Border Nights – puntata 162. Solange Manfredi e Leo Zagami

11

Primo ospite della serata Solange Manfredi che ci parla del suo ultimo volume “Depistaggi”, come i servizi segreti hanno coperto le stragi eversive in Italia, a cominciare da quella di Bologna. Nella seconda parte collegamento con Leo Zagami per parlare del suo ultimo libro “Confessioni di un Illuminato vol.4” (con le domande anche di Maestro Di Dietrologia). Poi terza parte a ruota libera con Paolo Franceschetti. Border Nights va in onda in diretta ogni martedi alle 22 su Web Radio Network e New Life Radio. Per intervenire:bordernights@webradionetwork.eu

http://www.spreaker.com/user/bordernights/border-nights-puntata-162-19-05-2015

11 Commenti

  1. Perché mi viene il dubbio che la morte di Domenico Maurantonio sia rituale? Non ci sono indizi, nemmeno nella data, mi pare. Ho cercato rose nelle foto e nei filmati ma non ho trovato nulla (a parte il fatto che l'hotel 'è' rosa), c'è solo il clamore che ha suscitato e l'immancabile detour che 'chi l'ha visto' ha imposto alle indagini. Per il resto nulla. Qualcuno di voi ci ha visto qualcosa?

  2. Le poche cose che ho notato nel caso Domenico Maurantonio:

    – Il Caso è stato affidato al PM Gittardi, che si era occupato degli scandali EXPO (i ragazzi andavano in gita all'EXPO). Gittardi ha fatto mettere in galera un certo Domenico Maltauro cugino di Enrico Maltauro, della Maltauro spa, per turbativa d'asta e corruzione.

    – Tra i super esperti nominati dal pm milanese Gittardi c'è il dottor Marzio Capra, genetista del Laboratorio di genetica forense dell’Università di Milano, quello che si è occupato dei pedali della bicicletta nel caso di Garlasco.

    – Nel messaggi whatsApp che sono comparsi a 'Chi l'ha visto' la risata finale è composta di 33 lettere (15A+18H), e dall'immagine sullo sfondo del telefonino, che rappresenta delle formule chimiche (come a voler far pensare a degli studenti), l'unica cosa che si legge chiara è: CH3, che in Gematria fa ancora 33 ((c=3+H=8)x3=33). Un ragazzo che messaggio un'altro ragazzo dice Cacare, non Defecare.

    – Tra le foto che si sono molto viste in giro sul caso c'è quella del pappagallo. Fa pensare a Papageno, l'uccellatore, che nel Flauto Magico rappresenta l'Aria, e che viene punito per aver mentito. Il pappagallo, poi, parla, e questo potrebbe essere il significato più spicciolo.

    – Non ci sono rose nemmeno al funerale, nemmeno una. Nemmeno nelle immagini girate all'hotel se ne vedono. Eccetto una: L'hotel è tutto rosa.

    – Ippolito Nievo (Umberto Eco docet) è morto per mano della massoneria internazionale.

    Mi sembra di aver sovrainterpretato questo caso anche troppo, ma è come spremere una rapa.

  3. Il pappagallo ha i colori che riachiamano quelli di un altro pappagallo: l'ara, e come sanno bene anche gli appassionati di rebus, l'ara è un altare sacrificale. Comunque l'hotel è viola, chiamatelo violetto, lilla, vinaccia… ma non è rosa.

  4. Beh.
    Lilla no, c'è più azzurro nel lilla
    Vinaccia è più scuro
    Violetto si ma chiaro, ma dal violetto al rosa è un attimo.
    Comunque se volete prenotare l'hotel, per i gruppi, dovete fare il +39 (02) 366682333

  5. Oltre alla foto col pappagallo ce n'è un'altra che viene mostrata spesso, quella con un serpente di peluche avvolto intorno al collo, particolari come immagini no?

  6. che palle nemmeno un commento on topic cribbio !

    comunque paolo ferraro è uno psicopompoparaborotalco

    quasi uno gnometto dispettoso, per favore regalategli una composta di aglio e cipolla del feudo così scaccerà gli elementali solo con l'alito

    zagami appendi delle trecce d'aglio alle finestre, costano meno dei pretoriani

    jj

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here