Principi esoterici del funzionamento dei tarocchi

Perchè i tarocchi funzionano (e perchè no)

5
  1. Premessa. 2. Come funzionano. 3. Quando funzionano. 4. Le letture individuali. 5. Per finire

 

4. Le letture individuali

In realtà le carte dovrebbero essere utilizzate prevalentemente per sé stessi, come strumento di introspezione, meditazione e indagine.

Questo in teoria.

Nella pratica, dal momento che la maggior parte delle persone non è oggettiva rispetto ai propri consulti, il rischio è quello di alterare i risultati e vedere solo ciò che vogliamo vedere.

Il cartomante, quindi, è solo un aiuto per vedere ciò che dovremmo vedere da soli, e teoricamente dovrebbe essere uno strumento per capire ciò cui potremmo arrivare anche da soli e che, col tempo, dovremmo imparare a fare in autonomia.

Aggiungiamo che le carte servono a convogliare un’energia, una potenzialità (quella previsionale) che è insita in ciascuno. Non esistono veggenti e non veggenti; ogni persona avrebbe, in teoria, il dono di sentire le energie, ascoltare ciò che è attorno a sé, e fare previsioni.

Purtroppo queste facoltà, latenti in tutti noi, ci vengono castrate fin da piccoli da genitori che non sanno gestire questi fenomeni, e quindi perdiamo tali facoltà col tempo.

I tarocchi servono anche, quindi, a farci riacquistare quelle facoltà latenti che sono in ognuno di noi.

Paolo Franceschetti
Studioso di esoterismo, spiritualità. in particolare astrologia e tarocchi. Ha pubblicato il libro Sistema massonico e ordine della Rosa Rossa (3 vol.); Alla ricerca di Dio (dalle religioni alla spiritualità contemporanea). Ha creato il sito "Enciclopedia dei tarocchi", e il blog dedicato alla cura dei tumori "Non è questa la cura e tu lo sai". In passato docente di diritto, autore di libri in materia giuridica, esoterica, spirituale.

5 Commenti

  1. Una domanda Paolo: mi sono sempre chiesto, da Nostradamus in giù, a cosa serve conoscere il futuro se non lo si può modificare?

  2. Il futuro è modificabile, è in continuo cambiamento, anche quello che predicono le carte. Solo alcuni eventi non lo sono perché sono importanti per la realizzazione dell’ anima nello scopo che deve compiere, ma il come questi eventi da compiersi devono accadere lo decidiamo o determiniamo noi con le nostre azioni.
    Consiglio sempre di farsi leggere o leggere le carte rivolte sul tempo presente, cambia completamente approccio, si ricevono consigli preziosissimi per la crescita personale; leggendolo in questo modo, se c’è qualcosa da sapere sul futuro o sul passato uscirà da solo. A mio parere leggere al futuro potrebbe creare tensione e falsa aspettativa sul quando sta per compiersi quella determinata cosa. Ovviamente questo è il mio punto di vista e rispetto altre scelte, e penso che tutto serve.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here