Come affrontare le restrizioni del Coronavirus

Trasformiamo un limite, in una risorsa per il futuro

3

Ogni difficoltà che ci capita nella vita, arriva per una ragione, anche se dal punto di vista razionale non riusciamo a comprenderla. Il male, in generale, non è mai assoluto e fine a se stesso, ma serve a promuovere un bene maggiore. Ovviamente come affrontare il male, la difficoltà, e il dispiacere, dipende da noi.

L’obiettivo è trasformare il limite in risorsa (per usare le parole dello psicologo Nardone); occorre cioè far sì che, alla fine della difficoltà, se ne esca più forti, con delle capacità acquisite che possano migliorare la nostra vita al termine del periodo di prova.

Ecco quindi alcuni consigli per trasformare questa reclusione forzata (che è prevedibile non finisca affatto il 3 aprile, come hanno detto, ma si protragga ulteriormente) in un periodo da cui uscire trasformati, più forti, con esperienze e conoscenze in più che potremmo utilizzare quando torneremo alla vita di tutti i giorni.

Dato che avremo molto tempo da passare in casa, le opzioni sono diverse:

  • Recitare un mantra per molte ore al giorno. La recitazione di un mantra migliora lo stato di benessere generale e può trasformare questi giorni in un’esperienza straordinaria. Il paradosso è che recitare un mantra per molte ore al giorno vi farà sentire internamente molto più felici anche rispetto a quando eravate liberi di uscire, vivere normalmente, e interagire con gli altri. Nam Myoho Renge Kyo, Om, Om Nama Shivaya, Om Mani Padme Hum, sono solo alcuni dei più potenti mantra esistenti.
  • Imparare la meditazione. Imparare a meditare serve a migliorare lo stato di salute mentale, la sensazione di benessere e, soprattutto, rende possibile passare ore e ore senza fare assolutamente nulla, senza annoiarsi, ma trasformando l’esperienza del non far nulla in qualcosa di rivitalizzante.
  • Imparare il Karma Yoga. Il Karma Yoga (che altri chiamano anche tecnica della presenza mentale, o meditazione in movimento) altro non è che l’arte di trasformare le attività quotidiane in un’attività meditativa; con il controllo del respiro e della mente, in sostanza, si trasforma il cucinare, pulire casa, riparare oggetti, ecc., in una vera e propria meditazione.
  • Imparare qualcosa che vi serva al termine del periodo di reclusione forzata: una lingua straniera, una nuova materia, imparate a cucinare, a fare bricolage, studiate astrologia, i tarocchi, il pendolino, la kinesiologia; iscrivetevi a un corso di medicina naturale con esami on line, o a qualsiasi altra cosa vorreste imparare, che potrebbe trasformarsi in qualcosa da utilizzare poi al termine di questo periodo.
  • Fare ginnastica dentro casa; alcuni semplici esercizi di ginnastica potrete farli anche dentro casa (flessioni, addominali, e con un po’ di fantasia, se non avete dei manubri, potrete trasformare degli oggetti pesanti in manubri improvvisati per poter fare tutti gli esercizi di base per potenziare il fisico coi soli manubri).

 

Su youtube ormai esistono decine di tutorial sugli argomenti che vi abbiamo indicato come esempio.

Nel nostro caso, organizzeremo al più presto dei corsi on line (gratuiti) di Karma Yoga, meditazione e altro, che potrebbero essere utile a tutti, nonché, a breve astrologia e tarocchi (questi a pagamento, anche se terremo bassi i prezzi per venire incontro alle esigenze di chi non può permetterselo).

Per i corsi di cucina, ci sono i video di Carpeoro.

Cerchiamo quindi non solo di affrontare al meglio questo periodo di reclusione, ma di trasformarlo in qualcosa che ci arricchirà, per poter aumentare le nostre conoscenze e le nostre capacità. Per usare le parole di Louise Hay, dobbiamo far sì che questo periodo si trasformi nel più positivo e utile della nostra vita, perché è spesso da ciò che sembra una tragedia che arrivano le più grandi opportunità.

 

Per saperne di più sulla meditazione: https://petalidiloto.com/2017/04/la-meditazione-lo-strumento-spirituale.html

Per saperne di più sui mantra: https://petalidiloto.com/2017/04/i-mantra.html

 

 

3 Commenti

  1. Questo periodo si affronta con il più totale distacco.
    Non si dovrebbero coltivare assolutamente pensieri riguardo a disarmonie (la malattia non è che una disarmonia), ma come dice Paolo meditare e praticare tecniche di rilassamento (io non amp i mantra e mi dedico a tecniche sciamaniche), ogni attività va fatta con amore e presenza, anche preparare il minestrone o lavare il bucato.

    È ora di capire che è stata la coscienza collettiva a creare questa pandemia attraverso i poteri “forti”. In realtà creiamo anche quelli perché essendo inconsapevole l’umanità ha bisogno di creare qualcosa di esterno a cui addossare la colpa di ciò che di brutto accade nelle loro vite e nel mondo.
    Non a caso questo evento ha fatto calare la maschera creando diversi tipi di persone: I delatori, i furbi, gli empatici, gli attivisti, eccetera.
    Ed è un bene.
    Le maschere stanno facendo una ad una e pian piano i veli si alzano, ma solo per i veri consapevoli che tutto questo è un gioco, una illusione.

    Perché temere un virus inesistente e la morte, se sappiamo che la morte è illusione?
    Come dice il mio amico sciamano, noi facciamo che ciò che sentiamo di fare, al resto ci pensa l’universo.

    Ed è così. L’universo, se sappiamo parlare la sua lingua, vede e provvede.
    Questo tempo di calma e riposo va coltivato come un fiore raro e prezioso, riflettendo su noi stessi e sulla vita, prendendo finalmente decisioni rimandate in altri tempi che urgono essere prese.
    Tempo di fare spazio e pulizia in casa e mentali -io ho abbracciato il minimalismo un paio di anni fa, una figata galattica- di riconnettersi con il proprio spirito e capire che tutto che siamo lo creiamo. Indi per cui, ora di dare una bella ripulita ai chakra e alzare le vibrazioni, ne guadagneremo noi e il pianeta.

    E poi volete mettere il risparmio di benzina, gasolio, oggetti e abiti che di acquistano tanto per passare il tempo fuori casa e riempire vuoti illusori? E il cielo limpido e azzurro come non era da anni?

    I problemi e le tragedie sono tali solo per chi li vede e vive cone tali, io vedo opportunità per crescere ed evolvere.

    Buon periodo di raccoglimento a tutti!

  2. Ma in realtà in questa lista si è dimenticato il sacrosanto YOU PORN, ci chiudessero quello si che sarebbe la fine!

  3. Io vedo che i progressisti fanno sempre la loro comparsa in questi momenti. Approfittatene per crescere, per fare questo e fare quello, fare fare fare, poi meditate gente meditate, ma la meditazione è tutto il contrario del fare e disfare di continuo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here