Border Nights – puntata 274 (Michele Giovagnoli, Franco Fracassi, Alessandro Seidita)

2

Primo collegamento della serata con Michele Giovagnoli. Alchimista e scrittore, è animato dalla pulsione alla verità e da un universale senso di giustizia. Nutre da sempre un profondo Amore per i Boschi e il cosmo Natura dal quale apprende attraverso la frequentazione l’infinita arte dell’autotrascendenza. Affascinato dalle leggi che orchestrano l’esistenza e dalle imprevedibili ambizioni dall’animo umano, condivide la sua conoscenza attraverso conferenze e seminari. Recentemente ha pubblicato “Impara a Parlare con gli Alberi“.

Secondo collegamento con Franco Fracassi, autore con Elio Lannutti del libro inchiesta “Morte dei Paschi – Dal suicidio di David Rossi ai risparmiatori truffati. Ecco chi ha ucciso la banca di Siena“. La vicenda che ruota intorno al Monte dei Paschi ha i tratti del grande romanzo giallo. Ci sono figure adatte per raccontare una storia avvincente. C’è anche il morto. Anzi, ce ne sono diversi: una serie di strani suicidi, apparentemente non collegati tra loro. Il Monte è una banca particolare, enorme, che ha giocato a lungo sul tavolo della finanza internazionale, ma al tempo stesso ha sempre avuto una visione molto localistica. Il risultato è un istituto sull’orlo del fallimento, e a rimetterci sono come sempre gli ultimi: i risparmiatori. Insomma, sappiamo chi siano le vittime ma l’intento di questo libro è capire soprattutto chi siano gli assassini di quella che è stata per decenni la banca più grande d’Europa.

Stefania intervista il regista Alessandro Seidita, con cui parliamo di “Voci dal Silenzio“, un documentario sugli eremiti in Italia che ha ideato e diretto insieme a Joshua Wahlen. Si tratta di un viaggio alla scoperta di persone che hanno scelto di vivere in solitudine e che raccontano la loro storia e le loro esperienze. Vengono affrontate diverse tematiche: il percorso spirituale, la ricerca interiore, il silenzio, la solitudine, la meditazione, la preghiera, il rapporto con il divino in diverse forme e a seconda delle tradizioni.

Completeranno la puntata: il commento della notizia della settimana con Federica Francesconi, la ruota libera con Paolo Franceschetti, l’angolo di Barbara Marchand e la scheda del Maestro Di Dietrologia.
Per intervenire: redazione@bordernights.it

Ascolta “Border Nights, puntata 274 (Michele Giovagnoli, Franco Fracassi, Alessandro Seidita 16-05-2018)” su Spreaker.

Buon ascolto!

2 Commenti

  1. Esoterismo, Violenza [inclusi Omicidi]:

    non bisogna mai [più] focalizzarsi sul presunto Movente esoterico che li ha ispirati, quando si analizzano i Crimini, infatti, innanzitutto è nato il Crimine poi, la Giustificazione [ingiustificabile] esoterica,

    e se ci si concentra sulla seconda, non si arriva mai a trovare una Soluzione [alla Violenza in sé], poiché è un Argomento tanto effimero quanto, conseguentemente, sfuggente [trattasi di Fumo, Scusanti, altro],

    mentre se ci si concentra sulla Violenza in sé e su cosa l’ha, umanamente o disumanamente ispirata, qualche Soluzione può essere trovata [p. Es.: Lavoro su di sé, Gestione delle proprie Pulsioni, specchiarsi nell’altro così da comprendere che i suoi Potenzialità e Limiti manifestati possono essere altrettanto i propri (v. ogni Umano è fatto similmente, ha le stesse Potenziali, di manifestare buone o cattive Qualità <- umane/angeliche versus disumane/bestiali), altro],

    e viceversa, bisogna specialmente concentrarsi [nell'Immediato] a svelare quali siano i Metodi per tutelarsi dalla Violenza altrui [prevenirla (Spada della Luce) e, eventualmente, difendervisi (Scudo della Luce)],

    sapendo che ''altrui e sé sono Concetti interscambiabili'' [e qui va menzionata la Regola aurea (o della Luce) dell'Etica e di ogni Religione o Tradizione spirituale],

    mentre per quanto concerne l'Esoterismo inteso, quale Vita spirituale propria ed altrui, certo che è pure reale [come la Vita concreta: di cui fanno parte Fatti di Cronaca, anche nera <- v. Realtà umana involuta, più bestiale], e va coltivata per sviluppare le buone Qualità [umane <- v. Realtà umana evoluta, più angelica], secondo la Guida ed Istruzione dei Maestri illuminanti-illuminati del Passato e del Presente [che la Luce ha invitato e invia all'Umanità: i Cristo, i Buddha, i Profeti, altri],

    ''l'Essere umano è fra la Bestia [involuto] e l'Angelo [evoluto]'' [Parafrasi di Aforisma di Blaise Pascal];

    p. Es. van risolte le Iniquità sociali per evitare che Pensieri-Emozioni afflittivi emergano in Individui che poi compiono Crimini [ma sono stati innanzitutto indotti da chi gestisce la Società, e lo fa scorrettamente], mentre per quanto concerne coloro che sperimentano Pensieri-Emozioni afflittivi vanno aiutati a comprendere quale sia l'Origine originale di quelli [per evitare che si sfoghino su Capri espiatori appuntati: ciò che né risolve i loro Problemi ed anzi, ne genera ulteriori (p. Es. ad altrui, innocenti)].

    Luce interiore-più-Luce esteriore a ciascuno, ovunque-sempre.

    • qui s’innesta l’interessante Discorso iniziato [che si sappia] da Gustavo Adolfo Roll sulle Potenzialità umane che sembrano supernaturali, mentre evidentemente sono naturalissime, soltanto lasciate assopire o annichilire [volutamente, da chi ne impedisce la Fioritura: proprio come lasciare una Persona forzatamente seduta, e lasciarle infine perdere la Capacità di camminare o anche solo lo Stimolo a farlo, tanto che se ne vede una camminare pensa che sia un Mago, ed invece non è che qualcuno a cui è stato impedito di rimanere forzatamente seduto ed anzi, è stato lasciato libero di muoversi, naturalmente], e questo lo sanno, secondo Osservazioni e Deduzioni, benissimo coloro che appartengono a Circoli come, p. Es. la Massoneria, [a cui forse anche G. A. Roll aderiva], e ogni altro simile, in cui si invitano le Persone a coltivare le loro Potenzialità naturali [e magari in certi Circoli, ad usarle a Beneficio proprio e a Detrimento altrui, che è l’unico Lato negativo di queste Pratiche, di questi Allenamenti, altrimenti soltanto da sostenere: per il pieno Sviluppo dell’Essere umano], e tal Punto non ci sarebbe più alcun Bisogno di andare ”alla Ricerca di Dio” perché lo si percepirebbe, direttamente, incarnato [tramite la propria Incarnazione: quali complete Creature concepite e forgiate da Dio, con tutte le Caratteristiche sia bestiali (v. terrestri) che angeliche (v. celesti) caratterizzanti l’Essere umano, completo, integro, pienamente evoluto, e meglio, sviluppato], mentre la Furbizia di chi pratica per sé il pieno Sviluppo ed impedisce ad altri di farlo [anzi, imponendogli un Blocco dello Sviluppo, forzatamente (v. tramite Sistema cosiddetto educativo, ufficiale, istituzionale, attuale)], è deprecabile [e molto bestiale e molto poco angelica]. Bene denstro-più-Forza fuori a ciascuno e Luce interiore-più-Luce esteriore a ognuno, ovunque-sempre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here