Massoneria. Una sintesi.

28

28 Commenti

  1. Salve, Paolo.
    La sua sintesi fila maledettamente liscia.
    Il problema e' che se grazie anche al suo sforzo oggi conosciamo a grandi linee il quadro generale poco o nulla sappiamo delle modalita' d'azione, dei dettagli (che non sono insignificanti), dei gravi problemi interni.
    Io non sono affatto convinto che in massoneria tutto vada come sperato e preparato.
    Credo anzi che vi sia un netto distacco tra i vertici e le fascie minori delle Famiglie massoniche.
    La sensazione e' che alcune lobbies abbiano preso il sopravvento, ovvero si siano originate al suo intento, e la usino a fini lontani dagli originali propositi.
    Mi sembra anzi che a tal senso, negli ultimi decenni, vi sia una violenta lotta all'interno delle Famiglie e che coloro che desiderano tornare alle origini "pure" si trovino oggi in gravissima condizione di debolezza.

    Potrebbe al proposito esprimere un suo parere in qualita' di studioso del fenomeno massonico?
    Un cordiale saluto.

  2. Ciao Paolo,
    grazie per questa bella sintesi propedeutica, invito e suggerimento, una traccia per orientare il pensiero altrove.
    La Verità ci renderà liberi, molti già le sorridono.
    Cari saluti.
    Primo?

  3. GRANDE PAOLO, 🙂
    CIAO,
    beppe grillo (nn lo seguo) ha parlato d debito pubblico, dicendo che non dobbiamo pagarlo! cosa ne pensi?

  4. Paolo, da dove traggono la loro certezza, questi "signori", che i loro progetti ritornino compiuti?
    La filosofia popolare(vox populi, vox Dei) sostiene che "tutte le ciambelle non riescono con il buco" e che "Il diavolo insegna a far le pentole ma non i coperchi". Chi gli assevera dei risultati, se addirittura trascendono il Demonio?

  5. Grazie Paolo per questo video, molto esplicativo.
    Quando Monti dice di non essere Massone Guarda in basso a sinistra, chiaro segno di bugia negli esseri umani.
    Controllando questi piccoli particolari ti puoi accorgere di tutte le mezogne che propina questo elemento o essere.

    ciao

  6. @anonimo
    mi pare secondo la pnl che sia il contrario, ovvero se guardi a sx attivi la parte del ricordo e nello specifico caso in basso a sx la parte emotiva, mentre se guardi a dx attivi la parte creativa. Monti da vari video in rete firma sempre con la mano destra quindi la regola dovrebbe essere quella.

  7. Seguo con interesse il blog,

    Risalire alle origini della massoneria è compito arduo, praticamente impossibile, si può con i pochi dati storici e le poche informazioni
    di cui si dispone, risalire al di là del Medio Evo e del Cristianesimo, sino all'antica Roma.
    Nell'antica Roma, i Collegia Fabrorum rendevano un culto speciale a Janus, in onore del quale celebravano le due feste solstiziali, e tale consuetudine si è mantenuta nelle corporazioni dei costruttori. Nel Cristianesimo, queste due feste coincidono con i due San Giovanni d'inverno e d'estate da cui l'espressione -Loggia di San Giovanni- che si è conservata fino alla massoneria moderna.
    Presso i romani Giano era il Dio dell'iniziazione ai Misteri, e il Dio delle corporazioni degli artigiani.
    Con la caduta e rovina dell'impero romano, saranno gli ordini monastici a perpetuare certe conoscenze…………
    Sarà Benedetto da Norcia con la sua regola dalle origini controverse (potrebbe essere un adattamento di un'altra regola conosciuta
    come regola del maestro) a continuare l'arte dei costruttori.
    I monaci di San Benedetto lavorano una buona parte del tempo, costruiscono i loro monasteri e i loro Abbati si trasformano in
    maestri muratori, mettono in salvo i manoscritti classici considerati eretici, e trasmettono una conoscenza iniziatica dei mestieri anche
    agli artigiani laici, ponendoli sotto la loro protezione, fino al momento in cui la sicurezza e le loro franchigie furono assicurate da un
    altro ordine quello dei Templari, la cui regola fu redatta da San Bernardo che trasmise loro anche delle conoscenze fino ad allora
    rimaste strettamente nella cerchia monastica.
    Altro esempio della "influenza" monastica sulle maestranze della massoneria, si ha nella costruzione della Basilica di San Francesco
    ad Assisi, costruzione avvenuta sotto la guida di Frate Elia, a dimostrazione del fatto che alcune conoscenze, come l'orientamento,
    le dimensioni, le proporzioni, il "luogo Sacro " dove edificare Chiese e Cattedrali, insieme a conoscenze
    "esoteriche" in esse celate, appartenevano alla "Casta Sacerdotale".
    Ancora oggi a testimonianza del passato e di una conoscenza ormai perduta, la posa della prima pietra di edifici come scuole,
    ospedali etc.. viene Benedetta da un Sacerdote.
    La massoneria in quei secoli non era in contrasto con la Chiesa, ne costruiva le Cattedrali.

    I^ Parte.

  8. II^ Parte.

    Il 14 Settembre 1307 Filippo IL Bello Re di Francia ordinò l'arresto di tutti i Templari nel suo regno. Filippo Il Bello Re scomunicato che fece arrestare
    il Papa e lo fece colpire dai suoi uomini………
    La distruzione dell'Ordine Templare fu voluta anche da alcune componenti della Chiesa Cattolica come l'Ordine di San Domenico e dall'Inquisizione,
    più difficile stabilire se l'operato del Papa fosse libero o condizionato dal potere regale.
    Con la soppressione dell'Ordine Templare inizia il decadimento della massoneria operativa, la massoneria operativa comprendeva 3 gradi, apprendista,
    compagno e maestro. L'invenzione dei sistemi di alti gradi appartiene alla massoneria speculativa (moderna).
    Al cammino che l'apprendista intraprendeva nella conoscenza dell'arte architettonica corrispondeva un avanzamento nel cammino iniziatico interiore.

    Un ultimo tentativo per cercare di tenere viva un'influenza Spirituale sulla società dell'epoca, e per continuare un legame con l'esoterismo orientale,
    fu intrapreso dai Rosa-Croce. La "leggenda" di Christian Rosenkreutz, nome simbolico che rappresenta una "entità collettiva",
    e la storia dei suoi viaggi, può essere spiegata nel modo seguente: Dopo la distruzione dell'Ordine Templare, gli Iniziati si riorganizzarono ma in modo
    più nascosto, invisibile senza appoggiarsi a organizzazioni esteriori che potrebbero essere nuovamente distrutte.
    I veri Rosa-Croce furono gli ispiratori di questo tentativo di riorganizzazione, da qui anche il nome di "collegio degli invisibili" dato ai Rosa-Croce.
    Bisogna distinguere tra Rosa-Croce e rosicruciani, i veri Rosa-Croce rimasero sconosciuti esercitando una influenza su organizzazioni più definite.
    Gli ultimi veri Rosa-Croce scomparvero dal mondo occidentale,dopo aver fatto parlare di se in tutti gli ambienti del loro tempo, perchè constatarono
    la deformazione di alcune loro dottrine a causa del clima storico ormai predominante, dottrine destinate a subire deformazioni e produrre effetti
    opposti sulla mentalità dell'epoca, da quelli voluti.
    Abbandonano definitivamente l'Europa alla vigilia della guerra dei trenta anni (la rottura con l'influenza spirituale che organizzazioni iniziatiche
    e religiose esercitavano in Europa avviene alla conclusione dei trattati di Westfalia, trattati che posero fine a ciò che ancora sussisteva della
    "Cristianità Medioevale" per sostituirvi una organizzazione puramente politica nel senso moderno.) "ritirandosi" simbolicamente in Oriente,
    in un luogo definito "Regno del Prete Gianni".
    Le organizzazioni che in seguito e fino ai nostri giorni portarono e portano il titolo di Rosa-Croce, sono organizzazioni deviate (rosicruciane) e molto
    lontane dalla fonte originale, di Rosa-Croce non hanno che il nome usurpato.

  9. III^ e ultima parte.

    Con la fondazione della nuova gran loggia d'Inghilterra (1717) ha inizio la massoneria moderna (speculativa) deviata, i primi responsabili di questa
    deviazione, sono i pastori protestanti Anderson e Desaguilers che redassero le costituzioni della gran loggia d'Inghilterra pubblicate nel 1723
    e fecero sparire tutti i documenti antichi sui quali poterono mettere le mani, perchè non ci si accorgesse delle innovazioni che introducevano
    e anche perchè quei documenti contenevano delle formule che essi ritenevano imbarazzanti, come l'obbligo di fedeltà a Dio alla Santa Chiesa
    e al Re, segno incontestabile dell'origine cattolica della massoneria.
    Questo lavoro di deformazione e inizio di sovversione venne preparato negli anni che trascorsero tra la morte di Christopher Wren ultimo
    gran maestro della massoneria antica (1702) e la fondazione della nuova gran loggia d'Inghilterra.
    La prima bolla di condanna della massoneria da parte della chiesa è datata 28 aprile 1738 (In Eminenti, di S.S. Clemente XII ).

    La massoneria moderna abbandonata dal suo originario principio spirituale divenne lo strumento di forze oscure che vi si infiltrarono e la utilizzarono
    per una nuova azione trasformandola adeguatamente.
    Nel 1773 a Francoforte di Baviera Mayer Amschel Rothschild riunisce 12 alti esponenti del mondo bancario finanziario per presentare
    loro un piano di dominio mondiale, il compito di fornire un contributo decisivo al raggiungimento dell'obiettivo verrà affidato ad Adam Weishaupt.
    Nel 1776 nasce l'ordine degli illuminati di Baviera, il programma degli illuminati contiene riferimenti teorici che costituiranno i cardini del pensiero
    radical democratico successivo, e dell'ideologia che alimenterà il "patto sinarchico", in questo programma si afferma la necessità dell'abolizione
    della proprietà privata e del diritto ereditario, della lotta contro le religioni, di rivoluzione permanente internazionale.
    Nel punto 20 si descrivono i cardini di un unico governo mondiale la cui direzione è riservata ad una classe dirigente tecnocratica.
    Nel 1782 l'ordine degli illuminati confluirà nella massoneria……..

    Una visione "Tradizionale" del mondo contempla di là dalla realtà corporea, e prima di quella propriamente spirituale, un ordine intermedio di "forze"
    o influenze "sottili". Una organizzazione Tradizionale come fu la massoneria operativa, abbandonata dallo "spirito" originario,-(un tale caso si può
    paragonare a quello dei resti psichici che un essere umano lascia dietro di sè nel passare, con la morte, ad un altro stato e vengono a tal punto
    abbandonati dallo "spirito")- può venire utilizzata da forze sovversive in essa confluite sfruttandone i "residui psichici" o "forze psichiche", che sono
    ciò che resta in un "luogo"-"centro"-"organizzazione" dopo il ritiro di influenze spirituali, forze che saranno tanto più forti e persistenti, per quanto
    più potente fu l'elemento spirituale che vi agì.
    Le influenze in questione possono dunque essere già sufficientemente malefiche lasciate a se stesse, dipende dalla natura propria delle forze
    del "mondo intermedio".
    Ma lo saranno ancora di più se adoperate da certe potenze che ne faranno un uso opposto da quello fatto in origine da una "Tradizione regolare".
    Dette organizzazioni,hanno anche interesse ad agire nei luoghi che già furono la sede di centri spirituali, per via della speciale situazione geografica
    (geografia sacra).
    Da questo contesto tenebroso discenderanno organizzazioni sempre più degradate e malefiche (come l'attuale rosa rossa e altre) che tutte
    insieme sotto una cupola "invisibile" condizionano e dirigono la società del nostro tempo.

  10. Interessanti le storie "ALTERNATIVE" di anonimo del 22 alle 13:30…possono dare spunti sulle diverse operatività e intenzioni delle due ramificazioni da un ceppo originario.
    Da quali fonti attingi e quali testi parlano di questo? Per curiosità e per poterci informare.

  11. Le "fonti" che hanno generato in me l'idea della decadenza e sovversione di una " tradizione " e conoscenza sacra come la massoneria operativa sono diverse.
    Nel mio caso, sono partito dallo studio delle opere di Guénon non solo sulla massoneria…………; molti spunti delle tre parti che ho scritto sono trascritti dal
    libro di Guénon – Considerazioni sulla via iniziatica -. Ritengo molto interessanti anche i vari "carteggi" avvenuti tra Guénon ed Evola. Di Evola posso indicare, restando in tema, il testo – Scritti sulla massoneria – .

    Sull'influenza del monachesimo sulla massoneria operativa posso citare il libro di Prospero Calzolari – Massoneria Francescanesimo Alchimia – .
    Consiglio anche la lettura di Arturo Reghini e su Dante gli studi di Luigi Valli – Lo schema segreto del poema sacro – .

  12. Anonimo 10:16. E' il contrario, quando guardi in basso a sinistra sei sincero! Ma anche, e principalmente, loro vengono introdotti a queste "interpretazioni"; per cui non mi baserei, per lo meno non unicamente, su queste "letture" per capire. A meno che non si trattasse di un'intervista improvvisa e veloce in cui ci si potrebbe anche tradire…..ma Monti si presterebbe a ciò ???? Lilith

  13. @ Paolo. Mica male come sintesi ! Conciso ma efficace. Sei inoltre seduto in buona postura e…..dimagrito ! Lilith ( colei a cui, sia nel bene che nel male, nulla sfugge ! :-)))

  14. @ Giorgio Andretta-11:29. Noto con piacere che anche lei, ogni tanto, coglie l'impulso, la necessità, di esprimere "un suo sentire" in modo: chiaro, vibrante e partecipativo. Lilith

  15. @Anonimo-PROFESSO',I CONGIUNTIVI!!-

    Ma non hai capito che li "sbaglia" volutamente!

    E' una specie di ribellione,in voga in certi ambienti intellettuali già nel "68",che mirava a valorizzare il contenuto e svalorizzare la leziosaggine.

    A me piace!

  16. "La Massoneria aveva dei fini positivi…..la distruzione della Chiesa Cattolica….."

    Sig. Franceschetti, potrei dire che la Republica Popolare Cinese ha come fine positivo la distruzione del buddismo tibetano.

    Si riavvicini alla religione di sua madre con un po' di umiltà, capirà molte cose.

  17. Salve a tutti di recente seguo molto il blog è grazie ad esso ho appreso molte nozioni..cmq volevo farvi un invito e cioè quello di leggere i testi del rapper Fabri Fibra ed in particolare l'album controcultura(ma nn solo)..Sono certo che li troverete molto interessanti 🙂

  18. Salve paolo sto conoscendo il suo sito in questi giorni mi complimento per tutto, scrivi molto bene parlando di cose molte interessanti. Stavo approfondendo l’ incidente di superga e venendomi subito in mente che potrebbe non essere un incidente sono finito su questo sito 🙂 ti ringrazio per gli spunti di riflessione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here