David Icke

La teoria di David Icke sui Rettiliani: i potenti della Terra sono posseduti da entità non umane

7

Il giornalista e scrittore britannico David Icke è stato il primo, già negli anni ’90, a parlare di determinate tematiche considerate “complottiste”, facendo un lavoro eccezionale di divulgazione: ha scritto sui delitti rituali, sulla manipolazione dell’informazione, sugli alieni, sull’inganno globale, e su molto altro, in anticipo sui tempi e aprendo la strada ad altri ricercatori. Nonostante venga considerando con sufficienza non solo dal mainstream ma anche da una parte del mondo complottista, tutto quello che ha detto si è avverato. La sua teoria dei “Rettiliani” viene spesso ridicolizzata, ma in realtà Icke parla dei potenti della Terra che agiscono in modo predatorio e che sono a loro volta preda di entità non umane. Nel suo ultimo libro tradotto in italiano, “Schiavi di un sé fantasma”, pubblicato nel 2016, parla anche di eventuali epidemie programmate e diffuse allo scopo di rendere ancora più schiava l’umanità. Nella parte finale del libro parla di come ritrovare se stessi liberandosi dalle forze occulte che ci manipolano.

 

7 Commenti

  1. Tra l’altro, dato la quantità elevata di questo numero di persone, perchè sono molti , molti di più di quello che la gente pensa, riallacciandomi ai discorsi di icke su satanismo e cannibalismo, ci sarebbe da chiedersi dove un attività del genere, che….. dato il numero dei soggetti coinvolti , deve per forza essere a livelli elevati inimmaginabili…… dove possa aver luogo ? questo è un mistero, dato il numero immenso delle persone coinvolte se avvenisse solo nel mondo che comunemente conosciamo di superficie, li avrebbero già scoperti, è possibile che sottoterra ( anche in italia ) esista un mondo immenso parallelo dove avvengono queste cose ?

  2. questa è la storia reale di come sono andate le cose, la racconto per come son andate le cose, tanto non la pubblicano.

    Ho sempre avuto la passione per la fotografia, avevo 20 anni, facevo la quinta superiore e andammo in gita a Londra con tutta la classe, ne approfittai quindi per portarmi dietro la macchina fotografica per fare tante foto. Un pomeriggio decisi di andare in giro da solo per londra a fare foto da solo, uscito dall’albergo, mi sono incamminato per la città , preso metropolitana ecc ecc. fino a che ho camminato fino al parlamento di londra, proprio mentre arrivavo di fronte al cancello arrivava una lunga fila di politici su macchine di grossa cilindrata che entrarono dentro, decisi di fotografarli, tanto son personaggi pubblici, non dice niente nessuno, e così è stato . fino a che sparirono tutti, dentro al corridoio principale e io non vedevo più nessuno. fui trattenuto di fronte al cancello, non so per quale motivo, ma vi rimasi per qualche minuto, non so il motivo, come se ci fosse chissà cosa di così tanto interessante da fotografare, ma non sapevo cosa, a un certo punto , mi volto , ero proprio di fronte al corridoio principale, quando di fronte a me c’è una lucertola enorme… verde …. con una coda lunghissima, che mi guarda, non lo ho fotografato, cosa dovevo fare ? faceva una paura tremenda, me ne sono andato via allora, non sono neanche scappato di corsa, sono andato di fianco al parlamento, continuando con il mio proposito di fare foto, dicevo: speriamo che quella cosa la di fronte si cavi dalle balle e mi faccia almeno far foto alla fiancata……. una cosa che mi lascia perplessa a tuttoggi……….sta storia dei rettili è vera, assolutamente vera, chi fosse quell’individuo non lo so, ma era un mostro enorme, forse era particolare o di alto rango, non lo so, non saprei dire se siano tutti alla stessa maniera, ma la cosa era veramente paurosa…… molta gente non sa con che tipo di ” belle energie ” l’essere umano normale ha a che fare… la storia è vera…

  3. Ma alcune di queste entità rettiliane, sarebbero consapevoli di esserlo?
    I rettiliani di cui parla Icke, sarebbero gli Elohim di Biglino o si tratterebbe di due fazioni diverse e in contrasto?
    Perché supporre non abbiano empatia se umanoidi?
    Avrebbe potuto questa specie fondersi con quella umana e sviluppare tratti, appunto umani, come l’emotività, l’altruismo, ecc ecc?
    Stando a quanto detto non capirebbero l’amore ma il potere sì. Bramare la potenza non è comunque una forma di desiderio riconducibile in qualche modo ai sentimenti? Non credo di essermi spiegata bene.
    I rettili in natura sono animali solitari. Questi umanoidi invece salvaguarderebbero la loro specie non rivelandosi. Vivrebbero in comunità, eserciterebbero rituali magari nei sotterranei e così via. Perché allora sarebbero cattivi a prescindere?
    Un politico che dichiara guerra potrebbe anche trattarsi di un umano a tutti gli effetti senza scrupoli, invece di un rettiliano.
    Io davvero non ci capisco niente. Troppe informazioni che si smentiscono a vicenda.. 😩
    È un mondo assurdo e affascinante quello della controinformazione, ma a un certo punto, è come ritrovarsi a leggere tante fiabe. Si resta bloccati in un limbo finché non si crede più a niente.

    • non sono rettiliani che bramano la potenza sono sauroidi purosangue che usano l’amore degli ibridi rettiliani come mezzo per mantenere l’umano schiavo…… atrocità pazzesca, destinata a rimanere invisibile ……….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here