Il mistero Antartico

Il mistero Antartico, tra terra piatta, stupidità e cecità

26
  1. Terra piatta e problemi vari.
  2. Il mistero antartico.
  3. Conclusioni e riflessioni. Complottismo e spiritualità.

 

Indietro

1. Terra piatta e problemi vari

Da qualche tempo infuria su internet il dibattito sulla terra piatta. Non sono in grado di prendere una posizione, non essendo un tecnico o uno scienziato. Questi dibattiti così feroci e così ottusamente chiusi da ambo le parti, però, mi incuriosiscono sempre e in genere mi vado a guardare le varie argomentazioni, chiedendomi il perché di tanta cagnara (ma anche di tanta ostinazione da parte di chi cerca a tutti i costi di far passare come decerebrati coloro che se ne occupano).

Sono andato quindi a vedermi le varie argomentazioni di ambo le parti.

Su alcune non ho nulla da dire e mi limito a prendere nota (in particolare quelle più tecniche, dove non ci capisco nulla).

Per altre le spiegazioni sono logiche, ma possono essere facilmente confutate.

Prendiamo ad esempio l’argomento per cui, se la terra fosse sferica, dalla Liguria non dovrebbe vedersi la Corsica, essendo queste due terre a circa 200 km di distanza; la curvatura della terra, in effetti, impone che, a rigor di logica, le coste dell’isola non dovrebbero essere visualizzate, perché in 200 km la terra fa una curva di circa 3 km; tuttavia, questa anomalia logica potrebbe essere spiegata con qualche regola di ottica che noi ancora non conosciamo. In fondo, non conosciamo tutto della terra; potrei forse dire che non conosciamo quasi nulla.

Un altro argomento forte dei terrapiattisti è quello per cui un aereo, a seconda che viaggi verso est o verso ovest, dovrebbe viaggiare a velocità diverse, in quanto la terra gira a circa 1600 km all’ora, all’equatore. In realtà ciò potrebbe essere spiegato con il fatto che il sistema solare è un sistema chiuso, ovverosia assieme alla terra ruoterebbe anche l’atmosfera terrestre; un po’ come dentro un’automobile una mosca si muove non percependo il movimento dell’auto, o a bordo di un aereo non percepiamo la velocità e il movimento, allo stesso modo l’aereo in volo non percepisce il movimento di rotazione della terra attorno al sole, comportandosi come se la terra fosse ferma anziché in movimento.

Un altro argomento è dato dalle rotte aeree; attualmente, si dice, non esistono voli che colleghino direttamente il Sudafrica con il Sudamerica o viceversa. E la cosa è inspiegabile dal punto di vista logico e razionale. Per fare una prova è sufficiente andare in uno dei tanti motori di ricerca per prenotare i voli e inserire ad esempio “Città del Capo – Rio de Janeiro” o rotte simili. Non si troverà nessun volo diretto, ma si è costretti a improbabili scali al nord (nella maggior parte dei casi 2 scali) che dal punto di vista dell’economia di volo non hanno senso. In effetti è vero. Ho fatto diverse prove e non esiste quasi nessun volo diretto tra i due continenti. Ma è quel quasi che lascia nel dubbio.

In effetti, la spiegazione più logica dell’inesistenza dei voli potrebbe essere che la distanza tra i due continenti non sia quella che le cartine ci vogliono mostrare, ma quella che risulta dal modello di terra piatta (lo vediamo nella foto: secondo questo modello la terra sarebbe tonda, ma piatta, con il polo sud che lambisce tutto il disco della terra). Il problema però è che alcune tratte dirette esistono, sia pure poche. Ho infatti trovato la rotta diretta Città del Capo – Buenos Aires, e quella Johannesburg – San Paolo. Mi si replica che se io prenoto quel volo, poi inevitabilmente verrà cancellato, e quindi sono voli inesistenti (e in effetti, leggendo qua e là su internet, trovo commenti di persone che si lamentano perché la rotta del viaggio è stata poi cambiata prevedendo uno scalo). Ma non avendo oltre mille euro a disposizione per effettuare una prenotazione inutile, decido di sospendere la ricerca su questo punto.

Per me, quindi, la maggior parte delle argomentazioni sulla terra piatta hanno un carattere logico, ma possono essere confutate. E attendo ancora, da parte di terrapiattisti o dei loro avversari, argomentazioni valide e definitive, dettate dalla voglia di capire anziché da quella di far prevalere a tutti i costi la loro idea preconcetta.

 

C’è però un argomento che meriterebbe maggiore approfondimento e che è inconfutabile.

La questione Antartica. Mi concentrerò su questo perché è quello che mi ha sempre affascinato fin da piccolo.

Continua a leggere cliccando su “successivo”

Indietro

26 Commenti

  1. Lei è tra gli studiosi più lucidi ed analitici del mondo. La seguo da 10 anni e poche opere mi hanno formato la mente e lo spirito come le sue. Continueremo ad affrontare tutti insieme, lei e i lettori, tematiche molto differenti dando così senso alle nostre vite.

  2. Interessante post, vorrei aggiungere un paio di considerazioni che possono essere comprese senza calcoli troppo complessi che negano il modello terrapiattistico.
    la prima è che il campo magnetico terrestre non avrebbe eguale in nessuna calamita perché i due poli sono sempre opposti e non esiste una calamita circolare con un polo al centro e l’altro uniformemente lungo tutta la circonferenza.
    Rigualrdo al secondo punto, se la terra fosse piatta, sarebbe molto facile disegnare una mappa, senza dover fare una complicata proiezione come si deve invece fare se la terra non lo è. Se tale mappa vede il polo nord al centro e, il polo sud “spalmato” lungo tutta la circonferenza, i meridiani diventano dei raggi che partono dal centro (polo nord) e sia allargano via via, i paralleli diventano cerchi concentrici.
    Il problema è che, man mano che le distanze si allontanano dal polo nord, in questa proiezione aumentano rispetto alla realtà sferica.
    Ecco che, per esempio, la distanza da Auckland in Nuova Zelanda a Melbourne in Australia invece che 2624 Km, diventerebbe 7435 Km.
    (Si può calcolare sapendo che 1 primo di latitudine è uguale a 1 miglio nautico quindi la latitudine di una località corrisponderebbe alla sua distanza dal polo nord.
    La differenza fra le due longitudini invece diventa un angolo piatto. A quel punto si applica il teorema di Carnot: noti due lati di un triangolo e l’angolo compreso si calcola il terzo lato che corrisponde alla distanza fra le due località.
    Per capire quale distanza è quella vera è quella fra 2624 Km e 7435 Km, è facile per chiunque verificare che la distanza vera è la prima perché osservando gli orari dei voli, un aereo ci mette 3 ore e 48 minuti a volare da una città all’altra e, se distassero davvero 7400 Km, gli aerei avrebbero una velocità di Mach 1.6. (1957 Km/h), e di aerei passeggeri che superano il muro del suono c’era solo il Concorde, ma non vola più dal 2003.

  3. Francamente le ragioni logiche a favore del terrapiattismo esposte da Franceschetti mi paiono assurde. Vorrei altresì ricordare che l’ ”oasi verdeggiante” in Antartide esiste ancora, si tratta di una vasta depressione rocciosa, priva di ghiacci, che si mantiene in quelle condizioni per particolari questioni meteorologiche dovute ai venti. Quindi, questo pilatismo in una questione così semplice, perché evidente quasi di persé, getta particolare discredito su tutta l’opera precedente del Franceschetti ( che valuto da tempo credibile al 50/60% ).

  4. Separare la consapevolezza di se stessi da quella del pianeta in cui si vive, è semplicemente immaturità spirituale.

    Oggi l’uomo spirituale se così lo si può definire è sia orizzontale cioè ha lavorato su di se, che verticale possedendo la conoscenza del mondo che lo circonda e delle forze che lo attraversano, egli non soffre dicotomie interiori, sente il senso della vita scorrere nelle sue vene e deve per forza, saper riconoscere il mondo dove vive e dove è ospitato.
    Diversamente da questo, abbiamo uomini relativamente svegli.
    L’uomo nuovo di oggi, non può predicare solo di Dio ma vederlo nelle sue forme e manifestazioni.
    la Terra è piatta…questo ormai è un dato di fatto per pochi ma un giorno lo sarà per molti.
    parlano di prove ce ne sono tre che appaiono irrefutabili, chi non vuole vederle è mi un processo di scotomizzazione totale.
    1. L’acqua! L’acqua si dispone per vasi comunicanti! ORIZZONTALE! avete mai visto l’acqua curvare? Andate a vedere l’acqua della bottiglia in frigo, capovolgetela inclinatela fate quello che volete, ma si predisporrà sempre in senso orizzontale, è così difficile vederlo? Prendete una livella, salite su una barca e precorrete (in calma piatta…) tutti i 360 Km2 del Lago di Garda e vedete se la bolla della livella, vi indicherà anche solo una volta variazioni altimetriche di qualsiasi natura…i mari e gli oceani sono piatti perché l’acqua non curva! E’ così difficile da vederlo? prendete la vostra tazzina piena ci caffè bollente e iniziate a mescolarlo vigorosamente con un cucchiaino, cosa succede? Il caffè risente dell’accelerazione imposta, ed essendo un liquido si comporta come tale, non si capisce perché la terra, che all’equatore ci dicono viaggi a circa 1600 Km/h, non produca alcuna reazione sulle acque…mai visto la quiete pacifica di un Lago? Provate a fare una curva in macchina troppo veloce e vedrete cosa succede…ma lo sapete no? Migliaia di persone sono morte per effetto dell’accelerazione centrifuga imposta al loro veicolo ma, il fatto di girare a 1600 Km/h non produce alcuno effetto sull’acqua, sulle strutture terrestri o sui venti come lo Scirocco, il Maestrale e via così….fisicamente siamo all’assurdo perché qualcuno, vuol farci credere, che le forze all’interno di un sistema (la macchina che si schianta per troppa velocità in curva) non valgono per il sistema stesso…Tra l’altro secondo la teoria della terra sferica, trilioni di miliardi di litri d’acqua di oceano starebbero non si sa come appiccicati nella parte infierire del globo…non si sa come…ah si la forza di gravità…

    2. La forza di gravità. Non esiste una sola formula matematica che ne provi l’esistenza empiricamente. E’ una TEORIA! Per di più in fisica non viene più usata la dicitura “Forza di gravità” vecchia di secoli ma “Interazione gravitazionale”, l’interazione gravitazione è la “conseguenza della curvatura dello spazio tempo creata dalla presenza di corpi dotati di massa o energia” cit Wikipedia…quindi, se viene alterata la curvatura spazio-temporale da un corpo dotato di una certa massa, essendo il nostro stato percettivo, dipendente da vettori come lo spazio e il tempo, non potremmo avere percezioni della realtà indotte? In altre parole, chi ci dice che lo stato della coscienza dell’uomo non evoluto (ossia della maggior parte degli abitanti di questo PIAN-eta) nn sia manipolato da una energia o massa, nella sua capacità di riconoscere le cose per quelle che sono?

    3. la sfera. Guardate la Luna, potrebbe essere la terra tolta l’atmosfera e l’acqua…apparirebbe simile a un palla di roccia con canyon e montagne. Ora immaginate di dover andare sulla Luna. Prendete la vostra navicella e cercate un punto di atterraggio, quale punto scegliereste? la parte che sta sopra o quella che sta sotto? La geometria della sfera è semplice, c’è un sopra e un sotto e per Dio che qualcuno non mi dica che è una questione di prospettiva, il moscerino che si poggia sulla parte superiore dell’arancio sta a testa in su, e quello che si poggia nella sua parte inferiore a testa in giù…se non volete vedere è perché semplicemente…non volete vedere…tutto qua

    • signori…internet è un mezzo meraviglioso e una grandissima risorsa…ma è anche un pericolo enorme perchè, ad esempio, dà la possibilità a persone come lei di esprimersi usandolo come cassa di risonanza…
      1) prima di parlare di comportamento dei fluidi vada a studiarne un po’… se avesse passato più tempo sui libri ( diamo per un attimo scontato che dicano la verità i testi accademici ) non direbbe queste fesserie. se riempie un palloncino d’acqua che forma assumerà il palloncino? l’acqua, come tutti i fluidi convenzionali o newtoniani assume la forma del contenitore che la contiene e, questo, per via dei legami atomici e molecolari che la riguardano.
      2) la forza di gravità non esiste…questa cosa non riesco nemmeno a confutarla ( spero stia scherzando ) perchè se dovessi mettermi a risponderle mi sentirei un idiota io stesso…chiedo scusa.
      3) questo punto non l ho capito… spero non voglia sottoindere che se la terra fosse una sfera, superato l’equatore e andando verso il polo sud dovremmo sentirci a testa in giù…se era questo il senso del pensiero…laddove sia questo allora sono sicuro che lei è un bravissimo TROLL ^^

  5. Buongiorno ,desidero fare una domanda banale .
    Ipotizzando di creare un mezzo che mi tenga sospeso da terra con il corpo sempre nello stesso punto aereo di longitudine e latitudine , visto che la terra e piatta ,dovrei nel giro di 24 ore fare il giro del mondo e nel mentre vedere sotto di me la terra che scorre incrociando diversi luoghi ?

  6. Credo che se esistesse quel luogo ben fanno i governi a tenerlo segreto, in modo da conservare a pieno la sua natura incontaminata. Chissà potrebbe essere un luogo sicuro in cui poter far rinascere la razza umana in caso di catastrofi ecc. Spero non sia mai svelato.

  7. Solo una precisazione, l’isola Corsica sul modello sferico, non dovrebbe vedersi perchè a 200km verrebbe coperta dalla rotondità delle acque per circa 30 metri e non 3 km come scritto nell’ottimo articolo. Però si vede…

  8. Se la terra fosse piatta da un’alta montagna sarebbe possibile vedere più continenti utilizzando un potente cannocchiale (o telescopio). I terrapiattisti hanno fatto questa prova o non esistono strumenti così potenti?

  9. Ciao Paolo,
    vorrei fare delle semplici considerazioni:
    1-“Ammesso e non concesso che la temperatura antartica sia troppo proibitiva per i mezzi di terra, oggi con gli aerei moderni si potrebbe sorvolare la zona, eventualmente paracadutando degli scienziati che potrebbero studiare quella zona in tutta sicurezza e senza gli inconvenienti e i pericoli che c’erano negli anni ’50″
    Per quale motivo devi paracadutare gli scienziati quando i satelliti riescono a fotografare anche la macchina che hai sotto casa ? Giocando con Google Map fatta con le foto dei satelliti si vede che l’ Antartide è tutto ghiacciato e le terre scoperte da Byrd non esistono.

    2-” Per fare una prova è sufficiente andare in uno dei tanti motori di ricerca per prenotare i voli e inserire ad esempio “Città del Capo – Rio de Janeiro” o rotte simili. Non si troverà nessun volo diretto, ma si è costretti a improbabili scali al nord (nella maggior parte dei casi 2 scali) che dal punto di vista dell’economia di volo non hanno senso. In effetti è vero. Ho fatto diverse prove e non esiste quasi nessun volo diretto tra i due continenti. Ma è quel quasi che lascia nel dubbio.”

    Bisogna capire che per fare un volo intercontinentale con un aereo wide body necessitano notevoli investimenti. Se il volo non è remunerativo il volo non si fa. Ci si deve guadagnare di più di quanto il volo costa altrimenti il volo si fa in perdita. Quindi a meno che non intervengano fattori di finanziamento esterno tipo sovvenzioni statali il volo in perdita non è operato da nessuna compagnia aerea.

    Grazie

    • Satelliti? Hai mai visto la foto vera di un satellite? Non un foto shop…non esistono di queste foto, quelli meteorologici poi stanno in orbita geostazionaria…
      “il satellite geostazionario è un satellite che si trova in una orbita geostazionaria, cioè in posizione sempre costante, seguendo l’orbita terrestre, est-ovest, e sopra l’equatore”…..segue l’orbita terrestre?

      Per non parlare delle temperature…mai toccato il volante dell’auto lasciata sotto il Sole di Ferragosto qualche ora?… invece pare che i Sat. non risentano di questo calore pur orbitando nella Termosfera! Termosfera che viaggia ad una T di 1000°, si hai letto bene, 1000° Celsius, ma di che cavolo di materiali sono fatti? Non diciamo il Titiano per favore (che fonde a 1600°), gli impianti dentali sono fatti di Titanio puro e sono garantiti massimo 15 anni…se ti lavi bene i denti….

      Secondo Google ci sono in orbita 14000 satelliti…no dico mica bruscolini…14000 eppure non si scontrano mai, non cadono mai (ogni anno ci rifilano la solita stria di qualche caduta non si sa di cosa…) non si guastano mai!!!…non hanno bisogno di alcuna manutenzione…non subiscono le radiazioni cosmiche…vorrei essere fatto come un satellite!

      Se ti compri una macchina fotografica con Telzoom Canon 800mm f5.6l puoi fotografare un party degli alieni in qualche cratere Lunare ma…non si vedono i satelliti…non si riesce a fotografarne uno dico uno…

      E aggiungo, noi tutti abbiamo pagato miliardi di denaro per mandare un robottino su Marte…ma non gli è mai venuto in mente di mandarlo prima sulla Luna?…ma dico io, farai prima delle prove, lo farai girellare per tutta la Luna compreso il lato che non vediamo mai, potrebbe fare foto infinite e inviarle quasi in diretta…potrebbe osservare il movimento degli astri e farci vedere finalmente questa cazzo di rotazione terrestre e invece? lo hanno mandato a 58 milioni di km di distanza (furbi è..): è arrivato a destinazione, si è piazzato in orbita fissa, ha scelto il punto e il momento esatto e poi puff…il robottino è sceso giù, tutto questo da solo perché la distanza è troppa per comandi in remoto…roba da I.A. (Intelligenza Artificiale) che ancora però non è stata inventata…

      Sarebbe meglio non sapere per certi versi, credere alle favole e vivere nel mondo dei sogni…”Sa cosa le dico, che l’ignoranza è un bene…so che quando metterò in bocca questo pezzo di carne Matrix suggerì al mio cervello che è succosa e morbida…”Matrix

      Basta solo decidere di vedere le cose per quelle che sono…come hai fatto per i voli…non abbandonare il senso di dubbio che quella scoperta ti ha dato…”è la Domanda il nostro chiodo fisso…”Matrix

    • ai voli si deve assicurare più che la massima resa economica la MASSIMA sicurezza per i passeggeri…un eventuale scalo di emergenza al polo SUD sarebbe come decretare la morte di eventuali passeggeri ( freddo proibitivo, assenza di qualunque insediamento umano o quasi, difficoltà di soccorsi)…ecco perchè non ci sono voli diretti… ma voli con scali che vanno al nord ( quindi in posti più caldi e facili da raggiungere.
      allo stesso modo non ci sono voli diretti che passano sul polo nord ma tendo a fare scali più a sud.

  10. l’acqua all’equatore che viaggia a una velocità ( assoluta ) superiore di quella (sempre assoluta) ai poli o ai tropici non si mescola creando turbini come quando agiti una tazzina ( che poi non c’entra niente come esempio tuttavia ho capito cosa vuoi dire ) per lo stesso motivo per cui se viaggi, anche velocissimo in macchina così come in treno o in aereo e lasci cadere una pallina da una mano all’altra questa cade sulla mano di sotto e non finisce spiaccicata sul lunotto posteriore…inerzia, conservazione della quantità di moto.
    inoltre stiamo parlando di velocità lineare che cambia in modo assoluto, o quantomeno relativo ad un osservatore non posto sulla superficie del pianeta…la velocità angolare è sempre la stessa.
    è un po’ come se tu disegnassi una linea meridiana su di una pallina e la facessi ruotare sul suo asse verticale…pensi che la linea si deformerebbe?
    ancora: se fai percorrere al tuo braccio un arco molto veloce con perno la tua spalla…pensi che le tue ossa si spezzeranno perchè la testa dell’omero percorre molta meno strada di quelle del carpo? si, è vero, avverti una forza ma è la forza centripeta ( sempre dovuta al principio della conservazione della quantità di moto ( o dell’energia) all’inerzia e ad altre fesserie del genere…

  11. Ciao Paolo.
    L’articolo manca di una informazione importante :il trattato antartico che vieta di sorpassare il 60 parallelo sud. Tutto I paesi del mondo, anche quelli in guerra tra loro, sono sempre stati uniti nel dichiarare l Antartide zona protetta. Per loro tutto gli uomini si possono uccidere e far soffrire, si possono disboscare immense aree boschive e creare isole di plastica ma si deve assolutamente proteggere il branzino cileno. Questa è infatti la dichiarazione ufficiale per la recente scelta di limitare ancora di più l’accesso al polo sud.
    Il polo sud è dichiarato zona non militare e destinata solo ad uso scientifico ma stranamente è lo stesso pieno di militari “a difesa del branzino”
    Quindi non è che nessuno si è interessato, ma sono loro hanno completamente chiuso l’accesso.
    Non tutti quelli che hanno tentato di oltrepassare la linea sono tornati indietro x raccontarlo

  12. In realtà l’OASI è un’area piuttosto nota alla scienza… È parecchio estesa ma molto meno di ciò che risulta da questo articolo. Si chiama Bunger Oasis o Hill . Dal nome del pilota della spedizione di Byrd che atterrò per primo in uno dei laghi… L’area è una anomalia oggetto di studi pluriennali. La scienza non è attualmente in grado di dire in modo definitivo come mai non ci siano ghiacci… Ma non è stata affatto tenuta nascosta. E soprattutto misura secondo Wikipedia al massimo 950 kmq. Cioè un quadrato di poco più di TRENTA KM di LATO o 20 per 50 al massimo. NON TRE VOLTE la FRANCIA … Proprio secondo la relazione di Byrd pubblicata dal National Geografic, e linkata sotto.
    La cifra di 1.600.000 kmq è l’ammontare complessivo di NUOVI TERRITORI scoperti; tra cui c’è compresa anche l’OASI…

    https://en.m.wikipedia.org/wiki/Bunger_Hills

    Esistono foto e documenti . Tra cui la relazione N. Geografic
    http://www.siamcostumes.com/cutters_guides/pdf/1947-10.pdf (FOTO a pag. 25)

    E questo filmato del sorvolo e dell’atterraggio dell’idrovolante (di Bunger?)
    in uno dei laghi o in mare visto che non è un’area completamente interna ma si estende fino alla costa…
    https://youtu.be/cGtvXOvqYZg

  13. In realtà l’OASI è un’area piuttosto nota alla scienza… È parecchio estesa ma molto meno di ciò che risulta da questo articolo. Si chiama Bunger Oasis o Hill . Dal nome del pilota della spedizione di Byrd che atterrò per primo in uno dei laghi… L’area è una anomalia oggetto di studi pluriennali. La scienza non è attualmente in grado di dire in modo definitivo come mai non ci siano ghiacci… Ma non è stata affatto tenuta nascosta. E soprattutto misura secondo Wikipedia al massimo 950 kmq. Cioè un quadrato di poco più di TRENTA KM di LATO o 20 per 50 al massimo. NON TRE VOLTE la FRANCIA … Proprio secondo la relazione di Byrd pubblicata dal National Geografic, e linkata sotto.
    La cifra di 1.600.000 kmq è l’ammontare complessivo di NUOVI TERRITORI scoperti; tra cui c’è compresa anche l’OASI…

    https://en.m.wikipedia.org/wiki/Bunger_Hills

    Esistono foto e documenti . Tra cui la relazione N. Geografic
    http://www.siamcostumes.com/cutters_guides/pdf/1947-10.pdf (FOTO a pag. 25)

    E questo filmato del sorvolo e dell’atterraggio dell’idrovolante (di Bunger?)
    in uno dei laghi o in mare visto che non è un’area completamente interna ma si estende fino alla costa…
    https://youtu.be/cGtvXOvqYZg

    Poi c’è questo Segnaposto che vi manda al centro dell’oasi

    http://maps.google.com/?q=-66.255420,100.808623&hl=it&gl=it

  14. complimenti, articolo davvero profondo che non tutti sembrano aver capito visto che, come capita spesso, si sono divisi subito in pro e contro (terrapiatta) o si sono messi a fare le pulci al dito senza vedere la luna. l’unica strada è la propria ricerca di sè (spirituale) e non la ricerca di una verità o conoscenza assoluta che è irraggiungibile proprio perchè inesistente. sempre più persone e/o blogger stanno passando dal complottismo (comunque utile e che pratico anch’io senza eccessi) alla ricerca del senso della vita, ne sono molto felice

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here