegli aerei volano a meno di 4000 metri.

    Il giornalista non doveva fare questa domanda, che è capziosa e senza senso.

    E l’ingegnere doveva farglielo notare.

  132. DEFINIZIONE DI DEBUNKER:

    Va sempre ricordato che discutere con le stesse posizioni di un debunker non significa esserlo in prima persona. Uno può essere perfettamente convinto di quello che sostiene, pur usando le stesse argomentazioni dei debunkers. Anzo, sono loro che gliele confezionano apposta.

    Il debunker invece è una persona che PER PRINCIPIO, SISTEMATICAMENTE E IN QUALUNQUE CASO si dedica a smontare tesi contrarie allo status quo, che ci creda o meno.

    Trattasi, in utima analisi, di buonafede e di malafede.

    Un altro modo per individuarlo è quello di osservare la cura e l’attenzione che il debunker dedica allo smontaggio DELLE PERSONE, invece di dedicarsi esclusivamente agli argomenti trattati. Uno che discuta in buona fede potrà trovarsi d’accordo o meno con l’altro sull’argomento specifico, ma non gli verrà mai in mente di attaccarlo personalmente, in modo complessivo e radicale, perchè non ha alcun interesse a farlo. A lui interessa solo capire.

    Mentre il debunker ha già capito tutto, e mira proprio a screditare la persona, perchè vorrebbe screditare in quel modo tutto il suo operato.

    Massimo Mazzucco

  133. Paolo, l’astio verso Marcianò non c’entra nulla con la teoria delle scie; infatti molti lo “seguono” dai tempi dei forum di informatica. Se l’è guadagnato sul campo con il suo carattere aggressivo e verbalmente violento. Sarebbe lo stesso anche se si parlasse del miglior modo di affumicare le scamorze. Ed è lo stesso motivo per il quale si è inimicato gli stessi di scichimiche.org.
    Quindi non c’entra niente con la veridicità o meno di quello che afferma. Per la cui cosa non si è mai reso disponibile ad un contraddittorio pubblico. Invece, come può notare anche in questi commenti, sceglie di imporre la propria visione senza diritto di replica.
    Lei che è avvocato sa meglio di me che il modo migliore sarebbe di confrontare le prove accettando un contraddittorio.
    Ci sono quelli che dicono che nel 2012 Nubiru ci distruiggerà. Un altro tizio va dicendo in giro che il pianeta Hercolubus sta per distruggere la terra… Ha proprio letto tutto il sito di Tanker Enemy allora.
    Bhe, quanto meno è una persona che si informa prima di dare giudizi.
    Grazie per la risposta.
    Saluti.

  134. Caro paolo le sfuggono alcuni dettagli.
    Straker ad esempio ha spesso sotenuto che io l’ho minacciato. Ha anche scritto di avere un intera cartella sul pc con le mie minacce.. bene, le chieda di renderle pubbliche. Si accorgera che in realtà mai nessuno ha minacciato straker se non di addire alle vie legali.
    E d’altra parte quando uno si vede pubblicamente insultato, minacciato di venire abbattuto, si dichiara che riceve soldi da misteriosi servizi segreti e viene descritto come un avvelenatore dell’umanità cosa dovrebbe fare?
    Per contro qualcuno su tankerenemy si è anche augurato la morte dei piloti (straker più volte), la morte dei figli dei debunker e ha anche cercato di procurarsi i nostri indirizzi di casa con il dichiarato intento di “venire a darci una lezione”.
    Ed il signor straker, ovvero Rosario Marcianò, si è sempre prodigato per far avere a questi signori i dati privati di chi gli fa notare i suoi errori. Anzi, in vero stile nazista, ha anche stilato una vera e propria lista di proscrizione. Non solo. Quando non riesce con sicurezza ad individuare i dati privati di un debunker, non si fa scrupolo di indicare il nome, la professione e quanto altro di persone del tutto estranee alla vicenda, tanto per far vedere che sa e dare in pasto ai suoi seguaci un nome.
    Lei dimentica anche che straker con le scie chimiche ci fa i soldi.
    Opuscoli, libri, cd di filmati che si sono rivelati spesso (oserei dire sempre) dei falsi. Alcuni li ho sbugiardati io stesso. Non lo faccio perché pagato, ma perché simili personaggi, più simili a Vanna Marchi che a un ricercatore, vanno pubblicamente denunciati quando raggirano le persone.
    Ed a proposito di raggiri, direi che la storia del telemetro è esemplare. Una colletta per raccogliere i soldi per l’acquisto di un telemetro modello 4000 che non si e mai visto ( e l’unico filmato che doveva dimostrare qualche cosa grazie a questo strumento si è rilevato un falso).
    Lei è libero di dare la sua fiducia hai fratelli Marcianò. Personalmente preferisco riporla in persone più corrette.
    Essendo il sottoscritto piuttosto preparato, per vari motivi, professionali o di semplice passione, sia in campo aeronautico che in quello dei più comuni fenomeni meteorologici, ho potuto constatare che straker è in materia un assoluto ignorante con l’arroganza di presentarsi invece in qualità d’esperto.
    Tutto quello che dico qui è verificabile da chiunque eserciti un minimo di senso critico.
    E siccome Marcianò conosce il mio nome e cognome, lo sfido per l’ennesima volta a denunciarmi per dimostrare che non è vero.
    Concludo ricordando che solo pochi giorni fa sul sito tankerenemy sono stati nuovamente tirati in ballo mia figlia (17 anni) ed il figlio ancor più giovane di un altro debunker. Questi sono i confini etici e morali di straker e di buona parte dei suoi seguaci. Se poi ogni tanto scappa un vaffa al suo indirizzo… be provi a darmi torto.

  135. Michele da Man,
    mi hai convinto (tra l’altro ho avuto due piloti da caccia in famiglia, dei quali uno è morto, non in combattimento ma durante una esercitazione).
    Avanzo questa proposta formiamo un gruppo di persone pro e contro l’esistenza delle scie chimiche; deponiamo per un po’ le armi, dimentichiamo le reciproche accuse ed offese (anch’io ne ho ricevute da voi e di pesanti, e proprio da militari e senza aver mai insultato nessuno) e con animo sereno stabiliamo dei protocolli per effettuare le osserevazioni(di che tipo, quando, dove, in che modo ecc); ad es. a me piacerebbe noleggiare un aeromobile e fare dei campionamenti delle scie; naturalmente non me lo posso permettere, anche perchè i campionamenti dovrebbero essere numerosi; un gruppo, sostenuto da entrambi le parti, forse lo potrebbe fare.
    Il gruppo che ho in mente dovrebbe essere aperto a tutti, Rosario Marcianò e Paolo Attivissimo per primi, in modo che nessuno si possa nascondere dietro un dito.

    Pensateci seriamente, il prossimo congresso potrebbe essere l’occasione per incontrarci e discutere anche di questo.

    g.b.perasso

  136. Io direi di fare due post uno in cui commentano quelli che credono alle scie e nell’altro quelli che non ci credono.

    Forse ne serve un terzo per i dubiosi.

    Sarebbe tutto più leggibile!

    Luigi

  137. Un mio pensiero su di una possibile motivazione per la quale gli stegocrati vogliano inondare l’umanità delle nocive scie chimiche…

    Il nuovo lucro delle lobby farmaceutiche è l’espansione delle malattie cronico degenerative alla totalità della popolazione mondiale.

    Uno stato perenne di patologia consentirebbe lo smercio di ritrovati prodotti ad hoc, di cui gli stessi avvelenatori sarebbero disposti ad assumere vita natural durante.

    Una strategia spesso usata dai manipolatori, come illustra il manuale dell’acchiappadebunker, è di inglobare un’informazione vera in un contenitore di poco credito, spesso un blockbuster come un fumetto.

    A questo riguardo, mi viene in mente il film “CatWoman” in cui la magnate di una azienda di cosmetici, dipendente da un prodotto efficacissimo che però causa morte se non più assunto, complotta per propagare questa sua condizione ad ogni cliente.

  138. Ciccio brutto, probabilmente fingi di non comprendere.

    La guerra fredda con l’ “Unione Sovietica” dovrebbe autorizzare test biologici?

    Se erano esperimenti che tu credi “innocui” perchè in tal modo aggettivati sull’articolo e dai miltari perchè non è stata avvisata la popolazione?

    Cosa vuoi dire con questa frase? “ma il fatto che non sia condensa è sicuramente un problema per la nostra salute?

    Personalmente non fai altro che darmi conferma del tuo modo di agire poco costruttivo e poco utile alla causa nonchè indirizzato verso lo scetticismo, la normalizzazione e l’ACCETTAZIONE DEL FENOMENO.

  139. Interessante il ragionamento di Paolo, per cui le scie chimiche trovino così vasto antagonismo siccome più rognosi in quanto toccano la salute delle masse.

    M’interrogo però a questo punto per quale motivo Marcianò non si occupa degli effetti devastanti e debilitanti delle otturazioni dentare al mercurio (sclerosi multipla) e soprattutto del fluoro contenuto nei dentifrici (sindrome da astinenza cronica ed altre patologie).

    Se davvero si volesse proporre una campagna d’informazione seria, bisognerebbe prima di tutto agire sulla quotidianità, e quindi appunto sui dentifrici, informando la cittadinanza tutta del pericolo in cui incorrono ogni volta a fine pasto lavandosi i denti, ed invitandoli a consumare invece i corrispettivi biologici, venduti a poco prezzo nelle erboristerie, come quello smerciato dalla ditta “Sante” a meno di tre euro a tubetto.

  140. Paracelso, oltre a definire e giudicare chi ti pare in modo negativo, come anche fatto nei post precedenti, non sei in grado di fare altro e di partecipare in maniera produttiva ad una discussione?

  141. Sottoscrivo in pieno quanto dice nico.
    Il problema con Marcianò non è discutere sulle scie.
    Una discussione tipica con Marcianò ha questo tenore:

    Rosario “le sie sono evidentemente rilasciate sotto i 4000 metri di quota”

    Io rispondo “No guarda, volo in elicottero quasi tutti i giorni, volo in aliante per passione, lo faccio da 23 anni con uno e da 10 con l’altro, non ho mai visto una scia a queste quote”

    Risposta di Rosario “Tu sei un depistatore al soldo dei servizi segreti” (solitamente seguono un bel po’ d’insulti gratuiti)

    Io sono disponibile ad un confronto, anche pubblico, sull’argomento sciechimiche. Come me molti debunker. Chi lo rifiuta a priori è proprio Marcianò.

    Approvo anche quanto proposto da Michele. Un protocollo di ricerca comune. Mi andrebbe bene anche lei in vece di garante per entrambe le parti.
    Se le scie fossero davvero alle quote dichiarate da Rosario, il costo di noleggio di un aereo sarebbe di poche centinaia di euro.
    Solo che sa come andrebbe a finire…?
    Che l’aereo decolla, la scia non è a 2000 mt, non è a 3000, non è a 4000, nemmeno a 6000…
    E rosario direbbe che è stata tutta una montatura dei servizi segreti. Che per un po’ di giorni hanno fatto “sciare gli aerei a quote superiori perché messi al corrente da noi dell’operazione…
    A Rosario non frega nulla della verità. A lui interessa solo il proprio piccolo spazio di fama e quei 4 soldi che riesce a fare con le scie.

    Se però lei è disponibile a mediare le proposte fatte sopra. Io ripeto, ci sono.

  142. cristiano per quello ci sono molti siti tra cui disinformazione.it e ecplanet.com ma soprattutto altri appositi che affrontano direttamente la questione.

    straker e soprattutto corrado penna hanno comunque dedicato abbastanza spazio a tali problematiche nei loro rispettivi blog (straker 61 e scienzamarcia). ovviamente il loro impegno non può essere sempre a 360 gradi.

  143. @cristiano
    Hai solo la vaga idea di quanto costa un aereo tipo… che so un 747?
    E hai idea di quanto costa per ora di volo.
    E poi… piloti, tecnici, personale di rampa aeroportuale, controllori, tutti disposti ad avvelenare il globo?

    Non credi sarebbe più semplice contaminare gli acquedotti per ottenere lo stesso effetto. Non ci sarebbe bisogno di coinvolgere tanta gente.

    Guarda che io sono un tecnico aeronautico.. non è che sia cosi facile farla sotto gli occhi di tutti.

    Quindi o siamo tutti coinvolti o la cosa è quanto meno poco probabile non credi?

  144. Il problema è che qualsiasi manifestazione di opinione ormai ruota quasi esclusivamente via internet. Una volta, mi ricordo che si appiccicavano adesivi con No Al Nucleare, Energia Pulita ecc… sulle automobili, si appendevano ciclostilati sui pali della luce… Meno efficaci dal punto di vista della diffusione? Probabilmente. Ma almeno uno aveva modo di riflettere in santa pace e farsi una opinione personale senza essere immediatamente condizionato dalle guerre di opinioni combattute a colpi di tastiera.

  145. @MdM (credo)
    scusa se intervengo in uno scambio tra te e Bedevan, ma tu dici:
    “lui scrive alle aziende datrici di lavoro di presunti debunkers”…
    come se fosse uno che fa la spia.

    Faccio notare che per un dipendente pubblico utilizzare mezzi della pubblica amministrazione per proprio interesse costituisce illecito.
    Se una utenza – faccio un esempio a caso – dell’INPDAP si collega a un sito durante l’orario di lavoro e chi scrive da quell’utenza insulta e offende, beh ce n’è abbastanza per un esposto all’amministrazione pubblica interessata oltre che alla Corte dei Conti e alla Procura della Repubblica.
    Mi chiedo cosa spinga un dipendente pubblico a esporsi così tanto, considerato che chi gestisce il blog può vedere da dove si accede…

    E poi ancora sulla faccenda del “far soldi”: ma perchè invece di cercare di far passare un privato cittadino da disonesto non commentate i fatti ?
    E’ un fatto che nessuno mi abbia mai chiesto soldi per leggere il suo blog o sito.
    E’ un fatto che chi versa soldi per qualsiasi attività non commerciale lo fa consapevolmente, senza cioè venire truffato (Paolo che è avvocato potrebbe chiarire sulla materia).

    E’ un fatto che nessuno che mi abbia ancora spiegato in modo chiaro e convincente quale sia la persistenza di scie di condensazione in un giorno di cielo sereno (quindi non piovoso), sotto i 4000 metri, rispetto alle condizioni di umidità relativa.
    Non si vedeva più l’aereo, ma le scie sono rimaste lì per minuti.

    E io dovrei preoccuparmi del fatto che qualcuno – che ha già spiegato molto senza esserne obbligato – abbia preso un telemetro modello X o modello Y ?
    Dovrei preoccuparmi di capire se quel signore ha raccolto contributi per 10 Euro o per 100 Euro ??

    Come mai quando viene indicato qualcosa che sfugge alla comprensione o alla logica o all’abitudine, c’è sempre chi guarda il dito ???

  146. Anonimo,
    trovo utile entrare nella psicologia ingenua delle persone comuni, così da infiltrarsi nei loro processi mentali ed inserirvi nuove nozioni e diversi punti di vista dall’origine.
    Costoro sono spesso totalmente ignare dei venefici che arrecano i metalli pesanti.

    Il fluoro è un componente delle scie chimiche, che rievoca superficialmente nella gente un effetto salutare nel loro corpo, causato dal bombardamento massmediatico pubblicitario.

    Perciò s’avvicinano ad un tale elemento con un valore di sincera fiducia, non riuscendo a capacitarsi che i governi possano desiderare un avvelenamento comune, loro compresi, per vendere farmaci studiati apposta.

    Se invece si progettasse una controcampagna a tavolino, ponendo come macro-obiettivo appunto lo smantellamento delle scie chimiche, e come trampolino di lancio iniziale l’abolizione dell’uso quotidiano dei comuni dentifrici, s’otterebbero risultati migliori.

    Il punto è ottenere credibilità dai cittadini, dato che al momento è esclusivamente un fenomeno di nicchia, da fissati.

    Una volta riscontrati benefici dall’aver smesso d’assumere sostanze chimiche per via orale, s’acquisirebbe maggiore consapevolezza anche nei confronti di quelle veicolate attraverso la respirazione.

    Un’ultimo suggerimento tattico sarebbe coinvolgere il nanopatologo http://www.stefanomontanari.net (l’ex candidato premier per il Movimento Poletico per il Bene Comune).

    Già egli s’è in passato mostrato disposto, se interpellato per un referto, ad occuparsi della presenza di nocive nanoparticelle nelle scie chimiche.

    Sarebbe buona cosa convocarlo per un consulto.

  147. Non capisco come il fatto che un dipendente pubblico vada a leggere il blog Tanker Enemy durante l’orario di lavoro possa convalidare la teoria delle scie chimiche.

    Probabilmente se scrivessero meno, lavorerebbe di più.

  148. @ Orsovolante

    La cosa non è affatto improbabile. Le anormalità ci sono e sono state illustrate.

    Le sperimentazioni sull’uomo in passato sono state effettuate ed il segreto militare ha evitato che si sapesse qualcosa a riguardo.

    Esperimenti militari che coinvolgono la ionosfera hanno ben poco a che fare con ciò di cui parli ovvero di “contaminare gli acquedotti”.

    I fini di tale operazione possono essere molteplici e mettere sempre di mezzo l’ “avvelenamento” per screditare ogni ipotesi non è certo da persona disinteressata.

    Non è necessario che siate tutti coinvolti. Sarebbe come affermare che al Sud esiste la criminalità organizzata e in ogni paese,pur sapendo chi delinque, nessuno parla perché è coinvolto.

  149. Forse perchè il dipendente pubblico è pagato da noi con le nostre tasse ed è il caso che sfrutti il suo tempo lavorativo per lavorare invece di andarsene in giro per la rete sprecando tempo e soldi (i nostri).

    Ro

  150. @Orsovolante
    Premetto: magari anche io ragiono così e non me ne accorgo, ma qui viene ammesso il contraddittorio perciò se così ragiono, controbattete.

    Noto che anche tu affermi alternative che non necessariamente rispecchiano una possibile risposta o una possibile realtà, poichè portano all’estremo solo due delle alternative possibili.

    Dici:
    “Guarda che io sono un tecnico aeronautico.. non è che sia cosi facile farla sotto gli occhi di tutti.”
    Non discuto il fatto che tu sia un esperto in materia aeronautica.
    Ma ciò non implica automaticamente che non sia facile farla sotto gli occhi.
    Se fosse così, potresti – ad esempio – indicarmi dove eminenti tecnici aeronautici USA non militari spiegano cosa contengano le installazioni di Groom Lake, Papoose Lake insomma quella che va sotto il nome di “Area 51”?
    Sai cosa succede nel giro di qualche minuto se provi ad avvicinarti troppo alle reti che la delimitano?

    Il segreto militare e il segreto di stato esistono, per quanto bravi possano essere i migliori tecnici del mondo.
    E da sempre la tecnologia militare porta a ottenere miglioramenti che solo dopo hanno ricadute sul comune cittadino.

    Prima che aprissero alcuni archivi, conoscevamo quanto sappiamo ora di quei dati sugli avvistamenti UFO a disposizione delle Aeronautiche Militari ?
    Eppure USAF, RAF, AMI hanno personale molto esperto e tecnici di prim’ordine…

    “Quindi o siamo tutti coinvolti o la cosa è quanto meno poco probabile non credi?”
    Perchè, sono solo quelle due le alternative ?
    Io credo che qualcuno di coinvolto ci sia. Anzi, credo probabile che ci siano più persone coinvolte.
    Che non vuol dire tutti.
    E non vuol dire che i coinvolti lo verranno a dire qui, o a me.

  151. @Nico
    associ due cose che non c’entrano direttamente e NON stavo parlando con te.
    Comunque uso una banale tattica e ti dico:
    un dipendente pubblico che durante l’orario di lavoro usa il pc per connettersi al sito (commettendo un illecito) è poco credibile come accusatore di un privato cittadino.

    Mi sa che se non te la scrivo così non la capisci… 😉

  152. bedevan ti rispondo con le mie ipotesi, non essendo io il responsabile di quelli esperimenti:

    La guerra fredda con l’ “Unione Sovietica” dovrebbe autorizzare test biologici?

    su quel documento c’è scritto che gli esperimenti erano per determinare gli effetti di un eventuale attacco batteriologico in modo da poter prendere le adeguate contromisure, anche a protezione della popolazione. evidentemente con la guerra fredda l’eventualità di un attacco batteriologico non sembrava così remota.

    Se erano esperimenti che tu credi “innocui” perchè in tal modo aggettivati sull’articolo e dai miltari perchè non è stata avvisata la popolazione?

    che fossero innocui c’è scritto sull’articolo. se dobbiamo prestare fede a quel documento, dobbiamo farlo selettivamente?
    comunque immagino che gli esperimenti siano stati mantenuti segreti per non spaventare le popolazioni oppure per non far sapere ai sovietici che si stavano prendendo delle contromisure.

    se queste mie risposte ti sembrano stupide e quindi poco soddisfacenti non ha importanza, non siamo qui per parlare di cosa si faceva 50 anni fa in inghilterra, ma di quello che si fa qui adesso.

    con la mia frase “ma il fatto che non sia condensa è sicuramente un problema per la nostra salute?”
    intendo dire che una volta appurata che le scie non sono normali scie di condensa, perchè devono essere automaticamente scie velenose? oppure scie che provocano malattie come il Morgellons?

    hai ragione a dire che sono tendenzialmente scettico, ma forse c’è un buon motivo: se devo angosciarmi e preoccuparmi per un problema, vorrei essere sicuro che si tratta di un problema reale. Secondo te sbaglio?

  153. Turista,
    che il dipendente pubblico faccia un illecito siamo d’accordissimo, infatti se avete il nome dovreste denunciarlo.
    Ma è sicuro che sia un “accusatore”? E se fosse un sostenitore?

  154. Tutti nascosti dietro un dito.

    Comincio a pensare che l’unica cosa che vi interessi sia la discussione per la discussione, con annessi insulti, maledizioni e minacce a seconda del livello culturale e di educazione.

    g.b.perasso

  155. @Nico
    Sostenitore ?
    E questa da dove viene ?

    Uno che su un blog liberamente leggibile insulta, schernisce e minaccia azioni legali verso il gestore del blog non mi pare proprio un suo sostenitore…

    Gestore che, essendo autorizzato a leggere gli accessi di chi scrive commenti, ha tutto il diritto di segnalare, esporre, denunciare alle autorità competenti quanto accaduto se chi l’ha compiuto ha usato beni della pubblica amministrazione, per di più in possibile orario di lavoro.

  156. @bedevan

    Si parlava di case farmaceutiche che volevano avvelenare la popolazione e non di esperimenti sulla ionosfera.

    In ogni caso ti chiedo:

    Quali sono le anomalie (provate con prove vere non con generiche impressioni)?

    Io non so cosa tu conosca del sistema aereo in generale, ma posso garantirti che far circolare il numero di aerei ipotizzato dai complottisti senza che nessun pilota, tecnico, controllore ecc.. si accorga di nulla è impossibile.

    Chi vola, anche solo in parapendio, nel torinese, ha visto i vari prototipi dell’EFA o del CJ17 ben prima dei giornalisti proprio per questo motivo.

    Inoltre tu dimostri uno dei motivi per cui non si riesce mai a chiudere una discussione costruttiva con chi crede alle scie chimiche.

    Non esiste una teoria organica.
    Uno parla di complotto delle case farmaceutiche, straker di scie a bassa quota, e tu di ionosfera…
    Come si concilia ad esempio un rilascio di sostanze a 4000 ( ma straker sostiene anche a 1500 mt) di quota, con la ionosfera che sta tra i 60 ed i 450 km di quota?

    Vedi, spesso la gente crede alle cose perché in apparenza le sembra evidente che debba essere cosi e non approfondisce l’argomento.

    Io ho cominciato ad occuparmi di aerei quando avevo 11-12 anni. Ho fatto in modo di diventare tecnico e poi anche pilota di alianti (il più bel modo di stare per aria 😀 )

    Volo molto spesso come puoi immaginare e frequento gli aeroporti, i piloti, visito talvolta le fabbriche. Ho una consapevolezza diversa della realtà aeronautica e mi rendo perfettamente conto quando straker scrive qualche cosa di palesemente falso. Spesso, grazie a questa consapevolezza, mio rendo anche perfettamente conto di quando mente.

    Pongo una domanda e magari qui, dove al momento la discussione è pacata ottengo risposta.

    Mi sapete indicare una, una prova soltanto, di una scia rilasciata sotto i 4000 mt?

    Una prova che non sia del tipo “è evidente”, “basta guardare” ecc.
    Intendo un calcolo fotografico, un rilievo con dati di un qualche tipo.

    Io sostengo che non esiste a meno che non si tratti di aerei acrobatici o da trattamento agricolo.

    ora vado a cena con mia figlia, vediamo cosa trovo al mio ritorno.

    Un saluto, Fulvio

  157. @ g.b.perasso

    quoto in toto

    deponiamo per un po’ le armi,

    Togliamo le censure e lasciamo postare tutti a patto che non offendano?

    e con animo sereno stabiliamo dei protocolli per effettuare le osserevazioni(di che tipo, quando, dove, in che modo ecc); ad es. a me piacerebbe noleggiare un aeromobile e fare dei campionamenti delle scie;

    Orboveggente ha un aereo e l’ha già messo a disposizione per quest’operazione.

    naturalmente non me lo posso permettere, anche perchè i campionamenti dovrebbero essere numerosi; un gruppo, sostenuto da entrambi le parti, forse lo potrebbe fare.

    Ti dirò sinceramente che prima dei campionamenti, converrebbe stabilire in maniera indubbia e univoca la quota di volo degli aerei. Non per altro, ma se davvero le scie sono a 4000 o meno metri, basta un normale aereo da “privato”, altrimenti le cose si complicano. Inoltre, stabilire le quote è semplice ed econoomico, come spiega ad esempio darkskies. Ma il metodo di stabilire protocolli e formare gruppi misti mi sta benissimo. E sono anche disposto a contribuire economicamente.

    Il gruppo che ho in mente dovrebbe essere aperto a tutti, Rosario Marcianò e Paolo Attivissimo per primi, in modo che nessuno si possa nascondere dietro un dito.

    Certo!

    Pensateci seriamente, il prossimo congresso potrebbe essere l’occasione per incontrarci e discutere anche di questo.

    Io non ci sarò per un mesetto, ma per il resto sono sempre disponibile. Paolo Franceschetti, che mostra equilibrio quantomeno nel lasciare libertà di parola, può farsi da promotore dell’iniziativa.

    Però qualcosa mi dice che i sostenitori delle scie chimiche troveranno qualche scusa…

    PS Non ho tempo di seguire gli sviluppi di questa faccenda, fatemi sapere, la mia mail è il mio nomeutente con yahoo.it o gmail.com

  158. Attivissimo ha pubblicato un post invitando i suoi seguaci 8qui presenti) a votare in modo negativo nel sondaggio di Rebus. Diamoci da fare nel ribaltare la situazione.

    Il sondaggio è qui

    La risposta di Maurizio Decollanz

    REBUS: il sondaggio sul gradimento mi impone una riflessione

    Carissime Amiche e carissimi Amici, l’andamento del sondaggio sul gradimento di REBUS mi impone un intervento. Senza alcun dubbio le migliaia di persone che stanno continuando a dare alla trasmissione il peggior giudizio possibile impone una riflessione e qualche considerazione.

    Premetto che nutro il massimo rispetto per tutte le persone che hanno voluto esprimere il loro parere. Nutro il massimo rispetto per chi ha definito REBUS una trasmissione “vergognosa”. Massimo rispetto per loro e per tutti gli altri.

    Ho letto come su alcuni blog, di varia natura, è stato formulato l’invito a “partecipare”. Ho letto anche con attenzione tutte le critiche che sono state rivolte alla trasmissione, a me come giornalista e a me come persona. Onestamente le ultime mi hanno non poco rattristato, ma ho scelto di espormi e di ascoltare. Non torno indietro.

    Su questa vera e propria “valanga” di voti grava un sospetto però: esistono vari software (anche gratuiti) che permettono ad una sola persona di votare svariate volte. Questo potrebbe aver inquinato l’onesta del sondaggio. Sarò ingenuo, probabilmente, ma io credo che ogni singolo voto espresso sia il frutto di un rispettabile e onorabile parere. Quindi, non farò come qualcuno mi ha suggerito e non fermerò il sondaggio. Altri mi hanno suggerito di farlo ripartire con l’obbligo, per chi vota, di essere “registrato” e quindi riconoscibile. Questo dissiperebbe ogni dubbio o sospetto sull’onesta di chi ha votato. Non farò neanche questo.
    Voglio, e sono fermamente convinto in questo, credere alla buona fede di tutti. Senza riserve.

    La mia decisione, quindi, è quella di lasciar proseguire il sondaggio così come è. Libero.

    Ma voglio ribadire un concetto: questo sondaggio è stato da me voluto e pensato per sottopormi al giudizio dei telespettatori per quanto concerne le nuove puntate di REBUS. Quelle che inizieranno a partire da lunedì 20 aprile alle 22.00 su Odeon e Odeon24 (SKY827). Infatti, il termine delle votazioni è fissato dopo una settimana dalla messa in onda dell’ultima puntata.
    Chiedo a tutti, quindi, di attendere di vedere le nuove puntate e formulare dopo il loro giudizio. Certo, il forte peso dei voti negativi si farà sentire. Ma se, come si dice su alcuni blog, si tratta di giudizi sulle puntate passate voglio e devo comunque rispettarli.

    In merito a chi rimprovera l’assenza di uno spazio sul blog per commentare, ribadisco che da tempo esiste su FaceBook un Gruppo dedicato alla trasmissione in cui è in atto un confronto. Anche con la mia partecipazione diretta. E’ una scelta discutibile, me ne rendo conto, ma è una scelta: in quella sede, come già faccio da tempo, risponderò anche direttamente ad ogni confronto.

    L’unica condizione che pongo è che il confronto sia leale, rispettoso della sfera privata e non denigratorio. Rispetto tutti e, in cambio, chiedo altrettanto. Poniamo il confronto sul piano professionale. Dico questo perchè ho tristemente riscontrato che da tempo qualcuno ha avviato una vera e propria campagna persecutoria nei mie confronti sul piano personale. Dileggiando la voce che Wikipedia ha dedicato a REBUS e cancellando quella dedicata a me personalmente. Solo per citare un piccolo esempio.
    Inoltre, vedo circolare informazioni false su comunicazioni private (che quindi sono soggette alla tutela della privacy). Svolgo la mia professione in totale trasparenza, esponendomi a giudizi e critiche come nessuno, nella mia posizione, ha mai fatto. Sono sempre stato, e sempre lo sarò, disponibile al confronto diretto.
    Questa è la mia mail: rebus@odeontv.net
    Risponderò a tutti con cortesia.

    Grazie per aver avuto la pazienza di leggermi.

    La Verità ci muove. Qualunque essa sia.
    Maurizio Decollanz

  159. Orsovolante ha lasciato un nuovo commento sul tuo post “Scie chimiche a Gaza”:

    Bene… e con il commento di paolo si è capito bene che siete dei nazisti fatti e finiti. Ora spero solo nell’intervento dei magistrati. Strakkino sei tu che ti sei circondato di questi elemeti.

    Pubblica questo commento.

    Rifiuta questo commento.

    Modera i commenti per questo blog.

    Orsovolante ha lasciato un nuovo commento sul tuo post “Scie chimiche a Gaza”:

    straker sei il solito COGLIONE.
    Io non legittimo nessun massacro, ma se tu sapessi leggere, cosa che evidentemente non sai fare, paolo ha accusato un intero popolo.
    La faccia di tolla è la tua che falsifichi sistematicamente tutto e poi ti eregi a paladino della verità.
    Quelli come te prima o poi in galera ci passano. E verro a trovarti tutti i giorni di visita solo per ricordarti quanto stupidamente arrogante sei.

    Pubblica questo commento.

    Rifiuta questo commento.

    Modera i commenti per questo blog.

  160. [G.E.O.] – [Global Evil Organizzation] ha lasciato un nuovo commento sul tuo post “Scie nel cielo e geologi sulla terra”:

    Luka78, ma lo sai che sei proprio un mongoloide? 🙂 Comunque stai tranquillo, tu non lo sai [e come potresti in fondo]ma per te e i tuoi “amichetti” si sta preparando una bella sorpresina… 😉

    Pubblica questo commento.

    Rifiuta questo commento.

    Modera i commenti per questo blog.

  161. Chi cerca la verità sa superare le avversità. Con tutto quello che hai detto sulla gente te, vedi che comunque c’è qualcuno che ancora cerca un dialogo. Non volerlo è solo una tua prerogativa.
    Se sei davvero interessato.. ho detto e ripeto, se sei disposto, io sono pronto a chiudere il blog.
    Non era quello che chiedevi?

  162. 20090401, 11:00
    Paolo Attivissimo (CICAP)

    Nonostante la chiamata alle armi del leader degli sciachimisti, il divertimento continua e anzi aumenta, perché l’esiguità del seguito di questa teoria delle “scie chimiche” diventa ineludibilmente evidente. Per non parlare della totale latitanza dei sostenitori delle altre teorie presentate da Rebus.

    Paolo Attivissimo ha detto…
    Willy,

    infatti penso che sia una situazione divertente proprio perché comunque vada a finire, l’epilogo sarà ridicolizzante per il cospirazionismo.

    Se i giudizi negativi raggiungono percentuali bulgare, verranno seppelliti dalle risate.

    Se decidono di cancellare il sondaggio, diverrà evidente il loro modo disinvolto di scegliere la verità che citano così spesso.

    Se decidono di gridare al complotto, si renderanno ridicoli (un network TV spiazzato da un blogger di campagna?).

    Se anche decidessero di alterare i risultati, in cuor loro saprebbero di essere stati ridicolizzati.

    31/3/09 22:03

    Paolo Attivissimo ha detto…
    Per far riprendere la giusta piega gli toccherà collegarsi centinaia di volte.

    Se lo facesse, sarebbe per lui un’amara prova di quanto sia solo e isolato.

    Mentre noi ci divertiamo, indaghiamo sui fenomeni scientifici tirati in ballo dai complottismi vari, impariamo sempre qualcosa di nuovo tutti insieme, e (almeno nel mio caso) veniamo aiutati a stare svegli e attenti sul posto di lavoro, per cui queste attività non ci pesano, lui non ha nient’altro.

    E vede il mondo come un colossale complotto in cui tutti macchinano contro di lui in una titanica lotta.

    E’ davvero triste. Sembra quasi che questa lotta immaginaria sia l’unica cosa per la quale vive.

    Credo che i prossimi mesi riveleranno nuovi aspetti psicologici del cospirazionismo.

    1/4/09 01:35

  163. Fino a prova contrario io non sono del Cicap, e nemmeno markogts a quel che so. Non vuoi Attivissimo? Decidi tu.. se il l’avv. Franceschetti ti va bene come garante.. insomma, facci capire come vedresti bene tu una possibile tavola di lavoro per cominciare a prendere delle misure, metter giù un protocollo di analisi di quote, rilievi, ecc.

  164. @ Orsovolante: avrei una domanda (due, dai) per te.

    Per prima cosa: dimentica quote, complotti e orgoni 🙂

    Ti faccio un’osservazione. Io sia a casa mia in Italia che in un Paese dell’est Europa in cui ho abitato per qualche tempo ho notato queste benedette scie.

    La mia osservazione (nel senso, il mio guardare con gli occhi) è che quello che vedo negli ultimi anni è un cielo diverso da prima. Vedo il cielo solcato da scie che vanno quasi da orizzonte a orizzonte e che compongono un reticolo in cielo, che persistono per molte ore e che si allargano.

    Ora, questo non è il comportamento delle contrail che tutti abbiamo sempre visto: quelle nel giro di qualche minuto spariscono.

    Tu hai notato questo fatto oppure no? Bada che non ti sto chiedendo se credi al complotto, ma solo se hai notato anche tu questo semplice fatto visivo.

    Io l’ho notato. E ho notato anche un’altra cosa. Ora non vivo più in Italia, e casa mia è praticamente in corrispondenza di uno dei tre maggiori aeroporti d’Europa. Nelle giornate serene, posso vedere il cielo letteralmente costellato di aerei che volano a qualunque quota. Da quelli in fase di decollo ai puntolini bianchi lassù in alto.

    Però queste lunghissime scie non si vedono. Lo dico con tutta serenità, qui dove vivo adesso le scie non si vedono. Si vedono le classiche contrail che ho sempre visto in vita mia.

    La mia prima considerazione è quindi che non sono scemo: so ancora distinguere quello che vedo, non sono paranoico e non vedo complotti ovunque.

    La mia seconda domanda per te è la seguente: esiste secondo te una spiegazione a questo fenomeno?

    Perché in Italia vedo aerei che rilasciano scie lunghissime persistenti e qui no?

    Sono gli aerei diversi? E’ l’atmosfera diversa?

    Ti sarei davvero grato se potessi darmi una risposta a queste due domande.

    Grazie mille.

  165. voglio partecipare anch’io…..
    allora, sono stato lontano dal pc, vorrei dire la mia, iniziando dai piu’ recenti e via via.
    @nico, 18.46: denunciarlo, e basta (se ti sembra una balla chiedi a brunetta).
    @ cicciobrutto,18.39:
    scusa, ma se parli di certi documenti, presumo che sai come ricercarli. non capisco le tue domandine ingenue, (perche’ cosi’, perche’ cosa’), guarda che non prendi per il culo neanche un bimbo di 2 anni.
    @trotterella, 18.19:
    guarda che gli adesivi e le varie propagande pubblicate in giro per la citta’ e nei posti piu’ inaccessibili (solo per farli durare un po di piu’) esistono tuttora. quello che non esiste adesso, sai cos’e’?
    le botte in piazza fra gli opposti politicamente, gli istituti scolastici che prendono fuoco, e altre stronzate che facevano parte della vita di tutti i giorni. sai perche’ molte altre cose che prima succedevano adesso non succedono piu’? semplice, si sono messi tutti d’accordo e adesso sono tutti soci, non pensi? e comunque, non credo qualcuno ti costringe a seguire questo discorso, stacca la spina e decidi cosa ti interessa nella vita, rifletti, fatti tutte le opinioni personali che vuoi, sopratutto non ti fare condizionare, pero’, visto che esiste internet, approfittane. la guerra a colpi di tastiera non e’ neanche per me (non conosco la tastiera, meglio una spatola e calce a volonta’), ma tu puoi leggere il mio pensiero, capisci cosa voglio dire?
    @orsovolante:
    sei di servizio o la tua e’ semplice smania? non la prendere male, pero’ non so come salutare un pilota che mi dice in faccia di non aver mai visto niente di strano nei cieli, vorrei dirti solo: parla per te e i tuoi compari, non siamo tutti coinvolti, siete.
    cio’ che dice straker, lo penso anch’io: sei solo un depistatore, non so chi ti paga, ma resti un depistatore.
    ciao a tutti.

    unclepeter.

  166. Buonasera a tutti.
    Allo stato attuale, l’unica pubblicazione scientifica che ha studiato la formazione delle scie di condensazione è quella di Appleman ’53 che lega l’umidità relativa, la pressione atmosferica e la temperatura, dal quale poi è stato estratto il famoso grafico.
    Tali informazioni possono essere estratte dai dati dei palloni sonda (per alcune localita’ italiane). Per verificare se un aeromobile rilascia una scia a quota “consona” diventa quindi FONDAMENTALE calcolare con una certa precisione la quota del velivolo.
    Qui vedo si sta ancora parlando do scie al di sotto dei 4000m, o comunque a bassa quota.
    Mi dite chi ha fatto queste misure di quota? Con quale strumento?
    Alcuni stimano la quota “a sensazione” oppure con foto dalle quali non possono essere estratti i metadati, a risoluzioni infime e comunque inutilizzabili per qualsiasi tipo di misura.
    Straker e gli strakeriani “gonzi” (vedi pesce d’aprile di Peyote) non hanno uno straccio di misura degna di tale nome, anzi Straker ha sistematicamente falsificato tutti i filmati con il telemetro (che non si sa a cosa gli serva visto che non lo usa).
    Al momento le uniche misure serie che vengono prese per cercare di determinare la quota di un areomobile sono quelle di:
    1) Daniel di sciechimiche.org che con telecamera e radar mostra la quota in “diretta” degli arei che gli passano sulla testa. Tali quote, confrontate con i dati dei palloni sonda, erano tutte compatibili con le scie di condensazione.
    2) darkskies de “il cielo su vicenza” che qui
    http://ilcielosuvicenza.blogspot.com/2008/10/questione-di-stima.html
    e su altri post utilizza una macchina fotografica per calcolare la quota di un aereomobile. I risultati, assieme ai dati dei palloni sonda, hanno evidenziato quote compatibili con le scie di condensa
    3)Massimo Santacroce che qui
    http://sciemilano.blogspot.com/2008/02/il-riconoscimento-del-modello-di-un.html
    e su altri suoi post spiega come calcolare con una macchina fotografica la quota di un aereomobile. I risultati ottenuti, assieme ai dati dei palloni sonda, hanno evidenziato quote compatibili con le scie di condensa.

    Quindi al momento non ci sono prove che evidenziano scie di condensa a quote non compatibili o anomale e quindi le scie chimiche, cosi’ come vengono attualmente identificate, non esistono.

    Saluti
    Massimo

    PS
    Paolo, io sono stato uno di quelli al cui figlio sono state augurate le peggio malattie dai Dementi di tankerenemy, se vuoi maggiori info, visita pure il mio Blog
    http://ipensieridelfioba.blogspot.com/

  167. bisogna essere non miopi ma orbi per non accorgersi di quello che succede in cielo.io penso che ci si dovrebbe preoccupare tutti,giacche’non credo che riguardi solo qualche individuo isolato.sono convinto che se ce lo spiegassero i nostri governanti eliminerebbero ogni sospetto.ma loro non solo non lo spiegano mafingono che il problema neppure esista.perche’?chiedo la risposta a tutti coloro che si sono scagliati contro chi cerca,almeno,di porsi delle domande.grazie

  168. @unclepeter
    purtroppo vivo in una città che la massoneria ce l’ha nel DNA, ti assicuro che da un pò di tempo non si vedono neanche più annunci di gattini o cagnolini smarriti! (vorrei scherzarci su per sdrammatizzare un pò la cosa). Poco più di trent’anni fa avevo una emittente radiofonica LIBERA: Libera significava parlare di argomenti pesanti, pesanti come quegli anni ’70. Libera significava far parlare la gente e ti assicuro che di debunker allora ce ne erano altrettanti quanti adesso, e non si limitavano a qualche telefonatata pilotata in diretta. Saltavano i trasmettitori e le antenne con le bombe e non era solo un problema di intimidazioni, quella roba costava soldini che bisognava avere per ricomprarla…
    Ci sono delle persone che la verità non la vogliono vedere per paura o per convenienza, tanto meno se gliela sbatti in faccia con conclusioni già prese (pur vere che siano).
    Escludendo di far leva sulle persone che ci guadagnano (o credono di guadagnarci qualcosa), per le altre esiste un fisiologico processo inconscio di rimozione che protegge la mente umana dai traumi. Nessun ebreo all’inizio delle prime segregazioni raziali credeva che i nazisti sarebbero arrivati all’olocausto…
    Il processo di presa di coscienza non è immediato e purtroppo è pur sempre un atto individuale.
    Con questo non voglio dire che uno se ne deve stare con le mani in mano, ma bisogna lasciare ad ognuno il proprio spazio per capire. Ho provato a parlare di scie chimiche in ufficio, per esempio. Sono stata assalita da frasi del tipo “ma che sei scema?”.
    Da allora mi limito ogni sera (e si ogni sera perchè la cosa è continua) a far notare quante scie ci sono in cielo. Qualcuno, lo vedo, si adombra e ci pensa su, non è un giorno, non sono due, è sempre… e allora comincia a capire, magari se ne discute alla macchinetta del caffè. Ma certo da questo a cambiare le cose, il salto è grande, anche se a me sembra un grosso passo avanti.

  169. Visto che ottusamente continuate a postare stupidaggini, vi rifaccio la domanda:
    COME CALCOLATE LA QUOTA DEGLI AEREOMOBILI?
    Questa è la base su cui far partire la discussione sull’esistenza o meno delle scie chimiche, il resto sono solo affermazioni senza alcun significato.

    Fioba

  170. Le risposte, gli interventi e l’articolo di Paolo Attivissimo si commentano da sè.

    Sarebbe interessante se il Cicap spiegasse il comportamento, la volontà demolitrice e l’assurdità dimostrati da questo loro membro.

    Il prossimo anno si occuperà anche di signoraggio. Ovviamente per dire che non esiste.

    Solo della gente inconsapevole può dar retta a priori ad un personaggio mediocre simile. E purtroppo la Rete ed in generale l’Italia, di gente inconsapevole e mediocre come lui ne è stracolma. Le cifre parlano chiaro.

    E c’è chi, ancora, vorrebbe un incontro con un elemento ballista di tale calibro. Contenti voi!

  171. Chissà perchè con certi individui ci si deve sempre ripetere.

    Suggerisco il metodo empirico alla portata di tutti. Osservate gli aerei chimici e li vedrete sciare sotto e dentro i cumuli, ovvero nubi basse che stanziano a quote comprese tra gli 800 ed i 2.300 metri di quota. E’ chiaro che quelle che vedete a temperature superiori allo zero non sono scie di condensa, con buona pace del GEOLOGO Massimo della Schiava, detto il fioba.

    Quota cumuli

    ************

    Autore anonimo identificato: Massimo della Schiava (IP: 87.17.127.193, host193-127-dynamic.17-87-r.retail.telecomitalia.it)
    Email: massimods@geologi.it

    Scrivo solo per manifestare il mio completo disappunto con la trasmissione “lezioni di stile” che per la puntata di giovedì scorso di “stile” ne aveva ben poco!!

    In genere quando posso ascolto la trasmissione sia per i personaggi che vengono intervistati sia per i contenuti espressi che ritengo interessanti. Mi sono non poco meravigliato che Sabrina abbia intervistato tale personaggio e soprattutto mandato in onda tale intervista. Sono rimasto esterrefatto delle affermazioni fatte da Rosario Marcianò tra le quali che le scie chimiche (che badate bene non si sa neanche se esistano), sono la causa di incrementi di tumori, malattie respiratorie, piogge con metalli pesanti ecc. Badate bene, io non so se le scie chimiche esistano veramente o sono un’invenzione di alcuni folli in rete, non sono esperto nel campo, ma avendo lavorato nella ricerca all’Università di Firenze prima e in un Ente Nazionale successivamente ed avendo pubblicato articoli su diverse riviste scientifiche, sia nazionali che internazionali, ritengo che tali affermazioni e correlazioni devono essere supportate e provate da lunghe ricerche, analisi statistiche e pubblicazioni scientifiche (magari su riviste quotate e controllate da più referee) e, a mia conoscenza, tali pubblicazioni non esistono.

    Ma poi come si fa a correlare tali malattie con le scie chimiche, senza considerare l’incremento di traffico dell’ultimo ventennio, il disastro di Chernobyl, l’inquinamento dovuto alle emissioni in atmosfera delle industrie e sparso ovunque dai venti, l’inquinamento delle falde acquifere……..Venite a Piombino (o andate a Taranto) a dire che i tumori e le malattie respiratorie sono causati dalle scie chimiche….a Firenze poi….., che a volte non si respira dallo smog (scendendo da Greve tutte le mattine c’e’ sempre una cappa……. ).

    Come ho già detto, non essendo esperto in materia, ho cercato comunque di capirci qualcosa dal lavoro di altri giornalisti e blogger:

    http://attivissimo.blogspot.com/2007/02/scie-chimiche.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2007/02/speciale-scie-chimiche-al.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2007/11/scie-chimiche-ancora-poi-basta.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2007/11/scie-chimiche-terza-parte.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2007/11/scie-comiche-rebus.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2007/11/scie-chimiche-in-tv.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2007/11/scie-chimiche-seconda-parte.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2008/01/smanetton-challenge-tracciamo-le-scie.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2008/03/scie-chimiche-la-mazzata-finale.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2008/03/scie-chimiche-scie-ciniche.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2008/03/incontri-mestre-ed-aviano-scie-chimiche.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2008/05/scie-chimiche-comedonchisciotte-e.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2008/09/scie-chimiche-novi-ligure-prime.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2008/09/scie-chimiche-se-ne-parla-seriamente.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2008/09/sciachimisti-corto-di-prove-cos-le.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2008/09/voyager-e-larea-51.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2008/10/scie-cliniche-le-faq-del-cicap-2.html
    http://attivissimo.blogspot.com/2008/10/scie-cliniche-le-faq-del-cicap.html
    http://giornidiordinariafollia.blogspot.com

    Tale personaggio, Rosario Marcianò (Straker in arte sulla rete), è ben famoso nel Web per aver manipolato a proprio piacimento interviste e foto al fine di raggiungere i propri scopi, sostanzialmente prendendo per i fondelli (vorrei dire un’altra parola ma mi contengo) tutti i lettori, ed inoltre non sopporta neanche le critiche negative in quanto filtra sul suo Blog i commenti non favorevoli alle sue teorie:

    http://www.riosaeba78.altervista.org/index.php?showtopic=255

    Mi chiedo quindi il senso di quella puntata,…… Cui Prodest? Perchè dare voce a tale personaggio senza neanche sapere chi è? Un Laureato in Architettura che ha insegnato anche Chimica nelle scuole private….(mi ritorna in mente il discorso di P. Calamandrei…….), che poi è passato all’informatica ….. e da qui alle scie chimiche… ( questo è il profilo che ho trovato in rete su http://acarsterminator.altervista.org/Straker_profile/profile_20070419.htm). Quando ho chiamato immediatamente dopo la trasmissione (con tanto di “pippone” di 8 minuti da parte Gino Zucchino), mi è stato detto che era un fenomeno di cui si parlava e per tanto dopo aver dato voce al Ricercatore (metto anche la R maiuscola) del CNR era giusto far parlare anche il Marcianò………MA PERCHE’ ???!!!
    La trasmissione precedente era già stata chiara, perchè farci prendere in giro (vorrei sempre scrivere l’atra parola) ed evidenziare i deliri di una persona che probabilmente con la ricerca scientifica non ha mai avuto a che fare….?????
    Se volete fare una trasmissione fatela con persone qualificate o al massimo in contraddittorio anche con gli scialchimisti……..ma poi è proprio necessario?

    Sabrina (ti do del “tu”) bada bene, non è niente di personale, la mia è solo una critica costruttiva, la mia stima nel tuo lavoro radiofonico rimane immutata.

    Ciao

    Massimo “dalla Val di Greve”

  172. mi dispiace caro paolo ma su mazzucco non hai capito niente, quel articolo che ha scritto l’acchiappa debunker lo ha scritto dopo che persone nel suo forum gli avevano chiesto spiegazioni su alcuni suoi articoli dove aveva usato video fake per rafforzare le sue teorie,queste persone non hanno ricevuto risposte, ma sono state espulse dal suo blog,poi dopo che un altro utente gli aveva fatto notare che il suo nome su wikipedia era marchiato pure li dalla parola manipolatore, il nostro regista di los angeles che fa? se ne esce dopo un giorno con l’articolo l’acchiappadebukers se lo conosci lo eviti(akas la faccia come il culo), poi non sai che ha combinato mazzucco a marciano’ a riguardo delle scie chimiche? fattelo un po raccontare va, ciao

  173. @paracelso.

    Vedi.. tu dici che una volta non era cosi… adesso è diverso…
    Siamo sempre alle sensazioni.
    Forse una volta non avevi sentito parlare delle scie chimiche e ci facevi meno caso.
    Cosi sui due piedi direi che il luogo meno probabile dove vedere aerei che lasciano la scia è un aeroporto. Proprio perché le scie si formano a condizioni che è più probabile trovare ad altissima quota, ed in genere gli aerei che volano in prossimità di un aeroporto lo fanno a quote più basse.
    Poi è assolutamente vero che negli ultimi anni il traffico aereo ha subito una crescita enorme. ( e anche la riduzione dovuta alla crisi degli ultimi mesi, lo lascia pur sempre a livelli stratosfericamente più alti rispetto agli anni 80 e 90) Quindi è assolutamente vero che si vedono molte più scie. E’ anche del tutto probabile che tutte queste scie possano avere un influenza sul clima locale (la cosa è studiata anche dalla NASA). Ma questo non vuole dire che esista un complotto ma ben si, che il traffico aereo costituisce un problema per l’inquinamento al pari di quello automobilistico o all’inquinamento dovuto alle caldaie domestiche o alle attività industriali.

    Le tue, lo dico con rispetto e per chiarirci, non con sufficienza, continuano a non essere osservazioni “scientifiche” ma impressioni.

    Non hai tenuto una casistica in passato che si possa confrontare con quella attuale.

    Come vedi tutti noi stiamo chiedendo a straker di proporre una tavola comune di confronto.
    Perché svicola riempiendo invece di spam?

    Ma proviamo a discuterne pacatamente noi.

    -secondo te a che quota volano gli aerei che lasciano la scia? Hai provato a fare delle misure con metodi “oggettivi”? Se si mi puoi far vedere un esempio e spiegarmelo?

    -sempre secondo te. Con quale modalità verrebbero rilasciate queste sostanze? con quale tipo di aerei? e per quali finalità? (straker ne elenca decine spesso in contraddizione tra di loro)

    Proviamo a discutere seriamente intorno a questi punti? Sei disposto ad analizzare in maniera analitica il problema qui attorno e ad accettare un contraddittorio senza ritenermi un agente della CIA ma quello che in realtà sono? Ovvero un tecnico aeronautico, pilota di volo a vela che studia l’aviazione da quando avevo 13 anni (ed oggi ne ho quasi 45).

  174. @ Orsovolante

    Non si tratta di generiche impressioni. I fatti, già indicati, ci sono e se una persona vuole vederli li vede.

    Scrivi: “Io non so cosa tu conosca del sistema aereo in generale, ma posso garantirti che far circolare il numero di aerei ipotizzato dai complottisti senza che nessun pilota, tecnico, controllore ecc.. si accorga di nulla è impossibile.”

    Cosa intendi per complottista?

    Se è in atto un progetto militare vige conseguentemente un segreto militare e dunque nessun pilota, tecnico e controllore ne parla.

    “Vedi, spesso la gente crede alle cose perché in apparenza le sembra evidente che debba essere cosi e non approfondisce l’argomento.”

    E’ proprio a causa della mancata analisi dell’argomento se in tanti CREDONO che si tratti di una bufala. In quanti leggono Attivissimo? 8.000, 10.000 persone al giorno circa.

    Queste persone pensano sia una bufala ma non sanno nulla di SCIE BLU O NERE riprese e fotografate, dell’anormalità di AEREI CHE VOLANO IN FORMAZIONE, di RADIOSONDE CHE DIMOSTRANO VALORI CHE NON CONFERMANO LA POSSIBILITA’ DI SCIE DI CONDENSAZIONE.

    Vogliamo poi parlare di scie che perdurano per centinaia di km?

    Cito:“La lunghezza e l’intensità di una scia di condensazione dipendono dalle condizioni
    atmosferiche, dal tipo e dalla velocità dell’aereo. Le tipiche scie di condensazione variano dai 9
    ai 28 Km. (da 5 a 15 miglia marine) di lunghezza, e una trentina di metri di diametro. Le scie di condensa si formano generalmente tra 7500 e 18000 metri di altitudine, a temperature
    molto basse (-40 °C).” [The Camouflage Handbook, AAFWAL-TR-86-1028 (Wright-Patterson
    AFB, Ohio: Air Force Wright Aeronautical Laboratories, 1986), cap. 1–12].

    Le scie chimiche o chemtrails, strananmente, sono anche citate nello “Space Preservation Act” del 2001 e sono definite armi esotiche.

    Che ognuno giunga a delle proprie conclusioni.

  175. @ straker e zret

    invece di continuare a spammare…

    Diteci, siete disposti ad un contraddittorio serio?
    Siete disposti ad un protocollo di ricerca comune dove stabilire:

    -Quota effettiva degli aerei dietro cui si osserva una scia.
    -Cosa c’è nelle scie (prelievo di campioni)
    -Tipologia di aerei dietro cui si osservano le scie (civili, militari, presenza di marche identificative ecc.)

    Ci state o no?

  176. caro fioba, potrai capire che, se ti trovi sull’etna e vedi degli aerei che lasciano le scie a quote piu’ basse, puoi benissimo valutare la quota a occhio, almeno puoi dire senza ombra di dubbio che la quota e’ molto minore di m.3350, anche perche’ non sei per niente in cima.
    non puoi dire diversamente, a meno che non vuoi prendere in giro tutto il mondo, iniziando da te stesso.
    cerca di essere onesto con la tua persona prima di tutto, dopo puoi parlare della famiglia come cosa cara. perche’ tra ignorante e consapevole, la differenza e’ enorme e tu non sei ignorante, al contrario, sei molto consapevole e di seguito molto responsabile.

    unclepeter.

  177. ciao Paolo

    mi permetto di darti un consiglio

    visto che la massoneria e le stragi si stato non sono più di moda perchè non ti dedichi anche tu alle scie chimiche?

    è un argomento che tira…

    🙂

  178. @bedevan

    provo a ripondere punto punto (in grassetto i miei commenti)

    @ Orsovolante

    Non si tratta di generiche impressioni. I fatti, già indicati, ci sono e se una persona vuole vederli li vede.

    e no… se non mi porti numeri, analisi, “prove” sono impressioni, punto

    Scrivi: “Io non so cosa tu conosca del sistema aereo in generale, ma posso garantirti che far circolare il numero di aerei ipotizzato dai complottisti senza che nessun pilota, tecnico, controllore ecc.. si accorga di nulla è impossibile.”

    Cosa intendi per complottista?
    coloro che credono nell’esistenza di un comlotto, nel caso specifico, di un complotto attuato attraverso le scie degli aerei

    Se è in atto un progetto militare vige conseguentemente un segreto militare e dunque nessun pilota, tecnico e controllore ne parla.

    e no non funziona in modo cosi semplice. Io sono un tecnico CIVILE (anzi sono stato anche obbiettore di coscienza 27 anni fa). E volo sia in elicottero che in aliante come civile ne più ne meno di come tu viaggi in macchina.
    Quando sono a 4000 mt nessun segreto militare mi può impedire di vedere cosa c’è fuori dal plexiglas dell’elicottero o dell’aliante. Se passa un aereo sotto di me che lascia la scia lo vedo. E lo vedo per centinaia di chilometri all’intorno. Quindi o tutti i piloti, i tecnici, le ostes, ecc sono parte del complotto o il tuo ragionamento non regge. Per questo dico che non conoscete il sistema aeronautico. Siete convinti che tutti i piloti siano sotto il controllo dei militari… anche quelli degli aeroplani da turismo. Nessun controllore può impedirmi di guardare fuori dal mio cokpit. Un operazione militare, segreta, che prevede di schierare i carri armati sulla tangenziale.. quando passi in auto li vedi i carri armati, o il fatto che l’operazione sia segreta te lo impedisce?

    “Vedi, spesso la gente crede alle cose perché in apparenza le sembra evidente che debba essere cosi e non approfondisce l’argomento.”

    E’ proprio a causa della mancata analisi dell’argomento se in tanti CREDONO che si tratti di una bufala. In quanti leggono Attivissimo? 8.000, 10.000 persone al giorno circa.

    Queste persone pensano sia una bufala ma non sanno nulla di SCIE BLU O NERE riprese e fotografate, dell’anormalità di AEREI CHE VOLANO IN FORMAZIONE, di RADIOSONDE CHE DIMOSTRANO VALORI CHE NON CONFERMANO LA POSSIBILITA’ DI SCIE DI CONDENSAZIONE.

    Vogliamo poi parlare di scie che perdurano per centinaia di km?

    parliamone. Mi fai vedere una foto che mostri aerei che sciano in formazione? Sai cosa è realmente una formazione di aerei? Un liner è largo dai 30 ai 60 mt. Nelle immagini che ti fanno vedere questi aerei in formazione, quanti aerei riesci a far stare tra uno e l’altro? moltiplica per l’apertura alare qual’è la loro distanza?
    Guarda che più aerei possono anche volare sulla stessa rotta, cosi come più auto in autostrada vanno nella stessa direzione utilizzando corsie parallele. Esiste una normativa precisa che regolamenta la cosa, stabilisce modalità di separazione ecc.. Il problema è che non conoscendo la materia fatti normali (due aerei che volano nella stessa direzione affiancati) ti appaiono anormali.
    Mi spiace ma siamo alle solite. Si tratta anche qui di impressioni che unite alla non conoscenza dell’argomento scambi per prove

    Cito:“La lunghezza e l’intensità di una scia di condensazione dipendono dalle condizioni
    atmosferiche, dal tipo e dalla velocità dell’aereo. Le tipiche scie di condensazione variano dai 9
    ai 28 Km. (da 5 a 15 miglia marine) di lunghezza, e una trentina di metri di diametro. Le scie di condensa si formano generalmente tra 7500 e 18000 metri di altitudine, a temperature
    molto basse (-40 °C).” [The Camouflage Handbook, AAFWAL-TR-86-1028 (Wright-Patterson
    AFB, Ohio: Air Force Wright Aeronautical Laboratories, 1986), cap. 1–12].

    ok e allora? Ti dice tipica non tutte. Siccome già apelman nel 53 aveva stabilito che esistono anche le scie persistenti, se un aereo trova la stessa condizione meteo per 100km e logico che la scia si formi lungo tutti i 100 km. Se poi le condizioni sono tali per cui può persistere il tempo necessario a percorerli, tu vedrai una scia lunga 100km

    Le scie chimiche o chemtrails, strananmente, sono anche citate nello “Space Preservation Act” del 2001 e sono definite armi esotiche.

    credo che si tratti di un documento che ho già commentato sul mio blog. Non è un documento ufficiale ma un ipotesi accademica fatta da alcuni professori… se mi dai gli estremi verifico.
    In ogni caso che gli aerei possano venire usati anche per spargere veleni è cosa vera. In Vietnam è stato fatto.
    Anzi straker non è mai stato capace di trovare la documentazione relativa al reparto che si occupa di queste operazioni per l’USAF. L’ho fatto io per lui e trovi anche quello nei miei post.

    Ma qui si parla di una cosa diversa. Ovvero di un complotto mondiale in atto e di decine o centinaia di aerei che volano tutti i giorni. Tutti i piloti privati di aereo (alcune decine di migliaia in Italia)tutti i piloti commerciali non militari (altre decine di migliaia) I piloti di aliante (un migliaio) quelli degli elicotteri civili (altre migliaia) o non vedono niente o sono complici. E con loro i tecnici ecc…
    Non basta un segreto militare. Lo devi imporre anche a decine di migliaia di persone (centinaia se consideriamo tecnici ecc..) che militari non sono.
    Ti pare credibile?
    Straker vede i tanker dal balcone di casa, ed io non li vedo quando sono a 6000 mt in aliante?

    Che ognuno giunga a delle proprie conclusioni.
    le conclusioni personali non necessariamente corrispondono con la verità. Le prove non sono impressioni ma dati concreti. misure, analisi, in sostanza numeri rilevati. Il resto è fede in una teoria che appare plausibile. Spesso però se si approfondisce la materia (se vuoi vedere elicotteri, aeroporti, venire in volo, io sono sempre disponibile)la plausibilità sparisce.
    2 aprile 2009 0.34

  179. @straker

    ok ma dove sono le mie minacce?

    Vogliamo vedere chi ha cominciato con il dare del coglione a qualcuno….?
    aspetta e vediamo vediammo…
    si si era sul tuo post che s’intitola i calabroni… spetta che lo cerco 🙂

    http://www.tankerenemy.com/2007/12/i-calabroni.html

    Eccolo qui questo è stato il nostro primo scambio di battute… o meglio tuo perché i miei commenti li hai censurati tutti:


    #

    Siete voi i disinformatori.
    Ti sfido a postare le foto in dimensioni maggiori e ti saprò dire uno per uno società di appartenenza e cosa stava facendo li.

    Vieni, vieni a vederle qui, disinformatore.

    By Blogger Straker, at 19 dicembre, 2008 14:10
    #

    Orsovolante, voli veramente basso.

    Non saranno questi tuoi inetti sofismi, queste tue speciose invenzioni da disinformatore impenitente a cambiare la realtà delle cose.

    Come advocatus diaboli vali meno dell’Azzeccagarbugli.

    Adios

    By Blogger Zret, at 19 dicembre, 2008 14:23
    #

    Orso, hai rotto i marroni con i tuoi insulti. Quando vuoi vedere le foto alzi il culo e le vieni a vedere qui. Te ne faccio vedere quante ne vuoi (filmati e foto), fino a farti vomitare.

    Ora, permettimi di invitarti a non scassare più la supercazzola.

    By Blogger Straker, at 19 dicembre, 2008 14:38
    #

    Vedo che insisti col scrivere ancora cazzate. Ti ho già detto che, SE VUOI VEDERE GLI ORIGINALI DEVI VENIRE QUI. Altrimenti vai a farti benedire, insieme ai tuoi colleghi sciatori.

    Ora chiudo l’area commenti. Non mi fai paura. Le tue minacce te le puoi ficcare dove dico io, coglione!

    By Blogger Straker, at 19 dicembre, 2008 16:15

    Aspetto ancora che fai vedere le minacce…

  180. bene…
    Come può vedere chiunque straker rifiuta un tavolo di confronto comune.

    Blogger Straker ha detto…

    Ci state o no?

    NIET

    lo fa con la sua solita eleganza.

    Allora adesso mi sento libero di dire cosa penso veramente.

    Straker sei un fufaro. Sei la Vanna Marchi delle scie chimiche.
    Rifiuti un confronto in campo neutro perché sai che la tua è solo fuffa.
    Davanti a dei testimoni imparziali ( e tale ritengo chi ci sta ospitando) la tua fuffa sparirebbe come la neve al sole.

    E adesso traete voi le vostre conclusioni.

  181. STRAKER MA SPIEGAMI COSA SAREBBERO QUINDI QUESTE SCIE CHIMICHE???
    DIMMELO ESATTAMENTE, DATO CHE TU CONOSCI BENE L’ ARGOMENTO…
    ARGOMENTA CHE MI FACCIO UN IDEA SENZA POSTARMI SITI E YOUTUBE…
    GRAZIE

  182. Il rifiuto di straker ad un pacifico confronto comune, con metodi d’indagine concordati, mi pare evidenzi una cosa.

    I fratelli Marcianò, straker e zret, non censurano i loro blog per presunte minacce (straker le fai vedere?)ricevute, per insulti o altro.
    Lo fanno semplicemente perché le loro teorie non reggono un solo minuto davanti ad un osservazione condotta da persone preparate.

    C’è di più. straker FALSIFICA sistematicamente tutto ciò che poi chiama prova.
    I casi sono innumerevoli ed eclatanti.
    Lo ha fatto con i filmati del telemetro (per il quale, si badi bene, ha raccolto dei sodi. Lo ha fatto con la prova dell’Air Nav

    http://orsovolante.blogspot.com/search?q=airnav

    Lo fa quando dice che io l’ho minacciato ecc..

    Ecco perché non accetta il confronto.
    Le sue sono bugie.

    Signor Paolo Franceschetti, ne tragga anche lei le sue conclusioni.

    PS. Avete notato come siano tornati gli accenni alle famiglie dei debunker?
    Allora chi è che minaccia? Avv. Franceshetti, non le pare un sistema molto simile a quello mafioso?

  183. Ecco un bell’esempio, per chi ha ancora dei dubbi, su chi minaccia chi.
    Inoltre sono pronto a scommettere una pizza che il nik FATTIFURBO non è altro che l’ennesimo pseudonimo di straker.

    http://www.tankerenemy.com/2009/04/le-false-dispute-controllori-allattacco.html#comments

    Mamma mia!!Sono appena stato sul blog di Franceschetti questi soliti noti sono indefinibili fanno prudere le mani,non so come tu faccia a resistere alla pressione Straker ,io sarei gia’ andato sotto casa loro a spaccargli la faccia,ma capisco che avrei solo beccato una bella denuncia con valanghe di insulti ,certo che ci vuole una meditazione buddista per resistere a certe affermazioni.NON MOLLARE,ormai alla verita’ dovrebbe mancare poco,spero vivamente che Rebus ne parli.

    By Blogger FATTIFURBO, at 01 aprile, 2009 23:34

  184. @straker

    Vedi… sei cosi stupidamente vanitoso che pur di raccogliere un punticino dai tuoi fan, ti sei bruciato l’unico alleato stimabile che avevi.
    Leggendo i tuoi commenti credi non capirà che persona sei.

    Spiegami meglio.
    Uno ti dice “guarda sbagli, quegli elicotteri li conosco non sono quello che dici”
    E tu per fargli un complimento gli dai del coglione?

    In effetti anche quando te l’ho rivolto io era un vezzeggiativo.
    A chi mi manda gli squilibrati sotto casa a cercare mia figlia dovrei riservare aggettivi qualificativi più appropriati.

    Sei e resti un fallito che si crede troppo furbo.

    Costruisci montagne di frottole ed inganni che immancabilmente dopo un po’ ti franano addosso.

  185. Scusate se insisto:
    voi continuate nella diatriba con Straker e Zret.
    Vi incazzate col termometro quando qualcuno dice “ho la febbre”.

    Beh, quoto Paracelso (con il quale peraltro non concordo per altri versi) nel suo post del 01/04 alle 22.17
    Le mie considerazioni sono le stesse, le mie domande pure, con l’unica differenza che io invece di abitarci/averci abitato all’estero ci vado per lavoro regolarmente, in aereo.
    Senza vedere le stesse scie in altri paesi.

    Allora, chi avversa la tesi “scie chimiche” ovvero “non sono scie di condensa”, potrebbe per cortesia rispondere a queste domande:

    – Tu hai notato questo fatto oppure no?
    (confermo: non sto chiedendo se credi al complotto, ma solo se hai notato anche tu questo semplice fatto visivo)
    – Esiste secondo te una spiegazione a questo fenomeno?
    – Perché in Italia vedo aerei che rilasciano scie lunghissime persistenti e qui no?
    – Sono gli aerei diversi?
    – E’ l’atmosfera diversa?

    O in alternativa, potrebbe chi avversa l’ipotesi “scie chimiche”, dimostrarmi che ciò che ho visto e fotografato non esiste e quindi sono stato preda di un’allucinazione plurisensoriale e con me anche la macchina fotografica usata?

    Il vostro accanimento è inutile, visto che ve la prendete con alcune persone invece che spiegare cosa abbiamo visto, fotografato, filmato.
    Senza partire dal presupposto autoconfermativo “siccome non possono essere che scie di condensazione, tutte le ipotesi alternative valgono zero”.

    Cito a memoria
    “secondo le leggi della fisica il calabrone non potrebbe volare, ma lui non lo sa e vola lo stesso”
    Igor Sikorski

  186. scusa, ma se parli di certi documenti, presumo che sai come ricercarli. non capisco le tue domandine ingenue, (perche’ cosi’, perche’ cosa’)

    te lo spiego il perchè delle mie domandine ingenue. se qualcuno dice che le scie degli aerei sono anomale, ci posso anche credere.
    se qualcuno dice che le scie degli aerei sono anomale e costano 19 milioni di euro al giorno, a carico del contribuente… non lo so… mi sento un po’ preso in giro. sarà che come dice bedevan la mia intelligenza non è particolarmente brillante, sarà che è evidente a tutti tranne che a me che costano 19 milioni di euro al giorno e sono pagate dai contribuenti (fonte tanker enemy), ma come si fa ad affermarlo con certezza? tanta vaghezza sugli autori e sugli scopi, e tanta certezza sui costi? non stride?
    ecco, io i documenti li so leggere, ma a volte mi lasciano perplesso… e per questo me ne esco con le mie domandine ingenue (e fastidiose, suppongo)

  187. Turista se vuoi rispondo io, poi se permetti ti faccio io 3 domande.

    – Tu hai notato questo fatto oppure no?

    personalmente no (passo poco tempo all’aria aperta) ma ho visto dei filmati impressionanti

    – Esiste secondo te una spiegazione a questo fenomeno?

    no. ho letto alcune spiegazioni, ma parsonalmente non ne ho una che sposo ciecamente.

    – Perché in Italia vedo aerei che rilasciano scie lunghissime persistenti e qui no?

    non lo so

    – Sono gli aerei diversi?

    non credo

    – E’ l’atmosfera diversa?

    le condizioni fisiche dell’atmosfera cambiano in continuazione, anche nello stesso punto

    ora le mie 3 domandine:
    sei sicuro che le scie siano nocive?
    sei sicuro che le scie provochino il morbo di morgellons?
    sei sicuro che le scie siano pagate da noi contribuenti?

    e la domanda corollario:
    cosa pensi di chi afferma con sicurezza che le scie sono nocive, provocano il morbo di morgellons e sono pagate da noi contribuenti?

  188. ciao Paolo,
    mi chiamo come te ed è la prima volta che scivo un commento, nonostante la grande stima nei tuoi confronti. Le scie chimiche sono uno dei mie interessi, anche perchè più di una volta dalla mia bella campagna le ho viste sbrodolare (letteralmente) schifezze sopra la mia testa, col desiderio di aver in mano un RPG per tirare giù uno di quegli aerei di merda.
    Comunque a parte questa premessa, il problema è molto grave e bisogna quanto più si può informarne la gente. Tra l’altro credo che recentemente, dopo il clamore su internet, abbiano cambiato modus operandi, nel senso che li sento svolazzare molto di più la notte che di giorno e a quote più alte.
    Di persone come te, S. Maifredi o C. Malanga, che vanno contro il sistema, ho il massimo rispetto e stima.

    ciao

  189. @Orsovolante: che peccato, pensavo di poter intavolare un discorso sereno e invece.

    Io ti ho riportato la mia impressione visiva, l’ho detto a chiare lettere. Tu mi rispondi che quella è un’impressione personale e non ha valore scientifico. Bravo, è quello che ti avevo detto io.

    Ti ho chiesto se tu avessi avuto la stessa impressione personale. La risposta doveva essere “sì” oppure “no”. Hai preferito sviare.

    Ti ho detto che quello che vedevo era un cambiamento qualitativo delle scie emesse dagli aerei. Tu mi hai risposto che un cambiamento quantitativo dei voli è normale. Non è la risposta alla mia domanda.

    Ti ho chiesto se noti anche tu scie di aerei che vanno da orizzonte a orizzonte (da nord a sud, da est a ovest). La risposta doveva essere “sì, l’ho notato anch’io” oppure “no, non ho mai visto una cosa del genere”.

    Io ti ho detto che vivo in un posto dove vedo il cielo coperto di normalissime contrail ma non vedo scie che percorrono tutto il cielo e persistono per ore (piccolo hint: davo ragione ai debunker) e ti chiedevo perché vedessi questa differenza tra qui e l’Italia. Tu mi rispondi che vicino agli aeroporti non si vedono contrail.

    Qui addirittura dici una cosa falsa, perché io di contrail ne vedo letteralmente a decine ogni giorno, il cielo è “intasato” di aerei che volano ad alta quota (vado a occhio, ovviamente, ma quando vedo un puntolino bianco che rilascia una scia immagino sia un aereo di linea che vola in quota).

    In apertura del mio post, ti ho esplicitamente detto che non volevo parlare di complotti, di quote stabilite a occhio e facezie varie. Tu, puntuale come un orologio svizzero, attacchi con la solita litania “ma perché dovrebbe esserci un complotto?”

    Te lo dico io “che ne so, io non ho mai parlato di complotto”. Se vuoi discutere pacatamente prova a rispondere alle domande che ti vengono rivolte. Oppure di’ “non voglio rispondere”, è lecito anche questo. Ma non rispondere tirando in ballo altre questioni. Questo non è un atteggiamento corretto.

    -secondo te a che quota volano gli aerei che lasciano la scia?

    Dimmi: perché mi fai questa domanda? Ho mai affrontato il discorso quote? Comunque ti do un esempio di come si risponde in maniera seria e pacata: non lo so. Non riesco a stabilire la quota di un aereo a vista.

    Hai provato a fare delle misure con metodi “oggettivi”?

    No, non ho la strumentazione adatta a disposizione.
    -sempre secondo te. Con quale modalità verrebbero rilasciate queste sostanze?

    Quali sostanze? Ho mai parlato di sostanze? Indicami dove ho fatto riferimento a delle sostanze.

    con quale tipo di aerei?

    Chi ha mai parlato di tipi di aerei? Io no di certo.

    e per quali finalità?

    Ho forse parlato di finalità? No, quindi la domanda è priva di senso.

    Vedi, caro amico aviatore, sei l’ennesima dimostrazione di quello che sto – invano – cercando di dire da molti post a questa parte.

    Tu, Straker, Attivissimo, la Randazzo e l’allegro circo complottisti/debuker siete fatti tutti della stessa pasta. Siete gli eroi della tastiera, i cialtroni che salveranno il mondo.

    Non vi interessa la verità e la discussione. Vi interessa la rissa. Leggere voi è come ascoltare i commenti alle partite al bar sport.

    Non siete in grado di rispondere a delle domande semplici semplici, però sapete spiegare tutto ed il suo contario.

    Attivissimo è il paladino degli sfigati, che si è conquistato i galloni sul campo riuscendo a distinguere una mail di spam da una normale e facendosi un sito web attorno. Abbiamo insomma accertato che Attivissimo si qualifica appena sopra il livello dei gonzi.

    Straker non ne parliamo per pietà umana.

    La Randazzo scrive addirittura un intero articolo, che poi finisce anche su CDC, intorno a quattro post che ho scritto io (naturalmente opportunamente tagliati nei punti giusti) arrivando a dire che sono pagato dalla Cia per disinformare. E bada che “Paracelso” è solo un nick scritto senza registrazione, per cui – per quel che ne sa lei – potrebbero anche esserci cinque persone che postano con lo stesso nome.

    E questi sono quelli che ci mettono il nome. Degli altri non parliamo, una serie di nick che passano il loro tempo ad accusarsi a vicenda di essere paranoici, imbroglioni, ladri e disinformatori.

    La cosa veramente triste è che voi poveri sfigati state invadendo il web, fra poco travalicherete anche quel confine e vi vedremo ovunque a romperci i coglioni con le vostre fesserie.

    Purtroppo in rete pare valere la legge del “survival of the dumbest”.

    Almeno Franceschetti è simpatico, cortese e scrive col sorriso. Da parte sua comprendo una certa sovrasensibilità rispetto a certe questioni, visto che hanno cercato di accopparlo.

  190. Capita spesso di vedere un cielo nuvoloso, che pare che piova. Arrivano gli aerei che rilasciano scie, dentro ed anche sotto le nuvole. Le nuvole (che sono fatte d’acqua) si disgregano, ma le scie permangono e si espandono. Quindi le scie non possono essere fatte d’acqua.

  191. Fulvio (orsovolante), se il tuo metodo scientifico sortisce cantonate come l’ultima, allora sei da licenziare in tronco!

    Piuttosto, dimmi…

    Quando diavolo la fai la manutenzione agli elicotteri se sono 10 ore che stai attaccato al computer?

    QUI

    A Paolo basterà controllare gli IP per vedere che sei un incompetente uso alla diffamazione come i tuoi colleghi.

  192. In tutto il mondo in cui è presente un minimo di libertà di parola si parla di scie chimiche, nascono le proteste organizzate e i governi non chiariscono affatto i dubbi, anzi il loro silenzio amplifica i sospetti.
    Qui c’è ancora gente che mostra dubbi in merito e perde ore e giorni del suo tempo per polemizzare sulla legittimità di ragionevoli dubbi. E’ tutto molto sospetto, nessuno si accanisce così senza avere interessi.

  193. @Orsovolante
    Fattifurbo sono io ,io ho scritto quellecose e allora?Mi fate prudere le mani,beh?Cosa ho detto di cosi’ sconcertante?

  194. @ Orsovolante

    Il fenomeno è osservabile da chiunque e delle incongruenze in queste scie ci sono.

    – In riferimento agli aerei che spesso volano in formazione, secondo il Regolamento dell’Aria adottato da ENAC, solo gli aerei militari possono viaggiare appaiati.

    – Le tipiche scie di condensa, dunque, variano dai 9 ai 28 km di lunghezza. Ne converrai con me che tipicità è sinonimo di caratteristica che contraddisitingue un fenomeno, no? Dunque NORMALMENTE non dovremmo vedere scie kilometriche QUASI OGNI GIORNO. Basta osservare le mappe sattelittari per notare tale fenomeno, in maniera molto frequente in Italia, in Spagna, in Francia, in Germania. Si vedano le mappe Aeronet.

    – Sorvoli il dettaglio che ti è stato mostrato delle scie nere e blu come questa.

    Ti sembra un dettaglio su cui non crearsi dubbi?

    – Altro particolare da te tralasciato: tenendo conto dei dati delle radiosonde si nota e si rileva la presenza di scie anche quando non dovrebbero esserci. Mancando le condizioni meteorologiche necessarie gli aerei non dovrebbero rilasciare nessun tipo di scie, né brevi né persistenti.

    – Per quanto concerne le scie persistenti: l’evoluzione di tali scie non rispettano la legge della Transazione di Fase. Sebbene sia dimostrato che questo tipo di scie possa persistere per diverse ore esse non svaniscono (ritorno allo stato gassoso originario) ma nebulizzano dando origine a filamenti sfrangiati che una volta riuniti ad altre scie parallele o perpendicolari si trasformano in innaturali cirrostrati.

    – Altra anomalia: dopo giorni o notti di continui passaggi aerei con scia persistente il cielo appare completamente biancastro con un forte riverbero della luce.

    – Le rotte: moltissime direttrici seguite dagli aeromobili che rilasciano scie non sono contemplate nelle carte aeree.

  195. @straker
    vediamo un po’ chi è un incompetente
    Straker ha detto…

    Fulvio (orsovolante), se il tuo metodo scientifico sortisce cantonate come l’ultima, allora sei da licenziare in tronco!
    quale sarebbe l’ultima cantonata che ho preso? Quella in cui dimostravo che il tuo filmato dell’airnav è un faso? O quella dove dimostravo che le scie che niko diceva trovarsi sotto i cumuli erano in realtà sopra? O ancora quando dimostravo che un documento che tu hai spacciato per “ufficiale USAF era in realtà una fantasia accademica?

    Piuttosto, dimmi…

    Quando diavolo la fai la manutenzione agli elicotteri se sono 10 ore che stai attaccato al computer?

    sarebbe curioso sapere quando lavori tu che davanti al computer ci stai tutto il giorno 365 giorni all’anno…
    In ogni caso capita anche che questa sia la mia settimana di riposo e piova quindi non posso ne andare a volare in aliante (attività infinitamente più piacevole che discutere con te), ne a sciare in montagna per cui ti dedico un po’ di tempo.

    QUI

    A Paolo basterà controllare gli IP per vedere che sei un incompetente uso alla diffamazione come i tuoi colleghi.
    2 aprile 2009 10.08
    cavolo ed io sarei un incompentete hahahahahaha [grassa risata]
    Dio ho le lacrime agli occhi… tu sei convinto che io sto postando da roma?
    HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
    ma come…? ma tu non sei il re degli hakker? HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
    NON CI POSSO CREDERE
    HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
    BELLA BELLISSIMA
    DA PERLONE
    Inoltre sul sito di un avvocato posti i miei dati privati pensando cosi di accreditarti come persona corretta
    HAHAHAHAHAHAHAHAHA

    Mamma mia non riesco a smettere di ridere.

    Ti d’ho un aiutino straker:

    NORD ITALIA.
    Se vuoi esco a fare una foto alle montagne con davanti il giornale di oggi cosi forse ci credi.

    VEDI CHE TI VANTI DI ESSERE COMPETENTE IN COSE DI CUI NON CAPISCI NULLA?

    «Meno recenti ‹Vecchi 201 – 258 di 258 Nuovi› Più recenti»

    SVEGLIATI… MICA HO UN SERVER CON ip FISSO. iL MIO è UN IP DINAMICO (ANCHE IL TUO) PER DI PIù SPESSO MI COLLEGO CON I CELLULARI ED INOLTRE VIAGGIO MOLTO. nON TROVERAI MAI UN MIO IP UGGUALE AD UN ALTRO.
    MA TU NON ERI L’ESPERTO INFORMATICO.
    IO STO AL NORD E SPESSO HO ANCHE DETTO DOVE. MA VISTO CHE CI HAI MESSO 9 MESI A CAPIRE CHE FACCIO IL TECNICO E NON IL PILOTA.

    FUFFARO… TI SEI GUADAGNATO UN POST E LA CANDIDATURA AL PERLONE 2009

    Posta un commento
    Link a questo post

  196. visto che non ottengo risposta, ripeto le mie domandine stupide a
    tutti coloro che affermano che le scie sono anomale. magari qualcuno capace di rispondermi c’è.
    a questo punto mi avete convinto, sono d’accordo con voi.
    le scie sono senz’altro anomale.
    è evidente. è palese. solo un cieco non se ne accorgerebbe.

    ma siete sicuri che le scie siano nocive?
    siete sicuri che le scie provochino il morbo di morgellons?
    siete sicuri che le scie costino 19 milioni di euro al giorno e siano pagate da noi contribuenti?
    siete sicuri che ci sia la ryanair dietro il fenomeno della scie anonime?

    e la domanda corollario:
    cosa pensate di chi afferma con sicurezza che le scie sono nocive, provocano il morbo di morgellons, costano 19 milioni al giorno, sono pagate dai contribuenti, e sono opera della ryanair?

  197. @Turista21
    hai ragione, scusami per la generalizzazzione.

    @markogts
    purtroppo occorre un aeromobile appositamente attrezzato.
    Comunque l’idea di un campionamento in quota è solo una della possibilità
    Ad es. si potrebbe noleggiare un LIDAR; c’è una società di Firenze che li noleggia, e sul suo sito c’è l’analisi, fatta nel 2000 (l’articolo è più recente, mi pare del 2004,2005 ma fa riferimento ad una analisi fatta nel 2000) proprio di una scia di condensa.

    All’Università di Napoli hanno un LIDAR progettato da loro (è di relativamente piccole dimensioni ed è portatile) e realizzato con fondi europei, lo utilizzano gli studenti per le loro tesi di laurea. Alcune tesi sono state pubblicate, sono interessanti e … illuminanti.

    da ultimo: secondo voi queste scie di condensa a che altezza si sono formate ?

    http://www.flickr.com/photos/36962534@N05/3406716172/in/photostream/

    http://www.flickr.com/photos/36962534@N05/3405900543/in/photostream/

    g.b.perasso

  198. @bacab
    primo non è vero che solo gli aerei militari possono volare in formazione.
    Perdona ma vorrei sapere quali sono le tue competenze aeronautiche.
    Anzi in alcuni casi è accettata la singola chiamata radio da parte di un velivolo con cui ne vola un altro in formazione.
    Ma ti ripeto. Calcola la distanza che c’è tra un aereo e l’altro in quelle foto. E’ facile, prendi fotoshop ed incolla tanti cloni di un aereo tra l’uno è l’altro. Quanti ce ne stanno? qual’è la loro apertura alare? Aerei che volano affiancati a 1 km di distanza sono in formazione secondo te?
    28km mi pare appunto una scia kilometrica.
    Tièpica vuole dire che sono cosi la maggior parte.
    Poi ci sono le eccezioni.
    Non è che vedi tutte scie da un orizzonte all’altro.
    Anche l’uomo occidentale tipico è alto 1,73 cm e pesa 75 kg… poi c’è ci come me ne pesa 60 e c’è chi arriva a 150…

  199. @straker
    @franceschetti

    Bene… lo screen shot che hai postato è un falso è, sappia avvocato franceschetti che posso provarlo:

    A) io non mi trovo a Roma ma in una località del nord Italia.

    B) io non uso windows XP ma un altro sistema operatico

    C) io non uso explorer 7 ma un altro brouser

    D) non ho mai sentito nominare il provider indicato nello screen shot.

    questo è l’ennesimo falso calunioso prodotto da straker e credo che l’avvocato possa anche dirti che la calunia atraverso la costruzione di un falso è reato

    A tutti coloro che ancora preferiscono aviaggiare a bracceto con un simile personaggio che posso dire… auguri.
    Sono a completa disposizione per chi voglia avere dimostrazione di quanto dico, contattatemi sulla mail il cui link è nel mio profilo.

    STRAKER SEI UN BUGIARDO FALSIFICATORE

  200. @ Orsovolante:
    ho scoperto che hai il mio stesso IP. Non sarà che io sono Orsovolante e tu sei Wasp? Tanto anch’io sto al nord e non a Roma!
    Ciao

  201. @ ciccio brutto: credo che tu ti rivolgessi a me, non ha turista….

    personalmente no (passo poco tempo all’aria aperta) ma ho visto dei filmati impressionanti

    Questa è una risposta.

    no. ho letto alcune spiegazioni, ma parsonalmente non ne ho una che sposo ciecamente.

    Giustamente. Quindi converrai con me che la risposta “sono normali scie di condensazione” non è soddisfacente?

    – Perché in Italia vedo aerei che rilasciano scie lunghissime persistenti e qui no?
    non lo so

    Nemmeno io, ma è una cosa secondo me interessante.

    – Sono gli aerei diversi?
    non credo

    Nemmeno io

    – E’ l’atmosfera diversa?
    le condizioni fisiche dell’atmosfera cambiano in continuazione, anche nello stesso punto

    Certo, questo in Italia, in Francia, in Germania e negli Usa. Ma credo si possa affermare serenamente che *mediamente* il comportamento dell’atmosfera in Europa sia lo stesso un po’ dappertutto. Non stiamo parlando di equatore contro polo nord.

    sei sicuro che le scie siano nocive?
    No

    sei sicuro che le scie provochino il morbo di morgellons?
    Non so neanche cosa sia il morbo di Morgellons. Mi potresti indicare un testo medico in cui si spiega cosa sia?

    sei sicuro che le scie siano pagate da noi contribuenti?
    No

    cosa pensi di chi afferma con sicurezza che le scie sono nocive, provocano il morbo di morgellons e sono pagate da noi contribuenti?
    Che, finché non lo possono dimostrare, parlano di cose indimostrate. Aria fritta.

  202. @wasp
    come sempre a straker non interessa per nulla se le cose sono cosi come le descrive.

    A lui basta che ci credano i suoi seguaci.

    Cosi può sentirsi famoso, racimolare un po’ di soldi e illudersi di avere raggiunto un qualche scopo nella vita.
    Probabilmente ha preso una schermata del contatore di accessi che gli pareva credibile, le ha attribuito il mio nome, e a copiaincollato il resto.
    Non per nulla posta uno scrinshot e non ha frizzerato la pagina.

    ripeto, straker è la Vanna Marchi delle scie chimiche

  203. @anonimo

    ok si scrive browser… ma ti fa tanto ridere che strakkino costruisca sistematicamente dei falsi?

    Io non so scrivere correttamente in inglese… infatti non faccio il traduttore o do lezioni a pagamento.

    Straker invece si spaccia come esperto informatico ma non sa che cosa è un IP dinamico

  204. @Franceschetti
    Franceschetti scrive: Se Marcianò e gli altri avessero torto e il fenomeno schie chimiche non esistesse, basterebbe lasciarli fare. Nessuno si ammalerebbe. I vari esposti alla magistratura si decomporrebbero come onde su uno scoglio..

    Lei si fida dei Marcianò?
    Chieda loro di portare al convegno i 2 telemetri che avrebbero acquistato con i soldi degli utenti e che nessuno ha mai visto.

    Se i Marcianò avessero ragione non avrebbero problemi a mostrarle i telemetri, no?

    PS: e sono uno che pensa che le scie chimiche esistono.

  205. Faccio un preambolo:
    Straker puoi scrivere quello che vuoi, non sei niente al di fuori della tua tana di tankerenemy e dei vari blog che rappresentano il tuo “home-range” (diciamo pure di basso livello). Sei solo un bugiardo ed un falso (non ti sto diffamando, è tutto dimostrabile, ormai è la tua carta d’identità, sei stato sputtanato alla grande)

    @unclepeter
    Tralasciando i tuoi modi e le tue espressioni (vedi il commento sul Blog di Ann@) che fanno denotare che sei veramente una persona di basso spessore (come d’altronde il tuo guru Straker…. tra simili vi trovate bene…eh eh eh), per tua sfortua ho lavorato sull’Etna (si proprio in cima a più di tremila metri) per diverso tempo, e mai si sono visti aerei a quote inferiori (neanche in lontananza) tranne i jet militari (talvolta si riusciva a distinguere benissimo il casco del pilota) che ti posso garantire non rilasciavano alcuna scia. Addirittura quando lavoravo a Stromboli (avevamo il Laboratorio a 200m slm) spesso vedevamo i jet militare che passavano al di sotto di noi anche a poche decine di metri slm (alzando anche le colonne d’acqua tra stromboli e strombolicchio, un vero spettacolo) ma nessuna scia.
    Tanto per cambiare questo denota l’attendibilità pari a zero di voi VERI DISINFORMATORI ED IGNORANTI.

    Richiedo di nuovo a tutti:
    COME AVETE CALCOLATO LA QUOTA DEGLI AEREOMOBILI ? CON IL TELEMETRO DI STRAKER? DOVE SONO I DATI?
    Fintanto che non si risponde a queste domande, gli aerei rilasciano scie di condensa e tutto il resto sono affermazioni senza alcun significato, delle bufale gigantesche utilizzate, a fini di lucro, per vendere qualche libro e/o DVD (vedi Straker)a qualche credulone o a persone ingenue ed in buonafede che vengono raggirate da tali imbroglioni.

    Fioba

  206. ho aggiunto alcune altre immagini
    in particolare una in cui si vede un ciclone con l’ “occhio” quadrato, e non rotondo come ci si attende da un vortice, e un’altra con una nuvola con un buco esagonale; ma a parte queste anomalie che forse sono solo frutto della mia fervida fantasia, vi chiedo ancora le scie di condensa che si vedono nelle altre immagini, secondo voi, a che altezza si sono formate ?

    g.b.perasso

  207. @anonimo ( ma non è che sei zret?)

    copiaincollato l’ho scritto apposta cosi.
    C’è anche un altro paio di errori di battitura se guardi bene…

    Ma dimmi una cosa…
    Cosa è più grave…?

    I miei strafalcioni d’inglese e d’italiano, o il fatto che straker falsifichi metodicamente tutto ciò che poi presenta come prova?

  208. @anonimo
    hai l’intelligenza del correttore ortografico di word? Trovi gli errori di ortografia ma non sai rispondere ad una domanda a tono?

    Ritieni trascurabili le continue falsificazioni di straker?

  209. copio da qui:

    http://www.tankerenemy.com/2009/04/le-false-dispute-controllori-allattacco.html#c4962262639177882492

    Ciao Admin. Analisi perfetta e con la quale concordo. Proprio basandosi su questo assunto personalmente dissento dalla politica di coloro che permettono i commenti di certi individui (prezzolati dallo Stato), perché si fornisce loro carta bianca nell’uso di tali tecniche. Non bisogna mai scambiare la democrazia con la licenza.

    Un esempio fra i tanti è quel fallito di orsovolante che, per arrotondare, ha venduto se stesso e la sua famiglia a poteri forti. Peggio per lui. peggio per loro.

    Fattifurbo, non devi scusarti per nulla, figurati. Orsovolante o chi per lui usano spesso queste tecniche per seminare zizzania.

    By Blogger Straker, at 02 aprile, 2009 11:35

    chiedo conferma all’avvocato Franceschetti…
    E’ o no una dichiarazione per la quale potrei denunciare Rosario Marcianò per diffamazione?

    A) io non prendo soldi dallo stato
    B) io non ho venduto nessuno

    Inizia a comprendere perché abbiamo tutti un certo astio con questo personaggio?

  210. Inizia a comprendere perché abbiamo tutti un certo astio
    con questo personaggio?

    io non ho nessun astio nei confronti di straker. vorrei solo che mi spiegasse perchè è sicuro che le scie anomale degli aerei siano nocive. perchè è sicuro che le scie anomale provochino il morbo di morgellons. perchè è sicuro che le scie anomale siano pagate da noi contribuenti. perchè è sicuro che ci sia la ryanair dietro le scie anomale nocive.
    se mi dà queste spiegazioni e le trovo convincenti, sarà mia premura presentare denuncia contro la ryanair

  211. ….invito a fare una piccola deviazione, giusto per ricordare il recente passato e non-passato. Mi pare che abbiamo buone ragioni di pensare che ci si assolutamente da fidarsi delle decisioni di lungimiranti politici, militari e scienziati…. Non di tutti, c’è pure chi fa il catastrofista ed esce dal coro ed osa a fare qualche critica.
    Sono in avvio le grandiose risposte alle grande minacce che incombono, il geoengineering troverà sempre più spazio nelle prime pagine…
    Ma ormai abbiamo capito la logica vincente…. PREVENIRE il mostro, del cancro, del terrorismo, delle bizze del tempo ….. e già del global warming, e perché no, del cittadino pensante. Mica può pensare di capire qualcosa di questi sistemi complessi. Fidatevi, c’è chi pensa per voi.
    Cosa centra tutto questo con le scie? Be, per me molto. Null’altro da dire. Lascio alla fantasia di chi ne ha.

    Ringrazio Paolo e chiedo scusa per questo commento un po’ ingombrante… maria

    Test Nucleari: giocare col plutonio
    di Paolo Cortesi
    (II parte)
    Vai alla parte I

    Delirio tecnocratico
    ……… vorrei esaminare il delirio tecnocratico nucleare delle due superpotenze negli anni Cinquanta e Sessanta. Si tratta di storia recente, è solo l'altro ieri, eppure pochissimi sembrano ricordarsene, come se l'immaginario collettivo volesse rimuovere un terrore troppo opprimente. La storia dell'umanità ha conosciuto ombre e orrori agghiaccianti, ma la storia dei test nucleari non ha neppure la cupa grandezza di un titanismo diabolico, ma piuttosto è una lunga parentesi di imbecillità generale, di cretineria feroce, qualcosa di paragonabile alla crudeltà laboriosa di un pazzo assassino.
    Gli scienziati giocavano alle divinità, si sentivano onnipotenti e fremevano d'orgoglio contemplando le colossali bolle di fuoco nei cui vortici, a dieci milioni di gradi, si plasmava la materia come nel caos primigenio. A spese dell'intero genere umano, su cui piovevano tonnellate di scorie radioattive, i tecnocrati potevano far scoppiare a dozzine le loro bombe, disponendo di finanziamenti statali enormi. Alla fine del 1955, gli USA investivano 12.000 milioni di dollari nell'industria atomica, che impegnava 130.000 tecnici ed aveva 10 stabilimenti per la produzione di uranio arricchito13. Per tentare di dare una parvenza di umanità a questo abisso di follia, fu diffusa e imposta tramite una propaganda martellante la vergognosa menzogna dell'atomo di pace. Si diceva che l'energia nucleare sarebbe stato un potentissimo alleato dell'uomo, uno strumento benefico di straordinaria efficacia per domare la natura e migliorare la vita. L'uso militare – si diceva – era solo un aspetto dolorosamente necessario, tragicamente inevitabile (ma perché?) di quella che era "una meravigliosa risorsa costituente patrimonio comune dell'umanità"; "una vera e propria rivoluzione scientifica e industriale, non meno profonda di quella che si determinò nell'Ottocento, forse capace di liberare l'uomo dal bisogno". "Oltre che per la produzione di forza motrice in quantità sufficiente per tutte le esigenze e ad un costo irrisorio, l'utilizzazione dell'energia atomica si dimostra ancora più promettente per fugare lo spettro della fame".
    Ciascuna delle affermazione precedenti racchiuse tra virgolette è falsa. E nessuna delle previsioni citate si è avverata. Questa visione pacifica, persino idilliaca, dell'energia atomica è irreale, lo è sempre stata e gli addetti ai lavori lo hanno sempre saputo, anche se il solo supporto era un'eresia, l'affronto al dogma della bontà sublime della scienza tecnocratica. Troppi interessi legavano fin dagli inizi delle ricerche atomiche gli scienziati al potere, ed il potere, nella storia della tecnologia nucleare, si è sempre espresso militarmente. Di solito, la costruzione della prima bomba atomica è presentata come la conseguenza di un uso perverso della scienza. È ormai popolare la leggenda di una amara rassegnazione degli scienziati del Progetto Manhattan alle tragiche ragioni belliche: per mettere fine alla guerra, fu inevitabile usare la bomba A. Un necessario fine giustificò un terribile mezzo. Tutto ciò è falso: la bomba atomica fu entusiasticamente, caparbiamente voluta dai fisici atomici. Nel bei mezzo della discussione se impiegare o no un ordigno che, in un attimo, avrebbe spazzato via migliaia di persone, quel brav'uomo mite e sorridente di Enrico Fermi sbottò infastidito: "Lasciatemi in pace coi vostri rimorsi di coscienza! È una fisica così bella!". Questo è il livello di sensibilità morale dello scienziato tecnocrate: non dimenticatelo mai.
    (A proposito del delirio dei tecnocrati si consulti la scheda sulla nocività dello stronzio-90 vista dalla Società Chimica Americana e da un tecnocrate)
    Test atomici e terremoti
    II 23 settembre 1969, la Cina fece esplodere una bomba termonucleare sotterranea in un poligono nella parte occidentale del paese. Il 28 settembre, un terremoto colpì lo stato di Vittoria, nell'Australia sud-orientale. Le scosse furono accompagnate da una serie di boati e da apparizioni di luci verdi nel cielo. Il 28 e 30 maggio 1970 vi furono test nucleari, ed il 31 maggio la città di Chimbote, in Per`, fu devastata da un terremoto che uccise 60.000 persone. Il 27 luglio 1976, gli USA fecero esplodere una carica da 20-150 chilotoni nel sottosuolo del Nevada. Il giorno seguente, la città di Tang-shan (Cina) e 800.000 persone furono distrutte da un sisma che fu valutato di magnitudine 8,2 nella scala Richter.
    Il 13 e 15 settembre avvennero test nucleari sotterranei, il 16 settembre un terremoto (7,7 Richter) rase al suolo la città iraniana di Tabas, con 25.000 morti. Il 5 novembre 1988 la Francia realizzò nelle acque dell'atollo di Mururoa un'esplosione nucleare di 50 chilotoni. Il giorno successivo, un violento terremoto (7,6 Richter) sconvolse la provincia cinese dello Yunnan, facendo circa 600 vittime. Il 24 novembre dello stesso anno, la Francia eseguì un'identica esplosione. Un terremoto (6 Richter) colpì il Canada e gli Stati Uniti del Nord-Est il giorno seguente; mentre il 26 novembre ancora una volta una provincia cinese, Qin-ghai, fu scossa da un sisma. E ancora: il 4 dicembre 1988, l'URSS fece detonare una bomba nucleare di potenza stimata fra i 20 ed i 150 chilotoni in una base del circolo polare artico. Il 7 dicembre, l'Armenia fu squassata da un terremoto (6,9 Richter) che uccise 60.000 persone e lasciò mezzo milione di senzatetto. Il 22 gennaio 1989, una esplosione sperimentale (20-150 chilotoni) fu effettuata nel Kazakistan nordorientale; il giorno successivo il terremoto nel Tajikistan sovietico fece più di 200 morti. Il 23 giugno 1992, gli americani fecero scoppiare l'ennesima bomba nucleare sotterranea; il 28 giugno, due terremoti di insolita violenza (7,4 e 6,5 Richter) colpirono il sud della California.
    Curiose coincidenze? Per molti sismologi la risposta è sicuramente sì. Riley Geary, del Caltech, dichiara che i dati non rivelano un legame tra esplosioni e sismi17, e per Robert-Carmichael, geologo della lowa University, l'ipotesi di un nesso causale tra bombe sotterranee e terremoti, è "una frode scientifica, paragonabile alla magia o all' astrologia".
    Eppure altri dati, del tutto scientifici, indicano che questo legame è molto più che una fantasia o una superstizione. Il professor Gary T. Whiteford, docente di geografia all'Università di Brunswick in Canada, ha scoperto che i terremoti con magnitudine da 6 a 6,5 Richter sono più che raddoppiati da quando hanno avuto inizio i test nucleari sotterranei. Infatti, tali sismi furono 1.164 fra il 1900 ed il 1949; sono saliti a 2.844 tra il 1950 ed il 1988. Un significativo aumento è registrato anche per i sommovimenti tellurici di magnitudine compresa tra 6,5 e 7 Richter: furono 1.110 nel periodo 1900-1949; se ne contarono 1.465 tra il 1950 ed il 1988. Tali incrementi si sono verificati in tutte le zone particolarmente sismiche del globo. Ad esempio: la percentuale di tutti i terremoti (superiori o pari a 5,8 Richter) nelle Isole Aleutine era di 3,31 nel tempo precedente gli esperimenti nucleari americani nel Nevada. Tale percentuale salì fino al valore di 12,57 nel periodo dei test. Le isole Salomone e Nuova Bretagna (Oceano Pacifico) erano sismicamente tranquille nella prima metà del nostro secolo: la percentuale dei terremoti era di 2,98. Nell'epoca delle bombe nucleari francesi a Mururoa questo valore è quasi quintuplicato: 10,08. Anche l'isola di Vanuatu ha pagato un pesante tributo alla grandeur nucleare francese. La sua percentuale di terremoti era di 3,36 nell'arco di tempo 1900-1949; nel periodo seguente contrassegnato dai test, tale cifra è balzata a 9,30. Nell'isola Novaya Zemlya non avvennero mai violenti terremoti nel primo cinquantennio del secolo; da quando vi fu costruita una base per esperimenti nucleari sovietici, si sono avute sei scosse telluriche di grandezza pari o superiore a 5,8 Richter.
    In una visione globale si può rilevare che, nei primi cinquanta anni di questo secolo, sono stati registrati 3,419 terremoti di magnitudine uguale o superiore a 6 Richter, con una media di 68 all'anno. Dal 1950 al 1989, i terremoti in questione sono stati 4.963, con una media di 127 all'anno: il valore è quasi raddoppiato.
    Il professor Whiteford ha compiuto inquietanti scoperte a proposito dei cosiddetti "terremoti assassini" (killer quakes), cioè sismi che provocano almeno 1.000 vittime. "Nel corso di 37 anni di sperimentazione nucleare, venti dei trentadue terremoti assassini, ovvero il 62,5%, avvennero lo stesso giorno o entro quattro giorni dal test". Dati allarmanti provengono anche da uno studio di due scienziati giapponesi, Shigeyoshi Matsumae e Yoshio Kato, della Tokai University di Tokio: "Fenomeni anomali meteorologici, terremoti e la variazione dell'asse terrestre sono notevolmente correlati ai test atmosferici e sotterranei. Essi hanno causato un aumento della temperatura dell'esosfera terrestre da 100 a 150 gradi, che cresce in modo abnorme immediatamente dopo un test nucleare. Ad esempio, è stato scoperto che la temperatura assoluta salì da 70 ad 80 gradi dopo un test sovietico che fu rilevato dalla stazione d'osservazione da Uppsala, il 23 agosto 1975. Similmente, un continuo e drastico rialzo della temperatura fu osservato in occasione di una fitta serie di sei esplosioni sperimentali avvenute tra il 18 ed il 29 ottobre 1975". E concludono: "La temperatura dell'atmosfera è cambiata dai test nucleari, un cambiamento che neppure il sole potrebbe produrre. Si può facilmente immaginare quali effetti abbia tutto ciò sulle condizioni meteorologiche della terra".
    Ovviamente, il potere negò sempre che le esplosioni atmosferiche potessero avere simili conseguenze:
    "Due scienziati dell'Ufficio Meteorologico di Washington hanno portato a termine una loro inchiesta sugli effetti delle esplosioni delle bombe A sull'evoluzione del tempo. Essi escludono che le particelle radioattive liberate dall'esplosione possano comportarsi, nella libera atmosfera, come nuclei di condensazione, e quindi non si può avere un aumento della piovosità. Essi non ammettono minimamente che i residui delle esplosioni proiettati nell'alta atmosfera possano portare ad una diminuzione d'intensità nella radiazione solare e tanto meno che gli scoppi possano influenzare dinamicamente l'oceano d'aria".
    È fin troppo facile supporre che il potere negherebbe ogni credibilità ad altre gravissime conclusioni cui giunge lo studio di Matsumae e Kato. Tipo: "Le esplosioni nucleari spostano l'asse di rotazione terrestre". I due ricercatori nipponici notano infatti che test nucleari di almeno 150 chilotoni fanno slittare sensibilmente la posizione dell'asse polare. Questo spostamento provoca una variazione nella durata della rotazione del nostro pianeta, che è nell'ordine del centesimo di secondo, ma rivela come l'intervento umano possa interferire con realtà vecchie di milioni di anni e di dimensione planetaria.
    Le osservazioni scientifiche di ricercatori indipendenti dimostrano chiaramente che le esplosioni nucleari sperimentali hanno causato danni rilevanti all'equilibrio della struttura stessa del nostro pianeta. Diversi scienziati, tuttavia, lo escludono, soprattutto per il motivo che le energie sviluppate dagli scoppi termonucleari sarebbero troppo esigue e troppo brevi.
    Eppure i fatti sono ben evidenti. Come si può negare un legame causale quando, anche all'analisi statistica, esso è più che verosimile? Come interpretare questa miopia scientifica?
    Prima di tutto, occorre non tenere in alcun conto le opinioni di chi ha interesse a negare i pericoli nucleari. Non si può prestare nessuna fiducia, ad esempio, a quei due scienziati dell'Ufficio Meteorologico di Washington citati poc'anzi, perché essi lavoravano per lo stesso governo che voleva a tutti i costi i test nucleari. Essi non esponevano un parere motivato da ricerche scientifiche libere, ma servivano a tranquillizzare l'opinione pubblica.

  212. Ciccio fritto, se non leggi l’ampia documentazione a disposizione, cosa cacchio vuoi da me? Arrangiati. Non mi preme convincere uno stolto in malafede.

  213. “Straker ha detto…

    Ciccio fritto, se non leggi l’ampia documentazione a disposizione, cosa cacchio vuoi da me? Arrangiati. Non mi preme convincere uno stolto in malafede.
    2 aprile 2009 12.34 “

    Se per Straker “l’ampia documentazione” sono le Stronzate, i falsi e le bufale che scrive con il fratello e con gli altri gonzi…….. meglio essere ignoranti.
    Caro Rosario, come calcoli la quota degli aereomobili? Perchè non usi il telemetro (se mai l’hai comprato)? Accetti un confronto pubblico in contraddittorio sull’argomento, oppure hai paura?

    Fioba

  214. Straker innanzitutto ti manifesto la mia soliderietà per gli attacchi personali di cui sei vittima e che non condivido in assolutamente. Il mio unico intento è quello di capire se c’è davvero un pericolo. Quindi secondo te esiste un’ampia documentazione che dimostra la responsabilità della ryanair sulle scie chimiche? me la puoi fornire, così la porto immediatamente all’autorità giudiziaria?
    C’è anche un’ampia documentazione che dimostra che le scie chimiche sono pagate con i soldi dei contribuenti e il loro costo ammonta a 19 milioni di euro al giorno?
    La documentazione sul morbo di Morgellons secondo te è attendibile? Quando su un documento leggi di una malattia che ha 93 sintomi (93, un’enormità) e che colpisce sia l’uomo che gli animali (senza specificare quali animali… come se avessero tutti la stessa fisiologia!) ti sembra un documento attendibile?
    I miei dubbi non ti sembrano legittimi? Bisogna essere per forza in malafede se non si crede a tutto senza un minimo di spirito critico?

  215. Rosario Marcianò, come calcoli la quota degli aereomobili? Perchè non usi il telemetro (se mai l’hai comprato)? Accetti un confronto pubblico in contraddittorio sull’argomento, oppure hai paura?

    Fioba

  216. “perché il contraddittorio si può avere solo con gente onesta e sana di mente e voi non lo siete.”

    Non ti sembra di esagerare……?
    Ma vediamo un poco….

    Chi ha falsificato le prove del telemetro? Risposta: Rosario Marcianò

    Chi ha falsificato la fattura di acquisto del telemetro? Risposta: Rosario Marcianò

    Chi ha mostrato falsi dati del Morgellons in Italia? Risposta: Rosario Marcianò

    Chi ha falsificato la propria laurea? Risposta: Rosario Marcianò

    Chi si spaccia per Dottore (Dott.) pur non avendone titolo? Risposta: Rosario Marcianò

    Devo continuare….??????
    Allora chi è il bugiardo?

    Fioba

  217. @g.b.perasso

    Si tratta di due meravigliosi esempi di roll cloud vista da sotto. Cerca Morning Glory cloud.
    Ne troverai a decine.
    Dove è stata scattata?

    Meteo Michele

  218. Fioba, Orsovolante.
    Direi che è palese che Straker ha paura della valenza delle sue “prove”.
    La tattica di riversare quintali di link è quella della persona consapevole che nessuno si prende la briga di leggerli (e nemmeno lui alle volte come abbiamo spesso dimostrato).
    Vuole che il clima rimanga invariato solo perchè gli fa comodo per motivi di immagine.
    Esiste solo un motivo plausibile per rifiutare un contraddittorio quando ti offrono di dettare le regole: saper di aver torto.
    La cosa positiva è che questi due post possono dimostrare ampiamente il suo comportamento.

  219. @ghost
    almeno il centinaio di persone che straker ha messo nella sua lista di proscrizione.

    Come fai a discutere con uno che se gli dici che la fisica e la matematica dicono cose diverse dalle sue ti accusa di essere al soldo dei servizi segreti?

    ma dai…

  220. Non capisco questo metodo mafioso che usa il blogger Straker per intimidire i suoi detrattori/avversari/nemici.
    Non entrerò mai nel suo blog anche se mi incuriosice. me ne guardo bene!! si rischia il posto di lavoro!!
    Mi sembra un comportamento suicida.

  221. @meteo michele
    si, certo; quello che mi stupisce è l’altezza a cui si sono formate.
    Non sono un po’ troppo basse.

    le foto sono state scattate in Australia.

    E il ciclone con l’occhio quadrato non ti stupisce ?

    g.b.perasso

  222. l’altezza non mi pare anomala. Ben sopra i cumuletti e ben sotto le formazioni alte.
    L’australia è la patria di quel tipo di formazioni.
    il centro di quella cella è leggermente sfrangiato alla sommità e quindi da quella prospettiva può risultare di forma non perfettamente circolare.

    Meteo Michele.

  223. Eh, lavorando in informatica certe cose si sanno.
    Ma come mai hai cercato “base” oltre a Capoliveri? Non mi sembra ci fosse sui log che hai postato.

  224. @straker

    Ma come ti è mai venuto in mente che io sia a Capoliveri?

    Certo che sei messo proprio male come esperto informatico…

    Ma non stavo a Roma poco fa?

    Guarda che a Capoliveri c’è un tuo seguace che visita spesso anche me…

    In questo momento sto nel nord Italia nei pressi di casa mia.
    Fino a Lunedì ero in centro Italia. Se tu avessi accettato l’invito che ti ho rivolto di venire a prelevare un campione di carburante avresti anche saputo dove.

    Non c’è niente da fare, non ne combini una giusta…

    Sei cosi imbranato che sulla cartina hai pure indicato la località sbagliata. Capoliveri sta più a sud…

    Dimmi a quale ente o ditta hai mandato un fax per denunciare che uso Internet sul lavoro?

  225. @Orsovolante
    “Come fai a discutere con uno che se gli dici che la fisica e la matematica dicono cose diverse dalle sue ti accusa di essere al soldo dei servizi segreti?”
    Mi puoi fare qualche esempio di contraddizione tra la fisica e la matematica nelle affermazioni di Straker?

  226. Per chi si chiede ancora a cosa servono le scie chimiche.

    • Diffusione di nanomacchine negli organismi umani col fine di controllare, rintracciare, monitorare, manipolare mentalmente, per mezzo dell’emissione di impulsi elettromagnetici, interi gruppi umani. Forse queste nanomacchine potranno essere attivate quando le persone, in un futuro non lontano, saranno dotate di microprocessori sottocutanei (ipotesi che può sembrare inverosimile, ma, in realtà avvalorata da una serie di brevetti e dalla produzione e diffusione di apparecchiature elettroniche volte al controllo degli individui).

    • Creazione di un ambiente atto alla proiezione di immagini olografiche in vista di una falsa invasione aliena (ventilato da qualche studioso e collegato al Progetto Bluebeam).

    Cari i miei finti piloti di elicotteri civili in realtà militari ed altri scettici.

  227. Rosario Marcianò, non cambiare discorso, come calcoli la quota degli aereomobili? Perchè non usi il telemetro (se mai l’hai comprato)? Accetti un confronto pubblico in contraddittorio sull’argomento, oppure hai paura?

    Fioba

    PS Il tale da capoliveri talvolta visita anche me, ma non è orsovolante.

  228. @nico

    chi è quell’imbranato dell’NWO che ha messo sugli elenchi telefonici l’indirizzo ed il numero di fax delle nostre segretissime sedi 😀 ?

    Propongo di mandarlo immediatamente di servizio sul dirigibile che scia sul polo nord per almeno 3 mesi

    Michele da Roma, o forse dall’isola d’Elba… non è che mi chiamo napoleone?

  229. @Ciccio brutto non sono solo quelli gli scopi.

    • Sfoltimento di alcuni settori della popolazione ritenuti improduttivi o di peso per il sistema, come i pensionati, i malati cronici (registrato empiricamente).

    • Sperimentazione di agenti patogeni sulla popolazione inconsapevole nell’ambito di programmi di guerra chimica e batteriologica (acclarato. Si vedano anche i documenti governativi declassificati).

    • Diffusione diretta ed indiretta di agenti patogeni e quindi di malattie, alcune delle quali del tutto ignote sino a pochi lustri fa, con gli scopi precipui di favorire le multinazionali farmaceutiche e di indebolire la popolazione (registrato empiricamente. Si considerino i dati epidemiologici).

    • Modificazione del D.N.A. umano in modo da impedire un’evoluzione genetica (ipotizzato da numerosi ricercatori, tra cui Tom Montalk).

  230. a bergamo c’e’ la base della ryanair! tutti i tankeroni partono da li! l’altro giorno sono stato a bergamo e non sono riuscito ad avvicinarmi all’aeroporto! camionette della polizia ovunque! strani contadini che si muovevano come zombie mi intimavano di non andare oltre i campi verso la recinzione! era gente strana,sembravano persone a cui era stato fatto il lavaggio del cervello, avevano gli occhi spenti,probabilmente erano dei grigi!
    di sicuro non erano veri contadini perche’ un vero contadino ha il bordo delle unghie sempre sporco di terra, loro invece avevano le mani pulitissime!
    ho girato un video sul posto, lo trovate a questo indirizzo:
    http://vimeo.com/3945604

  231. Orsovolante, pertanto ciò che dovrebbe essere una eccezione o meglio qualcosa di non consueto, come mostrato da altri e dalle tue conferme, non lo è.

    E’ infatti sufficiente, come ti è stato fatto vedere, guardare le mappe sattelittari e accorgersi di scie lunghe centinaia di kilometri (e non di 20-30 km) praticamente ogni giorno.

    Ogni giorno, secondo te, ci sono i parametri necessari per la formazione di scie di condensa?

    Purtroppo le RADIOSONDE smentiscono quanto affermi e affermeresti.

    Ed io dunque sarei un complottista perchè ho dei seri dubbi nonchè leciti sospetti?

    Confermi anche, non solo nel mio caso, di tralasciare, non so se volutamente, alcuni particolari che sono degni di nota e su cui bisognerebbe disutere.

    Lascio perdere volutamente, per ora, la discussione sugli aerei in formazione.

  232. @ciccio
    ma cosa vuoi fare. Rosario non farà mai un discorso serio sulle scie. Lui sa che le sue sono soltanto balle.

    Guarda… io non ho nulla contro chi crede al complotto.

    Se mi fai una domanda posso risponderti con la mia esperienza e conoscenza.

    Io so che in tanti anni che volo, non ho mai visto una scia sotto di me. Ho anche volato a quasi 7000 mt con l’aliante.

    So che tante cose che si dicono sugli aeroporti sono balle. Li frequento quasi quotidianamente.

    So che non puoi infilarmi di nascosto qualcosa nel carburante. Io e tutti i tecnici lo esaminiamo accuratamente.

    So queste cose e le dico. Ma cosi facendo Marcianò ed i suoi accoliti mi accusano di essere una spia che copre la prossima invasione aliena… (leggi commenti precedenti)

    Che devo fare…? O inizio davvero una causa, o mi accontento di sbugiardarli e prenderli per il sedere per le loro cantonate.

  233. Io non vedo cosa ci possa essere di così tanto divertente nel proporre quelle ipotesi che possono apparire meno probabili alla gente comune. Se volete un dialogo civile e volete evitare di rifare la barbara figura fatta nel precedente post cercate di essere maturi e di utilizzare quel poco di buon senso che potreste ancora avere.

    Chissà perchè si prendono in considerazione solo i punti “deboli” per far crollare totalmente ogni possibilità di discussione.

  234. @bedevan

    se mi fai vedere dati coerenti, ovvero un radiosondaggio e una scia nello stesso luogo che si contraddicono ok…

    Siamo sempre li..

    Le scie lunghe centinaia di km si possono formare. Lo ha stabilito Apelman nel 53.

    Le condizioni possono persistere anche per settimane intere… ne più ne meno come da settimane intere persistono le condizioni che fanno piovere o meno…

    Io i radiosondaggi li uso spesso perché volo in aliante e mi danno informazioni molto utili sulla massa d’aria…

    Ripeto… smettiamola di parlare di cose generiche..

    Facciamo rilievi concreti e veri.

    Tu sei d’accordo nello stabilire un metodo comune di ricerca ed indagine per dirimere la questione?

    Un metodo basato su rilievi rigorosi e strumentali?

    Ad esempio misura delle quote con metodo fotografico o trigonometrico in una zona coperta dalle radiosonde cosi da poter verificare quotidianamente la credibilità o meno delle scie?
    Inoltre una volta stabilita quota, luogo ed orario dell’osservazione è anche molto facile indagare se si tratta di un aereo di linea o meno.

  235. Dato che in rete si puo’ dire tutto e il contrario di tutto;sono un pilota anche io,di tr3b,sono modelli sperimentali,volo ormai da piu’ di 20 anni,ottenendo riconoscimenti in varie parti del globo per aver portato a termine missioni mooolto pericolose…

  236. Fioba, ma non ci sono altri modi per argomentare? Perchè attacchi così tanto Straker? Renditi conto di essere giunto sino qui per spalare merda su Straker. Delle cose a cui fai riferimento si è parlato più volte. Le risposte sono state date. Se poi tu pensi che noi tutti siamo dei visionari “capeggiati” da un “truffatore” allora puoi anche non sprecare nemmeno un minuto della tua vita dietro delle baggianate.

    più tardi ti propongo una richiesta.

  237. Ah, ok. Sarei un complottista pallista perchè ho notato delle anomalie.

    Perfetto.

    Una domanda:l’umidità relativa non è anch’essa un valore indispensabile?

    Farò come te, salvando giornalmente i dati e vediamo a quali conclusioni si giunge.

    Vedi comunque di non scaldarti. Non ti ho toccato mica nel personale.

  238. @bevead

    Forse fioba ha ricevuto, come il sottoscritto, l’augurio della morte dei propri figli dal sito tankerenemy?
    Forse è stato insultato da straker?
    Forse straker lo ha accusato di essere un venduto prezzolato che avvelena il mondo…?

    Non credi siano motivi sufficienti per avercela con lui?

    perdona fioba se ho parlato per te

  239. @bevead
    Scusa ma io non ti ho dato del ballista.
    Ho detto che le impressioni non sono una prova.
    Ti ho chiesto se sei disposto ad un confronto su queste basi..

    Tutto li.
    Mi pareva anche di avere fatto educatamente una proposta.

    ma perché quando vi si chiede di fare dei rilievi oggettivi e strumentali vi incavolate sempre?

  240. Blogger bedevan ha detto…

    Io non vedo cosa ci possa essere di così tanto divertente nel proporre quelle ipotesi che possono apparire meno probabili alla gente comune. Se volete un dialogo civile e volete evitare di rifare la barbara figura fatta nel precedente post cercate di essere maturi e di utilizzare quel poco di buon senso che potreste ancora avere.

    Chissà perchè si prendono in considerazione solo i punti “deboli” per far crollare totalmente ogni possibilità di discussione.

    2 aprile 2009 14.34

    Semplicemente perchè sono alcuni dei capi saldi di questa teoria.
    Perchè c’è qualcosa in quello che ho riportato che non risulta essere uno degli scopi principali delle scie chimiche?
    Da quello che trovo scritto nei principali siti pro scie non sembra.

  241. Orsovolante, non dicevo a te ma a Fioba. Chi si sarebbe incavolato?

    Richiesta a Fioba: tu sei un geologo e dovresti avere a tua disposizione l’utilizzo di telemetri (uso il condizionale).

    Perchè non effettui tu stesso dei video che comprovano l’inesattezza di quanto si pensa sulle quote?

    Per quanto mi riguarda ho più volte visto, perfettamente con un binocolo, aerei simili ai Cessna CitationJet volare a bassa quota rilasciando scie (altezze poco superiori ai cumuli).

  242. @ghost

    ti sembrano troppi perché non hai nozioni aeronautiche.

    Il volo più lungo al mondo in aliante, di Klaus Holaman, è tato di 3008 km volando spesso sopra i 9000 metri.

    Il record di quota in aliante che per anni era rimasto imbattuto, lo ha superato stive fosset poco prima di morire in un incidente aereo. Mi pare sia di quasi 20.000 metri.

    Sulle alpi non è insolito nelle giornate di onda (fenomeno meteorologico conosciuto dai volovelisti) superare i 6000 mt.

    qui una foto fatta a circa 5000 mt.

    http://www.voloavelatorino.it/photos/album/photo.php?file=/foto_archivio_contributi/Turvani_Fulvio/Pik_20/VPellice_vs_MViso%20(Large).jpg

    Se volete ho anche il file IGC del loggher con la registrazione del volo.

    I record li potete trovare sul sito della Federazione internazionale FAI.

    http://www.fai.org/gliding/

  243. Anonimo, non fare l’ignorante. I capi saldi non sono quelli che hai elencato. Quelle, e lo sai bene, sono le ipotesi meno probabili e più assurde agli occhi della gente.

    Strumentalizzarle a proprio piacere non è certo utile alla causa, almeno che tu non stia seguendo solo per screditare, ridere e sbeffegiare. Se le tue intenzioni sono queste puoi andare nel precedente post.

  244. @optifree
    Hahahaha,ma sei proprio un gran mattacchione!
    Fammi capire,ti inventi che avresti fornito prove video e non lo fai ma,anzi,ridicolizzi chi almeno prove video ce l’ha ,e non è il solo,basta armarsi di fotocamera(che possiedo).Chi sarebbe il cazzaro chi si ingegna per capire o chi prende per il culo dicendo di avere filmati che non ha?Trovati una donna,magari il tempo perso per fare certi scherzi lo potresti usare in modo piu’ piacevole.

  245. Ma perché invece di discutere non facciamo delle misure…?

    fai foto bevaed con dati noti.

    Focale dimensione del sensore ecc
    Poi fai dei conti. In rete trovi un sacco di esempi, se non ti fidi, con poche nozioni di trigonometria e di ottica puoi fare i calcoli in maniera anche più precisa.

    Costa poco, anzi niente, ed almeno ci comincia a parlare con dati concreti e non con impressioni.

  246. @badevan
    Le risposte non sono mai state date
    RIPETO:
    Dimostrami, con misure, che hai dati che dimostrano l’esistenza di scie al di sotto delle quote alle quali non potevano formarsi scie di condensa.
    Per il resto non sopporto la gente che, a fini di lucro, prende per i fondelli persone ingenue ed in buonafede per vendere qualche libro e/o DVD.

  247. Orsovolante, leggi bene e vedrai che nessuno ha augurato la morte a nessun figlio. Straker ha insultato il Fioba? Lui ha insultato me e ragionando come alcuni di voi, dovrei a questo punto inseguire con rabbia il Fioba in ogni sito.

    Atteggiarsi a vittime non porta da nessuna parte.

  248. @bedevan

    Si tratta di episodi di tempo fa per quanto riguarda il fioba, e di una settimana fa per quanto riguarda mia figlia.

    Il tutto è avvenuto sul sito di straker e con commenti sui nostri…

    Tutto questo è dimostrabile e straker lo sa bene.

    Noi siamo gente normale stufa di farsi insultare da straker

    tutto li

  249. @badevan
    Io ti avrei offeso….?????
    Tu affermi:
    “Purtroppo le RADIOSONDE smentiscono quanto affermi e affermeresti.”
    Io ti dico: questa è una balla e te sei un ballista!!
    Non è un’offesa è un dato di fatto.
    Te poi ti sei offeso, mi spiace, non era mia intenzione.

    Massimo

  250. @Bedevan

    Io non intendo dileggiare nessuno ne tanto meno portare discredito ad alcuno,mi limite a riportare alcuni dei punti fermi della teoria cosi che,chiunque segua questa discussione,possa farsi la sua idea.

  251. @ghost
    quella è la mia passione.
    Se gironzoli sul mio blog trovi anche prova del mio lavoro… e visto che ho la coscienza a posto non sono mai stato li a nascondere i luoghi che fotografo.
    Solo non metto mai in evidenza la ditta presso cui sono occupato. Ma per tutela loro che sono estranei non mia.
    Sempre pronto a farvi vedere dal vero le cose se volete venire a trovarmi.

  252. E’ cosi’ difficile avere della cooperazione?
    Visto che qui ,a quanto pare,ci sono piloti ,geologi ,tutti con una certa esperienza,perche’non provate voi a smentire,oltre l’attacco personale,le constatazioni fatte?Visto che credo abbiate a disposizione anche il materiale tecnico perchè non provate a postare da ora in poi dati che smentiscano le presunte baggianate?

  253. @ghost

    scusa l’affermazione sulle nozioni aeronautiche mi ero perso il post con i modelli sperimentali.

    Cosa sono di preciso? Tanto perché tutto ciò che vola mi appassiona.

  254. in effetti è difficile capirci qualcosa, in questo marasma di accuse e insulti reciproci.
    se qualcuno ti insulta, mica bisogna per forza rispondere con lo stesso tono… non siamo all’asilo.
    ad esempio Straker ha detto che sono uno stolto ma io non me la sono presa. piuttosto gli ripeto le domande di prima, perchè le ritengo molto più importanti di un piccolo insulto. trovo infatti davvero inquietante che ad una compagnia aerea sai permesso di avvelenarci… allora Straker dove sono i documenti che provono la condotta criminale della ryanair? perchè non li presentiamo alle autorità? Se hai paura di ritorsioni, li presento io.
    e trovo altrettanto inquietante che i voli che rilasciano questi veleni siano finanziati con i soldi pubblici. Come hai scoperto questo fatto Straker? Perchè non lo denunciamo ai media?

  255. @ghost

    ma è quello che facciamo sempre. Leggi i nostri blog
    E per questo che poi straker ci insulta.

    Se giri i blog trovi le dimostrazioni che TUTTI i filmati di straker sono dei falsi.
    Trovi chi, credendo un tempo al complotto, si è messo a misurare le scie e ha dimostrato che gli aerei sono tutti tra i 9000 e i 12.000 metri…

    Proprio per questo straker ci attacca.

    Se il complotto non esiste il suo castello crolla… e con il castello anche gli utili che riesce a ricavarne.

  256. Fioba fai delle accuse ben precise ma infondate che non ti onorano di certo. Almeno qui andrebbero evitate.

    Non lamentarti se ricevi degli insulti anche tu da altri utenti.

    Dalla trasmissione radiofonica “Controradio” riprendo il tuo intervento: “Sinceramente, io non so se queste scie esistano o meno…se mi si portano delle prove certe…”

    Se tu Massimo non sai se le scie chimiche esistono oppure no, PERCHE’ NON FAI QUALCOSA TU dato che sei un GEOLOGO? Perchè ti si deve portare delle prove?

    Anzi, perchè ti limiti a screditare la teoria e ad infangare l’immagine di chi ne parla sul Web?

    Se la tua posizione fosse neutra allora FARESTI QUALCOSA DI UTILE, faresti anche tu la “ricerca seria” che tanto vorresti.

    Perchè non vuoi rendere disponibile l’utilizzo di un telemetro dato che SEI IN CERCA DI PROVE?

  257. Orsovolante io a differenza di te non escludo niente a priori. se ci sono voli della ryanair durante i quali vengono rilasciate sostanza tossiche, come afferma Straker, vorrei che fossero fermati immediatamente. Per questo chiedo a Straker ulteriori particolari, per poter agire. Non credo infatti che la ryanair possa fare i suoi porci comodi a discapito della nostra salute.

  258. Orsovolante hai scritto “che TUTTI i filmati di straker sono dei falsi.” Ovvero? Crea anche dei video? E’ un portento!

    Io mi chiedo come si possa arrivare a certi livelli di menzogna.

  259. @Orsovolante
    No no era solo per far capire che su internet si puo’ dire di tutto un po’ come ha fatto Optifree alias il peyote,non sono affatto nell’aeronautica,sono un semplice comune mortale che vorrebbe capirci qualcosa.Comunque iltr3b esiste davvero,è un prototipo di produzione americana(ti pareva)riprogettato sul modello dello stealth.

  260. E’ molto democratico accusare qualcuno di complicità in genocidio, e poi pretendere che sia lui a fornire le prove della sua innocenza…
    Comunque esistono le prove che Straker ha fatto la cresta sulla raccolta fondi per il telemetro, e che ha falsificato il suo curriculum inventandosi titoli di laurea.
    A prescindere dalla follia (totale) della credenza nelle scie chimiche, chi è interessato alla verità dovrebbe isolare simili personaggi.

  261. Dalla trasmissione radiofonica “Controradio” sintetizzo due interventi:

    Corrado Penna, fisico e docente, afferma che questo traffico di aerei con scia si presenta ad intervalli irregolari e con voli a bassa quota. (Personalmente mi trovo d’accordo.)

    – Gianni Comoretto (Cicap) afferma che il traffico aereo è sempre presente e i voli hanno luogo sempre a quote pari ai 10’000 metri. (Purtroppo questa testimonianza appare falsa.)

    Se ciò che Comoretto afferma fosse vero avremmo AEREI VISIBILI SEMPRE, in ogni circostanza, ma non è purtroppo così. Se un aereo a 10’000 metri è visibile, e questo è ciò che afferma il Cicap, io quegli aerei dovrei vederli sempre, e non accorgermi di loro solo quando c’è una scia.

    Poniamo il caso che quanto affermato dall’astronomo fosse vero, qualcuno sarebbe in grado di spiegare perché abbiamo in alcune ore notturne (faccio notare che gli aerei di notte sono maggiormente visibili a causa delle luci di posizionamento e dunque l’esperimento è indiscutibile) un traffico aereo praticamente impazzito? Il traffico dovrebbe essere costante, regolare, o mi sbaglio?

    Perché si può osservare di notte dapprima un traffico regolare, con il passaggio di 4-5 velivoli in 2 ore, e poi all’improvviso vi è un exploit di passaggi aerei interminabile?

    Per di più, se ciò che Comoretto afferma fosse vero, come mai posso udire con le mie orecchie più e più volte il rombo dei motori di tali velivoli SOLO QUANDO SI PRESENTA TALE TRAFFICO ANOMALO? Dovrei udire sempre rombi di motore invece ciò non avviene.

    Avete inoltre provato mai a vedere quegli aerei che rilasciano scie? Sono visibilissimi. Anche senza scie al seguito LO SAREBBERO. Invece, e osservate bene il cielo, ci sono momenti o giorni interi in cui il traffico sembra sparito (tranne per i voli civili che volano a quote canoniche e sono praticamente invisibili con o senza scia al seguito).

  262. @anonimo
    Infatti…
    Ho sempre detto di non avere mai visto scie sotto di me, nemmeno nei voli a quote più elevate.
    Se vai a vedere sul sito dell’aero club trovi centinaia di foto.
    In nessuna vedi scie più basse degli aerei da cui sono state fatte le foto

  263. ho sbagliato un link

    Blogger Orsovolante ha detto…

    @bevead

    Azz si crea dei video falsi.
    Anche io mi faccio la tua domanda.

    Se tu in un video mi fai vedere i dati di un aereo di una compagnia aerea con livrea grigia e gialla che vola a 4000 metri, e poi metti le immagini di un aereo che lascia la scia dicendo che è lui, però è bianco con i motori rossi…
    Tu come lo chiami?
    Per non dire poi del sole che nel video sta dalla parte sbagliata.

    Se fai vedere un video dicendo che è ripreso attraverso le lenti del telemetro appena acquistato, per dimostrare che quell’aereo vvola a 1500 metri, ma poi tutto il mondo si accorge che hai usato un filmato fatto mesi prima e gli hai sovvrapposto un disegno fatto al pc…

    Come lo chiami?

    Tutto documentato qui:

    http://orsovolante.blogspot.com/2008/12/buon-natale-straker.html

    e qui:

    http://attivissimo.blogspot.com/2008/11/scie-chimiche-nuovo-video-nuovo-falso.html

  264. Thomas, chi ha accusato chi e di cosa? Mettiamo i puntini sulle i.

    Renditi conto delle accuse e delle insinuazioni che fai tu innanzitutto.

    La mia richiesta, tenuto conto delle affermazioni del geologo, è legittima.

    Se si tratta di una follia totale, perchè intevieni e segui?

  265. Le prove nei blog dei vari occultatori, che appunto Straker vorrebbe occultare in quanto smentiscono punto per punto le sue affermazioni. Notare che nessuno qui vuole censurare Straker: è libero di dire le puttanate che vuole, proprio come Franceschetti. Ma siamo liberi anche noi di dire, tanto più se dimostrabile, che sono delle grandissime puttanate.

  266. Thomas, chi ha accusato chi e di cosa?

    ma allora ho capito male? Straker non ha accusato la ryanair di irrorare sostanze nocive che provocano una malattia chiamata morbo di morgellons usufruendo dei soldi pubblici?

  267. La mia richiesta, tenuto conto delle affermazioni del geologo, è legittima.

    Mica tanto. Le scie di condensa sono un fenomeno normale e in accordo con le leggi della fisica. Tutto qui. Se Straker, o chi per lui, ci vede qualcos’altro l’onere della prova spetta a lui.

    Se si tratta di una follia totale, perchè intevieni e segui?

    E a te cosa te ne frega dei miei motivi per intervenire?

  268. @orsovolante
    finalmente stai avvicinandoti alla mia proposta

    e facciamole ‘ste prove !
    cosi mettiamo la parola fine alla discussione e passiamo passare al più simpatico mostro di Loch Ness

    mi è parso di capire che Meteo Michele è di Roma (o forse è dell’Elba, boh), io sono di roma, il mio indirizzo email è gianbattista.perasso@yaooh.com

    se ci vogliamo vedere per fare qualcosa di costruttivo, disponibilissimo, sapete dove trovarmi

    Un’ultima cosa a proposito delle nanotecnologie:
    la NATO ha una scuola che si occupa di nanotecnologie presso l’Univarsità di Messina
    per chi volesse saperne di più può visitare questo sito
    http://www.simplymediaweb.it/nato/

    ovviamente questo non vuol dire che stiano studiando per trasformarci tutti in robot vuol dire esattamente quello che ho detto: la NATO è interessata alle nanotecnologie
    a quale scopo ? sarebbe bello saperlo.

    g.b.perasso

  269. Come ho detto anche in radio, io non so se le scie chimiche esistono. L’unica cosa di cui sono certo è che, leggendo in maniera critica, il materiale a favore mi sembra fuori di qualsiasi logica, e soprattutto fuori di qualsiasi trattazione matematico-fisico e scientifica. Sono quindi convinto, a meno di smentite certe, che le scie che vedo sono solo condensa.
    Quando si ipotizza una teoria, chi la deve provare? Chi la propone o la persona a cui viene somministrata? Con misure ripetibili in modo che chiunque possa verificare oppure a “sensazioni visive”?.
    Scusate, ma non sono pagato per dimostrare teorie strampalate altrui che al momento non hanno ne capo ne coda. Avendo questo hobby mi diverto di più smontare le bufale pezzo per pezzo ed a far vedere la cialtronaggine della cosa e delle persone.
    Saluti

    Fioba

  270. Blogger Straker ha detto…

    Considerato che i telemetri sono due, uno di questi sarà consegnato ad un sottoscrittore dell’iniziativa, scelto a tempo debito e che vorrà seriamente verificare di persona il volo a bassa quota dei velivoli impegnati nelle operazioni clandestine di aerosol. Ora i “chemtrails watchers” attrezzati di apparecchiatura idonea saranno due e non uno solo. Il tanto temuto telemetro ora si sdoppia.

    Una domanda,ma anche il secondo telemetro ha il software rotto?

  271. @perasso
    Io però, malgrado quello che crede straker non sono di Roma. Ma della provincia di Torino.
    In ogni caso sul mio profilo c’è la e_mail
    La propsta e da ieri che la faccio a straker (che l’ha rifiutata)
    Ma va bene con chiunque voglia vedere le cose come stanno.

  272. @Perasso…

    ovviamente questo non vuol dire che stiano studiando per trasformarci tutti in robot vuol dire esattamente quello che ho detto: la NATO è interessata alle nanotecnologie
    a quale scopo ?
    sarebbe bello saperlo.

    La butto li,per ridurre pesi ed ingombri delle attrezzature?
    IMHO

  273. Voglio far inoltre notare, senza bisogno di scomodare la NATO, che al Dip. di ingegneria di Firenze si studiano le applicazioni delle nanotecnologie. Se poi volete saperla tutta sono utilizzate dai colorifici e dai produttori di cotto e piastrelle (con i trattamenti), informatevi per cosa…….

    @Straker (170 commenti fa’)
    a proposito di mail inviate all’INPDAP, perchè non dici che sei stato messo in blacklist dal Server… eh eh eh

    @perasso
    io sono d’accordo, magari agganciate anche Daniel di Sciechimiche.org che ha il radar (mi sembra una persona coerente, non si dovrebbe tirare indietro), così vengono correlati più dati. Se poi avete bisogno di aiuto per un’analisi statistica, fatemi sapere, sono abbastanza ferrato.

    Ciao

    Massimo

  274. Fioba, dato che dici di divertirti nello “sbufalare” non faresti qualcosa di utile a tutti e a te stesso realizzando dei video con un telemetro? Se affermi la falsità delle quote stabilite da chi quel telemetro lo ha utilizzato (anche se secondo voi non esiste) perchè non produci TU una prova della tua affermazione?

    Non credo serva molto tempo. Anzi, è molto meglio che incazzarsi non so per quale motivo (se siamo dei pazzi che raccontano frottole) sul Web.

    Io ho fatto una richiesta. Sta a te decidere.

  275. @bedevan

    Perché non chiedi a straker che ti faccia vedere qualche filmato fatto con i due telemetri per cui ha raccolto i soldi?
    Magari prova a chiedergli se puoi andare a casa sua a fare con lui delle misurazioni dal balcone…
    Cosi… Tanto per vedere cosa ti risponde.

  276. Bedevan, forse non mi sono spiegato bene…… o non c’e’ peggior sordo che non vuole sentire.
    1)Non ho bisogno del telemetro, per me sono scie di condensa
    2) Straker ha cercato di dimostrare il contrario falsificando il video (ma penso che ormai l’hai capito).
    3) mi devo comprare un telemetro e fare le riprese io…. ma che le facciano Straker ed i suoi leccapiedi e se per il momento non le hanno fatte probabilmente è perchè non hanno ancora misurato un aereo con scia alla quota inferiore a 4000m. Ribadisco, l’onere di provare è di chi afferma non di colui a cui viene propinata una teoria
    4) per me le scie non sono un problema, mi piacciono e sono belle da vedere, le ritengo sostanzialmente innocue (a parte l’inquinamento “classico” da motore). Non sono un fissato paranoico e come ho già detto non sopporto la gente che, a fini di lucro, prende per i fondelli persone ingenue ed in buonafede per vendere qualche libro e/o DVD.
    5) Faccio già qualcosa di utile, più che per me per gli altri, cercando di sbufalare le cazzate degli sciachimisti.
    6)io a differenza vostra non mi incazzo, ma mi diverto.

    Saluti
    Massimo

  277. Straker perché non denunci Attivissimo e Axlman per averti hackerato il computer, bucato le ruote della macchina, intercettato le telefonate e la posta, danneggiato il software del telemetro, ecc. ecc..
    Forse perché sei il gran mogol dei fuffari?

  278. Straker perché non denunci Attivissimo e Axlman per averti hackerato il computer, bucato le ruote della macchina, intercettato le telefonate e la posta, danneggiato il software del telemetro, ecc. ecc..

    ma che ce ne importa del computer di Straker, scusa! pure se gli hanno hackerato il computer, chi se ne frega! qui abbiamo una compagnia aerea che ci avvelena quotidianamente e ci preoccupiamo del computer di Straker? se c’è qualcuno da denunciare sono questi avvelenatori! che aspettiamo a farlo?

  279. Per il semplce motivo che la giustizia non esiste

    la giustizia non esiste? che vuol dire? in italia ci sono oltre 10100 magistrati… possibile che non ce ne sia uno capace di assicurare alla giustizia i malfattori della ryanair? eppure in italia abbiamo avuto magistrati coraggiosi come falcone e borsellino, che hanno dato la vita nella lotta contro la mafia… possibile che non ce sia uno capace di lottare contro la ryanair?

  280. Voi siete solo dei vigliacchi servi di regime e se c’è da far cadere qualche lacrima è per la constatazione di quanto possa fare schifo questo paese, che foraggia e coordina gentaglia della vostra sottospecie.

    Fate pena.

  281. Intanto chiediti chi sono i mandanti dell’omicidio di Falcone e Borsellino. non penso sia necessario spiegare per quale motivo genchi è stato fermato.

    Questa è la giustizia in Italia.

  282. dai Staker, non abbatterti. Se le prove che hai contro la ryanair sono valide, ci devono PER FORZA ascoltare. anche se poi questa compagnia di farabutti non sarà condannata, almeno se ne parlerà sui giornali. non possiamo permettere alla ryanair di continuare ad avvelenarci impunita. e se davvero non hai fiducia nella magistratura, perchè allora non organizziamo un sabotaggio dei loro voli? ci mettiamo davanti agli aeroplani e blocchiamo il decollo! un’azione pacifica di legittima difesa… ci stai?

  283. @ THOMAS MORTON:

    Se si tratta di una follia totale, perchè intevieni e segui?

    E a te cosa te ne frega dei miei motivi per intervenire?

    STIAMO COMINCIANDO (DI NUOVO) A MOSTRARE LA VERA FACCIA?

  284. Fioba, tu ti diverti? Non si direbbe affatto. Basta ascoltare il tuo intervento in radio per farsi un’opinione e vedere in che modo e con quale rabbia scrivi i tuoi articoli e commenti contro Straker.

    A dirla tutta tu saresti un fissato paranoico al contrario dato il tuo impegno per “farci rinsavire”.

    Ti ripeto: tu hai fatto delle affermazioni, hai detto che quelle rilevazioni del telemetro di Straker sono fasulle. Benissimo, vuoi provarlo?

    Fai tu stesso delle rilevazioni e vediamo chi sta mentendo!

    Ti faccio notare che in pochi minuti sei passato dal “non so se esistono” al “so che è condensa”.

    Se poi è condensa, perchè CREDI CHE QUALCUNO POSSA PORTARTI DELLE PROVE? Perchè immagini che si possano portare delle prove se si tratta di una bufala? Non ti sembra un controsenso, non solo tuo, ma anche di chi, come te, si esprime allo stesso modo?

    Thomas Morton, le tue provocazioni e le tue risposte si commentano da sè. E’ inutile che tu stia qui a fare il mentecatto. Non dimostri un minimo di intelligenza nè di buon senso. I tuoi commenti sono sterili. non sperare di avere l’effetto che cerchi.

  285. @ BEDEVAN : Thomas Morton sembra il fratello minore di G.E.O. : con i suoi interventi pacati, rispettosdi, intelligenti e costruttivi risulta drammaticamente illuminante (drammaticamente per lui).

  286. Thomas Morton, le tue provocazioni e le tue risposte si commentano da sè. E’ inutile che tu stia qui a fare il mentecatto. Non dimostri un minimo di intelligenza nè di buon senso. I tuoi commenti sono sterili. non sperare di avere l’effetto che cerchi.

    Eh…, non si può cavar sangue dalle rape. Comunque Straker i telemetri dice di averli. Perché le prove non le chiedi a lui?

  287. @ Thomas Morton :

    non si può cavar sangue dalle rape

    La rapa saresti tu, suppongo.
    Uno che se gli chiedi perchè sta facendo una cosa che razionalmente non ha senso (in un post dove si parla di debunker e lui è uno dei principali indiziati) ti risponde : e a te che ti frega del perchè la faccio?

  288. Straker ma se sei convinto che nessuno può fermare queste azioni criminali perchè in italia non esiste giustizia, e quindi non presenti nessuna denuncia, allora perchè ti dai tanto da fare a trovare prove? Perchè continui a postare link su link? è una fatica inutile, no? A meno che non abbia ragione chi maligna che queste prove servano solo a far vendere libri…

  289. Il primo commento di ciccio brutto è questo:

    “Vedi Paolo, se vuoi ottenere dal sito “Perle Complottiste” le stesse attenzioni di Rosario Marcianò, devi iniziare a comportarti come lui.
    Ad esempio prepara un documento falso che dimostri che il noto personaggio X appartiene alla Rosa Rossa. Poi, quando qualcuno ti fa gentilmente notare che il documento è falso, inveisci contro costui, tacciandolo di essere un disinformatore pagato servizi segreti e pubblica i suoi dati personali. Poi quando qualcuno dimostra che il documento è falso, cancella il documento e la risposta di prima, e dì che quel documento lo hanno messo sul tuo sito degli hacker pagati dai servizi segreti. E infine aggiungi che il fine ultimo della Rosa Rossa è la creazione di androidi subumani da usare come cavie (o una roba del genere), subito dopo aver sostenuto che è far piovere di più, avendo sostenuto il giorno primo che è far piovere di meno.
    Su “Perle Complottiste” non è l’assurdità del complotto a pagare, ma la faccia tosta e l’arroganza con la quale lo si sostiene.”

    Non serve molto a capire che tu sia qui per disturbare. Sei di una sagacia e di una furbizia fuori dal normale! Non c’è che dire!

    Non hai giocato abbastanza?

    A cosa ti riferisci con quelle parole? Perchè ce l’hai con Straker?

    E poi pretendi anche che qualcuno ti debba rispondere. Già ho fatto tanto rispondedoti io.

  290. @ ciccio brutto :

    1)STIAMO ANCORA SPETTANDO DI SENTIRE UNA TUA PRECISA E PUNTUALE SMENTITA CIRCA IL POST NAZI RAZZISTA CHE HAI SCRITTO SUL TUO BLOG.
    NON E’ ANCORA ARRIVATA.

    2)QUELLA DI STRAKER NON E’ UNA FATICA INUTILE PERCHE’ SVEGLIARE E SENSIBILIZZARE LE PERSONE SU QUESTO TEMA SIGNIFICA LA POSSIBILITA’ DI NEGARE A CHI COMPIE QUESTE NEFANDEZZE LA PIù TOTALE LIBERTSA’ NEL COMPIERLE.
    CI ARRIVI?

  291. ciccio brutto, un decerebrato avrebbe più sensatezza nel postare. Torna al tuo strunfront, un front che ti si addice molto.

    Di debunker ne abbiamo avuto già abbastanza.

    E scusami se è poco.

  292. @ THOMAS MORTON:

    voglio sapere con chi ho a che fare per decidere se merita un briciolo della mia fiducia.
    Tu fin’ora stai facendo di tutto per confermare i sospetti su di te.

  293. Anonimo delle 17:55, il loro fine è proprio quello di disturbare. Non a caso, appena si tirano fuori elementi che gli “esperti geologi o piloti” sviano, eccoli spuntare.

    Deviano l’attenzione su di loro. Consiglio a tutti di non rispondere ulteriormente a ciccio brutto. Quando sarà tornato al suo “strunzfront” tornermo a discutere.

  294. @Paracelso:
    Ciccio Brutto chiedeva a me perchè ho quotato il tuo intervento riprendendo le tue domande.

    Io comunque aspetto ancora che qualcuno mi risponda.
    Ho l’impressione che chi è contro Straker eviti volutamente di rispondere a domande scomode che non riguardano la vostra disputa ma l’esistenza del fenomeno.

    CHIEDO ANCORA:
    Qual è il tempo di persistenza di una contrail in base all’umidità relativa e alla quota, posto che non ci siano valori sensibili di vento ?
    Lo sapete, voi esperti che chiedete prove o non lo sapete?

    Io posso dire che le scie che ho fotografato erano molto più grandi al mio occhio delle scie che ho da sempre visto al seguito di aerei su in alto nel cielo.
    Quelle lassù, dietro un puntino che intuisco essere un aereo, dopo poco svaniscono.
    Quelle che ho visto e fotografato erano ancora nel cielo dopo che l’aereo era passato, tanto che quando me ne sono accorto e le ho fotografate ho guardato in giro ma di aerei non se ne vedevano.
    Nè si sentivano rumori di motore a elica o a getto.

    Aggiunto che Straker non mi ha mai proposto di comprare alcunchè nè obbligato a farlo (credo che se volesse davvero guadagnare soldi, facendo in questo modo sarebbe sul lastrico da tempo), rispondo:

    @Ciccio Brutto
    Al di là della tua patina di innocenza, non cercare di fare di tutta l’erba un fascio.
    Rispondo alle tue domande:
    – sei sicuro che le scie siano nocive?
    No, al momento non ne ho la certezza. Ma non sono nemmeno sicuro che NON siano nocive.
    Perciò non ho mai affermato con certezza nè una cosa nè l’altra e proprio per questo seguo con attenzione chi parla ad esempio di analisi fatte e dei relativi risultati (Straker e Penna).

    – sei sicuro che le scie provochino il morbo di morgellons?
    Vedi sopra per la stessa risposta.
    In ogni caso c’è almeno un medico che ha attestato (in scienza e coscienza) che una paziente ha una sintomatologia causata da quello.
    Non mi risulta che qualcuno abbia detto o dimostrato che il medico, il referto o la paziente sono delle bufale.
    Mi chiedo perchè tutti i bravi antibufala non ci sono ancora riusciti… :—–)

    – sei sicuro che le scie siano pagate da noi contribuenti?
    No, ma nemmeno sono sicuro del contrario.
    Infatti mi interessa capire in base a cosa afferma ciò chi sostiene certe tesi, posto che certi fondi neri e certi interventi vincolati dal segreto sono, per l’appunto, non conoscibili a qualsiasi privato cittadino.

    e la domanda corollario:
    – cosa pensi di chi afferma con sicurezza che le scie sono nocive, provocano il morbo di morgellons e sono pagate da noi contribuenti?

    Penso che mi interessa capire meglio in base a cosa faccia queste affermazioni, verificando le affermazioni che sono sostenute in modo credibile, posto che – come già detto – di operazioni segrete i contemporanei possono arrivare a intuire l’esistenza. Oppure esse si possono conoscere solo dopo anni e solo se nel paese dove si sono compiute la democrazia vera permette l’accesso alle informazioni ai cittadini.
    Notate che in ogni caso anche negli USA con il FOIA (vulgus: Freedom Of Information Act, la legge sulla libertà e il diritto di accesso dei cittadini alle informazioni) non tutto si è conosciuto nel dettaglio.

    Mi ripeto: non prendeteci in giro, screditare una persona per screditare ciò che sostiene è tattica da debunker bella e buona.
    Cosa dovremmo pensare di chi la adotta sistematicamente ?

    Se siete offesi perchè un cospiratore brutto e cattivo vi ha offesi o minacciati, oltre che sbandierarlo ai quattro venti fate ciò che incitate gli altri a fare: presentate denuncia o esposto.
    Oppure rivolgetevi al Giudice di Pace per chiedere che intervenga, se non volete metterla sul penale.
    Non è difficile e non costa nulla.

  295. bedevan guarda che franceschetti voleva sapere perchè a Straker è stato assegnato il perlone ed io gli ho semplicemente riportato le motivazioni dell’assegnazione (le puoi leggere anche tu se vai sul sito perle complottiste). Il perlone non gliel’ho mica dato io nè ho detto che condivido quelle motivazioni. ecco a cosa mi riferisco con quelle parole.
    ripeto che non ce l’ho assolutamente con Straker e trovo davvero incivili alcuni comportamenti nei suoi confronti. non ho mai parlato di telemetri, nè mi interessano i video veri o falsi. La cosa a cui davvero tengo è la mia salute. Se Straker dice che la compagnia aerea ryanair la sta mettendo a repentaglio, mi viene spontaneo chiedere maggiori lumi al riguardo (si tratta della mia salute, no?)
    bedevan se quello che dice Straker è vero a te sta bene che la ryanair ci avveleni? A me no e vorrei fare tutto quello che mi è possibile per impedirlo

  296. @ ciccio brutto :

    1)STIAMO ANCORA SPETTANDO DI SENTIRE UNA TUA PRECISA E PUNTUALE SMENTITA CIRCA IL POST NAZI RAZZISTA CHE HAI SCRITTO SUL TUO BLOG.
    NON E’ ANCORA ARRIVATA.

  297. voglio sapere con chi ho a che fare per decidere se merita un briciolo della mia fiducia.

    In questo caso quello che puoi fare è controllare le affermazioni. Chi, fra Straker e me, ha detto il falso? Chi è che pubblica video con le misurazioni del telemetro che poi si rivelano riciclaggi di video girati mesi prima cui è stata appiccicata in digitale la grafica del telemetro?

    Le prove? Guarda qui:

  298. anonimo
    1)il post razzista è tratto del sito stormfront, l’ho conservato per dimostrare che il razzismo deriva dall’ignoranza
    2) a che serve svegliare le coscienze se poi la ryanair continua ad avvelenarci? non sarà la nostra coscienza a fermarli, ma la polizia, ti pare?

  299. Il fine dei debunker o chi per loro è quello di isolare Straker e di far avvicinare minor gente possibile ad indagare sulla questione.

    Forse solo loro non lo hanno ancora capito.

  300. a parte iul fato che non si vede il link, ma effettivamente : se per te è tutta fuffa, tutte baggianate che non stanno nè in cielo nè in terra, perchè ti accanisci tanto?

    Perchè ti fissi sulle scie chimiche e non su un altro argomento-fuffa?
    E questo non vale solo per te, ma per tutti quelli come te.

    Se è una stupidaggine, perchè perdere il proprio preziosissimo tempo a smentirla? Perchè non ignorarla?
    Perchè proprio le scie chimiche e… che so? Non Nibiru?

  301. Straker ha detto…

    Per il semplce motivo che la giustizia non esiste e voi ne siete la dimostrazione.
    2 aprile 2009 17.21

    Caro straker accendi un cero tutti i giorni per ringraziareche la giustizia in Italia ha gli ingranaggi arrugginiti.

    A parte il fatto che prima di parlare di Falcone e Borsellino dovresti lavarti la bocca…

    Se la giustizia avesse tempo da dedicarti come credi prenderebbe le tue calunnie rivolte ad esempio alla GermanWings (quella che hai accusato di lasciare scie chimiche sotto i 4000 metri pubblicando le marche di un loro aereo?)
    Come credi che prenderebbe, la giustizia, il tuo invito ad abbattere elicotteri che stanno facendo il loro banale lavoro (sei anche riuscito ad indicare uno di quelli che facevano le prove per le riprese della Milano Sanremo, come elicottero spia).
    Come credi che prenderebbe la giustizia la truffa del telemetro?
    Il reato di millantato credito forse non esiste più, ma credo che produrre una laurea falsa sia invece ancora perseguibile… come credi la prenderebbe la giustizia se avesse il tempo di dedicarcisi?

    Straker, ricordati che prima o poi a giocare con il fuco ci si scotta… e che le corde troppo tirate si rompono…. ed anche (stasera sono in vena di proverbi) che è sempre solo una goccia quella che per prima fa traboccare il vaso….

    Invece di parlare di giustizia facci vedere le misure, le prove… Il giorno che finirai in tribunale (e sono convinto che prima o poi succede), non ti basterà fare blah blah. devi portare le prove. Magari anche quelle delle mie minacce.
    Se non le hai significa che quanto hai detto contro di me è calunnia.

  302. @ ciccio brutto : ryanair fà quello che fà perchè la maggior parte della gente glielo permette ignorando il tutto.

    Se la storia delle scie chimiche è vera e se ne sensibilizza l’opinione pubblica, prevedo parecchie code tagliate in futuro.
    Code di aerei, intendo dire.

    La polizia fà quello che le si dice di fare. Se non sei idiota non servono altre delucidazioni.

  303. che poi mi chiedo una cosa : ma tutti questi soliti noti, non lavorano?

    Si collegano dal posto di lavoro (e non lavorano)?

    Non hanno niente di meglio da fare che passare il loro tempo più o meno libero ad attaccare Straker?

  304. @anonimo

    io mi concentro sulle scie per due motivi.

    Primo perché mi occupo di aviazione professionalmente e per passione.
    Se fossi un astronomo probabilmente mi occuperei di nibiru.
    Secondo perché quando ancora non avevo aperto un mio blog, ad un osservazione fatta sul sito di straker ho ricevuto in risposta insulti e calunnie.
    Il signor straker ha iniziato a dire in giro che lo avevo minacciato anche se non ha mai fatto vedere queste minacce. ( se lo fa sa che sono un falso e che corro a denunciarlo)
    Ecco perché mi occupo di scie..

    Ma allora tu sai che nibiru è una frottola…? quindi non sei d’accordo con zret che dice che esiste? O zret sei tu e sai comunque che le tue sono frottole?

  305. turista21 grazie per le tue cortesi risposte.
    tutto sommato su alcuni aspetti la pensiamo nello stesso modo. le scie sono anomale, ma non c’è certezza che siano nocive. il morbo di morgellons esiste, lo ha certificato anche un medico, ma non c’è nessuna certezza che sia collegato alle scie chimiche (ti dirò… se io contamino un’intera zona con delle sostanze nocive, mi aspetto molti casi di malattie in quella zona, per questo sono scettico sul collegamento)
    per quanto riguarda la domanda corollario… secondo me è da irresponsabili dire che una cosa è sicuramente nociva, quando non lo si sa con certezza… ed è ugualmente da irresponsabili dire che è innocua, quando non lo si sa con certezza.

  306. @Bedevan: infatti ho rilanciato la domanda.
    Mi piacerebbe che qualcuno degli esperti di terra (geologi) e di cielo (aviatori) mi rispondesse.
    Non mi è capitato spesso di vedere scie bianche che si incrociano sui cieli delle mie parti, i voli di linea son già alti e più che qualche ultraleggero a motore o elicottero non vediamo, a quote basse.

    Ma forse sono troppo impegnati a prendersela con Straker…

  307. @orsovolante :
    ho scritto Nibiru perchè io di Nibiru non so assolutamente niente, l’ho sentito citare da Paolo e mi sembrava un argomento sufficientemente esotico.
    Mi suonava bene il nome :D.

    ma se vuoi sostituiamo il Nibiru con la parapsicologia chè tanto il concetto è lo stesso.

  308. A parte che ognuno ha i suoi legittimi interessi, io non sono un fissato sulle scie chimiche. Sul mio blog non ne parlo quasi mai, ma seguo volentieri i blog dei miei amici occultatori, e quando vedo Straker o qualcuno dei suoi accoliti in qualche forum che si mette a pisciare fuori dal vaso, non posso resistere a dirgli il fatto suo, dato che sul suo blog può postare solo chi ha fatto giuramento di fedeltà eterna al capo.

  309. Scie chimiche e Morbo di Morgellons: http://www.tankerenemy.com/2007/09/il-rapporto-staninger-terza-parte.html Analisi della dottoressa Staninger.

    Paolo Attivissimo (Cicap) afferma che la malattia sia una bufala, una bufala, ovviamente, al pari delle scie chimiche.

    Riporto una notizia ufficiale apparsa su “Il corriere della Sera”.

    – Bollato fino ad ora come patologia psichiatrica sarà oggetto di studio presso il Cdc di Atlanta –

    ATLANTA (USA) – Per anni erano stati bollati come dei pazzi. Ma ora sarebbero stati riconosciuti semplicemente come i portatori di una malattia sconosciuta. Una sindrome che fa spuntare dalla pelle fibre colorate sconosciute e granuli neri, con un prurito tale che le persone colpite si grattano fino a sfregiarsi. Sintomi lamentati da migliaia di americani e che ora potrebbero essere riconosciuti portatori di una patologia specifica: il morbo di Morgellons.

    LA MALATTIA – Il morbo di Morgellons, bollato per anni dalla comunità scientifica come una patologia psichiatrica, è ora oggetto di studio da parte dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), l’organo statunitense di ricerca e prevenzione della malattie.Lo studio, condotto in collaborazione con la divisione di ricerca del consorzio medico “Kaiser Permanente” della California del nord, va a colmare anni di fenomeni di autoaggregazione spontanea di persone colpite dagli stessi sintomi. La maggior parte dei pazienti, liquidati come matti e accusati di procurarsi da soli le lesioni, si è riunita dal 2002 in una fondazione, la Morgellons Research Foundation, creata da Mary Leitao, che ha anche coniato il nome del morbo su una patologia simile descritta nel 1600. Il sito della fondazione ha 11.000 iscritti, la maggior parte abitanti in California, Texas e Florida: lamentano tutti strani fenomeni della pelle come forte prurito, granuli catramosi e filamenti bluastri, rossi e traslucidi che emergerebbero dalle lesioni. In molti hanno ricevuto la diagnosi di «allucinosi parassitaria», l’ossessione di essere invasi da parassiti.

    NUOVO STUDIO – La patata bollente è passata infine ai Cdc che, spiega Michele Pearson, esperto dell’agenzia americana, hanno deciso di occuparsi di questa «condizione cutanea sconosciuta», dopo aver ricevuto molte richieste di intervento, in media cento al mese da novembre 2006, da parte di cittadini e medici, ma anche membri del Congresso. I pazienti coinvolti nello studio, il primo finalmente condotto per scoprire cause e trattamenti del morbo di Morgellons, si sottoporranno a esami medici, dermatologici e psichici, inclusi esami del sangue e biopsie cutanee. I primi risultati per risolvere il mistero si aspettano per la fine dell’anno. Precedentemente ci aveva provato Randy Wymore, del Centro per lo studio del morbo di Morgellons della Oklahoma State University’s Center for Health Sciences di Tulsa, raccogliendo le fibre che uscirebbero dal corpo dei pazienti e sottoponendole ad analisi nel laboratorio del dipartimento di polizia di Tulsa. I filamenti sono stati confrontati con i 90.000 composti presenti nel database del laboratorio, senza trovare nulla di simile. Le fibre, bruciate a 700 gradi, si sono annerite ma non distrutte.

    Fonte: http://www.corriere.it/salute/08_febbraio_08/morbo_di_morgellons_238619a4-d666-11dc-88e3-0003ba99c667.shtml

  310. anonimo sono d’accordo con te… ma cosa c’è di meglio di una bella denuncia alla magistratura per sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema? avrebbe un gran risalto mediatico, no?
    ovviamente ci devono essere delle prove a sostegno della denuncia… ce le abbiamo?

  311. @ ciccio brutto : e
    E io che ne so?
    Fino ad una settimana fa ignoravo bellamente il tema scie chimiche e ad oggi devo ancora documentarmi per bene.

    Quello che rilevo sono “gli aspetti psicologici” di chi si sente toccato dall’argomento.

    Ha ragione Paolo : di tutti gli argomenti trattati in questo blog nessuno ha mai ricevuto una tale attenzione e virulenza nelle contestazioni e questo è quanto meno sospetto.

  312. @Ciccio Brutto
    Prego!

    Io ti ho detto come la penso io, in questo periodo, cioè che non ho prove nè di una cosa, nè del suo contrario.

    Sui tuoi commenti:
    “(ti dirò… se io contamino un’intera zona con delle sostanze nocive, mi aspetto molti casi di malattie in quella zona, per questo sono scettico sul collegamento)”
    Capisco che tu possa essere scettico.
    Ma vi sono malattie per le quali la reazione individuale è diversa, vi sono contaminazioni che hanno effetti a distanza di tempo.
    Certo che da quel che so sul Morgellons, non sembra per niente di origine naturale (intendendo con questo una malattia batterica o virale nata senza intervento umano).

    Dici:
    “Per quanto riguarda la domanda corollario… secondo me è da irresponsabili dire che una cosa è sicuramente nociva, quando non lo si sa con certezza… ed è ugualmente da irresponsabili dire che è innocua, quando non lo si sa con certezza”

    Condivido in generale, ma in particolare ti faccio notare che – volutamente o meno, per interesse o meno – vi sono stati molti casi nei quali è stato fatto credere che una sostanza fosse innocua e poi si è rivelata tossica.
    Ne cito due:
    – Eternit: ci sono ancora cause in corso, purtroppo molti sono morti
    – Negli USA negli anni ’50 (vado a memoria) si faceva passare il fumo di sigaretta in alcune pubblicità come benefico per la gola e la respirazione…

    Per non dire di molti test condotti da governi privi di scrupoli sui cittadini senza rivelare nulla agli stessi
    (casi dimostrati negli USA e in UK), dei quali si è saputo qualcosa molto dopo.

  313. @bedevan

    Ma perché chiedete ai debunker di provare qualcosa sulle scie?
    Noi sosteniamo che sono normali scie e non dobbiamo provare nulla. Al massimo possiamo provare che quelle di straker e dei suoi svariati alter ego sono solo colossali balle e prese per il sedere.

    portateci voi delle prove.

    PROVE NON IMPRESSIONI

    Una prova è un dato oggettivo. Una misura strumentale è una prova.
    Il resto solo solo chiacchiere.

    Ok facciamo finta che tutte le balle di straker fino ad oggi svelate siano un incomprensione.

    straker dice di avere 2 telemetri di cui uno che arriva a 4500 o 4000 mt di portata.
    Visto che vede gli aerei fare la scia a 1500
    Ma che ci faccia un altro bel filmato.
    Che fatica gli costa?
    Cosi noi debunker facciamo tutti una figura di cacca e lui è riscattato.

    PERCHé NON LO FA?

  314. chissa perché ho il sospetto che bedevan sia l’ennesimo clone…
    Forse perché ha perso la pazienza nello stesso modo, risponde nello stesso modo, e linca gli articoli di straker? Anzi ne fa copia ed incolla…
    Forse perché il profilo non è accessibile…
    mah… ho questa pulce…

  315. @Thomas Morton
    Dici:
    “…
    e quando vedo Straker o qualcuno dei suoi accoliti in qualche forum che si mette a pisciare fuori dal vaso, non posso resistere a dirgli il fatto suo, dato che sul suo blog può postare solo chi ha fatto giuramento di fedeltà eterna al capo.”

    Visione molto distorta, direi.
    Io non ho fatto giuramenti di alcun tipo nè voti di alcun tipo, eppure posso postare e dire la mia su quel blog e quei siti.
    Senza insultare nessuno e senza venire insultato da nessuno.

    Come succede nei luoghi fisici e come avete notato in tanti anche voi, si reagisce a come si viene accolti (semplifico: “ho scritto certe cose, quello mi ha insultato”).

    Ma come si viene accolti dipende spesso da come si arriva e ci si manifesta in un certo luogo.

    Fatto accadutomi realmente: se a seguito di commenti su filmati in youtube un utente mi scrive in pvt e iniziamo a scambiarci messaggi di discussione, mentre un altro mette commenti con solo insulti e offese, con chi dovrei interloquire secondo te ?
    Per semplificare, parlo di due utenti annoverabili come “debunker”.

  316. Io non parlavo di questo. Io parlavo del fatto che tu, Il fioba ed altri avete bollato le misurazioni del telemetro come fasulle e infondate. Come controprova dovreste utilizzare, se siete interessati a FAR FINIRE QUESTA STORIA, lo stesso sistema. Rientra anche nei vostri interessi e risparmiereste molto tempo. Non vi costerebbe nemmeno nulla.

    Sarebbe la cosa più logica.

  317. @Orsovolante
    Primo, ho fatto una domanda semplice alla quale vorrei che uno degli esperti desse risposta.

    In un giorno di cielo sereno, ho visto e fotografato scie che non mi sembrano scie di condensazione, visibilmente più grandi al mio occhio delle scie viste fino a quel momento.
    Escludo di aver avuto un’allucinazione e di aver modificato le foto fatte.

    Secondo, chiedi:
    “Ma perché chiedete ai debunker di provare qualcosa sulle scie?
    Noi sosteniamo che sono normali scie e non dobbiamo provare nulla”

    Io lo chiedo perchè non sta in piedi dire “esistono solo la scie di condensazione, quindi quelle che hai visto non sono altro”.
    Risposta autoaffermatoria e perciò fallace.

    Io dico che a mia impressione quelle che ho visto e fotografato non erano scie di condensazione e chiedo che mi si aiuti a capire cos’erano.

    Se credete che fossero scie di condensazione, spiegatemi per favore dopo che è passato l’aeromobile quanto tempo può restare in cielo una scia di condensazione in base all’altezza, all’umidità relativa, alla velocità dell’aria, anche in base al periodo dell’anno o al mio segno zodiacale, se serve.

    Come vedete, niente presunzione di verità o complotti.
    Aspetto risposta.

  318. Orsovolante, io non ho perso affatto la pazienza anzi sto forse perdendo del tempo parlando con te. Quello che mi rincuora è il poter permettere alla gente di riflettere leggendo quanto si sta scrivendo.

    Pensi che io sia Straker e pensi che un altro sia Zret. Magari li sogni anche di notte e il tuo quadro psicologico è completo. E poi sarebbe chi “crede” alle scie chimiche ad essere paranoico?

    Un idea su di te me lo sono fatta: appena puoi getti sospetti, di qualsiasi natura, sui Marcianò. Se vuoi continuare e credi che questo possa metterti in buona luce continua pure.

    Ma non cercare provocazioni perchè non sono qui per questo.

  319. @Bedevan ha scritto….
    Riporto una notizia ufficiale apparsa su “Il corriere della Sera”.

    Ma i giornali “ufficiali”non erano tutti parte del complotto?
    Quindi diventano bocche della verità solo quando scrivono qualcosa che porta acqua al nostro mulino.
    Che stranezze!

  320. allora

    le misure con il telemetro non le abbiamo bollate noi.

    E stato dimostrato che il filmato era un falso.

    Il filmato era stato girato in data precedente al dichiarato acquisto del telemetro. A questo filmato è stata sovrapposta un immagine che riproduce l’oculare del telemetro…
    capito?
    Quindi quel filmato è un falso.

    Ammesso e non concesso che io voglia spendere i soldi per l’acquisto di un telemetro… cosa proverei?
    straker direbbe che mi sono limitato a non misurare la quota degli aerei più bassi.
    Quindi le mie misure non provano nulla dal vostro punto di vista perché valgono come la mia dichiarazione che in volo non ho mai visto aerei fare la scia più bassi di me.

    Quindi, visto che lui ha raccolto i soldi donati da altri, per comperare il telemetro, ci faccia vedere i risultati.

    Non li fa vedere perché:
    A) non posside il modello 4000 per cui ha raccolto i soldi (forse ha un 2500 che costa molto meno… ma se dono denaro per l’acquisto di un ambulanza m’incazzo se ci comperano una seddia a rotelle e s’intascano la differenza)
    B) in ogni caso gli aerei volano troppo alti perché il telemetro possa rilevarli.
    B)

  321. @Straker spiegalo tu a Bedevan che lui dice che questi sono i punti deboli della teoria,mentre io sostengo che siano i capi saldi.Li hai scritti tu quindi per me sono dogmi.

    • Diffusione di nanomacchine negli organismi umani col fine di controllare, rintracciare, monitorare, manipolare mentalmente, per mezzo dell’emissione di impulsi elettromagnetici, interi gruppi umani. Forse queste nanomacchine potranno essere attivate quando le persone, in un futuro non lontano, saranno dotate di microprocessori sottocutanei (ipotesi che può sembrare inverosimile, ma, in realtà avvalorata da una serie di brevetti e dalla produzione e diffusione di apparecchiature elettroniche volte al controllo degli individui).

    • Creazione di un ambiente atto alla proiezione di immagini olografiche in vista di una falsa invasione aliena (ventilato da qualche studioso e collegato al Progetto Bluebeam).

    Ciao.

  322. @bedevan
    sinceramente la notte preferisco far l’amore con la mia fidanzata.
    Magari mi sono sbagliato… era un impressione..

    Ma vedi.. siamo sempre li che parliamo di articoli, di impressioni, di sentito dire ecc…

    Ripeto:

    Mi fate vedere una prova?
    E se anche il morgellons esistesse (le riviste scientifiche dicono di no) dove sta la prova che sia conseguenza delle scie?

    Una prova? Una prova vera.

    Straker ha dichiarato di avere 2 telemetri e che gli aerei fanno la scia sopra casa sua a 1500 metri…

    Perché non invita i giornalisti della liguria ad andare un giorno sul balcone di casa sua con lui a provare il/i telemetro/i e fare delle misure?

    Perché non invita striscia la notizia a farlo e non denuncia con loro in tv la cosa?

  323. @Orsovolante…..

    Naturalmente se Straker invita i giornalisti sul suo balcone il NWO non fa passare i tankeroni da Sanremo quel giorno.
    E poi ti sei dimenticato del caso Mino Pecorelli,mai avvicinarsi a finestre e balconi con oscuri figuri alle spalle.

  324. Anonimo, sempre le solite argomentazioni da debunker. Credo che voi sottovalutiate e l’intelligenza delle persone in genere e l’intelligenza di chi segue questo blog.

    Le provocazioni, se vuoi, falle altrove. Qui non troverai più terreno fertile.

    La notizia è ufficiale perchè finalmente qualcuno ha smesso di accusare il numero crescente di gente afflitta da tale Morbo come malata di mente.

    Se vuoi poni l’attenzione sulla posizione di Attivissimo sul signoraggio e sul Morbo di Morgellons. Sarebbe più utile e interessante.

  325. Le scie persistenti sono un’invenzione della N.A.S.A.! (articolo di B. Bruhwiler)

    Che cosa sono le scie di condensazione? Quando un aereo vola ad alta quota (almeno 8000 metri), dell’umidità è prodotta dai motori: se il velivolo incrocia a notevole altitudine, allora l’umidità generata dai motori molto caldi a contatto con l’aria fredda circostante condensa in vapore acqueo o forma dei cristalli di ghiaccio, a causa anche della notevole velocità del jet che attraversa l’aria fredda (almeno 40 gradi Celsius sotto zero) ed umida (almeno 70 per cento di umidità relativa). Così si forma una scia che segue l’aereo. Il fenomeno dipende dagli stessi fattori che si verificano quando il respiro caldo forma un’effimera nuvola di vapore nelle giornate invernali molto fredde ed umide.

    Le contrails durano pochi secondi o pochi minuti per una ragione precisa: l’acqua conduce calore sicché assorbe il calore attorno, come quello proveniente dal sole. Ecco perché, allorquando si vede una scia di condensazione dietro un aereo, essa sparisce rapidamente e, mentre il velivolo procede, si riforma in prossimità del velivolo ma ad una certa distanza dai motori, mentre, via via, la coda della scia si dissolve.

    E’ impossibile vedere una scia formarsi all’interno di nuvole medio-basse come i cumuli (800/2300 metri max) dove i valori igrometrici e termici, come ovvio, non sono idonei.

    Se la scia che si genera dietro un aereo è spessa e/o persistente o se è evanescente, ma sotto gli 8000 metri, quella che vediamo non è una contrail. Non è vapore acqueo, ma una miscela di elementi chimici e biologici, una scia tossica.

    Dopo la Seconda guerra mondiale, come ammesso anche dal governo britannico, l’aviazione del Regno Unito diffuse sulla popolazione inconsapevole decine di elementi e composti chimici nell’ambito di esperimenti in vivo. Negli anni ’50 del XX secolo, negli Stati Uniti, l’esercito usò i sistemi di ventilazione della metropolitana di New York, sempre per sperimentare gli effetti di sostanze chimiche ed agenti patogeni sulle persone.

  326. Orsovolante, forse non hai capito come sono stati realizzati quei video o fai il finto tonto. Buon per te se almeno di notte non pensi alle scie chimiche a Zret o a Straker. Tu pensi che qualcuno si sia intascato i soldi ma anche in questo caso, credo, tu faccia il finto tonto. Se ne è già parlato sin troppo. Confermi di gettare melma appena possibile sui fretelli Marcianò.

    Hai contribuito anche tu alla colletta e ti senti preso in giro? O c’è qualche altro motivo che ti spinge a comportarti in questo modo.

    Comunque se vogliamo continuare sarebbe meglio evitare l’intervento dei debunker con stupidaggini banali, stupide e insignificanti.

    Se poi vogliamo far cadere anche questo spazio nella bassezza in cui è caduto l’altro ditelo subito che evito perdite di tempo e che scrivano solo i decerebrati.

  327. @Bedevan

    Io non discuto la veridicità della notizia bensì il fatto che si parla molte volte della scienza “ufficiale,dell’informazione “ufficiale” e quant’altro di “ufficiale”ti può venire in mente e poi siamo pronti a citare gli stessi quando fa più comodo.
    Se vuoi chiamale provocazioni le mie ma devi sapere che posto queste cose perchè a mi piace vedere come la pensate su certe questioni.

  328. @anonimo

    siete penosi quando usate le disgrazie altrui per fare leva sulle paranoie di chi vi legge.

    Quindi secondo te anche i giornalisti sono complici che farebbero la spia all’NWO di avere ricevuto un invito da straker?

    Bah…

    Ok allora le faccia da solo le misure.

    Come mai dopo il falso filmato non si è più visto nulla?

    Vogliamo dire che anche quelli di sciechimiche.org hanno preso le distanze da straker?

    Ma dai… certe scuse sono davvero patetiche.

    L’NWO disposta a defenestrarlo ma incapace di zittirgli un blog su piattaforma pubblica che gestisce con windows XP ( o 95 non ricordo) e explorer 6…

    ma mi faccia il piacere mi faccia

  329. Pubblichiamo il referto di uno specialista dermatologo, direttore di dermatologia clinica in un’importante struttura romana che, dopo aver a lungo seguito una paziente, le ha diagnosticato il Morgellons. In primo luogo ringraziamo la persona che, consapevole di come sia importante l’informazione nell’ambito di questa malattia ufficialmente non ancora rriconosciuta come tale nel nostro paese, ha deciso di inviarci copia del referto. Tale importante referto dimostra non solo la reale esistenza della grave patologia, negata, lo ricordiamo, dal C.I.C.A.P. e dai suoi seguaci, ma anche la presenza accertata di casi in Italia oltre che la conoscenza di tale inquietante realtà per opera della classe medica in Italia. Bisogna chiedersi per quale motivo chi sa non parla.

    Ricordiamo poi che è fondamentale coinvolgere la classe medica in un’opera di ricerca sul Morgellons, la patologia causata dai polimeri contenuti nelle scie chimiche, come acclarato da insigni medici statunitensi. E’ urgente, infatti, individuare delle possibili terapie per lenire le sofferenze causate da una malattia tanto invalidante. Certo, i soliti cialtroni continueranno ad affermare che il Morgellons è un’invenzione di visionari. Siamo curiosi di vedere fino a quando potranno scrivere e ripetere le loro idiozie.

    In ottemperanza alle norme sulla protezione dei dati personali, omettiamo nomi e cognomi.

    Di seguito la trascrizione del referto medico:

    “Si certifica che la paziente è affetta da dermatite papulopruriginosa caratterizzata da aspetti teromorfici.
    Sulla base dei dati clinici e degli accertamenti eseguiti in vitro ed ex vivo (villocapilloscopia) è ipotizzabile una sindrome di Morgellons”.

    Intervista ad una paziente italiana affetta da Morgellons

    Dr. L. Z.’s SEM/EDS Results from Venice, Italy

    The general description of the white-thin filaments, which look like spider webs as described by Dr. Z. in his report entitled, “Preliminary Characterization of Filament Deposition Near Venice” dated November 10, 2007 does appear to match the description of Chemtrail Samples from Texas as described by Dr. Michael Castle. In this weeks issue of MRS Website- Materials News scientists have identified the genes, and determined the DNA sequences for two key proteins in the “dragline silk” of the black widow spider an advance that may lead to a variety of new materials for industrial, medical and military uses. The black widow spider’s dragline silk is a standout compared to other spider silks because of its superior strength and extensibility, a combination which enables black widow dragline silk to absorb enormous amounts of energy. These properties suggest that synthetically produced silk might find application as diverse as lightweight super-strong body armor, components of medical devices and high-tech athletic attire.13 The Chemtrail Samples from neither Texas nor Dr.Zamengo’s samples have been analyzed for the proteins of any genetically engineered black widow spider protein (plasmid) as originally described in technologies such as BioSTEEL.14

    The comparison of the Ocular Microscope observations of the Chemtrail Sample Texas and results of samples furnished to Dr. Castle from Dr. L. Z. do appear to match each other. The longer the sample has been retained, such as the Texas sample vs. Venice, Italy sample before analysis, distinct shapes and fluorescent silicon dots were detected.

    It is believed that once the fibrous material interacts with a human biological system via skin absorption, inhalation and ingestion specific elements are expressed as aluminum, zinc, nickel, and potassium and phosphorous. Arsenic was not found in any of the EDS analysis results, but is believed to play some role in the cellular activity of the Morgellon’s patients and in nano technology due to the fact that biological monitoring tests of Dr. Castle’s in Colorado and in California show urine samples of elements found in the EDS results, but have arsenic present too. Arsenic will bind to PABA and Vitamin C before it can be detected in biological monitoring specimens. Vitamin C is a water soluble vitamin that may become expressed as being deficient or not bio active due to being bound in a silica gel matrix as previously illustrated in Project FMM. If carbohydrate biodegradable plastic is forming within the intracellular tissue of the abdominal area or other areas a common degradation product is carbon monoxide and carbon dioxide. Carbon monoxide will create Vitamin C deficiencies. Lack of PABA will make the hair turn grey to white prematurely. When one lacks Vitamin C the first thing that happens is the appearance of dark circles under the eyes.

    ALL samples (Texas, Morgellon’s Patient’s and Venice, Italy) contained carbon, oxygen, iron, calcium, and chlorine. All of Dr. Castle and Staninger’s samples contained the element sulfur, while Dr. Z.’s contained aluminum with silicon particles.

    Out of a possible total of 13 elements 7 were found in all samples with the same physical description of white spider like webs or white candy. This translates into the Chemtrail Sample Texas and the Venice, Italy Sample contained 7 out of 13 elements, which is over half of the same elements were found in each sample.

    NOTA: Le generalità del biologo l.Z. sono state omesse su sua specifica richiesta, visto che anche lui è stato indotto a non occuparsi più della questione.

  330. @anonimo
    SEI UN IGNORANTE, MINO PECORELLI E’ STATO AMMAZZATO IL 20 MARZO 1979IN VIA ORAZIO, QUARTIERE PRATI A ROMA, MENTRE STAVA PER TORNARE A CASA. PROBABILMENTE TI RIFERISCI A GIUSEPPE PINELLI MORTO VOLATO DI SOTTO (SUICIDIO…????? MAH!!!)QUESTURA DI MILANO IL 15 DICEMBRE 1969. E LA GENTE SI DOVREBBE FIDARE DI QUELLO CHE DITE…… E MENO MALE CHE CI SONO I DEBUNKERS CHE CON UN MINIMO DI CULTURA VI SPUTTANANO PER BENE.
    CIALTRONI!!!!

    @bedevan (o straker)
    Ma perchè, i filmati di straker con il telemetro sono veri….?????
    ma dai!! (cerca su internet)
    Poi ribadisco, il mio non so se le scie chimiche esistono, significa NON CREDO ALLE SCIE CHIMICHE, a meno di PROVE che dimostrino INEQUIVOCABILMENTE il contrario, prove oggettive non “impressioni” visive. Le chiacchere sono fuffa!!!
    Poi io per il mio lavoro non uso più telemetri.

    @straker
    “Massimo della Schiava, la vuoi finire di spruzzare mota da quella boccaccia? Se hai tutta questa sicurezza, perché non mi denunci?”
    E perchè….. mica posso togliere il divertimento a me ed agli altri eh eh eh. Poi te rode ancora il pesce del Peyote……. eh eh eh.

    Se poi non era per straker, io non mi sarei mai avvicinato alle scie, Se vi interessa la storia vedi qui:
    http://ipensieridelfioba.blogspot.com/2008/12/debunker-per-caso.html

    Massimo

  331. Straker ha detto…

    Le scie persistenti sono un’invenzione della N.A.S.A.! (articolo di B. Bruhwiler)

    Come mai in questo caso non hai messo il link alla notizia originale?
    Mi piacerebbe tradurlo da solo.

  332. sabato, settembre 29, 2007

    Il forum di Sciechimiche.org è diventato un avamposto di disinformatori!

    Non condividendo i nuovi metodi adottati per la gestione del forum di sciechimiche.org, intendiamo dissociarci da un sito ormai alla deriva, in cui bazzicano disinformatori ormai prossimi a prendere il controllo delle discussioni. Tra l’altro il forum in oggetto comincia ad essere guardato da molti studiosi delle chemtrails e da attivisti, ed a ragione, come un covo di agenti, sebbene ancora vi intervengano utenti in buona fede.

    L'informazione deve essere fornita a tutto campo (dai problemi alle risoluzioni), senza paura di inimicarsi qualcuno o di perdere in credibilità. La credibilità si perde quando non si ha il coraggio delle proprie azioni e quando si prendono le distanze da persone che divengono scomode per le loro ricerche indipendenti.

    Non abbiamo alcuna intenzione di assoggettarci a tecniche di “comunicazione” blande, politicamente corrette, che inficerebbero la divulgazione vera ed omnicomprensiva. Si deve intendere che l'informazione sulle scie chimiche non è un’occasione con cui pavoneggiarsi, ma uno strumento di aggregazione per agire. Se così non si vuole che sia, chiunque abbia bisogno di informazioni TOTALI e senza bavagli, potrà visitare i blog gestiti da noi (Zret & Straker).

    Preferiamo operare e lavorare senza impedimenti. Divulgare la verità, anche se scomoda, prescinde da qualsivoglia interesse personale. Non temiamo gli attacchi né le critiche. Qualcun altro, invece, si preoccupa solo di mostrare il lato più innocuo possibile delle scie chimiche, al massimo considerate nel loro aspetto antiestetico che ferisce le anime belle. In questo modo, sia chiaro, non si ottiene alcunché.

    Riportiamo un ampio stralcio di un messaggio inviato ad alcuni utenti del forum per denunciarne la degenerazione.

    "Le forbici: la censura. Questo è il primo punto. Inoltre, se vuoi mantenere il controllo, elimini, anzi non abiliti, impostori come Genocidio ed espelli disturbatori che fanno solo comodo agli agenti infiltrati nel forum. Già, gli infiltrati. Ve ne sono almeno tre, ma allorquando, oltre un mese fa, operai per scovarli, mi venne tolta la possibilità di proseguire. Quegli infiltrati, continuano a riportare su Focus anche discussioni rimosse, a dimostrazione del fatto che hanno modo di leggere subito le discussioni più recenti ed hanno la possibilità, addirittura, di accedere ad aree riservate e, quel che è peggio, fingono di essere attivisti convinti e battaglieri.

    Ci siamo lamentati con Chemthunter e Trinity, gli attuali unici admin, del fatto che il forum è divenuto un avamposto controllato da disinformatori di professione (agenti infiltrati) e, per tutta risposta, mi sono stati tolti i diritti di amministrazione. Nel contempo, diverse mie discussioni (tra le altre quella sugli incendi di stato e sul Morgellons), sono state l'una cancellata e l'altra sottoposta a consistenti tagli.

    Ora AMD appoggia Genocidio, alias Acarsterminator, per ripicca, quindi avalla il bieco operato di un agente. Bene, facciano pure, ma se la sbroglino da soli. Non sono così autolesionista da rimanere in una gabbia gestita da persone incompetenti e pavide, che intendono ripulire il forum dagli argomenti che possono dar loro fastidio, come, ad esempio, il morbo di Morgellons, mentre abilitano, invece, le iscrizioni di gente di dubbia moralità e dagli intenti non cristallini".

    Zret & Straker

  333. PS
    Caro straker, te rode che il tuo blog non avrà mai tutti questi accessi eh eh eh.
    Complimenti a Paolo Franceschetti che permette la discussione sul suo Blog.

    Fioba

  334. Blogger Fioba ha detto…

    @anonimo
    SEI UN IGNORANTE, MINO PECORELLI E’ STATO AMMAZZATO IL 20 MARZO 1979IN VIA ORAZIO, QUARTIERE PRATI A ROMA, MENTRE STAVA PER TORNARE A CASA. PROBABILMENTE TI RIFERISCI A GIUSEPPE PINELLI MORTO VOLATO DI SOTTO (SUICIDIO…????? MAH!!!)QUESTURA DI MILANO IL 15 DICEMBRE 1969. E LA GENTE SI DOVREBBE FIDARE DI QUELLO CHE DITE…… E MENO MALE CHE CI SONO I DEBUNKERS CHE CON UN MINIMO DI CULTURA VI SPUTTANANO PER BENE.
    CIALTRONI!!!!

    Hai ragione è solo un refuso della memoria,sorry:-)

  335. @bedevan

    ecco come la penso.

    Molta gente non sa in effetti nulla ne di meteorologia, ne di aerei.
    La maggior parte di costoro per anni ha visto le scie ma non ci ha mai fatto caso.
    Un giorno si imbattono in qualcuno che gli dice “sono veleno, sono un complotto mondiale”

    Non sapendo appunto nulla di fisica, meteo, sistema di trasporto aereo, conviti che se un pilota è sotto controllo radar non vede cosa gli accade intorno, ignari che anche solo in Italia migliaia di persone si alzano in volo con mezzi privati e non militari, ignari dell’effettiva quantità di aerei che si alzano in volo tutti i giorni, trovano la spiegazione plausibile.

    Se un signore che non ha troppa voglia di lavorare ed ha manie di protagonismo frustrate, riesce a catturare la loro attenzione, vendergli qualche CD, farsi dare un po’ di soldi con la scusa che cosi “porterà le prove” ecco che il quadro si completa.

    Straker mi spieghi una cosa.

    MA PERCHé HAI CHIESTO I SOLDI PER COMPERARE IL TELEMETRO, SE POI TANTO NON PUOI RENDERE PUBBLICI I RISULTATI?
    sE NON PUOI INVITARE I GIORNALISTI A FARE UNA VERIFICA?

    se tanto tutto quello che fai poi si ferma sul tuo blog che senso ha?
    Se non sei capace a fare una denuncia alle autorità, ad un organismo internazionale… se non sai portare le prove che senso ha darti dei soldi?

    Cosa fai? mandi avanti i poveri arturo e vibravito mentre tu resti nascosto dietro la tastiera? Cosi se vedi che il cane morde a farsi male è qualcun altro?

    STRAKER FACCI VEDERE LE MISURE. DIVERSAMENTE SONO SOLO FROTTOLE

  336. @Turista

    Visione molto distorta, direi.
    Io non ho fatto giuramenti di alcun tipo nè voti di alcun tipo, eppure posso postare e dire la mia su quel blog e quei siti.
    Senza insultare nessuno e senza venire insultato da nessuno.

    Recentemente Straker se l’è presa con un poveraccio inventandosi che era un debunker in incognito. Quando il tipo gli ha fatto notare che teneva persino un blog per parlare delle scie chimiche Straker gli ordinato di chiudere i commenti ai debunker, altrimenti non si sarebbe fidato. Straker è un fascistello che dà ordini anche in casa degli altri. Pure a Franceschetti.

  337. La verità è che Rosario Marcianò non è in grado di stare in un dibattito dove esistono altre opinioni oltre la sua. Visto poi che non sarebbe in grado di controbattere, causa la sua palese ignoranza, evita sempre i confronti in dibattiti pubblici e censura nel suo blog tutti i commenti “contro”.
    Come si dice….gli piace vincere facile (vedi la pubblicità del gratta e vinci) eh eh eh .

    Ciao faccione, un saluto affettuoso

    tuo Fioba

  338. Straker ha detto…

    sabato, settembre 29, 2007

    Il forum di Sciechimiche.org è diventato un avamposto di disinformatori!

    Allora sei stato un’admin(o almeno ne avevi i privilegi)di un covo di disinformatori,vedi che in fondo in fondo sei come noi!

  339. Vedi Rosarione, io sul bordo dei vulcani attivi ci sono stato veramente (non fatelo ci vogliono opportune protezioni) ed ho visto la natura, la potenza della natura come forse te mai la vedrai e mai la vivrai….. e sinceramente due cureggine dei toui tankeroni me fanno ride……

    Tuo Fioba

  340. Le scie chimiche in un documento dell’U.S.A.F.

    Una ricerca presentata all’Air force 2025 dell’aprile 1996

    Capitolo I

    Capacità necessarie, capacità inerenti alla conoscenza, pp.7-9.

    Pubblichiamo uno stralcio di un documento ufficiale, risalente all’aprile 1996 ed elaborato dal luogotenente colonnello Edward Murphy, dai maggiori Gary Bender, Larry Schaefer, Michael Shepard, Charles Williamson III. Nel brano, che definisce un folle progetto di egemonia del pianeta per mezzo di una sinergia tra conoscenze e tecnologie avveniristiche, è prefigurata in modo piuttosto esplicito, l’operazione di diffusione di nanosensori nella biosfera al fine di spiare la popolazione. Infatti il nemico citato nella ricerca altri non è che il cittadino che deve essere sorvegliato e controllato. Eloquenti la citazione, oltre che dei sensori, anche delle scie (wake nel testo), degli aerei in grado di volare sempre ed in ogni dove ed il riferimento ai droni. L’excerptum si incastra perfettamente negli studi della validissima giornalista indipendente ed attivista Carolyn Williams Palit che ha messo in luce, tra gli altri aspetti, la correlazione tra chemtrails e distribuzione di nanosensori volti a trasformare gli uomini in automi telecomandati.

    Ringraziamo il gentilissimo Davy cui si deve il reperimento dell’importante documentazione che è, tra l’altro, un’ammissione dell’attività inerente alle scie chimico-biologiche.

    Acquisire una conoscenza superiore sull’avversario richiede la giusta miscela di sensori multifunzionali, di processori avanzati, di strumenti di analisi e di correlazione e di strumenti dinamici per archiviare i dati. Questi strumenti devono essere logicamente integrati per gestire un’enorme quantità di dati, di modo che diffondano la conoscenza necessaria tra un gruppo di persone preposte alle decisioni.

    I sensori devono essere in grado di rilevare una grande varietà di fenomeni e devono poter essere usati in tutto il mondo. Per ottenere ciò, i metodi convenzionali di intelligence, di sorveglianza e di riconoscimento devono essere integrati con modelli esotici per raccogliere le informazioni. Queste tecniche dovrebbero includere strumenti di rilevazione sismica, acustica, di risonanza magnetica delle immagini e di mezzi atmosferici (scie di aerei e di missili – aircraft and missile wake). La capacità di ottenere informazioni direttamente dagli archivi dati dell’avversario (mappando e penetrando i sistemi militari e commerciali del nemico) resta un’alta priorità. Inclusi in questo complesso di apparati per raccogliere le informazioni sono anche i sensori meteo finalizzati ad ottenere accurati resoconti ambientali. Infine un nuovo gruppo di sensori a basso costo “leave-behind” deve essere sviluppato per conseguire, in tempo reale, una valutazione degli effetti dopo che sono stati rilasciati (tramite mezzi aerei – n.d.r.).

    Si avverte la necessità di creare sistemi d’arma che guideranno i sensori in base a specifiche esigenze di individuazione strategica sul territorio. Le armi di precisione richiedono un’intelligenza precisa. I laser e le altre armi ad energia diretta possono richiedere risoluzioni fino a pochi centimetri […]

    L’abilità di fondere un’enorme mole di dati provenienti da una moltitudine di sensori identifica gli aspetti essenziali dell’informazione ed assicura le necessarie informazioni nel nodo necessario ed in tempo reale. Ciò rappresenta una delle più grandi sfide. Il sistema migliore sarà in grado di identificare archivi di dati attraverso differenti reti, di localizzare e di filtrare una gigantesca quantità di informazioni archiviate; di analizzare rapidamente e di correlare i dati contenuti negli archivi, considerando milioni di variabili. […]

    Il sistema deve anche integrare la conoscenza dell’ambiente in cui si opera, specialmente il terreno dove agiranno le forze militari. E’ necessario usare una comune griglia che mappi il territorio, insieme con la possibilità di creare mappe definite in coordinate uniche, ma derivate da un comune database. Lo scopo di una mappatura così precisa è quello di dare all’utente una precisione inferiore ad un metro. La mappa, abbinata a strumenti di navigazione, permetterà agli aerei ed agli UAV (velivoli senza pilota) di volare sempre, dappertutto, su ogni rotta.

    Personale ben addestrato è cruciale per un’adeguata analisi e valutazione dell’informazione. […] Nel 2025 l’elemento umano sarà ancora basilare. Tuttavia, di fronte all’esplosione delle informazioni e delle operazioni militari attese entro il 2025, i compiti analitici svolti da personale ben addestrato, dovranno essere integrati da processi automatici ogniqualvolta sarà possibile.

    Fonte http://www.tankerenemy.com

  341. Comunque Rosario vedi che non è così male comunicare con gli altri,argomenti ne hai e ti batti come un gladiatore.Non vedo che problemi ti fai,forse li reputi più grandi di quel che sono.

  342. Ecco chi sarebbe il minacciato.

    straker devi svelarmi il segreto con cui trovi il coraggio di guardarti allo specchi la mattina sapendo di avere mentito a dei poveracci, di avere truffato i soldi del telemetro, di avere usato la tragedia dei bimbi di gaza, quella dei morti per uranio impoverito, di avere dato del bugiardo pagato dai servizi segreti ad un reduce della seconda guerra mondiale, di avere falsificato una laurea, di esserti spacciato per esperto informatico quando anche oggi hai dimostrato di non capirci nulla, di avere falsificato, come farebbe un bambino i filmati che dovevano provare qualche cosa…

    come fai straker, dimmi come fai?
    Hai messo la coscienza nel congelatore o non l’hai mai avuta?

  343. Ovvia è arrivato anche il fratellino prolisso odiato dai suoi allievi……. siamo tutti, me ne vado a mangiare divertitevi, forse, se non ho di meglio da fare, rientro dopo.
    Comunque complimenti Straker, mi hai creato proprio bene come Deb.

    Tuo Fioba

  344. @zret
    ma dai che direbbero le mamme dei tuoi allievi se sapessero che il loro professore è un bugiardo.

    quello non è un documento ufficiale e la cosa sta scritta anche nell’introduzione, prima pagina, del PDF originale.

    Si tratta, come sempre spiegato nella prima pagina, di una fantasia accademica….

    su su zret un professore di latino puo’ fare di meglio

  345. Tankerenemy…. una fonte ufficiale ed attendibile… eh eh eh eh eh

    Ciao Orso, secondo me Rosarione una coscienza non l’ha mai avuta.

    A dopo (forse)

    Massimo

  346. @fioba

    si per la zia e la mamma sono fonti ufficiali. Anche per aturo.

    Adesso arturo ha scoperto che lescie sono legate alle fasi lunari…
    Io ancora aspetto i filmati che aveva promesso.
    L’ultima volta è riuscito a spiare il decollo di un misterioso tanker da Pisa, senza accorgersi che bastava consultare l’orario dei decolli per sapere quando sarebbe decollato…

    arrivata la morosa dal lavoro… chiudo.

    ciao a tutti va.

  347. il signor Straker potrebbe gentilmente spiegarci quale conflitto sarebbe in atto nel nostro paese, tale da giustificare la diffusione quotidiana di nanomacchine e ogni sorta di veleni nelle zone (leggo) di liguria, alta toscana, e sardegna?
    pastori marmisti e pescatori sono i nuovi nemici del regime?

    Giovanni Paroli

  348. @turista

    Stavo chiudendo senza rispondere scusa


    Secondo la letteratura le scie posso persistere anche per giorni.

    Qui devi decidere se credere a straker o alla NASA.

    In ogni caso ricordo sempre che il primo studio sulle scie è del 1953.

    Adesso ti metto il link dove la NASA tratta l’argomento.

    Ti faccio solo osservare queste cose:

    quello che bruciano i motori Si chiama IDROcarburo proprio perché idro e produce acqua dopo la combustione. Mi pare che il volume d’acqua prodotto puo’ arrivare a 16 volte quello di carburante bruciato (questo perché la combustione coinvolge sia idrogeno che ossigeno presenti nell’aria… non sono un chimico forse ci sono inesattezze)

    Quest’acqua si somma all’umidità già presente nell’aria, tutto questo, insieme all’immisione di nuclei di condensa (particelle incombuste, gocce d’olio motore ecc..)facilità il crearsi della condensa.

    Tieni presente che l’atmosfera nella troposfera non è scaldata dal sole ma dalla terra. (i raggi solari in grado di farlo sono già stati filtrati nella termosfera)Nella parte alta della troposfera e in quella bassa della stratosfera (zona in cui passano gli aerei)la temperatura tra il giorno è la notte non ha praticamente variazioni e solo l’apporto di masse d’aria che salgono dal basso o scendono dall’alto può alzare od abbassare la temperatura (chiedo conforto ad un meteorologo. Quindi le condizioni possono restare stabili per giorni.
    Cosi come invece, in presenza di jet streem o fenomeni simili, si possono avere forti discontinuità nell’atmosfera, con cambi di temperatura, umidita ecc repentini anche apoche centinaia di metri di distaza… lo sanno bene i piloti d’aliante.

    quindi la scia puo’ persistere per giorni, oppure interrompersi improvvisamente o formarsi improvvisamente, puo’ essere trascinata dal vento o meno…
    d’altra parte una scia “chimica” perché dovrebbe avere forme strane? Si tratterebbe pur sempre di qualche cosa disperso nell’atmosfera al pari di una scia di condensa o di quelle disegnate dai fumogeni degli aerei acro…

    ecco il link

    http://asd-www.larc.nasa.gov/GLOBE/science.html

    questo quello della home della NASA
    vale davvero la pena farci un giro ogni tanto
    http://www.nasa.gov


    buon appetito

  349. ma che bei commenti che scrive fioba il geologo! mi sto emozionando…dopo G.E.O. ecco un altro un’altra grande mente!

  350. Un testo fondamentale.

    Scie chimiche: un rapporto ufficiale ammette l’irrorazione (articolo di Hari Heath)

    Il maggio scorso una famiglia dello Iowa contattò l’ufficio del senatore Tom Harkin per riferire del continuo sorvolo di aerei nel cielo sopra il loro quartiere. Essi ricevettero quindi dall’ufficio del senatore l’estratto di un rapporto a proposito di un’irrorazione a fini militari, in cui si dichiarava che erano state diffuse sostanze chimiche contenenti alluminio e fibre di vetro, per sette giorni su sette nei cieli sopra l’isolato dove si trova l’abitazione della famiglia. Le sostanze sono diffuse da aerei manovrati da piloti che hanno appreso come mimetizzare i loro velivoli e come mandare segnali in grado di ingannare le apparecchiature radar. La relazione indicava che lo spargimento di sostanze chimiche era una strategia adottata sin dalla Seconda guerra mondiale, ma diffusasi sempre più negli anni ’50 del XX secolo. Gli elementi chimici, che ricadono al suolo, contengono particelle talmente piccole che vengono facilmente inalate. Sebbene alcuni portavoce militari insistano nel ripetere che le irrorazioni non sono dannose, il rapporto ammette che gli effetti sulla salute non sono del tutto noti e che occorrono altri studi in merito.

    Nonostante ciò, alcune persone della famiglia che aveva interpellato il senatore Harkin, si sono ammalate. Dal 23 maggio 2006, in seguito ad una copiosa pioggia, essi notarono una sostanza rilucente, di colore tendente al rosa, sul terrazzo di casa. Videro pure la medesima sostanza su altre superfici: per esempio, sulle carrozzerie ed i vetri delle automobili. La polvere di ricaduta fu raccolta e portata in un laboratorio affinché fosse analizzata.

    Tra i componenti dei campioni prelevati ne furono riscontrati alcuni che semplicemente non avrebbero dovuto essere trovati, ossia i seguenti:

    – batteri, incluso l’antrace e quello della polmonite;
    – elementi chimici, tra cui arsenico, piombo, mercurio, uranio, zinco, alluminio;
    – muffe e funghi;
    – virus;
    – vaccini;
    – sostanze sedative.

    Nei mesi successivi, da varie zone dello Iowa, sono pervenute numerose segnalazioni di operazioni relative al rilascio di scie chimiche insieme con la registrazione di un allarmante aumento di sintomi di tipo influenzale, sindrome da affaticamento cronico, dolori articolari ed altri disturbi.

    Se notate una correlazione tra un incremento delle attività di irrorazione nell’area in cui abitate ed i sintomi sopra citati, fra amici, parenti e abitanti del vostro quartiere, scrivete al nostro indirizzo di posta elettronica. Annotate la data ed i sintomi specifici. Se vivete vicino ad una base militare, contattate il senatore od il rappresentante del vostro collegio e richiedetegli informazioni circa l’attività di diffusione di sostanze chimiche. Dopo aver ottenuto il rilascio della necessaria documentazione, usatela per ottenere dati di natura epidemiologica dal dipartimento per la salute della vostra regione.

    Fonte:

    The Idaho observer
    P.O. Box 457
    Spirit Lake, Idaho 83869
    Phone: 208-255-2307
    E. mail: observer@coldreams.com
    Web:
    http://idaho-observer.com/
    http://proliberty.com/observer/

  351. Il fenomeno PARANORMALE della peristenza per settimane (sic!) di una scia di condensa è una petizione di principio non supportata assolutamente dalla fisica. In pratica, è una menzogna creata ad arte per coprire le operazioni clandestine (notturne e diurne) di aerosol.

    Le scie possono essere più o meno durare nel tempo, a seconda della stabilità dell’aria e della quantità di vapore presente.” [Girolamo Sansosti & Alfio Giuffrida – Manuale di meteorologia, Una guida alla comprensione dei fenomeni atmosferici e climatici in collaborazione con l’UAI (Unione Astrofili Italiani) – Gremese Editore – 2006 – pag 86]

    Ma quanto durano nel tempo queste scie? La risposta è implicita nel seguente passaggio:
    “La lunghezza e l’intensità di una scia di condensazione dipendono dalle condizioni atmosferiche, dal tipo e dalla velocità dell’aereo. Le tipiche scie di condensazione variano dai 9 ai 28 Km. (da 5 a 15 miglia marine) di lunghezza, e una trentina di metri di diametro. Le scie di condensa si formano generalmente tra 7500 e 18000 metri di altitudine, a temperature molto basse (-40 °C).” [The Camouflage Handbook, AAFWAL-TR-86-1028 (Wright-Patterson AFB, Ohio: Air Force Wright Aeronautical Laboratories, 1986), cap. 1–12]

    Facciamo adesso un semplice calcolo fisico- matematico: se la velocità è data da v=s/t (spazio percorso diviso il tempo impiegato a percorrerlo) invertendo tale formula si ottiene t=s/v (il tempo di percorrenza è uguale allo spazio percorso diviso la velocità) e quindi un aereo che viaggia ad una velocità di 600 km/h (tipica velocità di crociera) per percorrere 9 km impiega un tempo pari a 9/600 ore = 0,015 ore = 0,9 minuti =54 secondi, mentre per percorrere 28 km impiega un tempo pari a 28/600 ore = 2,8 minuti = 2 minuti e 48 secondi. Se per caso un aereo viaggiasse ad una velocità molto più bassa (ad esempio 300 km/h) in base ai dati riportati nel suddetto libro otterremmo dei risultati doppi dei precedenti, ma sono ben pochi gli aerei che volano a simile velocità. Abbiamo quindi la conferma che le tipiche scie durano di norma un minuto, al massimo 5. Di conseguenza un cielo oscurato da 40 “scie di condensa” persistenti per ore (o anche solo per un’ora) è assolutamente a-tipico, a-normale, un fenomeno spiegabile solo in termini di irrorazione artificiale.

  352. Rapetto e Di Nunzio, Le nuove guerre (estratto)

    “Il 9 luglio 1962 gli Stati Uniti avviarono una serie di esperimenti relativi alla ionosfera: un ordigno da un kilotone fu fatto esplodere ad un’altitudine di 60 km, insieme con un altro da un megatone ed un terzo da più megatoni ad alcune centinaia di km di quota. Questi tests danneggiarono seriamente la parte interna delle fasce di Van Allen, suscitando l’indignazione internazionale. Gli esperimenti in questione, etichettati come Progetto Starfish, alterarono la forma e la densità della fascia di Van Allen, con la conseguente precipitazione di particelle nell’atmosfera. [1]

    Il giorno 11 maggio 1962 il Keesings Historische Archief aveva anticipato che le esplosioni atomiche avrebbero interferito con il campo magnetico terrestre, creando anche seri problemi alle telecomunicazioni. La deflagrazione generò una sorta di cupola artificiale di luce polare visibile anche alla latitudine di Los Angeles. Un lupo di mare delle Isole Fiji raccontò che il cielo parve incendiarsi. Qualche mese dopo l’Unione Sovietica compì analoghi esperimenti con tre esplosioni tra 7.000 e 13.000 km dal suolo. Il danno cagionato, secondo molti scienziati, potrà forse essere sanato in alcune centinaia di anni”.

    Non dimentichiamo che le esplosioni nucleari si possono considerare anche un’arma di tipo elettrodinamico, poiché esse generano una spaventosa onda d’urto di tipo elettromagnetico.

    “L’impulso elettromagnetico o E.M.P. (electro magnetic pulse) fu osservato estensivamente per la prima volta durante gli esperimenti nucleari della serie Fishbowl, comprendenti i tests Starfish, Checkmate, Bluegill e Kingfish condotti all’inizio degli anni ’60 con esplosioni nell’alta atmosfera. Durante queste detonazioni, si verificò la generazione di un forte impulso elettromagnetico che si propagò in tutte le direzioni come un’onda d’urto e con un’intensità che, inizialmente, era stata sottostimata. Questa onda d’urto elettromagnetica fu in grado di indurre elevate correnti nei dispositivi elettrici ed elettronici anche posti a notevoli distanze. I picchi di corrente in alcuni casi furono di entità tale da generare il calore sufficiente a portare a temperatura di fusione i circuiti o ad interrompere i fusibili. Si dimostrò, quindi, la potenziale capacità di provocare pesanti danni su vasti territori, rendendo inefficienti i sistemi elettrici ed elettronici.

    I resoconti più esaurienti si hanno a proposito degli effetti sperimentati sulle Isole Hawaii nel caso dell’esplosione Starfish Prime. Gli effetti E.M.P. furono evidenti anche a oltre 1.300 km di distanza e le misurazioni portarono ad una prima comprensione del fenomeno.
    I componenti soggetti a questo tipo di danni sono i seguenti, elencandoli in ordine decrescente di vulnerabilità: circuiti integrati (I.C.), processori (C.P.U.), componenti a base di silicio; transistor; valvole termoioniche; induttanze e motori.

    Le armi nucleari specializzate nella produzione di E.M.P. appartengono alla terza generazione di ordigni nucleari. Le armi elettromagnetiche sono ancora essenzialmente ad alto livello di classificazione di segretezza, ma gli analisti militari e gli esperti generalmente ipotizzano che le bombe-E sfruttino sorgenti con generatori a compressione esplosiva del flusso. Secondo alcune fonti, la U.S. Navy ha impiegato bombe elettromagnetiche sperimentali durante la Guerra del Golfo del 1991. Questo tipo di bombe era armato con dispositivi che convertivano l’energia degli esplosivi convenzionali in un impulso elettromagnetico. La C.B.S. News ha riferito dell’uso di una bomba-E sulla sede della televisione irachena, durante la guerra in Iraq del 2003, ma la notizia non è stata confermata da fonti ufficiali”.

    Ci si può chiedere quali siano i motivi che spinsero governi dominati da pazzi e “scienziati” scellerati a compiere questi rovinosi esperimenti: furono, in primo luogo, tests bellici, ma non si può escludere che, poiché le fasce di Van Allen comportano rischi anche gravi per gli astronauti e per le strumentazioni spaziali, i militari abbiano deciso di lacerarle per facilitare le missioni nello spazio. Il ricorso ad armi che provocano distruttivi impulsi elettromagnetici diventa chiaro, se si ricorda quanto gli esecutivi temano ed odino chi potrebbe spodestarli e dimostrare all’opinione pubblica mondiale che i nostri amati governanti sono talora dei veri criminali.

    [1] Le cinture di radiazione di Van Allen sono due zone di intense radiazioni catturate dalla magnetosfera che avvolgono la terra principalmente al di sopra delle regioni equatoriali. Furono scoperte dall’astrofisico statunitense James Alfred Van Allen (1914) per mezzo del satellite Explorer, nel gennaio 1958. La cintura più interna è formata per lo più da protoni; la radiazione di questa banda risente delle tempeste geomagnetche e varia col ciclo solare di 11,1 anni. La fascia esterna è costituita principalmente da elettroni.

    Fonti:

    Enciclopedia dell’Astronomia e della Cosmologia, Milano, 2005, s. v. Fasce di Van Allen
    D. Pasquariello, Gli alieni hanno paura delle armi nucleari, 2007
    U. Rapetto, R. Di Nunzio, Le nuove guerre, 2001

  353. TUTTI I BREVETTI NECESSARI PER SVILUPPARE IL PROGETTO “SCIE CHIMICHE”.

    Le foto datate avvalorano semplicemente la consapevolezza che gli “esperimenti” cominciarono molto tempo fa.

    In riferimento allo scetticismo che aleggia in questo forum riguardo all’attuale disponibilità di tecnologie funzionali al controllo ed all’alterazione del clima, riporto un elenco di BREVETTI rilasciati negli anni dall’apposito Ente Federale Americano e riguardanti metodi e protocolli per il controllo attivo e passivo del clima..

    Da notare che il primo (Patent # 1338343) risale addirittura al 27 Aprile 1920 e riguarda un apparato per la produzione di “Nubi e Nebbie Intense Ed Artificiali”
    Già nel ’27 venivano utilizzati velivoli per produrre “Nuvole Di Fumo” (Patent # 1619183)
    Nel ’32 un “interessante” brevetto riguardante un apparato per l’aerosol aereo (Patent # 1892132)
    Nel ’52 un brevetto per la produzione di particolato di Biossido di Titanio, utilizzato per il disseccamento delle nubi (Patent # 2591988)
    ecc.

    Quasi comico, se non fosse drammatico, l’ultimo, risalente al 2003 e che riguarda tecniche per la pulizia dell’atmosfera…!!!
    E’ anche da notare l’impennata di brevetti depositati DOPO la morte di Nikola Tesla, avvenuta il 7 Gennaio del 1943. E’ noto che alcune applicazioni delle Scie Chimiche derivano da teorie e studi condotti dal grande scienziato croato sulla conduttività dell’atmosfera e che tutti gli incartamenti relativi a tali studi finirono, dopo la sua morte, in mano all’FBI e ad alcuni commercianti di armi privi di scrupoli.
    Purtroppo gli studi di Tesla, grande e convinto pacifista, vengono ora utilizzati principalmente per opprimere l’umanità invece che liberarla!

    1338343 – April 27, 1920 – Process And Apparatus For The Production of Intense Artificial Clouds, Fogs, or Mists
    1619183 – March 1, 1927 – Process of Producing Smoke Clouds From Moving Aircraft
    1631753 – June 7, 1927 – Electric Heater – Referenced in 3990987
    1665267 – April 10, 1928 – Process of Producing Artificial Fogs (Processi per la produzione di nebbie artificiali)
    1892132 – December 27, 1932 – Atomizing Attachment For Airplane Engine Exhausts
    1928963 – October 3, 1933 – Electrical System And Method
    1957075 – May 1, 1934 – Airplane Spray Equipment (Equipaggiamento spray per aerei)
    2097581 – November 2, 1937 – Electric Stream Generator – Referenced in 3990987 (Generatore di flusso elettrico)

    – morte di Nikola Tesla, 7 Gennaio 1943 –

    2409201 – October 15, 1946 – Smoke Producing Mixture (Mistura per produrre fumo)
    2476171 – July 18, 1945 – Smoke Screen Generator
    2480967 – September 6, 1949 – Aerial Discharge Device
    2550324 – April 24, 1951 – Process For Controlling Weather
    2510867 – October 9, 1951 – Method of Crystal Formation and Precipitation
    2582678 – June 15, 1952 – Material Disseminating Apparatus For Airplanes (Apparati per aeroplani per disseminare materiale)
    2591988 – April 8, 1952 – Production of TiO2 Pigments – Referenced in 3899144
    2614083 – October 14, 1952 – Metal Chloride Screening Smoke Mixture
    2633455 – March 31, 1953 – Smoke Generator
    2688069 – August 31, 1954 – Steam Generator – Referenced in 3990987
    2721495 – October 25, 1955 – Method And Apparatus For Detecting Minute Crystal Forming Particles Suspended in a Gaseous Atmosphere
    2730402 – January 10, 1956 – Controllable Dispersal Device (Dispositivo di dispersione controllabile)
    2801322 – July 30, 1957 – Decomposition Chamber for Monopropellant Fuel – Referenced in 3990987
    2881335 – April 7, 1959 – Generation of Electrical Fields (Generazione di campi elettrici)
    2908442 – October 13, 1959 – Method For Dispersing Natural Atmospheric Fogs And Clouds (Metodo per la dispersione di nebbie e nubi naturali)
    2986360 – May 30, 1962 – Aerial Insecticide Dusting Device (Dispositivo aereo per polvere insetticida)
    2963975 – December 13, 1960 – Cloud Seeding Carbon Dioxide Bullet
    3126155 – March 24, 1964 – Silver Iodide Cloud Seeding Generator – Referenced in 3990987
    3127107 – March 31, 1964 – Generation of Ice-Nucleating Crystals
    3131131 – April 28, 1964 – Electrostatic Mixing in Microbial Conversions
    3174150 – March 16, 1965 – Self-Focusing Antenna System
    3234357 – February 8, 1966 – Electrically Heated Smoke Producing Device (Dispositivo per la produzione di fumo scaldato elettricamente)
    3274035 – September 20, 1966 – Metallic Composition For Production of Hydroscopic Smoke
    3300721 – January 24, 1967 – Means For Communication Through a Layer of Ionized Gases
    3313487 – April 11, 1967 – Cloud Seeding Apparatus
    3338476 – August 29, 1967 – Heating Device For Use With Aerosol Containers – Referenced in 3990987
    3410489 – November 12, 1968 – Automatically Adjustable Airfoil Spray System With Pump
    3429507 – February 25, 1969 – Rainmaker (Realizzatore di pioggia)
    3432208 – November 7, 1967 – Fluidized Particle Dispenser (Distributore di particolato fluidificato)
    3441214 – April 29, 1969 – Method And Apparatus For Seeding Clouds (Metodo e apparati per seminare le nubi)
    3445844 – May 20, 1969 – Trapped Electromagnetic Radiation Communications System
    3456880 – July 22, 1969 – Method Of Producing Precipitation From The Atmosphere
    3518670 June 30, 1970 – Artificial Ion Cloud
    3534906 – October 20, 1970 – Control of Atmospheric Particles (Controllo del particolato atmosferico)
    3545677 – December 8, 1970 – Method of Cloud Seeding
    3564253 – February 16, 1971 – System And Method For Irradiation Of Planet Surface Areas (Sistema e metodo per l’irradiazione di aree della superficie del pianeta)
    3587966 – June 28, 1971 – Freezing Nucleation
    3601312 – August 24, 1971 – Methods of Increasing The Likelihood oF Precipatation By The Artificial Introduction Of Sea Water Vapor Into The Atmosphere Winward Of An Air Lift Region
    3608810 – September 28, 1971 – Methods of Treating Atmospheric Conditions
    3608820 – September 20, 1971 – Treatment of Atmospheric Conditions by Intermittent Dispensing of Materials Therein
    3613992 – October 19, 1971 – Weather Modification Method
    3630950 – December 28, 1971 – Combustible Compositions For Generating Aerosols, Particularly Suitable For Cloud Modification And Weather Control And Aerosolization Process
    USRE29142 – This patent is a reissue of patent US3630950 – Combustible compositions for generating aerosols, particularly suitable for cloud modification and weather control and aerosolization process
    3659785 – December 8, 1971 – Weather Modification Utilizing Microencapsulated Material (Modificazione del clima utilizzando materiale micro-incapsulato)
    3666176 – March 3, 1972 – Solar Temperature Inversion Device
    3677840 – July 18, 1972 – Pyrotechnics Comprising Oxide of Silver For Weather Modification Use
    3722183 – March 27, 1973 – Device For Clearing Impurities From The Atmosphere
    3769107 – October 30, 1973 – Pyrotechnic Composition For Generating Lead Based Smoke
    3784099 – January 8, 1974 – Air Pollution Control Method
    3785557 – January 15, 1974 – Cloud Seeding System
    3795626 – March 5, 1974 – Weather Modification Process
    3808595 – April 30, 1974 – Chaff Dispensing System
    3813875 – June 4, 1974 – Rocket Having Barium Release System to Create Ion Clouds In The Upper Atmopsphere
    3835059 – September 10, 1974 – Methods of Generating Ice Nuclei Smoke Particles For Weather Modification And Apparatus Therefore
    3835293 – September 10, 1974 – Electrical Heating Aparatus For Generating Super Heated Vapors – Referenced in 3990987
    3877642 – April 15, 1975 – Freezing Nucleant
    3882393 – May 6, 1975 – Communications System Utilizing Modulation of The Characteristic Polarization of The Ionosphere
    3896993 – July 29, 1975 – Process For Local Modification of Fog And Clouds For Triggering Their Precipitation And For Hindering The Development of Hail Producing Clouds
    3899129 – August 12, 1975 – Apparatus for generating ice nuclei smoke particles for weather modification
    3899144 – August 12, 1975 – Powder contrail generation
    3940059 – February 24, 1976 – Method For Fog Dispersion (Metodo per la dispersione della nebbia)
    3940060 – February 24, 1976 – Vortex Ring Generator
    3990987 – November 9, 1976 – Smoke generator (Generatore di fumo)
    3992628 – November 16, 1976 – Countermeasure system for laser radiation
    3994437 – November 30, 1976 – Broadcast dissemination of trace quantities of biologically active chemicals
    4042196 – August 16, 1977 – Method and apparatus for triggering a substantial change in earth characteristics and measuring earth changes
    RE29,142 – February 22, 1977 – Reissue of: 03630950 – Combustible compositions for generating aerosols, particularly suitable for cloud modification and weather control and aerosolization process
    4035726 – July 12, 1977 – Method of controlling and/or improving high-latitude and other communications or radio wave surveillance systems by partial control of radio wave et al
    4096005 – June 20, 1978 – Pyrotechnic Cloud Seeding Composition
    4129252 – December 12, 1978 – Method and apparatus for production of seeding materials (Metodi e apparati per la produzione di materiali per l’inseminazione)
    4141274 – February 27, 1979 – Weather modification automatic cartridge dispenser (Distributore a ricambio automatico per la modificazione climatica)
    4167008 – September 4, 1979 – Fluid bed chaff dispenser
    4347284 – August 31, 1982 – White cover sheet material capable of reflecting ultraviolet rays (Materiale per copertura stratiforme bianca in grado di riflettere i raggi ultravioletti)
    4362271 – December 7, 1982 – Procedure for the artificial modification of atmospheric precipitation as well as compounds with a dimethyl sulfoxide base for use in carrying out said procedure
    4402480 – September 6, 1983 – Atmosphere modification satellite (Modificazione atmosferica satellitare)
    4412654 – November 1, 1983 – Laminar microjet atomizer and method of aerial spraying of liquids
    4415265 – November 15, 1983 – Method and apparatus for aerosol particle absorption spectroscopy
    4470544 – September 11, 1984 – Method of and Means for weather modification
    4475927 – October 9, 1984 – Bipolar Fog Abatement System (Sistema di abbattimento della nebbia bipolare)
    4600147 – July 15, 1986 – Liquid propane generator for cloud seeding apparatus
    4633714 – January 6, 1987 – Aerosol particle charge and size analyzer
    4643355 – February 17, 1987 – Method and apparatus for modification of climatic conditions (Medoti e apparati per modificare le condizioni climatiche)
    4653690 – March 31, 1987 – Method of producing cumulus clouds
    4684063 – August 4, 1987 – Particulates generation and removal
    4686605 – August 11, 1987 – Method and apparatus for altering a region in the earth’s atmosphere, ionosphere, and/or magnetosphere (Metodi e apparati per alterare una regione nell’atmosfera, nella ionosfera e/o magnetosfera terrestre)
    4704942 – November 10, 1987 – Charged Aerosol (Aerosol carico)
    4712155 – December 8, 1987 – Method and apparatus for creating an artificial electron cyclotron heating region of plasma
    4744919 – May 17, 1988 – Method of dispersing particulate aerosol tracer
    4766725 – August 30, 1988 – Method of suppressing formation of contrails and solution therefor
    4829838 – May 16, 1989 – Method and apparatus for the measurement of the size of particles entrained in a gas
    4836086 – June 6, 1989 – Apparatus and method for the mixing and diffusion of warm and cold air for dissolving fog
    4873928 – October 17, 1989 – Nuclear-sized explosions without radiation
    4948257 – August 14, 1990 – Laser optical measuring device and method for stabilizing fringe pattern spacing
    4948050 – August 14, 1990 – Liquid atomizing apparatus for aerial spraying (Apparati di atomizzazione di liquido per spray aereo)
    4999637 – March 12, 1991 – Creation of artificial ionization clouds above the earth (Creazione di ionizzazione artificiale delle nubi)
    5003186 – March 26, 1991 – Stratospheric Welsbach seeding for reduction of global warming
    5005355 – April 9, 1991 – Method of suppressing formation of contrails and solution therefor
    5038664 – August 13, 1991 – Method for producing a shell of relativistic particles at an altitude above the earths surface
    5041760 – August 20, 1991 – Method and apparatus for generating and utilizing a compound plasma configuration
    5041834 – August 20, 1991 – Artificial ionospheric mirror composed of a plasma layer which can be tilted
    5056357 – October 15, 1991- Acoustic method for measuring properties of a mobile medium
    5059909 – October 22, 1991 – Determination of particle size and electrical charge
    5104069 – April 14, 1992 – Apparatus and method for ejecting matter from an aircraft (Apparati e metodi per emettere materia da un aereo)
    5110502 – May 5, 1992 – Method of suppressing formation of contrails and solution therefor
    5156802 – October 20, 1992 – Inspection of fuel particles with acoustics
    5174498 – December 29, 1992 – Cloud Seeding
    5148173 – September 15, 1992 – Millimeter wave screening cloud and method
    5245290 – September 14, 1993 – Device for determining the size and charge of colloidal particles by measuring electroacoustic effect
    5286979 – February 15, 1994 – Process for absorbing ultraviolet radiation using dispersed melanin
    5296910 – March 22, 1994 – Method and apparatus for particle analysis
    5327222 – July 5, 1994 – Displacement information detecting apparatus
    5357865 – October 25, 1994 – Method of cloud seeding
    5360162 – November 1, 1994 – Method and composition for precipitation of atmospheric water
    5383024 – January 17, 1995 – Optical wet steam monitor
    5425413 – June 20, 1995 – Method to hinder the formation and to break-up overhead atmospheric inversions, enhance ground level air circulation and improve urban air quality
    5434667 – July 18, 1995 – Characterization of particles by modulated dynamic light scattering
    5441200 – August 15, 1995 – Tropical cyclone disruption (Distruzione di un ciclone tropicale)
    5486900 – January 23, 1996 – Measuring device for amount of charge of toner and image forming apparatus having the measuring device
    5556029 – September 17, 1996 – Method of hydrometeor dissipation (clouds) (Metodo per la dissipazione di idrometeore (nuvole))
    5628455 – May 13, 1997 – Method and apparatus for modification of supercooled fog (Medodi e apparati per la modificazione di nebbia sopraffusa)
    5631414 – May 20, 1997 – Method and device for remote diagnostics of ocean-atmosphere system state
    5639441 – June 17, 1997 – Methods for fine particle formation (Metodi per la formazione di particelle fini)
    5762298 – June 9, 1998 – Use of artificial satellites in earth orbits adaptively to modify the effect that solar radiation would otherwise have on earth’s weather
    5912396 – June 15, 1999 – System and method for remediation of selected atmospheric conditions
    5922976 – July 13, 1999 – Method of measuring aerosol particles using automated mobility-classified aerosol detector
    5949001 – September 7, 1999 – Method for aerodynamic particle size analysis
    5984239 – November 16, 1999 – Weather modification by artificial satellite (Modificazione climatica mediante satellite artificiale)
    6025402 – February 15, 2000 – Chemical composition for effectuating a reduction of visibility obscuration, and a detoxifixation of fumes and chemical fogs in spaces of fire origin
    6030506 – February 29, 2000 – Preparation of independently generated highly reactive chemical species
    6034073 – March 7, 2000 – Solvent detergent emulsions having antiviral activity
    6045089 – April 4, 2000 – Solar-powered airplane (Aeroplano alimentato con energia solare)
    6056203 – May 2, 2000 – Method and apparatus for modifying supercooled clouds (Metodo e apparati per modificare nubi sopraffuse)
    6110590 – August 29, 2000 – Synthetically spun silk nanofibers and a process for making the same
    6263744 – July 24, 2001 – Automated mobility-classified-aerosol detector
    6281972 – August 28, 2001 – Method and apparatus for measuring particle-size distribution
    6315213 – November 13, 2001 – Method of modifying weather
    6382526 – May 7, 2002 – Process and apparatus for the production of nanofibers (Processi e apparati per la produzione di nanofibre)
    6408704 – June 25, 2002 – Aerodynamic particle size analysis method and apparatus
    6412416 – July 2, 2002 – Propellant-based aerosol generation devices and method
    6520425 – February 18, 2003 – Process and apparatus for the production of nanofibers (Processi e apparati per la produzione di nanofibre)
    6539812 – April 1, 2003 – System for measuring the flow-rate of a gas by means of ultrasound
    6553849 – April 29, 2003 – Electrodynamic particle size analyzer
    6569393 – May 27, 2003 – Method and device for cleaning the atmosphere

  354. Abbiamo quindi la conferma che le tipiche scie durano di norma un minuto, al massimo 5.

    Straker, MA CHE CAZZO DICI?

    Con i tuoi calcoli hai dimostrato che un aereo percorre tot km in tot tempo. Che c’entra questo tempo con la persistenza delle scie DOPO che l’aereo è passato? Faresti meglio a dire certe stronzate solo nei tuoi blog dove nessuno può contraddirti.

  355. @ciccio brutto
    tutti gli aerei inquinano. Per assurdo, chi conosce gran poco di aviazione punta il dito contro ryanair, l’unica compagnia che risparmia su tutto tranne che sugli aerei. l’unica compagnia che usa UN SOLO tipo di aereo (737-800) e un solo tipo di propulsore. Tutti gli aerei e i motori acquistati da RA sono nuovi. Per assurdo sono le compagnie più “blasonate” ad avere motori vecchi (quindi più inquinanti).
    Che l’inquinamento da idrocarburi danneggi l’atmosfera non lo negano nemmeno le linee aeree che infatti pagano fior di specialisti per progettare motori sempre meno inquinanti e che consumino meno, perchè il petrolio che piaccia o meno sta cominciando a finire e se non iniziano presto a prendere in considerazione propulsioni alternative o altre soluzioni (*) presto Straker si troverà senza nemici nei cieli.. e poi che farà?

    (*) una persona che studia queste soluzioni alternative si chiama Francesco Contini (secondo Straker altro grande appartenente al NWO).

    @ Straker,
    non mi hai risposto sul provider.. hai controllato?

  356. Il piano di Edward Teller e la truffa dell'”effetto serra”

    Il piano prevedeva l’uso di aerei militari e civili per disperdere metalli elettroconduttivi in nanoparticelle in atmosfera. Questo procedimento era funzionale al progetto H.A.A.R.P., il quale si avvale di un medium caricato elettricamente (simile al plasma) per creare un corridoio privilegiato per comunicazioni a scopo militare, in grado di assolvere diverse funzioni, sia sul piano strettamente delle comunicazioni (anche quando gli altri settori di comunicazioni risultassero danneggiati, il corridoio similplasmatico continuerebbe a garantire le comunicazioni tra le varie basi, i sommergibili, le navi, i caccia etc.) sia per il controllo mentale.

    Secondo Amy Worthington di Global Research, “le operazioni di irrorazione ed i conflitti nucleari limitati sono profondamente connessi”. La giornalista ricorda che Edward Teller, durante il XXII seminario internazionale sulle energie planetarie, tenuto a Erice in Sicilia nell’agosto del 1997 “affermò il suo proposito di usare l’aviazione per diffondere nella stratosfera milioni di tonnellate di metalli elettroconduttori, ufficialmente per ridurre il riscaldamento globale”. La ricercatrice indipendente Carolyn Williams Palit…

    SEGUE QUI

  357. Come già saprete Paolo Attivissimo (Cicap) ha avviato una vera e propria propaganda negativa indirizzata AD INFLUENZARE NEGATIVAMENTE IL SONDAGGIO DI REBUS.

    Una azione simile si chiama IGNORANZA.

    Rebus è un’ottima trasmissione e Decollanz ha mostrato, in questi anni, VERA PROFESSIONALITA’. Temi come scie chimiche, questioni irrisolte dell’11 Settembre, signoraggio bancario, perchè bollati come bufale, da un simile soggetto, NON DEVONO ESSERE AFFRONTATI?

    Di vergognoso non c’è il voto che Attivissimo ha condizionato nel dare facendo leva su molti ragazzi inconsapevoli CHE MAI HANNO SEGUITO LA TRASMISSIONE. Di vergognoso c’è solo LUI E LA SUA VOLONTA’ DI OSCURARE L’INFORMAZIONE.

    Riporto qui la nuova risposta di Maurizio Decollanz.

    Sondaggio: discutiamo su Rebus nella sua interezza? Allora, perdonatemi, ma ho una piccola richiesta…

    Carissime Amiche e Amici, vedo che, nonostante il mio invito ad una pausa di riflessione, le operazioni di voto proseguono con motivazioni varie. Ed il punto è proprio questo: le motivazioni che spingono ognuno a propendere per una o per l’altra parte. Quali sono realmente?

    Se però questo sondaggio deve diventare una discussione su REBUS nella sua interezza, allora ho una piccola richiesta da fare a tutti: prima di esprimervi, in un senso o nell’altro, dovreste guardare le oltre 50 puntate del programma, ascoltando tutti i 100 ospiti accolti in studio.

    Perché se dobbiamo dare un voto complessivi su passato, presente e futuro, allora bisogna aver visto anche la serie dedicata ai documentari della National Geographic “Explorations”. La serie “Inspiegabile spiegato” con Massimo Polidoro. La serie “Pillole di scienza” in collaborazione con il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano. Le puntate sul sequestro di Aldo Moro, la strage alla stazione di Bologna o sull’assassinio del povero Federico Aldrovandi. Bisogna aver visto le puntate dedicate al documentario “Civiltà bruciata” di Zenone Sovillta e tanto altro ancora. Per dare un giudizio su passato, presente e futuro bisogna prima guardare tutto. Altrimenti stiamo parlando di giudizi preconcetti, dettati da condizionamenti esterni.

    Se invece le feroci critiche che sto leggendo in vari blog sono realtive ad un solo argomento, allora discutiamo di quello. Discutiamo di chemtrails e contrails. Perdonatemi, ma non intendo restare a lungo ostaggio di questa situazione. Nel rispetto di tutti e di tutto.

    La Verità ci muove. Qualunque essa sia.
    Maurizio Decollanz

  358. @ Straker

    Davvero porti i telemtri al convegno?
    Wao, mirendi felice 🙂
    Così è la volta buona che questi debunker di m***a si rimangiano tutte le cattiverie che hanno detto fin’ora.

    ale

  359. Zred, dire “Professore è una parola grossa…… te puoi dire qualsiasi cazzata che lo stato ti paga lo stesso (e i tuoi studenti ti odiano), io lo stipendio me lo devo guadagnare mese mese, e visto quanto faccio fatturare all’anno alla mia azienda (diciamo che te e tuo fratello quei soldi li potreste vedere solo se vincete al superenalotto), il mio lavoro ritengo di svolgerlo abbastanza bene ….. eh eh eh

  360. Le scie chimiche. Aspetti psicologici. (secondo un compagno di merende dei prezzolati)

    1.Nascita della “Teoria” delle scie chimiche:

    – La teoria delle scie chimiche nasce nel 1995 ad opera di Bill Brumbaugh, conduttore radiofonico americano, il quale osservando queste scie bianche nel cielo immaginò potesse trattarsi di sostanze tossiche presenti nel carburante. Riuscito ad impossessarsi di qualche campione di carburante per aerei e non potendo permettersi le analisi, si affidò a Larry Wayne Harris, microbiologo, il quale eseguì le analisi, ma non le pubblicò mai a causa di problemi legali (collegati alla detenzione illegale di bacilli della peste bubbonica ottenuti in modo fraudolento). Nel 1997 un suo vicino di casa, Richard Finke, inviò un e-mail in una lista tematica sul bioterrorismo affermando che nel carburante era stato trovato un pesticida molto tossico (1,2-dibromo etilene). In questa e-mail non erano riportati i dettagli delle analisi (tecnica usata, operatore, quantità rilevata), inoltre i riferimenti del laboratorio si rivelarono falsi; tuttavia, come spesso succede con questo tipo di messaggi, l’e-mail si diffuse incorporando varie aggiunte e modifiche. Nel 1999 un giornalista, William Thomas, nella popolare trasmissione radiofonica “Coast to Coast AM” parlò delle scie chimiche e da quel momento in poi la teoria delle scie chimiche diventò di dominio pubblico e vari media la riprenderanno negli anni trattandola spesso in modo acritico; qui

    2.persistenza e loop del complottone:

    – La teoria è in giro da 14 anni? Allora qualcosa di vero ci deve essere!! Come si spiega altrimenti ciò? In realtà è spiegabilissimo, e la quotidianità ce lo insegna. La gente ha smesso di andare per maghi e compagnia bella nonostante un bel pò di gente sia finita sul lastrico e parecchi son stati condannati? No. Le persone hanno smesso di entrare nelle sette nonostante i fini economici (e non) delle stesse siano palesi a tutti? No. La gente ha smesso di credere in assurdità varie come la terra cava nonostante non siamo più nel medioevo? No. Ho fatto semplici esempi di fenomeni persistenti e continuanti nonostante essi siano FUFFA constatata, conclamata ed accertata. Perchè dunque, nonostante le varie fuffe siano state spiegate alla massa più e più volte, il fenomeno annesso del “cascarci” esiste ancora? Perchè abbiamo bisogno di credere, qualunque cosa essa sia. E poco importa se siano UFI, rettiliani, maghi, scie chimiche o derivati. Paradosso annesso al “cascarci” è il credere fermamente e ciecamente siano gli altri in errore, siano gli altri a non “vedere”, siano gli altri i “cattivi”, fuorchè noi, venuti a conoscenza di tremendi “segreti occultati”. Questo processo cognitivo avviene in tutte le persone coinvolte in questo loop cognitivo, solo dopo, quando (e se) riescono a comprendere di aver creduto ad una vera e propria fede basata sul nulla, magari rinsaviscono ed agiscono di conseguenza. I sostenitori delle scie chimiche pare non siano coinvolti nei processi cognitivi suddetti. A sentirli, pare essi siano immuni dall’errore, siano immuni dal “cascarci”, essi non hanno le “fette di salame negli occhi”, essi sono venuti a conoscenza di terribili segreti militari (mondiali) di genocidio di massa effettuati tramite i “marmittoni de li aeri…”, sanno il come, il dove, ed il perchè, in parole semplici, hanno capito tutto, e d’altronde “basta alzare gli occhi al cielo” per capire il complottone, di fatto essi, con un sol colpo d’occhio riescono a stabilire quota, velivolo e se la moglie del pilota è incinta (battuta rubata ad un noto “disinformatore”). Mica ci cascano loro, a loro non gliela si fà, loro sanno dove trovare la “verità”, non conosci HAARP? Mai sentito parlare dell’autoattentato dell’11/9? E il nwo? Ovvio sono argomenti scomodi e robe segretissime! Ma su internet c’è tutto. (ROTFL) Non appena scoprirai dunque i misteri segretissimi cui sei venuto a conoscenza, cosa fai? Non lo dici al tuo amico? Non gli dici che le scie e il nwo ti stanno avvelenando per farti diventare un androide? E l’amico non lo dice a suo cuggino? E il cuggino che capisce di internetti che fà? Non lo apre un blogghettino con la “verità”? E tu lettore del blogghettino, non lo dici a tuo fratello che ti stanno avvelenando?

    3.Psicologia delle presunte prove:

    – A sentir loro pare ve ne siano a iosa di “prove inconfutabili”, peccato non appena le si analizzi razionalmente, esse si sbriciolano come un grissino, esiste alla base dunque una evidente e palese interpretazione errata della parola prova, a volte in buona fede, a volte meno. Far analizzare dei gerani(!!!) (qui e qui) posti in balcone e/o comunque all’aperto (quindi posti a smog, polvere, inquinamento vario, polveri sottili, ecc. ecc.) , e mostrare i risultati delle analisi come “prova” dell’esistenza degli scioni è valida? No. Per gli sciachimisti lo è, e guai a fargli notare che non lo è, altrimenti è ovvio che sia valida perchè tu la stai criticando, se non fosse valida e/o fosse fuffa perchè parlarne? Postare un video maldestramente taroccato di un velivolo rilasciante scie a 1347mt(!!!) è una prova? No, se è palese il TAROCCO, non può esser una prova. Per gli sciachimisti lo è, ovvio che se gli fai notare che non è una prova allora deve esser tutto vero perchè stai dicendo il contrario. Nuovamente, se fosse fuffa perchè parlarne?? Mostrare fotografie palesemente TAROCCATE, può esser una prova? No. Per gli sciachimisti nonostante il palese tarocco lo è, se cerchi di sbugiardare il tarocco in quanto hai compreso si tratti di questo, vuol dire che è tutto vero, perchè altrimenti se fosse fuffa che motivo ci sarebbe di dimostrarlo? Questo è il punto di base. La ciclicità del ragionamento ricorrente: “se è tutta fuffa perchè parlarne”? Perchè fino a prova contraria, quegli stessi signori che affermano e utilizzano questo ragionamento non si sono ACCORTI (volontariamente o meno) che di fuffa si tratta. Sic et simpliciter. Cosa accade quindi se constatano anch’essi ciò? Accadono spesso due fatti distinti. Il primo, ti rendi conto di aver creduto ad una marea di panzane, ti vergogni di ciò, e magari cerchi di mettere in guardia da future figure barbine chi conosci. Apri magari un blog e spieghi il perchè, il come e il dove della patacca. Nell’esatto momento in cui avrai il “coraggio” di fregartene di sentirti dire: “ma se fino a poco tempo fà eri tu che dicevi cio!”, verrai automaticamente definito un prezzolato, un disinformatore, qualcuno che è stato comprato dai servizi segreti. Perchè non è spiegabile che uno cambi idea, la psiche sciachimista non accetta questo, la razionalità è l’origine di tutti i mali, il dogma è uno, ed uno solo. Egli inoltre è anche un “traditore”, uno che è venuto meno alla solidarietà collettiva della “causa”, traditore in quanto sarà uno in più a far notare agli altri quanto io sia stato “stupido”. Il secondo tipo, è spiegato ampiamente qui

    4.I disinformatori:

    Se dunque è tutta fuffa, perchè parlarne? Perchè orde barbariche di mefistofelici debunker arrivano in massa? Questa è la dimostrazione che allora è tutto vero! Per quale assurdo motivo le stesse persone intervengono quando si parla di scie? Questa è la dimostrazione che li pagano!

    Fallacia/e a parte, logica razionale vuole che:
    – se io abbia un minimo di cultura in materie che riguardano il complottone, (chimica, fisica, ecc.) ;
    – se io appartenga a quella categoria professionale incriminata ed accusata quotidianamente di genocidi, avvelenamenti quotidiani di massa, ecc.;
    – se io appartenga a quella categorie di persone offese ed insultate al primo incontro con gli svelatori dell’occulto;
    – se io appartenga a quella categoria stufa di veder rubato tempo, risorse e denaro pubblico a problemi reali per interrogazioni parlamentari clone di mera fuffa; (qui e qui)

    abbia il diritto di intervenire (se lo voglia) ogni qualvolta se ne parli in modo fazioso, tendenzioso, errato e presuntuoso affinchè la gente possa valutare il tutto (evitando falsi e gravi allarmi) ascoltando più di una campana. Il contraddittorio dovrebbe esser una cosa normale, una cosa utile, e di norma lo è. Ma con le scie no, se tu intervieni singolarmente e/o in unità superiori a 2 è solo ed esclusivamente perchè ti pagano. La presenza di idee estranee non appartiene alla normalità. La normalità, è il silenzio di tutti e l'obbedienza cieca ad un dogma. Si crede anche che se i debunker non intervenissero, la gente non penserebbe esistesse qualcosa di vero. Un pò come affermare che la gente crede alla validità dei maghi perchè striscia ha fatto scoprire la truffa di Wanna Marchi&co. Un pò come affermare che la gente sceglie di entrare in una setta perchè si sia parlato male di esse. I debunker "salvatori" del popolo? No, semplici persone stufe dell'involuzione umana, del ritorno al medioevo, e della tendenza diffusa ad abbandonare la scienza e la razionalità per abbracciare O'mistero, ed i suoi predicanti fuffari.

    5. La “censura” dei disinformatori e il paradosso di “potenza”:

    – Complotto vuole che i disinformatori applichino censure a gògò affinchè la gente non riesca a “risvegliarsi”, i “disinformatori”, “debunker” “prezzolati” ecc.ecc. pare zittiscano tutti, in un modo o in un altro. Ma le cose stanno effettivamente così? Chi è che inserisce all’interno di un blog la dicitura: “i commenti dei disinformatori non verrano pubblicati a prescindere dei contenuti”; “si astengano i disinformatori” (qui, qui, e qui). Censure dunque da parte dei paladini della verità e della libertà? Si, ma a fin di “bene”… Zittire il debunker con una censurata ai commenti eviterà la “disinformazione”. I disinformatori, i debunker, i prezzolati, gente venduta ai poteri occulti con poteri illimitati, poteri che riescon a spruzzare miliardi di litri di veleno sul capoccione di ognuno di noi quotidianamente, poteri che riescono a comprare il silenzio di milioni di persone. Debunker onnipresenti e infallibili, ma cosi maldestri da farsi zittire tramite censura dei commenti da chiunque, con un semplice click, debunker così maldestri che lasciano in rete “prove”, “brevetti utilizzati”, “video reali” dell’esistenza del comlpottone, debunker così maldestri che riescono a controllare il pensiero tramite HAARP e le scie, ma che non riescon a controllare gli sciachimisti e il loro verbo, (pare immuni dal controllo mentale per opera divina).

    6. Il debunker, la peste, e la scienza puttana.

    Se sei un disinformatore, un debunker, o un prezzolato, stai attento; ho compreso le tue mosse ed ho stilato pure O’manualo dò ‘cchiappa debunki per “smascherarti”. Indipendentemente dalle argomentazioni proposte dal debunker, valide o meno, fuggite da esso come sia la peste, censurate ogni commento ed evitatelo come la scabbia. Ciò accade periodicamente e sistematicamente tutte le volte intervenga un “debunker” in una discussione. Guai poi se il debunker interverrà nell’argomento con discorsi scientifici. La scienza oltre che marcia è puttana, tutto ciò che avete appreso è stato inventato ad hoc. La chimica intesa come scienza vi dice che non sono polimeri artificiali quelli spacciati dai GURU degli scioni? Sarà una balla, in quanto egli sarà uno dei servizi/debunker/ecc. ecc. Meglio dunque abbracciare le supposizioni (e superstizioni) del complotto. Volete mettere? Evitiamo di dover approfondire e/o constatare. Risparmio di risorse cognitive ed euristiche? Gli sciachimisti taccagni cognitivi? Senza dubbio un pò pigri di sapere oltre il sentito dire e i racconti di mio cuggino.

    7.Il complotto intersecabile e il mistero dei misteri:

    – Signoraggio, rettiliani, scie chimiche, nwo, sono alcuni dei complotti presenti in rete. Sono argomenti a se stanti ma “verità” vuole che essi si intersechino sempre tra loro. Come finanziano le scie chimiche? Con il signoraggio. Chi è a capo dello spruzzamento? Il nwo. Chi è dietro al NWO? I rettiliani. La domanda che nasce spontanea è la seguente, è nato prima l’uovo o la gallina? Mistero dei misteri.

    8.Le autorità/istituzioni non danno risposte:

    – Questo è il classico nonsense sciachimista. Se le istituzioni/autorità ti rispondono che è fuffa, è perchè tutti fanno parte del complotto. Allora chi dovrebbe dare delle risposte? I meteorologi? Fanno parte del complotto. I piloti civili e militari? Fanno parte del complotto. I chimici? Anch’essi. Le hostess? Pure. Andando dunque ad esclusione rimane il portiere del palazzo ed il lattaio. Siamo nuovamente al punto di partenza, loop infinito. Sarà forse che effettivamente è solo fuffa? Giammai. Anche perchè se qualche parlamentare propone un’interrogazione vuol dire che allora qualcuno non “prezzolato” ci sarà. Inutile far notare che di interrogazione bislacche/bufale ve ne siano state più di una (es. numero succhia ricarica). Vizio logico di fondo?

    9.Conclusioni:

    le potete trovare sinteticamente espresse qui, ma anche qui,

    Un anonimo sicofante compagno di merende dei disinformatori con la curiosità di vedere a chi saranno indirizzati gli insulti.