La tragicommedia del diritto alla privacy

Il diritto alla privacy nella nostra Costituzione da barzelletta

4

 

Successivo

2. Post su Facebook. Maggio 2015.

 

Ho disdetto il contratto di locazione dello studio legale, accordato col mio amico Salvatore Solaro per andare a lavorare da lui in Inghilterra a partire dal 2016, e col mio amico Maurizio Fani per aiutarlo nella sua azienda agricola facendo le consegne delle marmellate a domicilio, dedicandomi in futuro soprattutto a spiritualità e religione, e riservandomi solo l’insegnamento del diritto di ciò che riguarda il mio passato. Tutto pronto per un cambio di vita… ma…
Manco a farlo apposta, con quella sincronia tipica che caratterizza certi periodi, arriva una telefonata. Mi telefona una persona per propormi un lavoro come legale assieme a Solange. “Potrebbe venire qui al nord? Se non potete venire veniamo noi da voi. Fate come volete”.
“No, guardi, io mi sono cancellato dall’albo e sto smantellando lo studio”, obietto.
“Lo sappiamo – mi fa – ma a noi servite proprio lei e Solange. Non se ne vada all’estero. Non è il momento. Vi faremo reiscrivere all’albo e vi pagheremo le spese. E non avrete più problemi economici”.
“Ma di che causa si tratta?”, domando.
Mi dettaglia qualche particolare e anche i nomi di alcuni avvocati e magistrati che si occupavano di questa vicenda. GC, PS, GC2, ma che oggi non se ne occupano più, e per questo motivo occorre ricostruire “il team lavorativo”.
“Vi anticipiamo le spese di viaggio, e state tranquilli… sarete ben protetti da noi durante il viaggio”.
La telefonata sembra la classica telefonata di minaccia che arriva ad intervalli regolari a me, Solange e Stefania, perché è condita dai tipici “sappiamo tutto di voi”, “potreste morire da un momento all’altro”; ma arriva il bonifico con l’anticipo delle spese e l’onorario, quindi si capisce che stavolta la situazione potrebbe essere diversa.
Successivamente faccio un controllino sui nomi che mi sono stati dati e che appartenevano al team lavorativo. Così, tanto per vedere se risultano da qualche parte. In effetti di qualche nome non esiste traccia, ma tre di loro ci sono.
Dunque.
GC risulta morto di infarto nel 2003, in una caserma della Guardia di Finanza.
PS risulta suicidato, sparatosi nella sua abitazione.
GC2 risulta morto in un incidente stradale.
Peraltro PS e GC2 risultano morti lo stesso giorno, il 18.1.2013.
Non oso pensare alla fine che hanno fatto quelli meno famosi.
Capisco perché dicono che non avremo problemi economici. Con un lavoro del genere non si hanno certo problemi di bollette, affitti, Equitalia… Come dice l’economista Galloni nella recente intervista, in questo periodo il PIL è in crescita a causa di nuovi contratti di lavoro temporaneo che vanno a sostituire i vecchi, e questa allettante proposta di lavoro rientra perfettamente nel quadro della attuale crescita economica decantata da quel genio incompreso di Renzi, a torto ritenuto un coglione.
In effetti siamo noi la testimonianza vivente della ripresa economica e del fatto che la crisi è tutta una bufala.
Decidiamo quindi insieme a Solange di partire, tranquilli e sereni grazie non solo al congruo anticipo, ma alla rassicurazione “viaggiate tranquilli, tanto sarete protetti”. Infatti.
Chi mai si preoccuperebbe sapendo di godere di protezioni come quelle godute da GC 1 e 2, e PS?
Ad ogni modo, per maggiore prudenza, ci portiamo dietro pure Stefania e i rottweiler di Solange che danno una maggiore fiducia.
Ne parlo con un mio amico in polizia, che dice che secondo lui è una trappola e che vado incontro a delusioni e illusioni.
Inoltre dice che non mi vede adatto a un lavoro del genere, perché ci vuole la massima riservatezza e io sono uno che appena fa o pensa una cosa la piazza sul blog e la dice a centinaia di persone in conferenze pubbliche.
A me queste sue osservazioni non mi convincono affatto. Secondo me il problema è che lui è troppo paranoico e sospettoso.
Inoltre la sua accusa di essere uno che spiffera le cose ai 4 venti mi offende e mi ferisce profondamente. E’ ovvio che userò la massima riservatezza! Come se non sapessi mantenere un segreto!!! Infatti non lo dico a nessuno e mi limito solo a scrivere la vicenda su Facebook. Loro mi hanno detto di non dirla, non di non scriverla. E preventivamente dettaglio i particolari della vicenda con nomi e cognomi e luoghi al mio amico d’infanzia Daniele, a Piero, Fausto, Carpeoro, Fabio Frabetti, parenti, amici vari, ma tutto per iscritto, per non violare la riservatezza. Insomma, non più di una cinquantina tra amici e parenti, perché se uno è rispettoso della privacy non è che lo può scrivere proprio a chiunque.
Non lo scrivo di certo a Marco Scarponi, Simone Galgano, Patty Cataldo o altri brutti ceffi, tutte persone poco raccomandabili di cui non mi fido molto.
Mi rivolgo quindi a tutti i 5000 contatti e alle 4000 persone che mi seguono: acqua in bocca e massima riservatezza. Non dite niente a nessuno (se volete scriverlo invece fatelo) e cercate di mantenere il segreto. Non mi fate fare brutte figure (ché qualcuno potrebbe andare a dire in giro che io mi sono fidato delle 9000 persone sbagliate) e non mettete a rischio le nostre vite. Che la privacy è uno dei valori fondamentali di ogni individuo e addirittura della nostra Costituzione, e ogni fuga di notizie può metterci in pericolo.
Ad ogni modo non è vero che siamo in un periodo di crisi e per lavorare si è costretti ad andare all’estero.
Un lavoretto tranquillo in Italia si trova sempre, checché ne dica quel paranoico del mio amico. Ci sono settori, infatti, che non conoscono mai la crisi, a causa del continuo ricambio di personale che muore per cause naturali. E ha ragione Renzi: se la gente rimane disoccupata, è solo perché non ha voglia di fare un cazzo.
P.S. Nell’eventualità non troppo lontana che non accettassimo la proposta e tornassi all’idea originaria di aiutare il mio amico Maurizio con le consegne, o nell’eventualità che il colloquio non andasse troppo bene e magari decidessero che il mio concetto di riservatezza non è in linea col loro (che di gente strana in giro ce n’è e non si sa mai che loro alludessero pure a Facebook) saranno liberi i posti per accedere al team.
Requisiti richiesti: essere automuniti, aver capacità di lavorare in team, non badare troppo al fatto che non siano previste tutte le garanzie sindacali previste dallo statuto dei lavoratori, ed essere molto riservati (che la privacy in queste cose viene sopra ogni cosa altrimenti si corrono seri rischi, e poi si fa la fine di quelli del team precedente che probabilmente non sono stati troppo attenti alla privacy).

Successivo

4 Commenti

  1. ha a che fare con il Fatto che quando accendi il Computer, dalle Cuffiette Audio è emesso un Ronzio tipico di un Apparecchio acceso,

    p. Es. che sta monitorando quello che senti, scrivi o altro [v. i Sistemi di Lettura persino del Pensiero altrui, tramite Decodifica delle Vibrazioni emesse, come possibile fare da chi esercita il Mentalismo,

    e ci sono anche Apparecchi informatici, p. Es. usati da grandi Invalidi, che decodificano i Movimenti oculati di questi ultimi e li trasformano in Informazioni complete,

    e anche, v. Lettura di ogni Evento che avviene, in Modo palese, probabilmente tramite Visione garantita da un Obiettivo, cfr. Panottico,

    e in Modo occulto, probabilmente tramite Decodifica delle Vibrazioni emesse da chi sente, pensa, altro, v. Echelon https://it.wikipedia.org/wiki/ECHELON (saputo della sua Esistenza da un’Intervista all’Attivista sociale, e Artista, Silvano Agosti)],

    oppure che la ”Posta in Entrata” riceve o non riceve i Segnali inviati da altri [Conferma d’Invio verbale, da Conoscenti], o che la Casella di Posta in Entrata, Documenti salvati, manca di Documenti ricevuti da certe Istituzioni [cheppure erano stati salvati], o

    che dalla Reazioni a certi Scritti propri, di taluni Interlocutori, sembrerebbe che la Missiva inviata sia giunta con Modifiche importanti al Testo [tanto p. Es. da renderlo, da un Testo pieno di Etica, un Testo privo di essa],

    oppure, che gli Allegati [p. Es. Links] a Missive e Commenti inviati, si scoprono essere [stati] modificati, e da Contribuiti edificanti che erano, si scoprono essere diventati ignobili,

    [e questo all’Insaputa dell’Autore originale, finantoché egli o ella non lo scopra accidentalmente, e cerchi di correggere la Manipolazione avvenuta, per quanto nel frattempo una Campagna diffamatoria contro di lui o lei può già essere stata avviata dai Lettori, con il Contributo indiretto o diretto dei Manipolatori, senza che lui o lei abbia potuto o possa tutelarsene:

    e l’Autore originale deve anche sopportare il Maltrattamento a suo Danno, che è un Abuso ed una Violazione della sua Integrità oltre che Salute, oltre ad aver dovuto sopportare la Violazione della Privacy, che è Sinonimo di Intimità],

    oppure, che il Contenuto di Commenti personali venga chiaramente utilizzato nei Casi di Gang Stalking organizzato, per maltrattare [p. Es. verbalmente, pubblicamente o privatamente] il Target o la Vittima scelta [la cui Produzione scritta o verbale, viene (evidentemente) monitorata, a sua Insaputa e abusivamente (Uso di cosiddette ”Cimici”, ”Chip”, altro, inclusi, oltre al vecchio Sistema rodato del ”Pettegolezzo”)],

    e/ma sembra che viviamo in una Società in cui la Sensibilità all’Intimità sia scarsa, e a rimetterci, come sempre, sono le Vittime degli Abusi, mentre i Sadici che abusano sembrano non rimetterci alcunché [quantomeno in questa Esistenza; pare che nel cosiddetto Aldilà invece, le Vittime di Abusi verranno compensate, e i Perpetratori di Abusi puniti, ma nessuno è apparentemente mai tornato di Qua per confermare che ciò avvenga, così Qui le Vittime soffrono e i Carnefici godono],

    e perciò si pone il Quesito di come si possa ristabilire, e mantenere, l’Equilibrio nell’Universo e la sua Bellezza, [le Indicazioni per un cor-retto Comportamento sono indicate in ogni Via spirituale originale, trasversalmente ad ogni Gruppo etnico, p. Es. ne il Dào dé Jïng, o nel Vangelo, o nella Pirkei Avot, o nei 5 Precetti jainisti, o nell’8ttuplice Sentiero buddhista, o altro,

    ma sembra che questi vengano perloppiù ignorati, o sia una Sfida difficile, che è anche la vera Sfida durante l’Esistenza, riuscire ad ossequiarle; così da sempre, eppure, ossequiarle è l’unico Modo per realizzare la Felicità interiore-esteriore propria ed altrui, di ognuno, simultaneamente];

    Felicità interiore-esteriore a ognuno, ovunque-sempre, e” en Sof Aur” [”Luce senza Fine”] a ciascuno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here